Articoli marcati con tag ‘tiro con l’arco’

Primi tiri del 2017 a Decimomannu per l’arco isolano

Primi tiri del 2017 per il tiro con l’arco sardo al Torneo Indoor Decimomanu, gara 18 metri organizzata dagli Arcieri Ichnos Assemini e svoltasi al palasport di via Eleonora d’Arborea.

Nell’arco olimpico senior vittoria all’ultima freccia di Mauro Pisola (Sardara, 550) davanti ad Andrea del Castello (Uras, 549) e Carlo Bertoni (4 Mori, 536) Fra le donne Maria Dolores Furesi (Corax, 548) ha avuto la meglio su Stefania Brundu (Portoscuso, 499) e Silvia Porcu (Sardara, 499). Fra i master affermazione di Roberto Meloni (Uras, 536) su Mario Parziale (4 Mori, 528) e Paolo Frau (Arcoristano, 521). Nel settore femminile Celestina Concas (Uras, 495) ha battuto Susanna Podda (Arcoristano, 493) e Fiorella Corsini (Uras, 447). Nella categoria allievi si è imposto Marzo Fozzi (Torres, 505) davanti al compagno di squadra Alessio Maresu (499) e Alessandro Pani (Ichnos, 498). Fra i ragazzi prima piazza per Alessandro Gilardi (Uras, 421) solo per maggior numero di tiri da 10 punti rispetto a Francesco Sanna (Ichnos, 421), terzo Daniele Monetto (Uras, 269). Nelle giovanissime gradino più alto del podio per Irene Riguer (4 Mori, 455) davanti al duo Ichnos Sara Farris (322) e Laura Murgia (294).

 Nell’arco compound senior podio tutto degli Arcieri Uras con Daniele Raffolini (585), Fabio Ibba (580) e Matteo Murgia (563). Fra i master Salvatore Curreli (Sardara, 565) ha superato Daniele Conti (Arcos, 556) e Ottavio Gallus (Villaspeciosa, 544). Fra gli junior Diego Portas (Ichnos, 569) ha vinto solo al fotofinish contro Luca Pinna (Portoscuso, 568) e Riccardo Aresti (Sardara, 552), negli allievi primo posto per Daniel Caddeo (Sardara, 541), precedendo Filippo Carrus (Uras, 535) e Fabio Marras (Mejlogu, 333).

Nell’arco nudo senior ha festeggiato Giorgio Capra (4 Mori, 516) davanti a Simone Pisola (Torres, Sardara, 509) e Giacomo Bandini (Uras, 489). Nel settore rosa Elga Etzi (Portoscuso, 480) ha tenuto a distanza Valeria Congiunti (Mejlogu, 462) e Monica Angius (Sardara, 443). Nei master netta supremazia di Corrado Prato (Ichnos, 519) su Giancarlo Corna (Uras, 485) e Valerio Provenzano (Uras, 448), fra le donne ancora un ex-aequo che ha premiato Carla Masala (Sardara, 422) per maggior precisione (7 tiri da 10 punti contro 5) nei confronti di Antonella Marongiu (Arcoristano, 422), terza Anna Maria Tatti (Arcoristano, 381). Nella categoria trionfo di Marco Zonca (Portoscuso, 482) che ha chiuso lontanissimo da Lorenzo Mameli (Ichnos, 409) e Emanuele Marrocu (Portoscuso, 387).

Condividi/Salva

Pino Spanu confermato alla presidenza della Fitarco

Il tiro con l’arco sardo si affaccia al nuovo quadriennio olimpico nel segno della continuità. Nell’assemblea elettiva svoltasi nei giorni scorsi a Barumini, nella sala conferenze dell’Ex Convento Cappuccini, La Fitarco Sardegna ha nominato il nuovo consiglio isolano, confermando come presidente regionale Pino Spanu, al suo secondo mandato. Qualche piccolo movimento invece si è registrato nel consiglio, con la confermata Roberta Sideri (Arcieri Uras) che è stata affiancata dai nuovi consiglieri Pietro Chia (Uras) e Stefano Cau (Arcieri del Mejlogu). Nuovo rappresentante degli atleti è Massimo Marrosu (Arco Club Portoscuso), che prende il posto di Carlo Bertoni, è stato nominato rappresentante dei tecnici. Confermato quindi quanto previsto alla vigilia, ma era facile, essendo sia Spanu che gli altri citati candidati unici per le rispettive cariche.

Nell’occasione sono stati premiati gli arcieri che negli anni 2015 e 2016 hanno conquistato un podio ai campionati italiani o internazionali. Questo l’elenco.

Carlo Bertoni, Giorgio Capra (4 Mori Cagliari), Daniele Raffolini, Ilaria Spanu, Alessio Ulzega, Filippo Carrus, Alessandro Corda, Fabio Ibba, Marta Leotardi, Carlotta Maccioni, Simone Maccioni, Cristiana Meloni, Eleonora Meloni (Arcieri Uras), Giulia Aru, Amanda Colaianni, Eric Esposito, Daniel Caddeo, Alessio Maresu, Viviana Spano, Marco Vigliani (Torres Sassari), Maria Francesca Razzato (Arcieri Galluresi Telti), Nicola Dessì, Emanuele Marrocu, Debora Pinna, Luca Pinna, Adriano Vespa, Marco Zonca (Arco Club Portoscuso), Valeria Congiunti, Noemi Delogu, Maria Silvia Falchi, Michelle Falchi, Francesca Seddaiu (Arcieri del Mejlogu Bonorva), Bernardo Palmas (Arcieri Oristano)

Condividi/Salva

4 Mori Cagliari davanti a tutti nell’8° Memorial Maurizio Salaris di tiro con l’arco

4 Mori Cagliari davanti a tutti nell’ottavo Memorial Maurizio Salaris di tiro con l’arco, gara 18 metri indoor organizzata dall’arco club Portoscuso e disputatasi proprio a Portoscuso nella palestra di via Asproni.

Andrea De Nisco e compagni si sono imposti infatti in sei gare individuali euna a squadre, precedendo i padroni di casa dell’arco club, arrivati a cinque vittorie individuali, e la Ichnos Assemini, fermatasi a quattro affermazioni individuali ed una a squadre.

Nell’arco olimpico senior vittoria di Andrea De Nisco (4 Mori, 544) davanti ad Andrea del Castello (Uras, 536) e Carlo Bertoni (4 Mori, 534). Fra le donne Susanna Podda (Arcoristano, 509) ha superato Stefania Brundu (Portoscuso, 467) e Sara Filia (4 Mori, 401). Fra i master Mario Parziale (4 Mori, 535) ha prevalso all’ultima freccia su Paolo Frau (Arcoristano, 534) e Roberto Meloni (Uras, 529). Nella categoria ragazzi, primo posto per Francesco Sanna (Ichnos, 452) davanti a Emanuele Marroccu (Portoscuso, 431) e Matteo Pes (Sarcopos, 301).

 Nell’arco compound senior affermazione di Fabio Ibba (Uras) con una prova ai limiti della perfezione, nella quale ha conquistato un bottino finale di 597 punti, precedendo il compagno di squadra Daniele Raffolini (582) e Alessio Lippi (Torres, 548). Fra i master Massimo Zedda (Nuragici, 515) l’ha avuta vinto al fotofinish nei confronti di Renzo Musu (Portoscuso, 514) e Davide Frau (Uras, 508).

 Nell’arco nudo senior gradino più alto del podio per Simone Pisola (Torres, 522), davanti a Giacomo Bandini (Uras, 517) e Corrado Prato (Ichnos, 488). Nei master Giorgio Capra (4 Mori, 506) ha tenuto a distanza Oriano Melis (Portoscuso, 484) e Piergiorgio Garavello (Villaspeciosa, 459).

Condividi/Salva

Torres in gran spolvero nel Torneo Città di Sassari di tiro con l’arco

Ancora la Torres davanti a tutti nel Torneo Città di Sassari 2016 di tiro con l’arco, gara 18 metri indoor, andata in nella palestra di via Rizzeddu.

Nell’arco olimpico senior tripletta della Torres con Marco Vigliani (551), Simone Pisola (542) e Mattia Mara (542), mentre fra le donne Maria Dolores Furesi (Corax, 525) ha superato la compagna di squadra Elisabetta Pischedda (487) ed Elisabetta Piras (Uras, 481). Fra i master vittoria di Paolo Casti (Uras, 522), davanti alla coppia sassarese, formata da Pasquale Monni (517) e Gavino Soggia (509). Nella categoria junior Stefano Decandia (Terranoa, 530) ha avuto la meglio su Enrico Zoroddu (Galluresi, 478) e Paolo Dessì (Torres, 475). Negli allievi primo posto per Alessandro Pani (Ichnos, 502), seguito da Federico Piano (Torres, 494) e Francesco Carlino (Terranoa, 484). Fra i ragazzi un altro podio tutto torresino con Marco Fozzi (532), Alessio Maresu (474) e Lanfranco Secchi (453), nei giovanissimi Ajeeb Medda (Uras, 496) ha superato Fabio Figus (Torres, 400) e Matteo Melis (della Quercia, 390).

Nell’arco compound senior affermazione per l’azzurro Fabio Ibba (Uras, 580) davanti al “collega” Matteo Murgia (571) e Roberto Arru (Terranoa, 562), mentre fra le donne Pietrina Ticca (Arcos, 537) l’ha spuntata contro Manuela Aru (Torres, 505) e Patrizia Farci (Terranoa, 467). Nei master gradino più alto del podio per Graziano Carta (Torre Rossa, 565) davanti a Enrico Bianco (della Quercia, 564) e Paolo Poddighe (Torres, 553). Fra gli allievi Luca Pinna (Portoscuso, 566) si è imposto su Filippo Carrus (Uras, 550) e Daniel Caddeo (Torres, 518).

Nell’arco nudo senior Giacomo Bandini (Uras, 544) ha vinto con largo margine nei confronti di Antonio Cau (Mejlogu, 467) e Marco Cau (Mejlogu, 441). In campo femminile Elga Etzi (Portoscuso, 518) ha fatto lo stesso contro Amanda Colaianni (Torres, 486) e Valeria Congiunti (Mejlogu, 485). Nella categoria master prima posizione per Giorgio Capra (4 Mori, 498) precedendo Pietro Guazzo (Torres, 489) e Carlo Preti (Mejlogu, 472). Nel settore rosa Carla Masala (Torres, 409) ha superato Marzia Mannai (della Quercia, 368). Nei ragazzi infine vittoria di Matteo Casu (Mejlogu, 420) davanti a Nicola Dessì (Portoscuso, 241), e in campo femminile di Maria Chessa (Torres, 308) su Noemi Delogu (Mejlogu, 271).

Condividi/Salva

Torres sugli scudi nel sesto Trofeo della Sardegna centrale di tiro con l’arco

Torres sugli scudi nel sesto Trofeo della Sardegna centrale – Città di Bortigali di tiro con l’arco, gara 18 metri indoor disputatasi nella palestra comunale. I sassaresi si sono aggiudicati quattro gare individuali e tre a squadre, precedendo gli Arcieri Uras (cinque vittorie individuali) e Ichnos Assemini (quiattro).

Nell’arco olimpico senior, vittoria di Andrea De Nisco (4 Mori, 552) che ha superato Mattia Mara (Torres, 544). Fra le donne Maria Dolores Furesi (Corax, 545) ha staccato nettamente Susanna Podda (Arcoristano, 494). Nei master prima piazza per Sergio Gilardi (Uras, 519) davanti a Andrea Pinna (4 Mori, 507), fra gli allievi Alessandro Pani (Ichnos, 513) ha superato Federico Piano (Torres, 463). Nei ragazzi tripletta della Torres con Marco Fozzi (528), Lanfranco Secchi (456) e Alessio Maresu (440). Fra i giovanissimi Alessio Marino (Torres, 414) ha avuto la meglio su Matteo Melis (della Quercia, 400).

Nell’arco compound senior, nuova vittoria di Fabio Ibba (Uras, 588) davanti a Simone Pisola (Torres, 565), fra i master Daniele Conti (Arcos, 555) si è imposto su Elio Finotto (della Quercia, 545), negli allievi Filippo Carrus (Uras, 553) ha lasciato molto indietro Salvatore Milia (Torres, 460).

Nell’arco nudo senior Giacomo Bandini (Uras, 523) ha su Marco Serra (Arcos, 487), in campo femminile Valeria Congiunti (Mejlogu, 513) ha festeggiato davanti ad Amanda Colaianni (Torres, 487). Nei master Carlo Preti (Mejlogu, 446) ha preceduto Marco Falchi (Mejlogu, 443), fra le donne primo gradino del podio per Giulia Piras (della Quercia, 421), seguita da Marzia Mannai (della Quercia, 412). Fra le ragazze ha festeggiato Maria Chessa (Torres, 309) superando Maria Francesca Razzato (Galluresi, 302).

Condividi/Salva

Argento a squadre per Fabio Ibba ai Campionati Mondiali di tiro con l’arco specialità campagna

Il sardo Fabio Ibba è tornato a casa con una medaglia d’argento a squadre e un decimo posto individuale dai campionati mondiali di tiro con l’arco, specialità campagna, che si sono svolti nei giorni scorsi a Dublino, in Irlanda. fabio-ibba-dublino

 “Un’esperienza bellissima in un posto stupendo – sono state le sue prime parole a commento della gara – in più è arrivato anche un podio, quindi penso proprio che meglio di così non sarebbe potuta andare”.

 Il tiratore degli Arcieri Uras, al suo esordio in nazionale maggiore dopo alcune presenze nelle selezioni giovanili, ha conquistato uno splendido secondo posto nella competizione a squadre assieme ai suoi compagni in azzurro Giuseppe Seimandi e Marco Morello, cedendo solamente in finale agli Stati Uniti d’America per 63-50. Nella gara individuale invece ha superato brillantemente la prima fase di qualificazione classificandosi al decimo posto con un bottino di 796 punti, conquistandone 402 nella prima prova e 394 nella seconda, mentre è stato eliminato nel primo turno ad eliminazione diretta con 202 punti, uno solo in meno dell’ottavo posto, l’ultimo valido per eccedere ai quarti di finale della manifestazione.Mi ha dato fastidio perché ho sbagliato una freccia – spiega Ibba – e a quei livelli gli errori si pagano”.

Rimarrà comunque un 2016 da incorniciare per lui, dove sono arrivati il terzo titolo tricolore, laureandosi campione assoluto ai campionati italiani di tiro di campagna di Pinerolo, la vittoria al Gran Prix di campagna a Colle di Nava, e la prima convocazione nell’Italia senior. I suoi prossimi obiettivi sono adesso i campionati italiani edizione 2017, che partiranno da febbraio, mentre in campo internazionale a marzo ci sono in programma i campionati europei indoor.

Condividi/Salva

Poca gloria per gli arcieri sardi al Trofeo CONI

E’ stato il Tanka Village di Villasimius ad ospitare, nei giorni scorsi le finali nazionali del Trofeo Coni di tiro con l’arco, organizzate dal comitato regionale della Fitarco. andrea decandia 2

Dopo le qualifiche sono partite due serie di gironi all’italiana, che hanno decretato le semifinaliste. In campo maschile gli arcieri Santo Stefano hanno vinto allo shoot of lo scontro con gli arcieri Campani, e gli arcieri della Cupa hanno battuto gli arcieri del Forte per 5-1. Nella finale gli arcieri della Cupa hanno dato il bis per 5-1 contro gli arcieri Santo Stefano conquistando l’oro, e gli arcieri del Forte hanno superato gli arcieri Campani 5-3 centrando il bronzo. Fra le donne in semifinale la compagnia d’Archi ha battuto gli arcieri Orione per 6-0, e gli arcieri del Doge si sono imposti per 6-0 sull’Arco Club Serro. Nella finale per l’oro la compagnia d’Archi ha vinto 6-2 con gli arcieri del Doge e nella finalina gli Arcieri Orione prevalso per 5-1 sull’ Arco Club Serro. Nel mixed team per regioni con scontri diretti a vincere l’oro è stato il Veneto, che ha battuto la Puglia. Bronzo alla Campania che ha superato la Basilicata.

 Nella classifica a squadre, vinta dal Veneto davanti a Emilia Romagna e Puglia, la Sardegna si è piazzata quindicesima, dietro alla Liguria e davanti alle Marche.

Condividi/Salva

Ottimi risultati per gli arcieri sardi ai Campionati Italiani targa

Festeggia la pattuglia dei tiratori sardi che ha preso parte alla 55esima edizione dei campionati italiani di tiro con l’arco, specialità targa, che sono andati in scena nello scorso fine settimana a Monte Argentario, in provincia di Grosseto.luca-pinna

In campo giovanile ha potuto festeggiare Luca Pinna dell’Arco Club Portoscuso, che ha conquistato la medaglia d’argento nell’arco compound allievi, con un bottino di 664 punti, condividendo il podio con Giovanni Abbati (Perugia, 677) e Alex Boggiato (Collegno, 656). Meno fortunata la partecipazione nella stessa categoria di Filippo Carrus degli Arcieri Uras, arrivato nono con 608 punti, mentre nell’arco olimpico junior Debora Pinna, anche lei da Portoscuso, si è classifica undicesima mettendo a segno 575 punti. Nelle gare a squadre è arrivato un secondo posto per gli Arcieri Uras (Filippo Carrus, Simone Maccioni ed Alessio Ulzega) nell’arco compound allievi con 1.303 punti dietro ai vincitori Arcieri Kappa Kosmos Rovereto con 1.619.

 Tra i “grandi”, nell’arco compound, pioggia di medaglie per Antonio Carminio e Viviana Spano, sassaresi ma tesserati con gli Arcieri Torrevecchia Roma. Carminio, arrivato nono nella gara individuale non 668 punti, è saluto sul gradino più alto del podio a squadre assieme ai suoi compagni di squadra Carlo Bernardini e Jacopo Polidori sia nella gara di classe senior con 2.017 punti sia in quella assoluta, grazie alla vittoria in finale sugli Arcieri Kappa Kosmos Rovereto per 215-213. E altrettanto ha fatto la Spano, anche lei nona a livello individuale con 627 punti, aggiudicandosi la competizione a squadre di classe senior con Anastasia Anastasio e Marcella Perciballi con 1.880 punti, e poi dando il bis in quella assoluta, battendo gli Arcieri Tre Torri per 203-198.

Condividi/Salva

Otto arcieri sardi in gara ai Campionati Italiani Targa

Ci saranno anche otto atleti alla 55esima edizione dei campionato italiani targa di tiro con l’arco, che vanno in scena da domani fino a domenica nel Polo Club del Monte Argentario, in provincia di Grosseto.luca-pinna

In primo piano i giovani, con Luca Pinna dell’Arco Club Portoscuso che scenderà in campo nell’arco compound, categoria allievi, mentre la sua compagna di squadra Debora Pinna sarà impegnata nell’arco olimpico, categoria junior. L’unica squadra in lizza sarà quella degli Arcieri Uras, formata da Filippo Carrus, Simone Maccioni ed Alessio Ulzega, che parteciperà alla gara allievi dell’arco compound. In campo anche due tiratori senior, Antonio Carminio e Viviana Spano, entrambi sassaresi ma tesserati per gli Arcieri Torrevecchia Roma, che nutrono diverse ambizioni nell’arco compound.

Il parterre si annuncia particolarmente qualificato, dato che ai nastri di partenza ci saranno quasi seicento atleti in rappresentanza di 161 società di ogni parte d’Italia, fra i quali quelli della nazionale che hanno partecipato ad agosto ai Giochi Olimpici.

Il nutrito programma prevede domani la cerimonia di apertura, poi dalle 9,00 inizieranno le gare che assegneranno i titoli italiani delle classi giovanili di arco olimpico ragazzi e allievi. Dalle 13,30 verranno invece assegnati i tricolori giovanili del compound e quelli junior, senior e master, sempre al termine delle 72 frecce di ranking round. Successivamente, dalle ore 17.45, si disputeranno i match delle squadre miste giovanili di entrambe le divisioni, semifinali e finali per bronzo e oro.

Sabato dalle 9,00 alle 12,00 le frecce di qualifica dell’arco olimpico delle classi juniores, senior e master che assegneranno i titoli di classe. Dalle 13,30 si svolgeranno prima le semifinali e finali per il bronzo a squadre miste e successivamente eliminatorie, semifinali e finali per il bronzo della competizione a squadre.

Domenica infine si comincerà alle 10,15 con le finali oro del compound mixed team e del compound a squadre, che verranno seguite dalle finali bronzo e oro individuali sempre del compound. Dalle 14.00 infine il via alle finali per il tricolore assoluto mixed team, squadre e individuale arco olimpico, che verranno seguite dal saluto delle autorità e dalla cerimonia di premiazione.

Condividi/Salva

A Uras è andata in archivio la stagione arcieristica all’aperto

E’ andata in archivio la stagione arcieristica all’aperto in Sardegna con la gara dedicata alla specialità 3D su 24 piazzole, andata in scena ad Uras, in via Eleonora. giacomo-bandini

Nell’arco nudo senior vittoria per Giacomo Bandini che, con un bottino finale di 468 punti, ha concluso con un buon margine di vantaggio su Giorgio Capra (4 Mori, 419) e Piergiorgio Garavello (Villaspeciosa, 410), mentre fra le donne Nevianda Steri (Uras, 328) ha avuto la meglio nei confronti di Roberta Cabiddu (Ichnos, 307) e Paoletta Gallus (Villaspeciosa, 243). Fra gli junior affermazione netta per Lorenzo Mameli (Ichnos, 332) davanti a Ivano Peddis (Uras, 261) ed Emanuele Ari (Annuagras, 172). In campo femminile podio occupato interamente dagli Arcieri Uras, con Eleonora Meloni (309), che ha preceduto Marta Leotardi (249) ed Aurora Concu (111). Nel Long Bow senior  ha festeggiato Ignazio Erdas (Annuagras, 348) davanti al compagno di squadra Ignazio Tiana (326) ed a Paolo Leotardi (Uras, 303).

Nelle gare a squadre dominio assoluto dei padroni di casa, che si sono aggiudicate tutte e tre le competizioni, nelle categoria senior maschile e junior sia maschile che femminile.

 Questi tutti i vincitori. Arco istintivo senior: Bernardo Palmas (Arcoristano, 406). Junior: Simone Piras (Annuagras, 231). Femminile: Sara Piras (Annuagras, 177). Arco compound senior: Daniele Raffolini (Uras, 479). Junior: Filippo Carrus (Uras, 388). Femminile: Ilaria Spanu (Uras, 418). Arco nudo senior: Giacomo Bandini (Uras, 468). Femminile: Nevianda Steri (Uras, 328). Junior: Lorenzo Mameli (Ichnos, 332). Femminile: Eleonora Meloni (Uras, 309). Long Bow senior: Ignazio Erdas (Annuangras, 348). Junior: Samuele Montis, (Uras, 132). Femminile: Carlotta Maccioni (Uras, 107).

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it