Articoli marcati con tag ‘scinà palermo’

Lo Schenna è la terza squadra promossa in serie A

La terza squadra promossa in serie A, dopo Mestrino e Teramo, è lo Schenna che, nella mattinata odierna, ha sconfitto con il punteggio di 28 a 24 lo Scinà Palermo in  quello che era un vero e proprio spareggio promozione.

Il Mestrino  ha vinto per 30 a 20 lo scontro al vertice con le abruzzesi e ha chiuso la poule promozione in prima posizione.  Nella prima mattinata, il Bruneck, che ieri aveva perso ai rigori contro le venete, aveva sconfitto per 28 a 22 il Carnago, che chiude così la sue esperienza con zero punti all’attivo.

Condividi/Salva

Saranno Scinà Palermo e Schenna a contendersi la terza promozione nella massima serie

Al termine della seconda giornata di gare della fase finale della Seconda Divisione di pallamano femminile resta da definire Scinàsolo il nome della squadra che accompagnerà Mestrino e Teramo nella massima serie.

A contendersi l’ultimo posto utile saranno lo Scinà Palermo, vittorioso nel quarto turno per 24 a 17 sulla Virtus Carnago e lo Schenna, sconfitto per 29 a 22 dal Teramo. Domani mattina, alle ore 10:30, le due compagini si affronteranno in quello che sarà un vero e proprio spareggio promozione.

Condividi/Salva

2^ Divisione Pallamano Femminile: esordio positivo per Mestrino, Teramo e Schenna

Ha preso il via, nella mattinata odierna, la fase finale del Campionato di Seconda Divisione di pallamano femminile: ad Sara_Marchionniaprire le danze, in quel di Città Sant’Angelo, sono state le due compagini altoatesine: Bruneck e Schenna, già rivali per l’intera stagione nel girone B. I due precedenti avevano sorriso al Bruneck, che oggi, invece, ha ceduto l’intera posta in palio alle rivali, vittoriose con il punteggio di 28 a 33.

Pronostici rispettati nelle altre due sfide: il Mestrino ha letteralmente travolto la Virtus Carnago (27 a 13), mentre il Teramo si è imposto sullo Scinà con il punteggio di 31 a 23.

Il tour de force continuerà alle 16:30, quando inizierà il secondo round di gare con la sfida Schenna – Virtus Carnago. Alle 18 sarà la volta della sfida tra Teramo e Brunech. Poi, alle 19:30, Mestrino e Scinà Palermo chiuderanno il programma della prima giornata di gare.

Condividi/Salva

Lo Scinà Palermo vince lo spareggio col Badolato e si qualifica per la poule promozione di Chieti

Non sono mancate le emozioni al Pala Botteghelle di Reggio Calabria, dove si è disputato lo spareggio tra lo Scinà Palermo e il Meta 2 di Badolato, risspettamente vincitrici del girone siciliano e calabrese della Seconda Divisione di pallamano femminile.Scinà

Ad imporsi, al termine di una gara giocata su buoni ritmi, sono state le ragazze guidate dal duo Cardaci – Di Dio che, grazie al successo per 44 a 37, ottengono il pass per la poule promozione, in programma al Santa Filomena di Chieti dal 1° al 3 maggio prossimi.

Come si evince dal punteggio, le due squadre hanno badato principalmente al gioco d’attacco, mentre le difese sono apparse, il più delle volte, abbastanza ballerine.

Complice la giornata di scarsa vena del portiere Giulia Nangano, ben sostituita in alcuni frangenti da Martina Pipitone, le palermitane, visibilmente emozionate, hanno disputato una gara dai due volti, puntando tutto  sul ritmo in una giornata in cui la difesa è sembrata smarrita, dato che  due giocatrici del calibro di Miriam Raccuglia e Marilisa Sardisco, di solito due baluardi insuperabili a questi livelli,  hanno palesato qualche difficoltà di troppo davanti alle incursioni offensive di Anna Negoi e Nadia Carofalo.

Le cose, per la formazione siciliana, sono andate decisamente meglio in attacco, dove il duo composto da Federica Raccuglia e Victoria Romeo ha letteralmente trascinato la squadra, realizzando diverse reti in prima e seconda fase. Positive sono state anche le prestazioni di Manuela Dall’Orzo, che ha chiuso con 4 reti su 4 tiri, e dell’ultima arrivata Marina Micciulla, che ha dato verve a tutto il gruppo con la sua velocità e con una tecnica non scalfita da un anno di stop.

Per quel che riguarda l’andamento della sfida, il primo tempo si è chiuso con le calabresi in vantaggio di un solo punto (21 a 20). Nella ripresa, invece, si è visto in campo un altro Scinà: le palermitane, dopo cinque minuti, hanno piazzato il break decisivo, portandosi sul + 7 e difendendo il vantaggio fino al termine di una contesa, caratterizzato da correttezza e spirito sportivo nonostante l’importanza della posta in palio.

Siamo soddisfatti per il  risultato, un po’ meno per la prestazione – ha dichiarato il Presidente dello Scinà, Matteo Palazzolo -. Le ragazze, nelle ultime settimane, hanno lavorato tanto dal punto di vista fisico e la tenuta in campo è stata ottimale. Purtroppo l’emozione e la giornata non ottimale di alcune atlete fondamentali non ci hanno permesso di giocare con maggiore serenità“”.  Sulla stessa lunghezza d’onda il commento di Silvia Di Dio: “Sappiamo e possiamo fare meglio. La squadra ha fatto una partita eccezionale in attacco, riuscendo a concretizzare quasi sempre l’enorme mole di gioco costruita sia in velocità sia a difesa schierata, mentre in difesa siamo stati sottotono e con il Prof. Cardaci, nei prossimi giorni, dovremo pensare a migliorare soprattutto quest’aspetto

 

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it