Articoli marcati con tag ‘sant’andrea gonnesa’

Serie C pallavolo femminile: il girone di andata si chiude senza sorprese

Tutto secondo copione nell’ultimo turno del girone di andata della serie C di pallavolo femminile: la capolista Gymnasium Uta ha confermato la propria imbattibilità, imponendosi in tre set (18 – 25/12 – 25/15 – 25) sul campo della San Paolo Cagliari.Ariete

Al giro di boa, le ragazze di Matteo Gramignano possono già vantare un margine di vantaggio di sette lunghezze sulla coppia inseguitrice, formata da Tespiense Quartu e Ariete Oristano: le quartesi hanno osservato un turno di riposo, mentre le oristanesi hanno superato con un netto 0 a 3 (14 – 25/18 – 25/16 – 25) la cenerentola del campionato, la Scuola Volley Solki.

Tengono il passo Alfieri Cagliari e Selargius ’85, formazioni che occupano, rispettivamente, il quarto e il quinto posto della graduatoria, posizioni che garantiscono l’accesso alla seconda fase. Le cagliaritane hanno interrotto la serie vincente dell’Antes Ogliastra Volley, superata con il punteggio di 0 a 3 (17 – 25/20 – 25/19 – 25), mentre le selargine hanno regolato, sempre in tre set (25 – 21/25 – 15/25 – 17), la Pallavolo Olbia.

Al termine di una sfida combattuta, come si evince dai parziali (24 – 26/25 – 27/29 – 31), il Sorso, che punta a conquistare un posto nei play off,  ha avuto ragione del Garibaldi La Maddalena, formazione che, pur navigando nei bassifondi della classifica, sta palesando, con il passare delle giornate, notevoli miglioramenti. Nulla da fare, invece, per l’Orion Sassari, che, nonostante una prova coraggiosa, ha dovuto cedere l’intera posta in palio alla Sant’Andrea Gonnesa, vittoriosa con il punteggio di 1 a 3 (14 – 25/25 – 21/22 – 25/24 – 26).

Condividi/Salva

Si gioca la settima giornata della serie C di pallavolo femminile:sfide d’alta quota a Uta e Oristano, l’Orion riceverà la visita del Garibaldi La Maddalena

Domani, sabato 28 novembre, andrà in scena la settima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, il cui programma prevede alcune sfide interessanti, a partire dall’incontro che vedrà opposte la capolista Gymnasum Uta, che andrà alla caccia del settimo successo consecutivo, e la Sant’Andrea Gonnesa, compagine che punta a conquistare un posto nei play off. La gara avrà inizio alle ore 18, si giocherà presso la Palestra sita in via Argiolas Manna.Sorso

Promette spettacolo anche lo scontro diretto tra Ariete Oristano e Sorso, formazioni che navigano nelle zone nobili della graduatoria, che si affronteranno alle ore 18 presso la Palestra Tharros di via Pira.

Impegno agevole, almeno sulla carta, per la Tespiense Quartu, che riceverà la visita dell’Antes Ogliastra Volley (ore 17:30, Pal. via Malipiero, trav. via Turati).

L’Orion cercherù punti importanti in chiave salvezza contro il Garibaldi La Maddalena (ore 18, Palestra Scuole Medie n°12, via Togliatti). In programma anche le sfide: San Paolo Cagliari – Pallavolo Olbia (ore 17, Pal. Oratorio San Paolo, Piazza Giovanni XXIII) e Scuola Volley Solki – Selargius ’85 (ore 19:30, Palestra Lungomare Sant’Antioco). Riposa la Pallavolo Alfieri.

Condividi/Salva

Lo scontro al vertice tra Sant’Andrea Gonnesa e Sorso sarà il piatto forte della quarta giornata della serie C di pallavolo femminile

Sarà lo scontro al vertice tra Sant’Amdrea Gonnesa e Sorso il piatto forte della quarta giornata della serie C di pallavolo femminile, in programma per domani sabato 7 novembre. La sfida tra le due compagini, entrambe imbattute e distanziate di un solo punto, andrà in scena alle ore 17 presso la Palestra Comunale di via Asproni.Sorso

L’altra capolista, la Gymnasium Uta, cercherà di allungare la serie di risultati utili in casa dell’Alfieri Cagliari (ore 16:30, Pal. Casa di riposo Vittorio Emanuele Terramaini – via Valerio Pisano 10).

Secondo impegno esterno consecutivo per l’Orion, attesa da un’altra sfida ostica sul campo del Selargius ’85 (ore 20, Palestra Scolastica, via Parigi).

La Tespiense Quartu e l’Ariete Oristano proveranno a tenere il passo delle battistrada dopo aver inanellato due successi nelle due precedenti giornate: le biancoverdi giocheranno in casa della Scuola Volley Solki (ore 19:30, Palestra Lungomare), mentre le oristanesi saranno impegnate a Tortolì contro l’Antes Ogliastra (ore 17, Pal. Itc, via Santa Chiara).

In palio punti salvezza nella sfida tra Garibaldi La Maddalena e San Paolo Cagliari (ore 18:30, Palazzetto via Lamarmora). Riposa la Pallavolo Olbia.

Condividi/Salva

Giocata la seconda giornata della serie C di pallavolo femminile: Gymnasium Uta e Sant’Andrea Gonnesa in testa a punteggio pieno

In testa alla classifica della serie C di pallavolo femminile, dopo due giornate, ci sono solo due squadre: Gymnasium Uta e  Sant’Andrea Gonnesa. Pallavolo Olbia

Le ragazze di Matteo Gramignano, tra le principali favorite per il salto di categoria, hanno regolato con un netto 0 a 3 (9 – 25/14 – 25/18 – 25) la Scuola Volley Solki. Più faticoso il successo delle gonnesine, che si sono imposte con il punteggio di 1 a 3 (24 – 26/22 – 25/25 – 18/18 – 25). in casa dell’Antes Ogliastra Volley.

Uno degli incontri più attesi del secondo turno era quello che vedeva opposte Selargius ’85 e Sorso, due formazioni che ambiscono a conquistare un posto nei play off.

La partita, vinta al tie break (26 – 24/24 – 26/25 – 23/18 – 25) dalle romangine, è stata, seppur non pregevole dal punto di vista tecnico, godibile ed  equilibrata, come ben si può evincere dai parziali dei set, combattuti e tirati fino alla fine.

Non sono andate bene le cose, invece, per le giovanissime atlete dell’Orion, sconfitte davanti al pubblico amico dall’Ariete Oristano.Nel primo set,  le ragazze allenate da Alberto Baldereschi sono partite col piedo giusto, portandosi sul 5 a 3, grazie a una difesa attenta e agli attacchi di Valeria Gagliardi. Le oristanesi, trascinate da Soppelsa, si sono portate subito in scia e, favorite da alcuni errori di inesperienza delle sassaresi, sono riuscite a chiudere ad aggiudicarsi la frazione con il punteggio di 21 a 25

Anche nelle fasi iniziale del secondo parziale, l’Orion si è portata avanti nel punteggio (9 a 6), ma non è riuscita ad esprimersi con continuità, soprattutto in battuta,  permettendo così a Silvia Figus e compagne di ribaltare la situazione e prendere così un buon margine di vantaggio. Sul 18 a 23, le orioncine hanno avuto un’ottima reazione di orgoglio, ma nelle fasi topiche della contesa hanno pagato a caro prezzo alcune ingenuità, cedendo ai vantaggi (24 a 26) alle rivali, che hanno poi chiuso i conti nel terzo parziale, vinto agevolmente per 15 a 25.

Prime vittorie stagionali per Tespiense e Alfieri: le quartesi, nonostante i tanti errori in battuta,  hanno sconfitto in quattro set la San Paolo Cagliari (23 – 25/25 – 16/25 – 23/25 – 22), mentre le alfierine hanno regolato con un netto 3 a o (25 – 14/25 – 18/25 – 21) la Pallavolo Olbia.

Visto e considerato che loro potevano considerare sull’apporto di due ragazze della B e che noi avevamo una giocatrice infortunata in panchina, possiamo dire che, nonostante la sconfitta, le cose non sono andate così male – ha dichiarato Cristina Paone, punto di forza della compagine olbiese -. Di certo potevamo fare meglio, ma loro hanno approcciato meglio la gara. Noi, invece, siamo partite tese e spaventate. Dal secondo set in poi abbiamo migliorato il livello del nostro gioco e abbiamo dato tutto quello che avevamo, ma non è bastato. Siamo ancora indietro fisicamente. Abbiamo la panchina un po’ corta. Possiamo essere contente di come abbiamo reagito. Il campionato è ancora lungo”.

Ha riposato il Garibaldi La Maddalena.

 

Condividi/Salva

La Janas vince in tre set col Sant’Andrea Gonnesa, la finale dei play off sarà una questione tutta quartese

La finale dei play off della serie C di pallavolo femminile sarà una questione tutta quartese: dopo la Tespiense, anche la Janas ha ottenuto il pass per l’ultimo atto della stagione, da giocarsi al meglio delle tre gare, grazie al successo in tre set contro il Sant’Andrea Gonnesa, vera e propria rivelazione del campionato.

I primi due set hanno avuto un andamento simile, con i due sestetti che hanno lottato punto a punto. Tanti gli errori, soprattutto nelle fasi iniziali, a causa del nervosismo e della tensione per l’importanza della posta in palio. A differenza delle precedenti uscite, comunque, la Janas è riuscita a subire meno in ricezione e ha portato a casa entrambe le frazioni con i punteggi di 25 a 23 e 25 a 20.

Nel terzo set, le quartesi hanno aggredito le avversarie , grazie a due efficaci turni di battuta di Michela Lebiu e Barbara Meloni, e hanno preso subito un buon margine di vantaggio (8 a 2), per poi allungare fino al + 10 (14 a 4).

Quando i giochi sembravano fatti, le ragazze di Loris Cocco hanno dato il tutto per tutto, forzando in attacco e al servizio, e hanno eroso gran parte dello svantaggio (18 a 17). Ma nel momento più importante, la Janas ha piazzato l’allungo decisivo, chiudendo sul 25 a 20…e domani sarà già tempo di finalissima.

 

Condividi/Salva

Tutto pronto per le semifinali dei play off della serie C di pallavolo femminile: le due sfide presentate dal tecnico della Castellanese, Antonio Fiori

Tutto pronto per le semifinali dei play off della serie C di pallavolo femminile: ad aprire le danze, nella serata di domani, saranno Tespiense Quartu e Alfieri Cagliari, il giorno successivo toccherà a Janas Quartu e Sant’Andrea Gonnesa, per la seconda di due sfide senza appello, che si preannunciano equilibrate ed avvincenti, in virtù di quanto mostrato dalle quattro compagini nell’arco di tutta la stagione. Le due vincenti si affronteranno nella finalissima, al meglio delle tre gare, che determinerà il nome della squadra che festeggerà il salto di categoria insieme alla Castellanese. Abbiamo chiesto proprio al tecnico della formazione che ha dominato il campionato, Antonio Fiori, di presentare le due partite del primo turno della seconda fase.

La stagione regolare è servita solo a delineare le posizioni in classifica con il vantaggio per la seconda e la terza di poter contare sul fattore campo nella prima sfida e nell’eventuale bella di finale. Ma, come tutti ben sanno, i play off sono tutta un’altra storia rispetto al campionato. Partiamo dala sfida tra Janas e Sant’Andrea Gonnesa:  le gonnesine,  che sono state la rivelazione del campionato, hanno dimostrato di poter vincere contro chiunque, forti di un gioco bello, veloce e corale, mentre la Janas presenta un gioco più scontato, che si basa molto sull’estro di giocatrici come Michela Lebiu, M. Elena Farci e Noemi Sanna. Detto ciò, le quartesi restano favorite in virtù della loro maggiore esperienza e della maggire abitudine a questi palcoscenici, a questo genere di partite.

Non vedo, invece, una favorita tra Tespiense e Alfieri:  le biancoverdi  fanno molto affidamento sulla battuta e sul gioco con le bande, mentre le cagliaritane prediligono il gioco con le centrali. Credo che sia partita che si svilupperà sulla base della qualità della  battuta rispetto alla  ricezione. Di sicuro sarà una bella sfida!”

Condividi/Salva

La Janas vince il posticipo col Sant’Andrea Gonnesa. Nessuna sorpresa nella terzultima giornata della serie C di pallavolo femminile

Il posticipo di ieri sera, tra Janas e Sant’Andrea Gonnesa, ha chiuso il programma della terzultima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile: ad imporsi, in tre set, sono state le quartesi che hanno approcciato al meglio la gara, accumulando subito, nel primo parziale, un vantaggio di 4 lunghezze (7 a 3).  Ma le ospiti non hanno mollato e sono riuscite a ribaltare il punteggio, portandosi sul 16 a 19, ma poi hanno commesso qualche errore di troppo, permettendo alle padrone di casa di chiudere la frazione sul 25 a 23.

Il liet motiv si è ripetuto pressoché identico nel secondo set, vinto per 25 a 21 dalla Janas. Nelle fasi iniziali del terzo set, le ragazze del Sant’Andrea Gonnesa, aggressive e particolarmente efficaci in battuta, hanno messo in difficoltà le quartesi, le quali, nel finale punto a punto, sono comunque riuscite ad avere la meglio, chiudendo i conti sul 25 a 23.

Il successo di ieri sera permette alla Janas di agguantare al secondo posto la Tespiense che, sabato scorso, aveva regolato la pericolante Smeralda Ossi con un netto 3 a 0 (25 – 19/25 – 14/25 – 18), mentre il Gonnesa resta in quinta posizione, l’ultima che garantisce l’accesso ai play off, con quattro punti di vantaggio sulla San Giuseppe, sconfitta al tie break (25 – 22/20  24/17 – 2525 – 21/12 – 15) dall’Alfieri Cagliari, quarta forza del campionato.

La Castellanese Volley ha conservato la propria imbattibilità, grazie alla vittoria in tre set sul campo dell’Antes Ogliastra Volley (21 – 25/18 – 25/19 – 25), la cui situazione in classifica, quando mancano due sole giornate al termine del campionato, è diventata ancor più complicata. Alle ogliastrine, per centrare il traguardo della salvezza, potrebbe non bastare vincere entrambe le partite rimanenti. Saranno due giornate di passione anche per l’Ariete Oristano, sconfitta per 3 a 0 (25 – 16/25 – 21/25 – 15) dal Sorso . ll Selargius ’85 si è imposto per 1 a 3 sul campo della Gymons Pirri che, dopo un solo anno di militana, saluta il massimo campionato regionale. Ha riposato la Teusolki.

si ringrazia per la collaborazione, Alessandra Fatima Cossu

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: Castellanese a un passo dal trionfo, importanti successi per Janas, San Giuseppe, Sant’Andrea Gonnesa e Antes Ogliastra Volley

Quattordici punti di vantaggio sulla seconda a cinque giornate dal termine: alla Castellanese, per festeggiare il salto di categoria, manca solo il conforto della matematica.

Nella giornata di ieri, le ragazze guidate in panchina da Antonio Fiori hanno inannellato l’ennesimo successo di una stagione trionfale, imponendosi in tre set sull’Alfieri Cagliari. Ottimo l’approccio alla gara delle castellanesi che, ritrovate voglia ed entusiasmo dopo la difficile prova con l’Ariete Oristano, hanno espresso il meglio del loro potenziale, vincendo i primi due set con i punteggi di 16 a 25 e 15 a 25.

Nelle fasi iniziale della terza frazione di gioco, le alfierine hanno provato a colpire le ospiti nei loro punti deboli e hanno accumulato un lieve margine di vantaggio, subito recuperato da Melissa Speziga e compagne, che hanno chiuso i conti, aggiudicandosi il parziale per 21 a 25.

Abbiamo fatto alcuni errori in ricezione e in difesa, mentre siamo state brave in battuta e a muro – ha dichiarato il giovane libero, Maria Serra -. Sono felicissima del risultato ottenuto e della classifica. Mancano solo cinque partite alla fine del campionato e l’adrenalina è a mille”.

La lotta, alle spalle della capolista, diventa sempre più incandescente: la matricola Sant’Andrea Gonnesa ha compiuto un passo importante nella corsa per un posto nei play off, imponendosi per 3 a 1 (23 – 25/25 – 10/25 – 22/25 – 21) sulla seconda forza del campionato, a Tespiense Quartu. Lo stesso discorso vale per la San Giuseppe, vittoriosa in tre set (17– 25/24 – 26//19 – 25) sul campo del Selargius ’85 e appaiata ora all’Alfieri Cagliari in quinta posizione, l’ultima per ottenere l’accesso alla seconda fase.

Particolarmente spettacolare la sfida tra l’Ariete Oristano e la Janas Quartu, vinta al tie break dalle ragazze di Lilliu, le quali, in virtù dei due punti conquistati, hanno ridotto il distacco dalla seconda piazza, mentre le oristanesi hanno conquistato un altro punto prezioso in ottica salvezza, dimostrando, come già era accaduto a Castelsardo, di poter giocare alla pari con le grandi del campionato.

Nelle fasi iniziali del primo set, le due squadre si sono sfidate punto a punto. Poi, sul punteggio di 18 a 18, le quartesi hanno piazzato l’allungo decisivo, chiudendo sul 19 a 25.

Nel secondo parziale le oristanesi, guidate da Silvia Figus, tornata a calcare i campi della C dopo un anno e mezzo, hanno giocato con ordine e determinazione e hanno pareggiato il conto dei set, imponendosi per 25 a 18 su una Janas incapace di erodere il divario iniziale di 7 a 17.

Momenti di panico nel corso del terzo set: l’oristanese Beatrice Moro ha sbattuto la testa mentre cercava di salvare una palla ed è stata accompagnata in ospedale per un controllo, ma fortunatamente gli esami hanno dato esito negativo.Nonostante lo spavento, la  squadra oristanese ha continuato a giocare su ottimi livelli e ha conquistato anche la terza frazione (25 a 20).

La reazione della Janas è arrivata nel quarto set: un ottimo turno al servizio di Barbara Meloni ha permesso alle quartesi di piazzare un break iniziale di 1 a 7. Il tentativo di rimonta dell’Ariete, capace di portarsi sul 7 a 9, è stato vanificato dalla ritrovata compattezza del sestetto ospite che, trascinato da una Farci particolarmente ispirata, ha chiuso sul 21 a 25 e ha poi dominato il tie break, vinto con l’eloquente punteggio di 8 a 15.

Appare segnato il destino della Gymnos Pirri, sconfitta per 3 a 1 (25 – 15/21 – 25/25 – 18/25 – 17) dalla Teusolki, mentre rivede la luce l’Antes Ogliastra Volley, vittoriosa per 1 a 3 (25 – 19/20 – 25/27 – 29/23 – 25) sul campo della Smeralda Ossi, diretta concorrente nella lotta per evitare la retrocessione. Ha riposato Sorso.

si ringraziano per la collaborazione, Alessandra Fatima Cossu e Mariuccia Oggiano

Condividi/Salva

Tante partite interessanti nel sesto turno del campionato di serie C di pallavolo femminile

Con sette squadre raggruppate  nell’arco di soli tre punti nelle prime posizioni della classifica, si fa sempre più avvincente il campionato di serie C di pallavolo femminile, che domani, sabato 22 novembre, vivrà il suo sesto atto stagionale.

La Castellanese, capolista solitaria, cercherà nel derby con La Smeralda Ossi (ore 19, Palestra Scuola Media, via Colombo) di incamerare i punti necessari per difendere la prima posizione dall’attacco delle dirette inseguitrici: Tespiense Quartu, Alfieri Cagliari e Selargius ’85.

Le quartesi, reduci dalla brillante vittoria cnel derby con la Janas, proveranno ad allungare la striscia di risultati utili contro una Risacca Sorso in crisi di risultati (ore 17;30, Pal. via Malipero, trav, via Turati).

Lo stesso discorso vale per l’Alfieri Cagliari, attesa però dal difficile impegno sul campo della Janas Volley, formazione in cerca di riscatto dopo il pesante capitombolo di una settimana fa (ore 20, Scuola media via Silesu, trav. via S’Arruloni).

Il Selargius ’85, dopo aver rimediato la prima sconfitta stagionale sul campo della Smeralda Ossi, proverà a riprendere la sua marcia contro l’ostica Teusolki (ore 20, Palestra Scolastica, via Parigi)

Si preanncia ricca di interesse la sfida tra la San Giuseppe e la Sant’Andrea Gonnesa, in programma alle ore 17 presso la Palestra della Scuola Media n°12 di via Togliatti. Le due squadre, entrambe superate al tie break nel turno precedente, hanno dimostrato nella prima parte della stagione di avere il potenziale  per poter navigare nelle zone alte della graduatoria e sono pronte a confrontarsi per conquistare il bottino pieno.

L’Antes Ogliastra Volley affronterà l’Ariete Oristano con l’obiettivo di portare a casa i primi punti della stagione (ore 19:30, Pal. Itc, via Santa Chiara). Riposa la Gymnos Pirri.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it