Articoli marcati con tag ‘san teodoro’

In programma il quinto turno del girone G della serie D

Il derby umbro tra Città di Castello e Trestina, in programma oggi alle 20:30, aprirà il programma del quinto turno del girone G della serie D, la cui classifica, dopo OLYMPUS DIGITAL CAMERAquattro giornate, è guidata dal terzetto formato da Arzachena, Avezzano e Ostiamare. Le quali saranno tutte impegnate sul proprio campo:  gli smeraldini riceveranno la visita di una delle squadre maggiormente accreditate alla vigilia del campionato, l’Aquila, che ha finora collezionato sei punti; l’Ostiamare ospiterà il Foligno, mentre l’Avezzano dovrà vedersela con il Muravera, formazione che naviga nei bassifondi della classifica, in virtù dell’unico punto conquistato in questo avvio di stagione. Ancora fermo al palo il Lanuesei, che proverà a dare ossigeno alla propria classifica, anche se si troverà di fronte un avversario di ottima caratura, quale è il Rieti. Il San Teodoro, invece, cercherà di confermare le buone impressioni destate in questo avvio di stagione sul campo della Flaminia. Impegni esterni anche per Nuorese e Latte Dolce, attese dalle sfide contro Nuorese e San Sepolcro, mentre “la squadra di d.p.” giocherà in casa contro il Monterosi

 

 

Condividi/Salva

Si gioca la terza giornata del girone G della serie D

N.B. ricordiamo alle gentili lettrici e ai gentili lettori che, fino al perdurare della situazione attuale in seno alla Torres, non verranno pubblicati articoli specifici inerenti la presentazione e le cronache delle partite della compagine rossoblù, che verrà denominata, come precedentemente annunciato, “la squadra di d.p”.

Domani andrà in scena il terzo turno del girone G della serie D, la cui classifica, dopo le prime due giornate, è guidata da unsan-teodoro gruppo di sei squadre, che hanno tutte conquistato l’intera posta in palio nei primi due impegni stagionali, a partire dalle due compagini isolane, Nuorese e Arzachena. Le quali sono attese, rispettivamente, dalla trasferta sul campo del San Sepolcro, formazione ancora ferma al palo, e dall’impegno casalingo col Latte Dolce.

Particolarmente attesa la sfida, in programma al Manlio Scopigno di Rieti, tra gli imbattuti laziali e L’Aquila, altra squadra che, al pari di Scotto e compagni, non nasconde le proprie ambizioni di un campionato di vertice.

Altre tre formazioni proveranno a conservare la propria imbattibilità: l’Avezzano, che ospiterà il Foligno, l’Albalonga, impegnata in casa della Flaminia, e l’Ostiamare, che ospiterà il Monterosi.

Il Lanuesi cercherà di conquistare i primi punti stagionali contro lo Sporting Trestina. Chiude il programma del terzo turno la sfida tra “la squadra di d. p.” e il San Teodoro.

Condividi/Salva

Pirotecnica vittoria del San Teodoro contro il Latte Dolce

Al termine di una partita ricca di colpi di scena, il Latte Dolce ha subito una rocambolesca sconfitta contro il San Teodoro, impostosi con il risultato di 3 a 4 sul campo di gioco della formazione sassarese.

Nella prima parte di gara, almeno per 30 minuti, le due squadre, pur mostrando delle buone trame di gioco, hanno regalato poche emozioni al pubblico presente e i due portieri sono intervenuti solo su calci da fermo.

La partita si è accesa definitivamente al 39′, quando gli ospiti hanno sbloccato il risultato con Mascia che ha finalizzato una concitata azione in area di rigore.

Nella parte finale della frazione, i ragazzi allenati da Pierluigi Scotto hanno fallito, con Delrio e Usai, le occasioni per riequilibrare le sorti dell’incontro.

Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio di un gol, il San Teodoro ha realizzato, in avvio di ripresa, la rete del raddoppio con Kozeli, abile, dopo un’indecisione della retroguardia locale, a sfruttare un assist di Sias.

Sotto di due gol, i padroni di casa hanno alzato il baricentro del loro gioco e, al 60′, hanno accorciato le distanze con Nieddu. La segnatura ha galvanizzato i sassaresi che prima hanno riequilibrato le sorti dell’incontro con Ruggiu, il quale ha superato Deliperi con una palombella, e poi hanno completato la rimonta, a dieci minuti dal termine, con Usai.

A quel punto, i giocatori del Latte Dolce, con molta probabilità, hanno inconsciamente pensato di aver fatto loro l’intera posta in palio, ma non avevano fatto i conti con la formazione ospite. Ed è così che è successo ciò che nessuno dei presenti avrebbe potuto immaginare: prima Sanna ha portato il risultato in parità, poi Medda ha superato Canalis con una punizione calciata da 30  metri, regalando il successo alla sua formazione e facendo cadere nello sconforto l’intero ambiente sassarese. (foto tratta dal sito www.lattedolcecalcio.it)

Condividi/Salva

Il Latte Dolce passa a San Teodoro

Il Latte Dolce riassapora il gusto della vittoria, dopo due pareggi consecutivi, vincendo 1 a 2 sul campo del San Teodoro.

Il successo sarebbe potuto essere più largo se i ragazzi di Pierluigi Scotto non avessero peccato di precisione in zona gol nella seconda parte della partita.

I sassaresi hanno preso in mano le redini del gioco già dalle prime battute, creando grossi grattacapi alla retroguardia teodorina, con la velocità dei tre uomini d’attacco: Delizos, Mura e Usai.

Proprio quest’ultimo è stato il protagonista assoluto della gara, realizzando, nel primo tempo, le due reti che hanno deciso l’incontro.

Intorno alla metà del secondo tempo, i padroni di casa hanno accorciato le distanze senza mai dare l’impressione di poter riaprire i giochi.

La formazione sassarese, grazie alla vittoria di ieri, rimane nelle parti alte della classifica del campionato di Eccellenza, e si prepara ad affrontare la gara di ritorno della Coppa Italia contro l’Alghero che si giocherà mercoledì prossimo sul sintetico di via Leoncavallo.

Condividi/Salva

Eccellenza Regionale: salvo l’Atletico Elmas

Atletico Elmas salvo e San Teodoro costretto a ricorrere agli spareggi con le vincenti dei play off del campionato di Promozione: questo è il verdetto maturato al termine dello spareggio che si è giocato sul campo dei teodorini.

A regalare la salvezza ai campidanesi è stato l’ex Cacciuto che ha realizzato il gol decisivo a una decina di minuti dal termine della sfida.

Condividi/Salva

La Torres chiude una stagione da record con una vittoria contro il San Teodoro

 87 punti, 69 gol fatti e solo 17 subiti, 28 vittorie (con l’en plein di successi casalinghi): sono questi i numeri da record della stagione della Torres che, sconfiggendo il San Teodoro per 3 a 1 nell’ultima gara giocata davanti ai propri tifosi,  ha dato l’addio al campionato di Eccellenza.

Gli ospiti, che erano obbligati a fare punti per evitare gli spareggi, non hanno potuto nulla contro la voglia dei rossoblu di conquistare la diciasettesima vittoria casalinga consecutiva.

I ragazzi di mister Giorico hanno sbloccato il risultato dopo neanche un minuto di gioco, con un peciso tiro al volo di Falchi che non ha lasciato scampo all’estremo difensore teodorino.

Nel prosieguo del tempo, gli ospiti hanno provato a a tenere in mano le redini del, senza creare sostanziali pericoli dalle parti di Simone Deliperi, mentre la Torres ha agito prevalentemente di rimessa, andando vicina alla segnatura in un paio di occasioni.

Il trend della gara non è cambiato nella ripresa. Al 21′, il San Teodoro è pervenuto al pareggio con un rigore concesso per un fallo sull’ex Alessandro Cadau. Sul dischetto si è portato Giovanni Cadau che ha spiazzato Manca, che era subentrato all’applauditissimo capitano Simone Deliperi.

Pochi minuti più tardi, lo stesso Alessandro Cadau ha colpito la traversa su punizione, poi, nel finale, sono arrivate le due reti della compagine sassarese - realizzate, rispettivamente, da Matteo Tedde e Andrea Sanna – che hanno messo il sigillo a una stagione straordinaria.

Condividi/Salva

Ultimo appuntamento casalingo della stagione: la Torres ospita il San Teodoro

Ultimo appuntamento casalingo della stagione per la Torres che domani, con inizio alle ore 16, riceverà la visita del San Teodoro.

I tifosi avranno così l’occasione di salutare tutti i protagonisti – giocatori, staff tecnico e dirigenziale – di una stagione trionfale, che ha visto i sassaresi dominatori incontrastati del campionato di Eccellenza fin dalle prime giornate.

I rossoblu, già promossi da tempo, punteranno a fare il pieno di vittorie casalinghe (17 su 17) al cospetto di una squadra invischiata nella lotta per evitare i play out: un discorso che riguarda, oltre ai teodorini, altre cinque formazioni: Atletico Elmas, Sanluri, Castelsardo, Pula e Castiadas.

Per l’occasione, mister Giorico recupera il capitano, Simone Deliperi, assente nella partita contro il Fertilia, a causa di alcuni problemi muscolari, mentre dovrà fare a meno di Manzini, squalificato per due turni dopo aver rimediato un’espulsione proprio nel corso della gara con i giuliani.

La società, per l’ultimo appuntamento casalingo stagionale, ha indetto la Giornata Rossoblu. Non saranno, quindi, validi abbonamenti e tessere. Il biglietto costerà 5 euro in curva e 10 in tribuna.

Condividi/Salva

Un gol di Pazzola regala la vittoria alla Torres

Un gol realizzato da Pazzola, nelle fasi finali della partita, ha regalato la vittoria alla Torres sul campo in erba sintetica di San Teodoro.  Grazie al successo odierno, i rossoblu chiudono il girone di andata in testa alla classifica, con tre punti di vantaggio sull’Olbia, che ha vinto 3 a 2 contro il Taloro Gavoi.

Una partita, quella che si è giocata questo pomeriggio, che si è rivelata, per la compagine sassarese, più difficile di quanto fosse pronosticabile alla vigilia, dando un’occhiata alla posizione in classifica delle due squadre, con i teodorini che occupano le posizioni di rincalzo della graduatoria.

La Torres, scesa in campo con la formazione annunciata alla vigilia –  Deliperi in porta, Accardo, Idda, De Carlo e Mura in difesa; Bisogno, Piras e Manzini a centrocampo; Pippia e Di Prisco a sostegno di Sanna in avanti – ha provato da subito a  fare la partita, risultando poco incisiva in fase offensiva e creando poche occasioni da gol. Al 14′, i sassaresi hanno recriminato per un presunto fallo in area di rigore su Sanna, con il direttore di gara che ha preferito far continuare il gioco. Al 28′, Manzini ha impegnato, con un calcio di punizione, il bravo portiere teodorino, Fortuna.

Al 33′, la Torres ha avuto l’occasione più nitida di tutto il primo tempo, con Pippia che ha sfiorato il gol, dopo una bella giocata tra Bisogno e Di Prisco.

Il ritmo della partita è calato nelle fasi finali della prima frazione. All’inizio della ripresa, i padroni di casa – che, nei primi quarantacinque minuti di gioco, avevano pensato solo a difendersi – sono apparsi più determinati, andando anche vicini alla segnatura.

A quel punto, mister Giorico è stato costretto a mischiare le carte, inserendo Pazzola e Tedde per Pippia e Di Prisco. La squadra ha trovato nuova linfa dai nuovi innesti, chiudendo  gli avversari e sbloccando il risultato al 35′ proprio con il neo entrato Pazzola, abile a mettere in rete sugli sviluppi di un corner calciato da Manzini. Un gol che ha scatenato l’entusiasmo dei numerosi tifosi sassaresi che hanno partecipato alla trasferta.

Nel finale, il San Teodoro, ridotto in dieci per l’espulsione di Mascia,  non è riuscito a reagire   e i rossoblu hanno portato a casa il quindicesimo successo stagionale.

Condividi/Salva

La Torres gioca a San Teodoro

8 dicembre “consacrato” al calcio. Questo pomeriggio si giocherà l’ultima giornata del girone di andata del campionato di Eccellenza Regionale, con la capolista Torres che sarà impegnata in casa del San Teodoro.

La formazione teodorina, che è reduce dal pirotecnico pareggio contro il Carbonia, naviga nelle parti basse della clasifica, con 15 punti all’attivo, risultando una delle squadre più deludenti rispetto a quelle che erano le aspettative della vigilia.

Per quanto riguarda la Torres, mister Giorico sarà costretto a rivoluzionare l’assetto della sua squadra, infatti non sarà della partita l’attaccante Fabrizio falchi – uno degli uomini più in forma – squalificato dopo il rosso rimediato nella gara di domenica scorsa contro il Fertilia, mentre Tedde, alle prese con qualche problema di natura muscolare, risulta tra i convocati, ma dovrebbe partire dalla panchina.

Il tecnico algherese, molto probabilmente, opterà per il 4 – 3 – 3 e schiererà Deliperi in porta, Accardo, Idda, De Carlo e Mura in difesa; Manzini, Piras e Di Prisco sulla mediana e in attacco Pippia e Bisogno a sostegno di Sanna, dalla quale è lecito attendere qualcosa di più dal punto di vista della concretezza sotto porta.

A San Teodoro – una delle poche trasferte non vietate della stagione – , la Torres non sarà sola. Avrà, infatti, il sostegno dei suoi tifosi che dovrebbero essere numerosi, vista la giornata non lavorativa.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it