Articoli marcati con tag ‘roberto abis’

A Guspini andrà in scena l’Open Day della serie C di pallavolo maschile: il campionato presentato da Roberto Abis, allenatore della Pallavolo Villacidro

“La serie C maaschile, che ci apprestiamo ad affrontare, è sulla carta un campionato di ottimo livello, nel quale, fatto che è emerso anche parlando con gli altri colleghi, non ci saranno squadre materasso o destinate a recitare un ruolo di comparsa. Le favorite per la vittoria finale, almeno sulla carta, sembrano essere roberto-abisSandalyon, Sestu Oristano e La Maddalena, citate  in rigoroso ordine casuale: queste squadre hanno nei loro roster giocatori esperti di categorie superiori o che hanno vinto la C negli anni passati, come gli atleti della Gnu Cagliari, i quali, non disputando la serie B, si sono spostati in altre compagini. Dietro questo quartetto, tutte le altre squadre si contenderanno un posto al sole e cercheranno di non finire nei bassifondi della classifica;le neo promosse sono squadre attrezzate per la categoria. Peccato non ci siano i playoff perché questa formula aveva reso, entusiasmante, lo scorso campionato. .La speranza è che la squadra che vincerà il campionato avrà poi la forza di partecipare, il  prossimo  anno, al campionato di serie  B, perché abbiamo bisogno di ulteriori e costruttivi  confronti con le realtà della Penisola, per far sì che sempre più ragazzi possano venire in palestra e appassionarsi al nostro mondo”.

Con queste parole, il tecnico della Pallavolo Villacidro, ha presentato il campionato di serie C di pallavolo femminile, il cui sipario si alzerà domenica 30 ottobre  a Guspini, dove, presso la Palestra Comunale all’ingresso dell’Asse Mediano, andrà in scena l’Open Day, del quale riportiamo, di seguito, il programma dettagliato:

ore 12: Stella Azzurra Sestu – Pallavolo Borore

ore 12: Pallavolo Villacidro – Pallavolo Guasila

ore 14:30: Pol. Carloforte – Garibaldi La Maddalena

ore 14:30: Ariete Oristano – Olbia

ore 17: Sandalyon Quartu – Airone Tortolì

ore 17: Sanluri – Virtus Sassari.

 

Condividi/Salva

La semifinale tra Selargius ’85 e Tespiense presentata dal tecnico quartese, Roberto Abis

Una sfida senza appello, quella che si giocherà domani, alle ore 20, tra il Selargius ’85 e la Tespiense Quartu, che si affronteranno per una delle due semifinali dei play off del campionato di serie C di pallavolo femminile (nell’altra si troveranno di fronte il Castelsardo e l’Ambrosio La Corte Olbia).

Per quanto riguarda specificatamente la sfida tra selargine e quartesi, la bilancia dei pronostici pende, in virtù di quanto accaduto nell’arco dell’intera stagione, dalla parte delle ragazze di Cadoni, le quali hanno, fino all’ultima giornata, conteso il primato al Deledda.

Dal canto loro, le giocatrici della Tespiense, dopo aver centrato, in maniera  forse inaspettata ma meritata, l’obiettivo dei play off, faranno di tutto per dar del filo da torcere alle quotate avversarie, che hanno vinto entrambi gli scontri diretti nel corso del campionato,  e per far sì che il sogno possa continuare: le stesse speranze le nutre, pur non nascondendo le difficoltà, il tecnico Roberto Abis, che ha così presentato la gara:

 “Il Selargius è il favorito d’obbligo per la partita di domani. Loro hanno condotto una marcia impeccabile per tutta la stagione e solo la presenza di una corazzata come il Deledda non gli ha permesso il salto di categoria senza passare dalla roulette dei playoff; per quanto ci riguarda arriviamo carichi all’importante appuntamento. Abbiamo conquistato, all’ultima giornata utile, un risultato straordinario dopo un campionato che ci ha visto protagonisti di una rincorsa che penso in pochi avevano previsto.
Da parte mia c’è tanta soddisfazione per essere arrivati a questo appuntamento e ringrazio le ragazze che, con orgoglio e sacrificio, sono rimaste legate a quello che per tutti noi era un sogno; per la maggior parte di loro sarà la prima assoluta in una gara di play off ,mentre dall’altra parte della rete ci saranno giocatrici che hanno calcato palcoscenici ben più importanti e per le quali nutro grande stima e rispetto.
Mi auguro che riusciremo, sia noi che il Selargius, ad offrire un bello spettacolo alle persone, speriamo siano tante, che verranno a vedere la partita e speriamo che sia una festa per il nostro splendido sport. Faccio un grande in bocca al lupo a entrambe, entrambe le squadre e spero che vinca….(non me ne vogliano a Selargius)… la Tespiense!”

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it