Articoli marcati con tag ‘pdo salerno’

Il punto sulla serie A di pallamano femminile dopo sette giornate

Dopo tanti anni gli appassionati e i tanti tifosi della pallamano femminile stanno assistendo a un campionato, magari non eccelso dal punto di vista tecnico, ma di certo avvincente ed equilibrato.

La classifica, dopo sette giornate, è guidata dalla Pdo Salerno che, sotto la guida di mister Cardaci, ha centrato un filotto di vittorie, compresa quella ottenuta al sesto turno nello scontro diretto con le campionesse d’Italia in carica del Conversano, che occupano la seconda piazza con un distacco di tre punti dalle battistrada.

Terzo posto, con 15 punti all’attivo, per il Cassano Magnano, finalista della passata stagione, mentre le abruzzesi del Team Teramo possono vantare il titolo di rivelazione di questo primo scorcio di stagione, come dimostrano i quattro successi finora ottenuti, che valgono un’ottima quarta posizione.

A 9 punti si trova il terzetto formata da Ferrara, Casagrande Padana e Nuova HF Teramo. L’Hac Nuoro, trascinata dalla cubana Gomez, ha finora ottenuto due successi, al pari del Mestrino, mentre le altoatesine dello Schenna sono le uniche ancora ferme al palo.

Condividi/Salva

Conversano vince la Coppa Italia di pallamano femminile, sconfitta in finale la Pdo Salerno

La vincitrice della Supercoppa e dominatrice della stagione regolare, il Conversano, ha confermato la propria superiorità rispetto al resto del lotto, aggiudicandosi davanti al pubblico amico la ventiquattresima edizione della Coppa Italia di pallamano femminile.

Nell’atto conclusivo delle cosiddette “Final Eight”, le pugliesi hanno sconfitto la Pdo Salerno con l’eloquente punteggio di 27 a 13, specchio fedele di una partita senza storia, dominata da Giusy Ganga e compagne dal primo all’ultimo minuto di gioco.

Botta e risposta in avvio di gara, poi le padrone di casa hanno preso il sopravvento, chiudendo la saracinesca in difesa e colpendo in attacco con Ganga e Rotondo per il 6 a 1.

Alcuni interventi di Iacovello e le reti di Trombetta hanno rianimato la formazione campana, capace di risalire fino al – 3 (7 a 4).  A quel punto, le pugliesi hanno nuovamente stretto le maglie in difesa e hanno nuovamente allungato, trascinate da una Babbo stratosferica, chiudendo il primo tempo sul 12 a 6.

La ripresa si è trasformata in un monologo del Conversano, che ha festeggiato insieme alla propria tifoseria la vittoria del secondo trofeo stagionale. Antonella Coppola e compagne, dal canto loro, hanno ben poco da rimproverarsi e possono essere soddisfatte di quanto fatto nell’arco della competizione.

A occupare il gradino più basso del podio è stata l’Ariosto Ferrara, vittoriosa per 22 a 25 nella finale per il terzo e quarto posto sul Teramo.

Onorevole quinta piazza per il Nuoro, che si è imposto ai rigori (30 a 29) sul Cassano Magnago, mentre il Dossobuono ha conquistato la prima vittoria stagionale, superando per 25 a 24 il Casalgrande Padana nella finalina per il settimo posto.

 

 

Condividi/Salva

Serie A pallamano femminile, si gioca l’ultimo turno della stagione regolare

Sabato prossimo andrà in scena l’ultimo turno della stagione regolare della massima serie della pallamano femminile italiana.

Messo al sicuro il primo posto in classifica, grazie alla vittoria per 25 a 19 contro la Pdo Salerno, il Conversano è atteso dalla sfida esterna con il Cassano Magnago, quarta forza del campionato.

Impegno esterno anche per la seconda della graduatoria, il Teramo, che dovrà vedersela con la cenerentola del campionato, il Dossobuono, unica formazione ancora ferma a zero punti.

Galvanizzata dai successi consecutivi contro Ferrara e Dossobuono, Nuoro proverà a fare il colpaccio in casa del Casalgrande Padana. In calendario anche la sfida tra Salerno e Ferrara.

Condividi/Salva

Continua il volo del Conversano, la Pdo Salerno attesa dall’impegno europeo contro le iberiche del Bera Bera

Lo scorso 20 settembre, la sfida tra Teramo e Conversano si chiuse con la sorprendente vittoria delle abruzzesi per 29 a 26. Da allora le pugliesi non hanno sbagliato più un colpo e sabato scorso si sono vendicate, sportivamente parlando, superando le rivali con l’eloquente punteggio di 38 a 29.

Il settimo succesco consecutivo permette a Laura Rotondo e compagne di staccare proprio le abruzzesi e di conquistare in solitario la vetta della classifica della serie A di pallamano femminile.

Sembra non conoscere soste la corsa del Ferrara capace di inanellare la quinta vittoria di fila, grazie alla vittoria per 27 a 22 contro il Cassano Magnago, mentre il Dossobuono, sconfitto per 29 a 21 dal Casalgrande Padana, deve rimandare ancora una volta  l’appuntamento con la prima vittoria stagionale.

Turno amaro anche il Nuoro, altra matricola della categoria, sconfitto davanti al pubblico amico dalla Pdo Salerno, vittoriosa per 18 a 23.

Le campane sono tornate in campo martedì scorso per affrontare il Casalgrande Padana in un incontro valido per l’anticipo della nona giornata. La vittorie per 34 a 28 consente ad Antonella Coppola e compagne di volare momentaneamente in seconda posizione e di preparare con il giusto spirito la doppia sfida contro il Balonmano Bera Bera, valida per il terzo turno della Coppa Ehf.

La gara di andata si giocherà venerdì 21 novembre alle ore 20, quella di ritorno domenica 23 novembre alle ore 18. Entrambe le partite si giocheranno presso la Palestra Palumbo del capoluogo campano. L’apporto del pubblico sarà fondamentale per le salernitane, nell’occasione rinforzate dagli innesti di Parini e Del Balzo, attese da un impegno proibitivo, se non impossibile,  in considerazione del valore della corazzata iberica.

Condividi/Salva

Serie A1 pallamano femminile: in programma lo scontro al vertice tra Teramo e Salerno

La quarta giornata della serie A1 di pallamano femminile si è chiusa con la vittoria per 33 a 24 deò Salerno contro il Cassano Magnago. In virtù del successo contro le lombarde, Antonella Coppola e compagne hanno conservato il secondo posto della graduatoria e ora sono pronte a dare all’assalto alla prima posizione della graduatoria, occupata dal Teramo.

Domani pomeriggio, infatti, è in programma lo scontro diretto tra le due formazioni, le uniche che, dopo i primi quattro turni,  possono ancora vantare la propria imbattibilità.

Il Conversano, che occupa la terza forza della graduatoria, dovrà vedersela con il Casalgrande con l’obiettivo di conquistare il quarto successo consecutivo.

Il Ferrara e il Cassano Magnago cercheranno di far valere il fattore campo contro Nuoro e Dossobuono, le uniche compagini ancora ferme a zero punti e che sembrano destinate a lottare per evitare la retrocessione.

 

 

Condividi/Salva

La Pdo Salerno centra la qualificazione al terzo turno della Coppa Ehf

Due vittorie in due giorni per la Pdo Salerno. che ottiene così il pass per il terzo turno della EHF Cup, dove roverà la compagine spagnola del Bera – Bera, una vera e propria corazzata.

La gara di andata contro le islandesi dell’IBV, andata in scena nel pomeriggio di venerdì 17 ottobre, è stata caratterizzata da un sostanziale equilibrio, come dimostra il parziale maturato al termine del primo tempo (14 a 14.

Poi, nella parte finale della contesa, le salernitane hanno piazzato il break decisivo, chiudendo sul 27 a 24, grazie anche alle parate dell’ottima Martina Iacovello.

Ben diverso l’andamento della sfida di ritorno, giocata il giorno successivo, nel corso della quale Antonella Coppola hanno preso subito un buon margine di vantaggio e si sono aggiudicate la contesa con l’eloquente punteggio di 25 a 34.

Martedì prossimo la Pdo Salerno giocherà il recupero della quarta giornata della serie A di pallamano femminile contro il Cassano Magnago.

nella foto, tratta dal sito www.pdosalerno.it, Martina Iacovello

Condividi/Salva

Nel prossimo fine settimana riparte la serie A1 di pallamano femminile. Impegno europeo per la Pdo Salerno

Dopo la pausa per gli impegni della Nazionale, che ha conquistato due importanti successi contro la Macedonia, riprende il campionato di serie A1 di pallamano femminille che, tra sabato e martedì prossimi, vivrà il suo quarto atto stagionale.

La capolista Teramo sarà impegnata sul campo del Casalgrande Padana con l’intento di conservare la propria imbattibilità e, conseguentemente, il primato solitario in classifica.

Si preannuncia avvincente la sfida tra le due matricole, Ferrara e Dossobuono, entrambe alla ricerca dei primi punti stagionali. Impegno proibitivo per il Nuoro, che dovrà vedersela con il Conversano, fresco vincitore della Supercoppa e favorito per la vittoria del Tricolore.

La sfida tra la Pdo Salerno e il Cassano Magnago andrà in scena martedì 21 ottobre per gli impegni europei della compagine campana che, nei prossimi due giorni, dovrà vedersela con le islandesi dell’IBV Vestmannaeyiar per il secondo turno della Coppa EHF: un ottimo banco di prova per Antonella Coppola e compagne, le quali sono pronte a giocarsi tutte le loro carte, favorite anche dal fatto di poter giocare entrambe le sfide davanti al pubblico amico.

Condividi/Salva

Serie A pallamano femminile: straordinaria impresa del Teramo contro il Conversano, facile vittoria della Pdo Salerno sul Nuoro

Alzi la mano chi avrebbe scommesso un solo euro sulla vittoria del Teramo contro il Conversano, reduce dalla vittoria della Supercoppa e favorita per la vittoria del tricolore. Ma è il campo, come ben sa chi segue lo sport, a dare sempre le risposte definitive. Infatti è accaduto quello che, forse, neanche il più accanito dei tifosi abruzzesi avrebbe potuto immaginare e la partita, valida per la prima giornara del campionato di serie A femminile, si è chiusa con la vittoria per 29 a 26 delle ragazze allenate da Massotti. La protagonista assoluta della contesa è stata la Palarie, che ha chiuso con 17 reti all’attivo, ma tutto il collettivo teramano  ha sfoderato una prova di alto livello.

Per superare squadre forti come il Conversano occorre tirare fuori prestazioni superlative e noi lo abbiamo fatto per buona parte della gara – ha dichiarato Zucchi Pastor -. Nel primo tempo siamo riuscite a mettere in pratica quanto avevamo preparato in allenamento e siamo riuscite ad accumulare anche quattro punti di vantaggio. Poi alcuni errori individuali e una mia esclusione per due minuti hanno permesso al Conversano di ritornare in corsa. le pugliesi sono anche riuscite a  portarsi avanti nel punteggio. Poi, negli ultimi dieci minuti di gioco, abbiamo fatto le cose giuste, ottima difesa e gioco veloce. Alla fine siamo riuscite a portare a casa una vittoria importante, che dà morale in vista dei prossimi impegni stagionali. Dobbiamo continuare a lavorare con grande umiltà e sacrificio per migliorare ulteriormente ed evitare gli errori che, comunque, anche ieri abbiamo commesso. Vorrei, infine, sottolineare l’ottima prova dei due portieri, Marta Savoca e Grazia Stangoni, che con i loro interventi sono risultate determinanti ai fini del nostro successo“.

Tutto facile, invece, per le campionesse d’Italia in carica della Pdo Salerno, vittoriose sul Nuoro con l’eloquente punteggio di 35 a 12. La partita non ha praticamente avuto storia, visto il netto divario tra le due formazioni. Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio di sei lunghezze (15 a 9), le campane hanno allungato nella seconda frazione di gioco, nel corso della quale coach Nasta ha dato spazio alle sue giovani.

Sfida vibrante tra la matricola Dossobuono e il Casalgrande Padana. Le venete, che sembrano destinate a lottare per evitare la retrocessione, hanno giocato con grande carattere, ma alla fine hanno ceduto il passo ad Ilenia Furlanetto e compagne, che si sono imposte con il punteggio di 21 a 24.

Il programma del primo turno si è chiuso con la comabttuta partita tra il Cassano Magnago, compagine che punta ai play off, e la neo promossa Ferrara. Le ragazze di Savini hanno approcciato la sfida nel modo giusto e, trascinate da un ottima Debrova, hanno chiuso il primo tempo in vantaggio di una lunghezza, sul 12 a 13. Nella ripresa le lombarde hanno ribaltato la situazione e hanno vinto per 23 a 21.

Condividi/Salva

La Pdo Salerno supera un ottimo Conversano e vince il tricolore della pallamano femminile

Dopo aver dato vita a tre sfide entusiasmanti e spettacolari, le prime due chiuse con la spartizione della posta in palio, avrebbero meritato entrambe, sia Salerno sia Conversano, di vincere loPdo Salerno scudetto.

Alla fine, però, ad aggiudicarsi il tricolore della pallamano femminile italiana, per la stagione 2013 – 2014, sono state Antonella Coppola e compagne, le quali hanno vinto, per 22 a 20, la partita decisiva, andata in scena sabato scorso presso la Palestra Palumbo del capoluogo campano.

Fin dai primi minuti di gioco, le due squadre si sono affrontate con la giusta determinazione: a partire meglio sono state, però, le pugliesi che, facendo leva su un’ottima Giona, si sono portate subito in vantaggio, sul 4 a 6.

Con il passare dei minuti, la partita, che si è giocata davanti a una straordinaria cornice di pubblico, è diventata ancorapiù vibrante. A un minuto circa dal termine della prima frazione, le giocatrici locali si sono portate, per la prima volta, in vantaggio con un rigore dell’ottima Ettaqi (9 a 8). Le pugliesi hanno riequilibrato le sorti dell’incontro (9 a 9) in chiusura di tempo, grazie a una realizzazione di Laura Rotondo.

Alla ripresa della contesa, sono salite in cattedra Monika Prunster, abile a  neuralizzare tre tiri dai sette metri, e Rafka Ettaqi,  che, con le loro giocate, hanno permesso alla squadra campana di andare sul + 4 (13 a 9).

La Rotondo ha mosso il punteggio per il Conversano, che è stato capace di risalire fino al – 1 (15 a 14). In quel frangente, le giocatrici locali hanno piazzato l’allungo decisivo, portandosi sul 19 a 14, e hanno difeso il vantaggio, nonostante il tentativo di rimonta delle pugliesi, fino al termine della contesa. La compagine salernitana ha così potuto festeggiare la conquista del quarto scudetto della sua storia.

foto, Massimo Pica

 

Condividi/Salva

Nel prossimo fine settimana andrà in scena la seconda giornata di ritorno della poule play off della serie A1 di pallamano femminile

La vittoria per 35 a 22 contro l’Altavilla Milicia Scinà, ottenuuta lo scorso 12 aprile, ha dato alla Pdo Salerno la certezza di partecipare alla finale scudetto. Il Conversano, dal suo canto, si è portato in seconda posizione, grazie alla vittoria per 31 a 26 nello scontro diretto con il Mestrino.

Sabato 26 aprile andrà in scena la seconda giornata di ritorno della poule play off. In programma le sfide: Mestrino – Salerno e Altavilla Milicia Scinà – Conversano.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it