Articoli marcati con tag ‘orion’

Riprende il campionato di serie C di pallavolo femminile

La sosta proseguirà per l’Orion, ferma per il turno di riposo imposto dal calendario, per tutte le altre protagoniste della serie C di pallavolo femminile è arrivato il momento di ritornare in campo, dopo la pausa per le festività di fine anno, per l’undicesimo turno, in programma per domani, sabato 9 gennaio.Uta

La capolista Gymnasium Uta è attesa dalla sfida casalinga contro la Pallavolo Olbia (ore 18, Palestra Argiolas Manna). Le ragazze di Matteo Gramignano scenderanno in campo con l’obiettivo di allungare la striscia di risultati utili e, conseguentemente, tenere a distanza le dirette inseguitrici, Tespiense Quartu e Ariete Oristano,  attese da due impegni da non sottovalutare.

Le quartesi, infatti, riceveranno la visita del Sorso (ore 17:30, Pal. via Malipiero, trav. via Turati), mentre le oristanesi saranno impegnato sul campo della San Paolo Cagliari (ore 17, Pal. Oratorio San Paolo, Piazza Giovanni XXIII).

Sfida da non perdere in ottica qualificazione ai play off tra Selargius ’85 e Sant’Andrea Gonnesa ( ore 20, Palestra Scolastica, via Parigi), mentre lo scontro tra Scuola Volley Solki e Antes Antes Ogliastra Volley mette in palio punti importanti nella corsa per la salvezza (ore 19:30, Palestra Lungomare, Sant’Antioco). Il Garibaldi La Maddalena proverà a dare ossigeno alla propria classifica contro l’Alfieri Cagliari (ore 18:30, Palazzetto, via La Marmora).

Condividi/Salva

Ariete Oristano e Gymnasium Uta regalano spettacolo: vittoria al tie break per Tania Masala e compagne. Va al Sorso il derby del Nord Sardegna. Primo successo stagionale per l’Antes Ogliastra Volley

L’Ariete Oristano e la Gymnasium Uta non hanno tradito le attese e hanno dato vita a una sfida spettacolare, che si è risolta al tie break (23 – 25/25 – 20/25 – 18/22 – 25/12 – 15) a favore delle ragazze allenate da Matteo Gramignano, che chiudono imbattute l’anno solare, ma Silvia Figus e compagne sono uscite dal campo con la consapevolezza di essere competitive ad alti livelli, anche se, tra le fila della compagine oristanese, resta il rammarico per non aver portato  a casa la vittoria dopo essere state in vantaggio per 2 set a 1.Ariete - Uta

La partita è stata molto combattuta – ha dichiarato il coach della Gymnasium Uta, Matteo Gramignano .  – Eravamo consapevoli di dover affrontare una buona squadra, che stava attraversando un ottimo momento di forma. E loro hanno dimostrato tutte le loro potenzialità giocando, a tratti, una partita perfetta, mentre noi non siamo riusciti ad esprimerci con continuità, soffrendo soprattutto le giocate di Valentina Soppelsa. Per noi, per come si erano messe le cose, si tratta di due punti guadagnati e onestamente posso dire che se loro avessero portato a casa in tre punti non ci sarebbe stato nulla da dire.

Per quel che ci riguarda abbiamo avuto un’ottima reazione nel quarto set, quando ci siamo portate sull’11 a 19, poi  complice un calo di concentrazione, qualche errore di troppo e la bravura delle nostre avversarie abbiamo subito la rimonta, ma alla fine siamo comunque riuscite  a pareggiare il conto dei set per poi chiudere i conti al tie break, nel corso del quale l’equilibrio è stato spezzato dalle giocate di Tania Masala e da un ace di Clarissa Ciurli“.

La Gymnasium Uta guida la classifica del girone C con quattro punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice,  la Tespiense Quartu, che ha vinto in tre set (20 – 25/11 – 25/20 – 25) in casa della Pallavolo Olbia. Mentre il Selargius ’85 ha osservato il turno di riposo imposto dal calendario del calendario, la Sant’Andrea Gonnesa ha ottenuto tre punti fondamentali in chiave qualificazione ai  play off, imponendosi per 3 a 0 (25 – 19/25 – 19/25 – 20)  sulla Scuola Volley Solki. Lo stesso discorso vale per Alfieri e Sorso: Le cagliaritane hanno sconfitto per 3 a 1 (25 – 16/25 – 20/21 – 25725 — 21) le cugine della San Paolo, mentre le romangine hanno vinto in tre set la sfida con l’Orion.

Le ragazze di Melotti sono partite con il piede sull’acceleratore, portandosi sul 7 a 1. Le sassaresi hanno prontamente reagito, impattando sul 10 a 10. A quel punto le padrone di casa hanno piazzato l’allungo decisivo, chiudendo il primo set sul 25 – 20. Nel secondo parziale, a causa dell’espulsione del coach, le giovani atlete dell’Orion sono tornate in campo spaesate. Di ciò ha prontamente approfittato le sorsesi, che hanno messo a segno un break di 10 a 1 per poi aggiudicarsi la frazione sul 25 a 11.

Nel terzo set le orioncine hanno giocato con maggiore concentrazione, rimanendo in partita fino al 19 a 19, poi le sorsesi, grazie ad una serie di attacchi vincenti e ad alcuni errori delle avversarie, hanno chiuso i conti sul 25 a 20.

Da segnalare, infine, il primo successo stagionale dell’Antes Ogliastra Volley, che ha vinto per 3 a 1 (20 – 25725 – 14/25 – 12/28 – 26) lo scontro salvezza con il Garibaldi La Maddalena.

 

 

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: in programma il big match tra Ariete Oristano e Gymnasium Uta, derby tra Sorso e Orion

Tempo di big match per il campionato di serie C di pallavolo femminile: domani pomeriggio, per l’ultimo appuntamento dell’anno solare, si troveranno di fronte la seconda della classe, l’Ariete Oristano, e l’imbattuta capolista, la Gymnasium Uta. Le due squadre, che schierano atlete di categoria superiore, sono pronte a darsi battaglia e regalare momenti di spettacoli ai tifosi che si ritroveranno alle ore 18 presso la Palestra Tharros di via Pira.Uta

Appuntamento da non perdere anche per gli appassionati del Nord Sardegna, che potranno assistere al derby tra Sorso e Orion, in programma alle ore 19:30 presso il Centro Polivalente di via Dessì. Non mancano gli ingredienti per assistere a una partita avvincente: le romangine cercheranno il riscatto dopo alcune prove sfortunate, ma dovranno fare i conti con la grinta e l’entusiasmo delle giovani allenate da Alberto Baldereschi e Luca Saba.

Da non perdere il derby cagliaritano tra Alfieri e San Paolo (ore 16:30, Palestra Casa di Riposo Vittorio Emanuele – Terramaini – via Valerio Pisano 10), mentre la Tespiense Quartu proverà a riprendere la sua marcia sul campo della Pallavolo Olbia (ore 18:30, Palazzetto Deiana,  via Galvani). La Sant’Andrea Gonnesa riceverà la visita della Scuola Voleey Solki (ore 17, Palestra Comunale, via Asproni). Sfida salvezza tra Antes Ogliastra Volley e Garibaldi La Maddalena (ore 17, Pal. Itc, via Santa Chiara). Riposa il Selargius ’85.

Condividi/Salva

Ariete Oristano, Orion, Selargius ’85 e San Paolo in gran spolvero nel campionato di serie C di pallavolo femminile

Al termine della nona giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, la copertina spetta di diritto all’Ariete Oristano, che è stata capace di inanellare la settima vittoria consecutiva, imponendosi in tre set  (25 – 19/25 – 11/25 – 16)  sulla Pallavolo Olbia e portandosi al secondo posto con quattro punti di distanza dalla capolista Gymnasium Uta, ferma questa settimana per il turno di riposo.Ariete Oristano

La squadra di quest’anno è molto compatta  – ha dichiarato Federica Putzolu, giovane talento dell’Ariete Oristano – , anche fuori dal campo si è creato un gruppo unito e questo è diventato il nostro punto di forza. Abbiamo la fortuna di saper affrontare tutto con il sorriso (come mostrano i nostri selfie post-partita settimanali) ma senza mai dare niente per scontato. L’attuale secondo posto è ovviamente una gioia per tutte noi anche se sappiamo che dobbiamo lavorare sodo per tenercelo stretto.  Ora ci prepariamo alla partita di sabato, in cui cercheremo di dare il massimo contro l’Uta, un avversario di grande spessore” .

Sta vivendo un ottimo momento di forma anche il Selargius ’85 che, grazie alla vittoria per 3 a o (25 – 9/25 – 19/25 – 16) contro il Garibaldi La Maddalena, ha agganciato in terza posizione la Tespiense Quartu, sconfitta al tie break (23 – 25/25 – 23/20 – 25/25 – 21/13 – 15)  dalla Sant’Andrea Gonnesa.

Lo scontro play off tra San Paolo Cagliari e Sorso è andato in archivio con il successo per 3 a 1 delle cagliaritane, che scavalcato le dirette concorrenti e si  sono così iportate n quinta posizione, l’ultima utile per conquistare l’accesso alla seconda fase.

Ad approcciare la gara nel migliore dei modi sono state le romangine, che hanno messo a segno un parziale iniziale di 4 a 9, per poi allungare in modo perentorio fino a chiudere il primo set sul 17 a 25.

Il secondo parziale è iniziato sulla stessa falsariga: le sorsesi si sono nuovamente portate sul 4 a 9, ma la lucidità che aveva caratterizzato il loro rendimento nel primo set ha via via lasciato spazio all’insicurezza e al disordine. Di ciò hanno prontamente approfittato le giovani cagliaritane che hanno pareggiato il conto dei set, aggiudicandosi la frazione con il punteggio di 25 a 21.

Spinte da una grande determinazione e dalla voglia di lottare su ogni pallone, le atlete della San Paolo hanno fatto loro il terzo set ai vantaggi (28 a 26), per poi chiudere la gara, vincendo  la quarta frazione per 25 a 23.

Per le ragazze di Melotti si tratta del terzo capitombolo consecutivo. Le soddisfazioni, per gli appassionati del sassarese, sono arrivate dalla Orion, che ha conquistato il quarto successo stagionale, sconfiggendo per 3 a 0 (25 – 23/25 – 20/25 – 21) l’Antes Ogliastra Volley.

Il pubblico, che ha assiepato gli spalti della Palestra di via Togliatti, ha assistito a un incontro spettacolare e vibrante tra due squadre, che puntano fortemente alla valorizzazione dei giovani talenti del vivaio.

I tre set sono stati caratterizzati da  susseguirsi di emozioni tra continui capovolgimenti di fronte, parziali e contro parziali: il risultato ha premiato le ragazze di Alberto Baldereschi, che hanno fatto un importante balzo in classifica, ma le ogliastrine, pur essendo ancora ferme a zero punti, hanno dimostrato di avere le potenzialità per centrare l’obiettivo della salvezza. Resta in fondo alla classifica anche la Scuola Volley Solki, sconfitta per 0 a 3 (10 – 25/25 – 27/19 – 25) dall’Alfieri Cagliari.

 

 

 

 

Condividi/Salva

Si gioca la nona giornata della serie C di pallavolo femminile: l’Orion ospita l’Antes Ogliastra Volley

Mentre l’imbattuta capolista Gymnasium Uta osserverà il turno di riposo, le altre sei sfide in programma per il nono turno del campionato di serie C di pallavolo femminile, in calendario per domani sabato 12 dicembre, promettono di regalare emozioni a tifosi ed appassionati.Orion Sassari

La Tespiense Quartu, reduce dalla sconfitta contro l’Alfieri Cagliari, cercherà il riscatto contro la Sant’Andrea Gonnesa (ore 19, Pal. via Malipero, trav. via Turati), mentre l’Ariete Oristano, terza forza del campionato, proverà a riprendere la sua marcia, dopo la sosta, contro la Pallavolo Olbia (ore 18, Pal. Tharros, via Pira).

Il Selargius ’85 cercherà di allungare la serie di risultati utili contro il Garibaldi La Maddalena (ore 18, Palestra Scolastica, via Parigi). Sabato scorso le maddalenine hanno conquistato il primo successo stagionale, lasciando la scomoda ultima posizione alla Scuola Volley Solki e all’Antes Ogliastra Volley.

Le sulcitane riceveranno la visita dell’Alfieri Cagliari (ore 19:30, Pal. Lungomare, Sant’Antioco), mentre le ogliastrine saranno impegnate in casa dell’Orion Sassari (ore 18, Palestra Scuola Media n°12, via Togliatti) in uno scontro che mette in palio punti importanti nella corsa per la salvezza.

Sfida play off, infine, tra San Paolo Cagliari e Sorso, formazioni appaiate a 13 punti (le cagliaritane hanno giocato una partita in più), che cercheranno la vittoria per rimanere agganciate alle posizioni che garantiscono l’accesso alla seconda fase.

 

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: vittoria casalinga per l’Orion. Volano Ariete Oristano, Tespiense Quartu e Gymnasium Uta

Il settimo turno del campionato di serie C di pallavolo femminile ha certificato lo straordinario stato di forma di Gymnasium Uta, Tespiense Quartu e Ariete Oristano, formazioni che sembrano avere le potenzialità per staccarsi dal resto delle contendenti.Ariete Oristano

Tania Masala e compagne hanno inanellato il settimo successo di fila, travolgendo con un netto 3 a 0 (25 – 14/25 – 12/25 – 16) la Sant’Andrea Gonnesa. Le quartesi hanno risposto, superando in quattro set (18 – 25/25 – 16/25 – 10), l’Antes Ogliastra Volley.

La vera impresa di giornata è stata compiuta dall’Ariete Oristano, che ha letteralmente dominato lo scontro diretto con il Sorso. Le oristanesi, che hanno giocate con grande lucidità e determinazione, sono partite con il piede sull’acceleratore, portandosi sul 9 a 5. Le ragazze di Melotti hanno poi colmato il divario, impattando sul 21 a 21, ma i tanti errori in ricezione hanno dato via libera alle arietine, che hanno chiuso il set sul 25 a 22.

Il secondo parziale  si è aperto con un break delle romangine (3 a 5), ma puntuale è arrivata la reazione di Valentina Soppelsa e compagne, che dapprima hanno ricucito lo strappo,  poi hanno preso il largo, aggiudicandosi il parziale con il punteggio di 25 a 16.

Nel terzo parziale è mancata la reazione di orgoglio che, nelle precedenti sfide, aveva contraddistinto le sorsesi, mentre l’Ariete ha continuato ad esprimersi su ottimi livelli, portandosi sul 23 a 13. Il Sorso ha provato a tenere viva la sfida con la battuta,  ma le oristanesi hanno chiuso i conti sul 25 a 18.

Le romangine sono state raggiunte in classifica dal Selargius ’85, vittorioso per 1 a 3 (13 a 25/!7 – 25/16 – 25) sul campo della Scuola Volley Solki. Si avvicina alla zona play off la San Paolo Cagliari, che ha sconfitto in tre set (25 – 15/25 – 15/25 – 22) la Pallavolo Olbia.

Turno positivo anche per l’Orion che, grazie alla vittoria per 3 a 1 contro il Garibaldi La Maddalena, ha posto un altro mattone per costruire la propria salvezza.

Le ragazze di Alberto Baldereschi hanno condotto con autorità i primi due set, vinti con i parziali di 25 a 17 e 25 a 19, ma nel terzo set hanno subito il ritorno delle maddalenine, le quali, efficaci in tutti i fondamentali, hanno riaperto i giochi, chiudendo sul 19 a 25, ma le orioncine hanno ritrovato prontamente il filo del discorso e hanno portato a casa un successo fondamentale, vincendo il quarto set per 25 a 18. Ha riposato l’Alfieri Cagliari.

Condividi/Salva

Vittorie per Orion, Sorso, Tespiense, Ariete e San Paolo nella quinta giornata della C femminile. La Gymnasium Uta continua la sua marcia in testa alla classifica

Fattore campo rispettato in tutte le sei sfide del quinto turno del campionato di serie C di pallavolo femminile, la cui classifica continua ad essere guidata dalla corazzata Gymnasium Uta, che ieri ha inanellato il quinto successo su altrettante gare disputate, imponendosi in tre set (25 – 17/25 – 18/25 – 6) nel testa coda contro il Garibaldi La Maddalena.

Tania Masala e compagne conservano così due punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, il Sorso, vittorioso a sua volta in modo perentorio sulla Pallavolo Olbia.

Nel primo set, le romangine si sono portate subito avanti nel punteggio, grazie a una serie di battute vincenti, e hanno poi chiuso sul 25 a 15.

Le olbiesi sono tornate in campo più determinate e hanno piazzato un parziale  di 2 a 5 in avvio del secondo set per poi conservare i tre punti di vantaggio fino al 16 a 19. In quel momento hanno subito il prepotente ritorno di D’Elia e compagne, che si sono aggiudicate la frazione con il punteggio di 25 a 20.

Il terzo set ha seguito, in linea di massima, lo stesso leit motiv del precedente:  le padrone di casa, alquanto imprecise in ricezione, hanno inizialmente subito l’iniziativa delle avversarie, capaci di portarsi sul 4 a 10, ma,  come loro consuetudine in questa prima parte di stagione, hanno trovato subito la compattezza necessaria per ribaltare il punteggio e chiudere i conti sul 25 a 17.

Giornata di gloria anche per l’Orion che, dopo tre sconfitte consecutive, ha ritrovato il sorriso, imponendosi in tre set nello scontro salvezza con la Scuola Volley Solki, formazione che, al pari di quella sassarese, punta su un gruppo di atlete giovani.

Le ragazze allenate da Alberto Baldereschi e Luca Sanna, concentrate e determinate per tutto l’arco della contesa,  hanno sfoderato una prestazione di alto livello, trascinate dalla regia di Chiara Mennella e dagli attacchi delle giovanissime Bura e Salaris.

Fin dalle prime battute di gara, le sassaresi, particolarmente efficaci nel fondamentale della battuta, hanno messo in difficoltà le avversarie, che hanno ceduto il primo parziale per 25 a 11.

Le sulcitane hanno avuto una piccola fiammata all’inizio del secondo set, quando si sono portate sull’1 a 3, ma una serie di battute vincenti hanno permesso a Gagliardi e compagne di mettere a segno un parziale di 8 a 0, grazie al quale hanno definitivamente incanalato la frazione e, conseguentemente la partita dalla loro parte. Le sassaresi, infatti, hanno vinto il secondo set con il punteggio di 25 a 21 e hanno letteralmente dominato, grazie ad un gioco veloce e frizzante, anche il terzo set, chiuso sul 25 a 11.

Il big match della giornata, quello che vedeva opposte Tespiense e Selargius ’85, è andato in archivio con il successo in quattro set delle quartesi, balzate ora al terzo posto della graduatoria.

Il rendimento in battuta ha fatto la differenza fra i due sestetti: le biancoverdi, particolarmente efficaci in questo fondamentale, hanno messo in difficoltà la ricezione e, di conseguenza,  hanno reso  scontati gli attacchi delle avversarie. Gli attacchi vincenti di Costantino e Savi hanno hanno così permesso alle quartesi di chiudere il primo set con il perentorio punteggio di 25 a 12.

Nel secondo parziale, invece, le selargine hanno giocato con maggiore sicurezza in difesa e in ricezione, e hanno pareggiato il conto dei set, vincendo per 21 a 25, grazie agli attacchi di Lucia Schirru, ben servita da Barbara Meloni.

Ma le ragazze di Cadoni non sono riuscite a dare continuità al loro gioco e le ragazze della Tespiense, favorite anche dai tanti errori delle avversarie al servizio, hanno definitivamente preso in mano il controllo della gara, vincendo il terzo e il quarto parziale con i punteggi di 25 a 16 e 25 a 19, e portando a casa tre punti che consentono loro di rimanere agganciate alle zone nobili della graduatoria.

Non sono mancate le emozioni nella sfida tra Ariete Oristano e Alfieri Cagliari, vinta al tie breal (22 – 25/25 -  17/24 – 26/25 – 21/15 – 10) da Valentina Soppelsa e compagne, che rafforzano così la propria candidatura per un posto nei play off. Terza vittoria consecutiva, infine, per la San Paolo Cagliari, che ha sconfitto per 3 a 1 (25 – 17724 – 26/25 – 19725 – 16) – 25/l’Antes Ogliastra Volley. Ha riposato la Sant’Andrea Gonnesa.

Condividi/Salva

Nessuna sorpresa nella terza giornata della serie C di pallavolo femminile

Dopo la terza giornata della serie C di pallavolo femminile, che si è chiusa senza particolari soprese, Gymnasium Uta e Sant’Andrea Gonnesa si confermano in testa alla classifica  a punteggio pieno.

Monia Agri e compagne si sono imposte col punteggio di 3 a 0 (25 – 14/25 – 22/25  – 19) sul Selargius ’85, mentre le ragazze di Loris Cocco hanno regolato, sempre in tre set (17 – 25/14 – 25/14 – 25) la matricola Pallavolo Olbia.

Tiene il passo delle due battistrada il Sorso, che ha sconfitto per 1 a 3 l’Alfieri Cagliari, al termine della partita più combattuto del terzo turno.

Nel primo set, l’Alfieri Cagliari ha preso subito un buon margine di vantaggio, portandosi sul 6 a 10. Le romangine hanno prontamente reagito, impattando sull’11 a 11. Poi le due squadre hanno viaggiato sul filo dell’equilibrio fino al 17 pari, quando Federica Calì e compagne hanno piazzato l’allungo decisivo, aggiudicandosi la frazione con il punteggio di 18 a 25, grazie soprattutto a un buon rendimento nel fondamentale del servizio.

Nel secondo parziale, dopo un buon avvio delle cagliaritane, le ragazze di Melotti hanno giocato con la necessaria lucidità e hanno pareggiato il conto dei set, chiudendo il parziale sul 25 a 21.

Nella terza frazione il fondamentale della battuta ha fatto la differenza a favore di Beatrice D’Elia e compagne che, dopo aver messo a segno un break di 5 a 0, si sono aggiudicate la frazione con il punteggio di 25 a 15. Nel quarto set, nonostante i tentativi di reazione delle alfierine, il Sorso è sempre stato avanti nel punteggio e ha portato a casa un successo fondamentale in chiave qualificazione alla seconda fase, chiudendo i conti della sfida sul 25 a 20.

Nulla da fare, invece, per le giovanissime atlete dell’Orion conto una delle squadre più esperte ed accreditate dell’intero campionato, la Tespiense Quartu, vittoriosa con il netto punteggio di 3 a 0 (25 – 15/25 – 11/25 – 9).

Secondo successo consecutivo anche per l’Ariete Oristano, che ha sfruttato il fattore campo, imponendosi per 3 a 0 (25 – 16/25 – 20/25 – 20) contro il Garibaldi La Maddalena. Primi punti stagionali per la San Paolo Cagliari, che ha sconfitto in tre set (25 – 18/25 – 18/25 – 19) la Scuola Volley Solki.

 

Condividi/Salva

Domani si gioca la terza giornata della serie C di pallavolo femminile

Domani, sabato 31ottobre, si giocherà la terza giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, la cui classifica è guidata dalla coppia formata da Gymnasium Uta e Sant’Andrea Gonnesa. San Paolo

Le ragazze allenate da Matteo Gramignano saranno attese dalla sfida casalinga contro il Selargius ’85 (ore 18, Palasport via Argiolas Manna), mentre la compagine di Loris Cocco sarà impegnata in trasferta contra la matricola Pallavolo Olbia (ore 18:30, Palazzetto Deiana, via Galvani).

La terza squadra imbattuta, il Sorso, giocherà sul proprio campo contro l’Alfieri Cagliari con l’intento di allungare la serie di risultati utili (ore 18:30, Centro Polivalente via Dessì). Impegno ostico per le giovanissime dell’Orion, che dovranno vedersela contro la Tespiense Quartu, una delle formazioni meglio attrezzate per puntare alle prime posizioni della graduatoria (ore 18:30, Palestra via Malipiero,  trav. via Turati).

In programma anche le sfide Ariete Oristano – Garibaldi La Maddalena (ore 18, Pal. Tharros, via Pira) e San Paolo Cagliari – Scuola Volley Solki (ore 17, Palestra Oratorio San Paolo, Piazza San Giovanni XXIII). Riposa l’Antes Ogliastra Volley.

Condividi/Salva

Giocata la seconda giornata della serie C di pallavolo femminile: Gymnasium Uta e Sant’Andrea Gonnesa in testa a punteggio pieno

In testa alla classifica della serie C di pallavolo femminile, dopo due giornate, ci sono solo due squadre: Gymnasium Uta e  Sant’Andrea Gonnesa. Pallavolo Olbia

Le ragazze di Matteo Gramignano, tra le principali favorite per il salto di categoria, hanno regolato con un netto 0 a 3 (9 – 25/14 – 25/18 – 25) la Scuola Volley Solki. Più faticoso il successo delle gonnesine, che si sono imposte con il punteggio di 1 a 3 (24 – 26/22 – 25/25 – 18/18 – 25). in casa dell’Antes Ogliastra Volley.

Uno degli incontri più attesi del secondo turno era quello che vedeva opposte Selargius ’85 e Sorso, due formazioni che ambiscono a conquistare un posto nei play off.

La partita, vinta al tie break (26 – 24/24 – 26/25 – 23/18 – 25) dalle romangine, è stata, seppur non pregevole dal punto di vista tecnico, godibile ed  equilibrata, come ben si può evincere dai parziali dei set, combattuti e tirati fino alla fine.

Non sono andate bene le cose, invece, per le giovanissime atlete dell’Orion, sconfitte davanti al pubblico amico dall’Ariete Oristano.Nel primo set,  le ragazze allenate da Alberto Baldereschi sono partite col piedo giusto, portandosi sul 5 a 3, grazie a una difesa attenta e agli attacchi di Valeria Gagliardi. Le oristanesi, trascinate da Soppelsa, si sono portate subito in scia e, favorite da alcuni errori di inesperienza delle sassaresi, sono riuscite a chiudere ad aggiudicarsi la frazione con il punteggio di 21 a 25

Anche nelle fasi iniziale del secondo parziale, l’Orion si è portata avanti nel punteggio (9 a 6), ma non è riuscita ad esprimersi con continuità, soprattutto in battuta,  permettendo così a Silvia Figus e compagne di ribaltare la situazione e prendere così un buon margine di vantaggio. Sul 18 a 23, le orioncine hanno avuto un’ottima reazione di orgoglio, ma nelle fasi topiche della contesa hanno pagato a caro prezzo alcune ingenuità, cedendo ai vantaggi (24 a 26) alle rivali, che hanno poi chiuso i conti nel terzo parziale, vinto agevolmente per 15 a 25.

Prime vittorie stagionali per Tespiense e Alfieri: le quartesi, nonostante i tanti errori in battuta,  hanno sconfitto in quattro set la San Paolo Cagliari (23 – 25/25 – 16/25 – 23/25 – 22), mentre le alfierine hanno regolato con un netto 3 a o (25 – 14/25 – 18/25 – 21) la Pallavolo Olbia.

Visto e considerato che loro potevano considerare sull’apporto di due ragazze della B e che noi avevamo una giocatrice infortunata in panchina, possiamo dire che, nonostante la sconfitta, le cose non sono andate così male – ha dichiarato Cristina Paone, punto di forza della compagine olbiese -. Di certo potevamo fare meglio, ma loro hanno approcciato meglio la gara. Noi, invece, siamo partite tese e spaventate. Dal secondo set in poi abbiamo migliorato il livello del nostro gioco e abbiamo dato tutto quello che avevamo, ma non è bastato. Siamo ancora indietro fisicamente. Abbiamo la panchina un po’ corta. Possiamo essere contente di come abbiamo reagito. Il campionato è ancora lungo”.

Ha riposato il Garibaldi La Maddalena.

 

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it