Articoli marcati con tag ‘omar magliona’

Omar Magliona chiude la stagione con il titolo di gruppo

Omar Magliona ha dominato la 34^ Pedavena – Croce D’Aune, la gara sulle Dolomiti bellunesi, valida come dodicesimo emagliona-normazytek-action-pevavena2016-civm conclusivo round del Campionato Italiano Velocità Montagna, che ha assegnato gli ultimi titoli in palio. Il pilota sassarese, sulla biposto curata dal Team Faggioli e gommata Pirelli, si è così aggiudicato il Trofeo tricolore di gruppo E2SC. Magliona ha dominato entrambe le gare, corse su un fondo molto scivoloso per via della pioggia caduta nella notte precedente la gara e per la pioviggine costante caduta nell’ultimo tratto del percorso.
Ho messo il cuore in queste due gare, soprattutto in gara 1 – ha dichiarato Magliona al traguardo – la squadra ha risolto a tempo di record i problemi al cambio dopo la prima manche di prove e sapevo che potevo puntare in alto. La vettura nelle ultime gare è stata perfetta e dopo il lavoro eseguito durante le prove ho attaccato ed il risultato è arrivato con il Trofeo di gruppo. Il Team Faggioli ha svolto un lavoro straordinario e sono davvero felice sia per il successo a Pedavena sia per aver conquistato il titolo di categoria dopo una stagione 2016 super impegnativa”
Condividi/Salva

L’ultima corsa della stagione per Omar Magliona: appuntamento in Veneto per la 34^ Pedavena Croce d’Aune

Per Omar Magliona scatta domani, alle 9.30, l’ultimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna 2016. Appuntamento in Veneto alla 34^ Pedavena Croce d’Aune, dove il portacolori sardo della scuderia CST Sport è stato protagonista delle prove ufficiali sulla Norma M20 Fc Zytekmagliona gommata Pirelli. Suo il miglior riscontro di giornata grazie al crono fatto segnare nella seconda salita di ricognizione in programma, ma il sabato del sei volte campione italiano CN è stato tutt’altro che semplice, essendo stato condizionato da problemi al cambio già poco prima del via della prima prova. Gli inconvenienti, che sulla biposto di gruppo E2Sc hanno colpito in particolare i cavi delle levette al volante e poi della trasmissione, sono stati prontamente risolti dal Team Faggioli e il sasserese ha così potuto regolarmente schierarsi al via della seconda prova e raccogliere dati preziosi in vista delle due salite di gara di domenica sui 7785 metri dell’emozionante tracciato veneto.

 Magliona commenta così in vista della gara: Oggi ci è successo un po’ di tutto, pima rimanendo senza cambio al volante e poi senza possibilità di cambiare le marce nemmeno con la leva. Peccato perché abbiamo perso una manche, ma poi il team è stato super a risolvere il tutto e a rimettermi a disposizione un prototipo competitivo. Dobbiamo ancora effettuare delle regolazioni ma la squadra ha fatto un ottimo lavoro e siamo ancora in corsa. La Norma reagisce bene e il feeling è sempre migliore, cercheremo di ottenere un risultato che coroni al meglio la nostra prima stagione sulla biposto francese”

Condividi/Salva

Omar Magliona punta a chiudere la stagione nel migliore dei modi

Omar Magliona onorerà la stagione del Campionato Italiano Velocità Montagna 2016 nel weekend del 9 ottobre in Veneto, dove parteciperà al gran finale tricolore della 34^ Pedavena Croce d’Aune. Alla luce degli ottimi risultati incamerati alla Coppa Nissena due domeniche fa, il portacolori della scuderia CST Sport torna al volante della Norma M20 Fc Zytek con l’obiettivo di concludere al meglio la sua prima annata sullamagliona biposto di gruppo E2Sc curata dal Team Faggioli e gommata Pirelli. Il sei volte campione italiano prototipi CN cercherà di confermarsi protagonista di un finale di CIVM in crescendo che lo porterebbe a coronare al meglio questa stagione d’esordio con il prototipo francese di preparazione libera dopo che negli ultimi cinque appuntamenti tricolori ha conquistato cinque podi assoluti e due vittorie nellacategoria di appartenenza. Per il driver sassarese le operazioni di verifica sportiva e tecnica sono in programma nel pomeriggio di venerdì 7 ottobre, mentre il sabato sarà giornata di prove ufficiali sull’emozionante tracciato che per 7785 metri si arrampica fino al passo di Croce d’Aune. La prima ricognizione partirà alle 9.30, con la seconda a seguire. Domenica 9 ottobre, sempre alle 9.30, semaforo verde di gara-1 e a seguire di gara-2; a concludere, dopo la ridiscesa delle auto, premiazioni finali nel pomeriggio alla rinomata birreria di Pedavena.

Magliona commenta così in partenza per la trasferta veneta: Con squadra e scuderia sentiamo una forte motivazione e affronteremo quest’ultimo impegno di campionato con la massima concentrazione. Il tracciato di Pedavena è spettacolare e davvero interessante da interpretare, oltre che un banco di prova impegnativo, che però ci darà l’opportunità di lavorare senza troppi assilli. E’ un’importante occasione per confermare i progressi di Erice e soprattutto di Caltanissetta sulla messa a punto. Non vogliamo sprecarla e per questo onoreremo il CIVM fino in fondo e cercheremo un risultato che completi al meglio il nostro 2016.

Condividi/Salva

Omar Magliona sale sul podio alla Coppa Nissena

Omar Magliona festeggia sul podio di Caltanissetta un ottimo secondo posto assoluto e la vittoria di gruppo E2Sc ottenuti domenica scorsa allamagliona-normazytek-nissena2016-fotorainieri62^ Coppa Nissena, valida come penultimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna. L’alfiere sardo della scuderia CST Sport ha così regalato alla squadra siciliana il secondo e importante podio tricolore consecutivo dopo quello conquistato a Erice nella domenica precedente. Il pilota sassarese ha vissuto un weekend su standard di competitività elevati grazie anche alle ultime modifiche apportate insieme al team sulla biposto francese, con la quale ha ritrovato la necessaria efficacia sullo scorrevole tracciato nisseno di 5450 metri. Il crono totale fatto segnare nelle due salite della Coppa Nissena è di 4’01”93 (gara-1: 2’02”02; gara-2: 1’59”91).

 Magliona ha commentato nel post-gara: Siamo davvero soddisfatti delle performance e dei risultati di Caltanissetta. Le condizioni del fondo erano difficili per via della pioggia caduta nella serata di sabato ma la nostra Norma andava davvero bene e le regolazioni apportate con il team si sono fatte sentire. Abbiamo svolto un ottimo lavoro durante le prove e anche in gara e soprattutto nella prima salita di domenica avremmo forse potuto fare un po’ meglio, ma comunque siamo contenti perché abbiamo fatto un grande passo avanti. Importante anche il fatto che mi sia divertito molto, perché il prototipo era davvero bello da guidare ma anche per un pubblico sempre così ‘caldo’ in Sicilia. Questi risultati ci danno morale e fiducia e ora dobbiamo guardare avanti e preparare al meglio il gran finale di stagione. (foto Rainieri)

Condividi/Salva

Impegno alla Coppa Nissena per Omar Magliona

Reduce dal podio assoluto conquistato alla 58^ Monte Erice domenica scorsa, Omar Magliona torna immediatamente “in pista” e di nuovo in Sicilia nel weekend del 25 settembre per disputare la 62^ Coppa Nissena. La classica cronoscalata di Caltanissetta è il penultimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna ed è il secondo appuntamento casalingo consecutivo per la scuderia del pilota sassarese, la siciliana CST Sport. Il seimagliona-normazytek-civm2016-fotocarrone volte campione italiano prototipi CN sarà al via della Nissena al volante della Norma M20 Fc Zytek preparata dal Team Faggioli e gommata Pirelli con la quale nelle ultime quattro tappe del CIVM ha conquistato quattro podi assoluti e una vittoria nel gruppo delle biposto E2Sc. Con la scuderia al seguito, Magliona eseguirà le operazioni di verifica venerdì pomeriggio per poi affrontarele due fondamentali salite di prove ufficiali sabato 24 settembrea partire dalle ore 9.30. Domenica 25 settembre è poi la giornata clou della 62^ Coppa Nissena lungo i 5450metri del tracciato: alle 9.00 scatterà gara-1 e gara-2 sarà a seguire.

 Omar commenta così in vista delle sfide di Caltanissetta: Il tracciato di questa gara, molto scorrevole, mi è sempre piaciuto ma è particolarmente selettivo, nel senso che la minima sbavatura ti ‘tronca’ il ritmo ideale e non è poi possibile recuperare in termini cronometrici. Per noi sarà importante confermare i progressi di Erice sulla messa a punto dopo il lavoro svolto con la squadra, siamo motivati e non vediamo l’ora di rimetterci al volante. Saremo di nuovo in Sicilia e questo significa molto pensando a un evento tra i più classici del CIVM, sia per la CST Sport, alla quale vogliamo dedicare un risultato di rilievo, sia per il pubblico, sempre appassionato lungo i campi di gara dell’isola.

Condividi/Salva

Omar Magliona sale sul podio a Erice

Omar Magliona ritorna dalla prima “finale” del Campionato Italiano Velocità Montagna, andata in scena nello scorso fine settimana a Erice, con il magliona-action-normazytek-erice2016-civmterzo posto assoluto e il secondo di gruppo E2S. Il portacolori sardo della scuderia CST Sport ha così regalato un importante podio assoluto alla scuderia siciliana, che nella gara trapanese ha vissuto il primo dei due impegni casalinghi del CIVM, con il prossimo in programma già domenica 25 settembre alla Coppa Nissena. Per il pilota sassarese è stato un fine settimana all’insegna della messa a punto del prototipo francese dopo alcune modifiche apportate dal team, grazie alle quali è riuscito a “sentire” meglio le regolazioni e i comportamenti della biposto, con la quale ha concluso le due salite dei 5730 metri del tracciato di Erice con il tempo totale di 6’00”66 (gara-1: 2’59”84; gara-2: 3’00”82).

Magliona ha dichiarato nel post-gara: E’ stato un fine settimana molto impegnativo, però non ho mai mollato, anche nei momenti più difficili. Ho rimontato guardando avanti e confidando nell’ottimo lavoro del team. Sono felice del podio, serviva un risultato positivo e ora, grazie anche ai progressi riscontrati su un tracciato così complesso, posso guardare con maggior fiducia ai prossimi impegni.

Condividi/Salva

Inizia da Erice il rush finale di Omar Magliona

Omar Magliona è pronto a riaccendere i motori per il rush finale del Campionato Italiano Velocità Montagna e si prepara a scendere in “pista”per la 58^ Monte Erice. La cronoscalata siciliana del 16-18 settembre è decimo round tricolore e prima delle tre “finali” del CIVM.Il campione sardo della scuderia Cst Sport,, sodalizio che proprio a Erice vivrà il primo dei due appuntamenti casalinghi del CIVM, ritrova abitacolo e volante della Norma M20 Fc Zytek preparata dal Team Faggioli e magliona-normazytek-prove-gubbio2016-fotorainierigommata Pirelli sulla quale il sei volte campione italiano CN è reduce da tre podi assoluti consecutivi conquistati nelle salite di Popoli, Reventino e Gubbio. Con scuderia al seguito, dopo le verifiche di venerdì pomeriggio, sulla biposto di gruppo E2Sc il driver sassarese affronterà sabato 17 settembre dalle ore 10 le prove ufficiali lungo i 5,73 chilometri del tecnico tracciato siciliano, due salite di ricognizione fondamentali per mettere a punto il prototipo francese in vista delle super-sfide di domenica 18 settembre, quando alle 9.00 scatterà gara-1, con gara-2 a seguire.

 Magliona commenta così prima dell’impegnativa cronoscalata trapanese: Erice ci ha spesso portato grandi soddisfazioni ed è sempre speciale per il caloroso pubblico e la passione che trasuda. Abbiamo saltato qualche edizione della corsa negli anni passati, ma nel 2015 abbiamo ritoccato il record in gruppo CN e ora per la prima volta ci presentiamo sulla Norma. Credo che sarà una bella sfida e che ci sarà bagarre ai vertici. E’ uno degli eventi più impegnativi in assoluto e il tracciato di gara, tecnico e piuttosto tortuoso, è tutto da guidare, sarà interessante valutare il comportamento dell’intero pacchetto. Vogliamo inaugurare le ‘finali’ tricolori con un risultato positivo e ci teniamo in particolare perché questa è una delle cronoscalate di casa per la Cst Sport”.

Condividi/Salva

Podio assoluto e vittoria di gruppo per Omar Magliona a Gubbio

Omar Magliona è stato protagonista di vertice al 51° Trofeo Luigi Fagioli, nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna, andata in scena inMagliona Norma Zytek Trofeo Fagioli 2016 quel di Gubbio. Il portacolori della scuderia siciliana Cst Sport ha colto il secondo posto in gara-1 concludendo poi terzo assoluto sul podio della classica salita umbra e ha vinto il gruppo delle Sport biposto E2SC alla sua prima volta sulla Norma M20 Fc Zytek curata dal Team Faggioli e gommata Pirelli a Gubbio. Un fine settimana di lavoro su setup e feeling con l’auto per il pilota sardo, al quale resta un po’ di rammarico per non aver attaccato a fondo nella prima salita. Il suo crono totale al termine delle due gare è stato di 3’16”72 (gara-1: 1’37”88; gara-2: 1’38”84).

 Magliona commenta così dopo la cerimonia del podio: Peccato per gara-1 in particolare. Al sabato soffrivamo ancora troppo di sottosterzo ma dopo le modifiche apportate in serata domenica mattina il prototipo rispondeva decisamente meglio sul tracciato, soltanto che a quel punto non me l’aspettavo. Semplicemente non ci abbiamo creduto, altrimenti sarebbe uscito un crono migliore. Poi per gara-2 abbiamo voluto ulteriormente sperimentare sull’assetto dell’anteriore ma evidentemente abbiamo azzardato troppo e in quelle condizioni non eravamo più in grado di attaccare a fondo. Comunque certe prove andavano fatte e anche se c’è ancora da lavorare abbiamo intrapreso una buona strada.

Condividi/Salva

Omar Magliona pronto ad affrontare la sfida di Gubbio

Il Campionato Italiano Velocità Montagna si avvicina alla fase clou: Omar Magliona è pronto ad affrontare la nona provaMagliona NormaZytek action Civm2016 tricolore al 51° Trofeo Luigi Fagioli, la cronoscalata umbra “tutta d’un fiato” in programma a Gubbio dal 19 al 21 agosto. Un evento al quale il campione sardo della scuderia siciliana Cst Sport è particolarmente legato e che affronterà, per la prima volta, al volante della Norma M20 Fc Zytek, curata dal Team Faggioli e gommata Pirelli.Con scuderia, squadra e il padre Uccio al seguito, dopo le verifiche di venerdì pomeriggio, con la biposto di gruppo E2Sc, il driver sassarese affronterà sabato 20 agosto dalle ore 10 le prove ufficiali, che saranno fondamentali per affinare setup e feeling con il prototipo francese in vista del clou di domenica 21 agosto, quando alle 9.30 scatterà gara-1, con gara-2 a seguire.

 Magliona commenta così in partenza per l’Umbria: Alla salita di Gubbio tengo in maniera particolare e sarà ulteriormente motivante avere al fianco anche mio padre. Al di là di un percorso sempre emozionante e dove non è concessa la minima sbavatura, sarà un fine settimana di intense battaglie sportive e non vedo l’ora di gettarmi nella mischia. Per noi, oltre che trovare concentrazione massima, il fattore più importante sarà confermare il buon feeling raggiunto con la vettura fin dalla giornata di sabato, da ciò dipenderanno le soluzioni e la strategia che adotteremo per la gara.

Condividi/Salva

Omar Magliona sul podio al Reventino

Omar Magliona conquista il secondo podio assoluto nel Campionato Italiano Velocità Montagna alla 18^ Cronoscalata del Reventino, disputata il 7 agosto in Calabria. Si tratta di un altro risultato positivo per il “sardo volante” della scuderia CST Sport, che a Lamezia Terme nell’ottavo round del Tricolore bissa il terzo posto ottenuto due settimane fa alla 54^ Svolte di Popoli sempre sulla Norma M20 Fc Zytek del Team Faggioli gommata Pirelli, (con la quale ha anche ottenuto il secondo posto di gruppo E2SC.Magliona NormaZytek gara1 Reventino2016 FotoRainieri

Il sei volte tricolore CN ha affrontato un fine settimana molto impegnativo fin dalle prove e poi in gara-1 ha dovuto utilizzare pneumatici rain sull’asfalto reso ancora più insidioso dalla pioggia. Le difficili condizioni, in particolare del tracciato, non hanno permesso al sassarese di sentire il necessario feeling per attaccare sui sei chilometri del percorso lametino, preferendo una condotta che portasse esclusivamente punti tricolori certi per la classifica. Il crono totale che è valso a Omar il podio è stato di 5’51”54 (3’0809 in gara-1 e 2’43”45 nell’asciutta gara-2).

Magliona commenta così la trasferta calabrese: Alla fine abbiamo badato all’essenziale perché non sussistevano proprio le condizioni per attaccare. Nelle prove siamo almeno riusciti a progredire e a trovare un bandolo sul quale poter costruire qualcosa alla domenica, ma poi la pioggia ha rimescolato le carte e già in gara-1 non ho minimamente rischiato. Quando capisci che non è la giornata per farlo è meglio restare con il cervello ben connesso. L’esperienza insegna che fine settimana del genere capitano e che in certi casi devi saperti accontentare. Comunque il secondo podio di fila resta un risultato da guardare in ottica positiva soprattutto perché con il mio prototipo non ho avuto alcun problema, anzi, come a Popoli il feeling era buono”.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it