Articoli marcati con tag ‘mestrino’

Si gioca il secondo turno della massima serie di pallamano femminile

Si gioca oggi, sabato 1 ottobre, il secondo turno della massima serie dell’handball in rosa: ad aprire le danze, alle ore 16:30, saranno le matricole Flavioni e Brixen: le laziali cercheranno di regalare la prima soddisfazione ai propri sostenitori, mentre le altoatesini vanno alla ricerca di conferme dopo il netto successo all’esordio contro il Nuoro.  img_0118-470x353

E proprio la formazione barbaricina, mezzora più tardi, riceverà la visita della Leonessa Brescia, formazione reduce dal successo casalingo con il Mestrino. Sempre alle 17, le campionesse d’Italia in carica del Conversano saranno impegnate sul campo del Dossobuono, già capace nella prima uscita stagionale di creare grossi grattacapi alla Pdo Salerno. La quale, con inizio alle 18:30, giocherà in casa della Casalgrande Padana.

Alla stessa ora, a Ferrara, si troveranno di fronte Estense e Messana, entrambe alla ricerca del bis dopo la vittoria nella prima uscita stagionale. L’altra squadra di Ferrara, l’Ariosto, giocherà in casa del Mestrino (ore 18). Il programma del secondo turno si chiuderà domenica alle ore 15 con la sfida tra Cassano Magnago e Teramo, che cercheranno entrambe di conquistare i primi punti stagionali. (foto tratta dal sito www.palllamanomestrino.it)

 

Condividi/Salva

Il punto sulla serie A di pallamano femminile dopo sette giornate

Dopo tanti anni gli appassionati e i tanti tifosi della pallamano femminile stanno assistendo a un campionato, magari non eccelso dal punto di vista tecnico, ma di certo avvincente ed equilibrato.

La classifica, dopo sette giornate, è guidata dalla Pdo Salerno che, sotto la guida di mister Cardaci, ha centrato un filotto di vittorie, compresa quella ottenuta al sesto turno nello scontro diretto con le campionesse d’Italia in carica del Conversano, che occupano la seconda piazza con un distacco di tre punti dalle battistrada.

Terzo posto, con 15 punti all’attivo, per il Cassano Magnano, finalista della passata stagione, mentre le abruzzesi del Team Teramo possono vantare il titolo di rivelazione di questo primo scorcio di stagione, come dimostrano i quattro successi finora ottenuti, che valgono un’ottima quarta posizione.

A 9 punti si trova il terzetto formata da Ferrara, Casagrande Padana e Nuova HF Teramo. L’Hac Nuoro, trascinata dalla cubana Gomez, ha finora ottenuto due successi, al pari del Mestrino, mentre le altoatesine dello Schenna sono le uniche ancora ferme al palo.

Condividi/Salva

Continua la marcia di Salerno e Conversano in testa alla classifica della serie A femminile

Continua la marcia di Conversano e Salerno in testa alla classifica della serie A di pallamano femminile. Sabato scorso le due formazioni hanno inanellato il quarto successo consecutivo: le pugliesi si sono imposte con il punteggio di 22 a 28 sul campo dell’ostica Ariosto Ferrara, mentre le campane hanno superato agevolmente la Nuova Hf Teramo (29 – 20).Miha_Nichifor

Le due battistrada hanno così staccato il Cassano Magnago, che si era portato momentaneamente in testa alla classifica, grazie alla vittoria nell’anticipo contro lo Schenna.

Prima vittoria stagionale per il Mestrino, vittorioso per per 27 a 21 contro Nuoro. Fattore campo rispettato anche a Casalgrande Padana, dove la compagine locale si è imposta per 26 a 23 sul Team Teramo.

Classifica 4^ giornata: Salerno e Conversano 12, Cassano Magnago 9, Casalgrande Padana, Team Teramo e Nuova Hf Teramo 6, Ariosto Ferrara, Mestrino, Nuoro 3, Schenna 0.

Condividi/Salva

Giocata la prima giornata del massimo campionato di pallamano femminile: vittoria casalinga per Nuoro

La prima giornata del massimo campionato di pallamano femminile, che si è disputata sabato scorso, è andata in archivio senza particolari sorprese. Tutte le cinque gare in programma si sono chiuse con la vittoria della compagine che ha giocato davanti al pubblico amico.Nuoro

La prima squadra, che ha festeggiato la conquista del bottino pieno, è stata il Nuoro: trascinata dalla cubana Gomez (13 reti all’attivo), ma forte anche dell’ottima prova delle sue giovani atlete, come Silvia Basolu, la compagine barbaricina ha sconfitto per 25 a 22 la matricola Schenna.

Avvio di stagione in discesa anche per le campionesse d’Italia del Conversano, che hanno superato con un netto 32 a 20 il Team Teramo. Vittoria anche le due squadre che, almeno secondo i pronostici della vigilia, dovrebbero contendere il tricolore a Laura Rotondo e compagne: il Salerno, che si è imposto con il punteggiodi 25 a 21 sull’Ariosto Ferrara, e il Cassano Magnago, vittorioso per 28 a 22 sul Mestrino.

Primi tre in cassaforte anche per la Nuova Hf Teramo, che ha sconfitto per 29 a 26 il Casalgrande Padana. Da segnalare le quattro reti della sassarese Federica Casu.

Condividi/Salva

Domani prende il via la massima serie di pallamano femminile

L’attesa sta per finire: domani pomeriggio, dopo il prologo della Supercoppa, vinta dalle campionesse d’Italia del Conversano, prenderà il via il massimo campionato di pallamano femminile, che vedrà ai nastri di partenza dieci formazioni, tra le quali figura il Nuoro, che difenderà i colori della Sardegna, al pari di alcune giocatrici sassaresi  Ylenia Acca, Federica Casu e Antonella Lostia, senza dimenticare, tra le altre,  la nuorese Giusy Ganga, punto di forza della formazione pugliese, che proverà a conquistare il tricolore conquistato nella passata stagione.Ganga-al-tiro-foto-Giuseppe-La-Guardia-1

Ad aprire le danze, alle ore 17:30,  saranno proprio le barbaricine che, forti dell’apporto della cubana Gomez e di un gruppo dalla forte impronta locale, proverà a conquistare i primi punti della stagione contro la  matricola Schenna che, per centrare il traguardo della salvezza, farà affidamente sul gruppo della passata stagione.

La corsa del Conversano inizerà tra le mura amiche contro il neopromosso Team Teramo, formazione che punta a recitare un ruolo da sorpresa, in virtù di un organico nel quale figurano giocatori di buon valore, come la guerriera Cintia Albertini, vecchia conoscenza del pubblico sassarese, Natalia Vinyukova, assente all’esordio, Giorgia Di Pietro e Victoria Romeo.

Con un organico fortemente rivoluzionato rispetto alla passata stagione, confermata la sola Palarie, la Nuova Hf Teramo scenderà in campo per sfidare il Casalgrande Padana.

Si preannuncia ricca di interesse la sfida tra la Pdo Salerno, affidata alle cure di Salvo Cardaci, e l’Ariosto Ferrara che, pur priva dell’infortunata Dobreva, punta a recitare un ruolo importante fin dall’avvio del campionato.

Il programma del primo turno si chiuderà con la sfida tra Mestrino, che ritrova la massima serie dopo un anno nel purgatorio della Seconda Divisione, e la finalista della passata stagione, il Cassano Magnago, allenato da Silvia Beltrame.

(foto, Giuseppe La Guardia)

 

Condividi/Salva

Erica Losco racconta la straordinaria stagione del Mestrino: dopo un anno di purgatorio le venete tornano nel paradiso della massima serie

Le cinque vittorie  nella fase finale del Campionato di Seconda Divisione di Pallamano femminile, unite a quelle ottenute nella prima parte di stagione, hanno certificato l’ottimo lavoro del Mestrino società da sempre attenta alla valorizzazione delle giovani atlete che, dopo un solo anno di purgatorio, torna nel paradiso della massima serie.

Siamo riuscite a primeggiare nella Poule Promozione al termine di tre giorni faticosi ma, allo stesso tempo, entusiasmanti, nel corso dei quali abbiamo superato tutte le nostre avversarie – ha dichiarato Erica Losco, punto di forza della compagine veneta -. Io e le mie compagne siamo riuscite a giocare di squadra nonostante alcune assenze importanti alle quali abbiamo dovuto far fronte nell’ultimo periodo.

La nostra avventura era iniziata nel girone veneto – friulano nel quale abbiamo ottenuto dieci vittorie su altrettanti incontri disputati e abbiamo portato avanti un lavoro che ci ha permesso di amalgamare il blocco dell’under 18 con le atlete più esperte. Nonostante il risultato ci abbia premiato al massimo livello non è stata un’annata facile, dovendo riadattare il gioco a un livello tecnico più basso.Erica Losco

In questo torneo finale, appena concluso, siamo partite concentrate superando agevolmente nella prima giornata il Carnago per poi regolare nel pomeriggio il Palermo, giunto alla fine quarto. Nella seconda giornata abbiamo affrontato le squadre altoatesine soffrendo un po’ il loro gioco intenso e fisico. In mattinata siamo riuscite a superare lo Schenna, gara che ci ha regalato matematicamente la promozione in Prima Divisione femminile. Nel pomeriggio abbiamo accusato un po’ di stanchezza dovuta al ridotto tempo di riposo tra una gara e l’altra lottando punto a punto con Brunico. La gara si è conclusa in parità per poi spuntarla ai tiri di rigore. Nell’ultimo match, per il platonico primo posto, abbiamo trovato una prestazione importante da parte di tutte le atlete, superando la corazzata Teramo con il punteggio di 30 a 20 e concludendo la poule al comando della classifica.

Sono molto soddisfatta di questa stagione sportiva perché ci riporta ad un livello più consono alla nostra società nella speranza di allestire, il prossimo anno, una formazione che ci consenta di conservare la categoria, permettendo l’inserimento e la crescita delle giovani atlete del nostro vivaio”

Condividi/Salva

Mestrino e Teramo promosse in serie A, prima vittoria per lo Scinà Palermo

La terza vittoria su altrettante gare disputate ha aperto le porte della serie A al Mestrino e al Teramo, formazioni che hannoSara_Marchionni confermato la loro superiorità rispetto al resto del lotto e hanno conquistato la terza vittoria consecutiva, superando rispettivamente Schenna (30 a 22) e Virtus Carnago (11 a 31).

Si riaccendono le speranze per lo Scinà Palermo che, dopo aver rimediato due sconfitte nella prima giornata di gare, ha cancellato lo zero dalla casella delle vittorie, superando il Bruneck con il punteggio di 25 a 20. La lotta per la terza promozione riguarda ora proprio le siciliane e lo Schenna.

Alle 16: 30 inzierà il quarto turno di gare con la sfida Bruneck – Mestrino. Alle 18 scenderanno in campo Scinà e Virtus Carnago, Il programma della seconda giornata di gare si chiuderà alle 19:30 con l’incontro Teramo – Schenna.

Condividi/Salva

2^ Divisione Pallamano Femminile: esordio positivo per Mestrino, Teramo e Schenna

Ha preso il via, nella mattinata odierna, la fase finale del Campionato di Seconda Divisione di pallamano femminile: ad Sara_Marchionniaprire le danze, in quel di Città Sant’Angelo, sono state le due compagini altoatesine: Bruneck e Schenna, già rivali per l’intera stagione nel girone B. I due precedenti avevano sorriso al Bruneck, che oggi, invece, ha ceduto l’intera posta in palio alle rivali, vittoriose con il punteggio di 28 a 33.

Pronostici rispettati nelle altre due sfide: il Mestrino ha letteralmente travolto la Virtus Carnago (27 a 13), mentre il Teramo si è imposto sullo Scinà con il punteggio di 31 a 23.

Il tour de force continuerà alle 16:30, quando inizierà il secondo round di gare con la sfida Schenna – Virtus Carnago. Alle 18 sarà la volta della sfida tra Teramo e Brunech. Poi, alle 19:30, Mestrino e Scinà Palermo chiuderanno il programma della prima giornata di gare.

Condividi/Salva

Sei squadre sognano tre posti nella massima serie: inizierà domani l’ultimo atto della Seconda Divisione di pallamano femminile

Tutto pronto al PalaCastagna di Città Sant’Angelo e al Pala Santa Filomena di Chieti, sedi della fase finale del Campionato di ScinàSeconda Divisione di pallamano femminile. Per tre giorni, dal 1° al 3 maggio, sei formazioni si contenderanno i tre posti nel paradiso della massima serie dell’handball in rosa. Chi la spunterà? Difficile fare pronostici. Ancora poche ore d’attesa, poi  sarà il campo, giudice supremo ed inanellabile, a dare il responso definitivo.

Ad aprire le danze, alle 9 di domani mattina, saranno le due formazioni altoatesine: Bruneck e Schenna, che daranno vita a un derby che si preannuncia equilibrato, come dimostrano i due precedenti stagionali, entrambi chiusi con vittorie di due punti del Bruneck.

Alle 10:30 sarà la volta della sfida tra Virtus Carnago e Mestrino, con le venete, leggermente favorite, che sognano il gran ritorno nella massima serie della pallamano dopo un solo anno di purgatorio. Lo stesso discorso vale per le siciliane dello Scinà Palermo, attese dalla sfida con il Teramo, in programma alle ore 12. Le palermitane sono arrivate alla fase finale, grazie alla vittoria nello spareggio col Badolato, mentre le abruzzesi, che schierano alcune atlete con provata esperienza nelle categorie superiori, hanno letteralmente dominato il girone di quaificazione contro Mugello e Francesca Di Nardo Sassari.

 

Condividi/Salva

Si è giocata l’ultima giornata della poule play off della serie A1 di pallamano femminile

Sabato scorso è andata in scena l’ultima giornata della poule play off delle serie A1 di pallamano femminile: un turno che aveva poco da definire ai fini della classifica, visto che era già definito l’accoppiamento per la finale, nella quale si affronteranno Salerno e Conversano.

Le due formazioni si sono affrontate alla Palestra Palumbo in una sorta di antipasto dell’atto decisivo per l’assegnazione del titolo. Ad imporsi, con il punteggio di 28 a 22, sono state le ragazze allenate da Giovanni Nasta; mentre, nell’altra gara, il Mestrino ha sconfitto, con il punteggio di 29 a 28, l’Altavilla Milicia Scinà, rivelazione del campionato.

Le attenzioni, ora, sono tutte rivolte alla finale: il primo appuntamento è fissato per il prossimo 10 maggio, quando, a Salerno, si disputerà gara 1.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it