Articoli marcati con tag ‘gymnasium uta’

Serie C pallavolo femminile: vola la Gymnasium Uta, vittorie importanti in chiave salvezza per Pallavolo Olbia e Garibaldi La Maddalena

E sono otto le vittorie consecutive della Gymnasium Uta, sempre più padrona incontrastata del campionato di serie C di pallavolo femminile. Nella giornata di ieri le ragazze di Gramignano hanno confermato la propria superiorità sul resto del lotto, imponendosi in tre set in quel di Sorso.Pallavolo Olbia

Nelle fasi iniziali del primo set, Tania Masala e compagne si sono portate in vantaggio sul 6 a 9, ma le padrone di casa hanno avuto una buona reazione e sono riuscite a pareggiare i conti sul 16 a 16. Ha fatto seguito poi una fase di gara combattutta, ma nelle fasi decisive della frazione alcuni errori delle romangine hanno permesso alla Gymnasium Uta di chiudere i conti sul 22 a 25.

Le ragazze di Gramignano hanno poi dominato il  secondo e il terzo set, vinti rispettivamente per 15 a 25 e 16 a 25, in virtù di un gioco lucido ed ordinato, che ha permesso loro di ottimizzare tutte le situazioni.

I tre punti conquistati a Sorso consentono alla Gymnasium Uta di prendere il largo in testa alla classifica. Sul campo dell’Alfieri Cagliari, infatti, è caduta la sua rivale più accreditata, la Tespiense Quartu. Le cagliaritane, rinforzate con gli innesti di due giovani della B1, Noemi Sanna e Valentina Calì, si sono imposte per 3 a 1 (25 – 18/18 – 25/25 – 19/26 – 24), ma il risultato è in attesa di omologazione per un ricorso presentato dalla società quartese per discordanze in merito al  punteggio del terzo set.

Importante successo in ottica qualificazione alla seconda fase  per il Selargius ’85, che si è imposta per 1 a 3 sul campo dell’Antes Ogliastra Volley. Le ogliastrine restano in coda alla classifica insieme alla Scuola Volley Solki, che ha perso per 3 a 0 (25 – 21/25 – 20/25 – 18)  lo scontro diretto con il Garibaldi La Maddalena, che ha festeggiato così la conquista del primo successo stagionale.

Giornata da dimenticare per l’Orion Sassari, superata in tre set (25 – 20/25 – 15/25 – 15) dalla Pallavolo Olbia, mentre la Sant’Andrea Gonnesa si è imposta al tie break (25 – 18/18 – 25/28 – 26/14 – 25/16 – 14) sulla San Paolo Cagliari. Ha riposato l’Ariete Oristano.

 

 

 

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: big match tra Sorso e Gymnasium Uta, trasferta a Olbia per l’Orion

Il campionato di serie C di pallavolo femminile è stato caratterizzato finora dal dominio pressoché incontrastato della Gymnasium Uta, che domani, sabato 5 dicembre, giorno in cui andrà in scena l’ottavo turno, cercherà di allungare la serie di vittorie consecutive in casa del Sorso, compagine che punta a conquistare un posto nei play off. La gara avrà inizio alle ore 18:30, presso il Cantro Polivalente di via Dessì.Uta

Ferma l’Ariete Oristano per il turno di riposo, la diretta inseguitrice delle ragazze di Gramignano, la Tespiense Quartu, andrà alla caccia del bottino pieno sul campo dell’Alfieri Cagliari (ore 16:30, Pal. Casa di Riposo Vittorio Emanuele – via Valerio Pisano 10).

Il Selargius ’85 cercherà in casa del fanalino di coda Antes Ogliastra Volley i punti necessari per rimanere agganciato al treno play off (ore 17, Pal. Itc, via Santa Chiara), mentre le altre due squadre che navigano in fondo alla classifica, Garibaldi La Maddalena e Scuola Volley Solki, si troveranno di fronte alle ore 17:30 presso il Palazzetto di via La Maddalena.

Si preannunciano avvincenti ed interessanti, infine, le sfide Pallavolo Olbia – Orion Sassari (ore 18:30, Palazzetto Deiana, via Galvani) e Sant’Andrea Gonnesa – San Paolo Cagliari (ore 17, Palestra Comunale, via Asproni).

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: vittoria casalinga per l’Orion. Volano Ariete Oristano, Tespiense Quartu e Gymnasium Uta

Il settimo turno del campionato di serie C di pallavolo femminile ha certificato lo straordinario stato di forma di Gymnasium Uta, Tespiense Quartu e Ariete Oristano, formazioni che sembrano avere le potenzialità per staccarsi dal resto delle contendenti.Ariete Oristano

Tania Masala e compagne hanno inanellato il settimo successo di fila, travolgendo con un netto 3 a 0 (25 – 14/25 – 12/25 – 16) la Sant’Andrea Gonnesa. Le quartesi hanno risposto, superando in quattro set (18 – 25/25 – 16/25 – 10), l’Antes Ogliastra Volley.

La vera impresa di giornata è stata compiuta dall’Ariete Oristano, che ha letteralmente dominato lo scontro diretto con il Sorso. Le oristanesi, che hanno giocate con grande lucidità e determinazione, sono partite con il piede sull’acceleratore, portandosi sul 9 a 5. Le ragazze di Melotti hanno poi colmato il divario, impattando sul 21 a 21, ma i tanti errori in ricezione hanno dato via libera alle arietine, che hanno chiuso il set sul 25 a 22.

Il secondo parziale  si è aperto con un break delle romangine (3 a 5), ma puntuale è arrivata la reazione di Valentina Soppelsa e compagne, che dapprima hanno ricucito lo strappo,  poi hanno preso il largo, aggiudicandosi il parziale con il punteggio di 25 a 16.

Nel terzo parziale è mancata la reazione di orgoglio che, nelle precedenti sfide, aveva contraddistinto le sorsesi, mentre l’Ariete ha continuato ad esprimersi su ottimi livelli, portandosi sul 23 a 13. Il Sorso ha provato a tenere viva la sfida con la battuta,  ma le oristanesi hanno chiuso i conti sul 25 a 18.

Le romangine sono state raggiunte in classifica dal Selargius ’85, vittorioso per 1 a 3 (13 a 25/!7 – 25/16 – 25) sul campo della Scuola Volley Solki. Si avvicina alla zona play off la San Paolo Cagliari, che ha sconfitto in tre set (25 – 15/25 – 15/25 – 22) la Pallavolo Olbia.

Turno positivo anche per l’Orion che, grazie alla vittoria per 3 a 1 contro il Garibaldi La Maddalena, ha posto un altro mattone per costruire la propria salvezza.

Le ragazze di Alberto Baldereschi hanno condotto con autorità i primi due set, vinti con i parziali di 25 a 17 e 25 a 19, ma nel terzo set hanno subito il ritorno delle maddalenine, le quali, efficaci in tutti i fondamentali, hanno riaperto i giochi, chiudendo sul 19 a 25, ma le orioncine hanno ritrovato prontamente il filo del discorso e hanno portato a casa un successo fondamentale, vincendo il quarto set per 25 a 18. Ha riposato l’Alfieri Cagliari.

Condividi/Salva

Si gioca la settima giornata della serie C di pallavolo femminile:sfide d’alta quota a Uta e Oristano, l’Orion riceverà la visita del Garibaldi La Maddalena

Domani, sabato 28 novembre, andrà in scena la settima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, il cui programma prevede alcune sfide interessanti, a partire dall’incontro che vedrà opposte la capolista Gymnasum Uta, che andrà alla caccia del settimo successo consecutivo, e la Sant’Andrea Gonnesa, compagine che punta a conquistare un posto nei play off. La gara avrà inizio alle ore 18, si giocherà presso la Palestra sita in via Argiolas Manna.Sorso

Promette spettacolo anche lo scontro diretto tra Ariete Oristano e Sorso, formazioni che navigano nelle zone nobili della graduatoria, che si affronteranno alle ore 18 presso la Palestra Tharros di via Pira.

Impegno agevole, almeno sulla carta, per la Tespiense Quartu, che riceverà la visita dell’Antes Ogliastra Volley (ore 17:30, Pal. via Malipiero, trav. via Turati).

L’Orion cercherù punti importanti in chiave salvezza contro il Garibaldi La Maddalena (ore 18, Palestra Scuole Medie n°12, via Togliatti). In programma anche le sfide: San Paolo Cagliari – Pallavolo Olbia (ore 17, Pal. Oratorio San Paolo, Piazza Giovanni XXIII) e Scuola Volley Solki – Selargius ’85 (ore 19:30, Palestra Lungomare Sant’Antioco). Riposa la Pallavolo Alfieri.

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: Gymnasium Uta, Tespiense Quartu e Ariete Oristano continuano la loro marcia

Continua la marcia della Gymnasium Uta in testa alla classifica della serie C di pallavolo femminile: nella giornata di ieri, le ragazze di Gramignano hanno inanellato il sesto successo consecutivo, imponendosi in tre set (11 – 25/17 – 25/24 – 26) sul campo dell’Antes Ogliastra Volley.

Fermo il Sorso per il turno di riposo imposto dal calendario, balza in seconda posizione la Tespiense Quartu, che si è imposta con un netto 0 a 3 (18 – 25/15 – 25/21 – 25) in casa del Garibaldi La Maddalena, formazione ancora a secco di punti, al pari della sopraccitata compagine ogliastrina e della Scuola Volley Solki, che ha perso per 3 a 0(25 – 13/25 – 23/25 – 19( lo scontro salvezza con la Pallavolo Olbia.

L’incontro più atteso del sesto turno, quello che vedeva opposte Sant’Andrea Gonnesa e Ariete Oristano, si è chiuso con la vittoria per 1 a 3 18 – 25/21 – 25/25 – 21/23 – 25) delle oristanesi, ora terze in classifica.

Nei primi due set la differenza fra le due squadre è stata netta- ha dichiarato Silvia Figus -. Nel terzo parziale, invece,  abbiamo commesso qualche errore di troppe, mentre loro hanno iniziato a difendere su ogni pallone, come da peculiarità delle squadre dell’iglesiente, in particolar modo quelle allenate da Loris Cocco.

La nostra maggiore esperienza ci ha permesso di portare a casa un quarto set non facile contro una squadra dalle ottime potenzialità ma ancora con poca esperienza.  Noi avevamo  bisogno di questa ulteriore conferma per riscattarci dopo una stagione in cui avevamo fatto molti sacrifici per riuscire a conquistare la salvezza“.

Trasferta amara per l’Orion che, al termine di una partita dai contenuti tecnici non eccelsi, ha ceduto l’intera posta in palio all’Alfieri Cagliari. I parziali dei tre set (25 – 22/25 – 20/25 – 21) parlano di una sfida tutto sommato equilibrata, al termine della quale ha prevalso la squadra che ha sbagliato di meno. Vittoria per 3 a 0 (25 – 18/25 – 25/19), infine, del Selargius ‘ 85 contro la San Paolo Cagliari.

 

Condividi/Salva

Giocata la seconda giornata della serie C di pallavolo femminile: Gymnasium Uta e Sant’Andrea Gonnesa in testa a punteggio pieno

In testa alla classifica della serie C di pallavolo femminile, dopo due giornate, ci sono solo due squadre: Gymnasium Uta e  Sant’Andrea Gonnesa. Pallavolo Olbia

Le ragazze di Matteo Gramignano, tra le principali favorite per il salto di categoria, hanno regolato con un netto 0 a 3 (9 – 25/14 – 25/18 – 25) la Scuola Volley Solki. Più faticoso il successo delle gonnesine, che si sono imposte con il punteggio di 1 a 3 (24 – 26/22 – 25/25 – 18/18 – 25). in casa dell’Antes Ogliastra Volley.

Uno degli incontri più attesi del secondo turno era quello che vedeva opposte Selargius ’85 e Sorso, due formazioni che ambiscono a conquistare un posto nei play off.

La partita, vinta al tie break (26 – 24/24 – 26/25 – 23/18 – 25) dalle romangine, è stata, seppur non pregevole dal punto di vista tecnico, godibile ed  equilibrata, come ben si può evincere dai parziali dei set, combattuti e tirati fino alla fine.

Non sono andate bene le cose, invece, per le giovanissime atlete dell’Orion, sconfitte davanti al pubblico amico dall’Ariete Oristano.Nel primo set,  le ragazze allenate da Alberto Baldereschi sono partite col piedo giusto, portandosi sul 5 a 3, grazie a una difesa attenta e agli attacchi di Valeria Gagliardi. Le oristanesi, trascinate da Soppelsa, si sono portate subito in scia e, favorite da alcuni errori di inesperienza delle sassaresi, sono riuscite a chiudere ad aggiudicarsi la frazione con il punteggio di 21 a 25

Anche nelle fasi iniziale del secondo parziale, l’Orion si è portata avanti nel punteggio (9 a 6), ma non è riuscita ad esprimersi con continuità, soprattutto in battuta,  permettendo così a Silvia Figus e compagne di ribaltare la situazione e prendere così un buon margine di vantaggio. Sul 18 a 23, le orioncine hanno avuto un’ottima reazione di orgoglio, ma nelle fasi topiche della contesa hanno pagato a caro prezzo alcune ingenuità, cedendo ai vantaggi (24 a 26) alle rivali, che hanno poi chiuso i conti nel terzo parziale, vinto agevolmente per 15 a 25.

Prime vittorie stagionali per Tespiense e Alfieri: le quartesi, nonostante i tanti errori in battuta,  hanno sconfitto in quattro set la San Paolo Cagliari (23 – 25/25 – 16/25 – 23/25 – 22), mentre le alfierine hanno regolato con un netto 3 a o (25 – 14/25 – 18/25 – 21) la Pallavolo Olbia.

Visto e considerato che loro potevano considerare sull’apporto di due ragazze della B e che noi avevamo una giocatrice infortunata in panchina, possiamo dire che, nonostante la sconfitta, le cose non sono andate così male – ha dichiarato Cristina Paone, punto di forza della compagine olbiese -. Di certo potevamo fare meglio, ma loro hanno approcciato meglio la gara. Noi, invece, siamo partite tese e spaventate. Dal secondo set in poi abbiamo migliorato il livello del nostro gioco e abbiamo dato tutto quello che avevamo, ma non è bastato. Siamo ancora indietro fisicamente. Abbiamo la panchina un po’ corta. Possiamo essere contente di come abbiamo reagito. Il campionato è ancora lungo”.

Ha riposato il Garibaldi La Maddalena.

 

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it