Articoli marcati con tag ‘cynthia 1920’

Quarto pareggio consecutivo per la Torres, 2 a 2 con il Cynthia

La Torres non è riuscita a difendere il vantaggio di due reti maturato al termine del primo tempo e non è andata oltre il 2 a 2 nella sfida casalinga contro un non trascendentale Cynthia 1920.

Per i rossoblu si tratta della quarta partita consecutiva senza vittorie (quattro pareggi nelle ultime quattro gare): un black out che non ha lasciato grossi strascichi in classifica, visto che i rossoblu continuano a occupare la prima posizione, ma che desta qualche preoccupazione in vista della parte finale della stagione.

Per i ragazzi di mister Bacci – il quale, squalificato, ha seguito la partita dalla gradinata (in panchina si è seduto Vittorio Tossi) -, le cose, come scritto precedentemente, si sono messe subito bene.

Al 19′, i padroni di casa hanno, infatti, sbloccato il risultato con una punizione di Manzini, la cui traiettoria ha ingannato l’estremo difensore laziale.

La Torres ha legittimato la propria superiorità al 29′, quando, sugli sviluppi di un calcio da fermo del solito Manzini, Idda ha insaccato con un preciso colpo di testa.

In avvio di ripresa, il tecnico dei sassaresi ha schierato Angheleddu per Manzini e il jolly rossoblu ha impensierito il portiere ospite in un paio di occasioni, prima con un tiro dalla distanza poi con una punizione.

Quando i rossoblu sembravano avere la partita in pugno, gli ospiti l’hanno riaperta con un penalty realizzato da Palmiteri. La situazione è diventata ancor più complicata per la squadra di casa pochi minuti più tardi, a causa dell’espulsione per un fallo di reazione di un Masala eccessivamente nervoso, al pari di Manzini.

Parità numerica ristabilita al 79′, quando il direttore di gara ha cacciato dal campo il laziale Baylon, colpevole di aver commesso fallo su Meloni lanciato a rete. Sul conseguente calcio di punizione, Angheleddu ha costretto Mangiapelo a un difficile intervento.

La beffa, per i rossoblu, è arrivata a pochi minuti dallo scadere, quando il direttore di gara ha concesso un rigore al Cynthia per un ingenuo fallo in area di rigore di Barroccu.

A incaricarsi della battuta è stato, per la seconda volta, Palmiteri, il quale ha trafitto Secchi, regalando un insperato pari alla sua formazione.

  Tabellino

Torres: Secchi, Accardo, Masala, Sotgiu (dal 72′ st Barroccu), Idda, De Carlo, Nuvoli, Manzini (dal 48′ Angheleddu), Saba, Lisai (dal 83′ Pulina), Meloni. All. Tossi. A disposizione: Del Zio, Carboni, Farina, Leoni.

Cynthia 1920: Mangiapelo, Traditi, Colantoni, Cerro, Baylon, D’Orazi, De Gol (dal 71′ Gamboni, Muwana, Palmiteri, Fanasca (dal 46′ Caboni), D’Ovidio. All. Gagliarducci. A disposizione: Buccheri, Baldazzi, Mancini, Mellone, Schiumarini.

Arbitro: signor Prontera della sezione di Bologna coadiuvato dagli assistenti Trovatelli della sezione di Prato e De Giorgi della sezione di Cagliari.

Reti: 19′ Manzini (T), 29′ Idda, 81′ Palmiteri (rig.) e 90′ Palmiteri (rig.)

Condividi/Salva

Al Vanni Sanna arriva il Cynthia, la Torres vuole ritrovare la vittoria per continuare la corsa in testa alla classifica

 Mancano dieci giornate al termine del campionato di serie D e la Torres, capolista con 5 punti di vamtaggio sulla Casertana, dovrà affrontare altrettante finali, a partire dalla sfida che si giocherà domani pomeriggio al Vanni Sanna, dove sarà di scena il Cynthia 1920.

 I rossoblu scenderanno in campo con l’unico obiettivo di conquistare i tre punti, sia per tenere a debita distanza le inseguitrici sia per vendicare, in senso sportivo, la sconfitta rimediata nella gara di andata, quando i laziali si imposero con il risultato di 2 a 1.

La Torres è reduce da tre pareggi consecutivi, l’ultimo dei quali è arrivato sul campo dell’Anziolavinio, dove i sassaresi hanno mostrato di avere un grande carattere, riuscendo a strappare un punto nonostante la doppia inferiorità numerica.

L’ultima sfida stagionale ha sì confermato, malgrado non sia arrivata la tanto attesa vittoria, il valore del gruppo, ma ha,allo stesso tempo, lasciato degli strascichi, in quanto il giudice sportivo ha squalificato Migoni, Cro, Madeddu e l’allenatore, Guglielmo Bacci.

L’assenza contemporanea di tre fuoriquota costringerà il tecnico, che dovrà a seguire la partita dalla tribuna, a vagliare diverse opzioni per poter scegliere gli undici da mandare in campo.

 Si potrebbe ipotizzare l’avanzamento di Accardo sulla linea di centrocampo con il conseguente inserimento di Barroccu sulla linea difensiva, in questo caso, dall’inizio potrebbero trovare spazio Secchi in porta; Barroccu, Idda, De Carlo e Masala in difesa; Manzini e Saba a centrocampo, Accardo e Lisai sulle fasce, Nuvoli e Meloni in avanti.

Non mancano le alternative, ad esempio a difendere la porta potrebbe essere chiamato Del Zio, in modo da poter inserire un giocatore di movimento con maggiore esperienza. Detto ciò, le riserve sulla formazione saranno sciolte solo nelle ore precedenti la gara.

Condividi/Salva

La Torres perde a Genzano contro il Cynthia 1920

All’ottava giornata è arrivata, per la Torres, la prima sconfitta stagionale. I rossoblu hanno, infatti, perso per 2 a 1 sul campo di Genzano contro il Cynthia 1920, al termine di una partita non bella che ha regalato ben pochi sprazzi di spettacolo al pubblico presente sugli spalti dell’impianto laziale.

Poche le azioni degne di nota nel primo tempo, giocato a ritmi bassi da entrambe le formazioni, fatta eccezione per alcune iniziative del sardo Caboni e di Fanasca per i locali, e di Meloni e Carboni per la compagine sassarese.

 L’occasione più ghiotta di tutta la prima frazione di gioco l’hanno comunque creata proprio i rossoblu che, allo scadere dei primi quarantacinque minuti di gioco, hanno colpito una traversa con Manzini.

La partita si è ravvivata nella ripresa, con i laziali maggiormenti intraprendenti in fase offensiva con Ciotti che, al 9′, ha sfiorato l’incrocio dei pali e, al 16′, ha costretto il portiere Secchi a una parata ad alto tasso di difficoltà.

Il gol dei padroni di casa è arrivato al 19′ per merito di Caboni che ha centrato la porta con un preciso colpo di testa che non ha lasciato scampo all’estremo difensore della compagine sassarese.

Detto di una partita poco spettacolare, nella parte conclusiva si sono condensate la maggior parte delle emozioni: al 42′ i rossoblu sono pervenuti al pareggio con un rigore realizzato da Meloni e concesso per un ingenuo fallo di mano in area di un calciatore laziale sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

La gioia dei sassaresi è stata effimera, in quanto i padroni di casa hanno realizzato il gol che ha deciso la sfida con Ciotti che ha insaccato con un tiro dalla lunga distanza.

La sconfitta odierna non pregiudica quanto di buono fatto finora dalla compagine sassarese che, pur perdendo qualche posizione, rimane nella parti alte della classifica, ma serve a mettere l’accento su due questioni che i risultati positivi avevano in qualche modo celato nelle ultime giornata; in primis la squadra ha bisogno di rinforzi soprattutto per quel che riguarda il reparto arretrato – nella giornata odierna, solo per fare un esempio, il tecnico Guglielmo Bacci è stato nuovamente costretto a spostare  Angheleddu al centro della difesa – e, in seconda battuta, sta facendo fatica a segnare su azione, visto che, nelle ultime tre partite, i gol sono arrivati o su autogol (contro la Sarnese) o su calcio da fermo (sia nella sfida di questo pomeriggio contro il Cynthia sia domenica scorsa contro l’Anziolavinio).

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it