Articoli marcati con tag ‘capo d’orso palau’

La Capo d’Orso Palau gioca in casa contro il Rieti

Dopo due trasferte consecutive infatti la Capo d’Orso Palau torna al palasport di via delle Ginestre (ore 15,30) per l’ultimo impegno casalingo del 2015, visto che sabato prossimo sarà impegnata a Castelsardo nel derby contro l’Alephmatic e poi arriverà la lunga sosta per le festività natalizie e di fine anno.Marta Saba e Alessandra Cucchiarini

 “Quella reatina è una squadra da pendere con le molle – spiega il tecnico Antonio Guidarini – viene dalla B1, ed ha una centrale ed una palleggiatrice alte ed esperte, una opposta forte in attacco e due bande che su palla staccata non sbagliano e cercano comunque di gestire il colpo. Invece non eccelle in ricezione, e su questa caratteristica noi dobbiamo lavorare. Ormai è un mese che dedichiamo almeno un allenamento a settimana a battuta e ricezione, e facendo bene quei fondamentali siamo già sulla buona strada. Affronteremo anche questa partita con la massima concentrazione, e vogliamo portare a casa il massimo possibile. Per il momento comunque sono soddisfatto, perché ci stiamo allenando bene in palestra”.

Tutte le atlete sono a disposizione del tecnico. Solo l’opposta Elena Formisano in settimana ha avuto un piccolo infortunio, una distorsione alla caviglia destra, che le ha fatto saltare un allenamento, ma per fortuna non è niente di grave, e sarà quindi regolarmente in campo. Un test da vincere a tutti i costi per rimanere all’interno della zona playoff appena conquistata, visto anche che nel corso delle prossime due settimane molte squadre di prima fascia si sfideranno fra di loro, e quindi la terza posizione delle palaesi potrebbe migliorare ancora.

 

 

Condividi/Salva

La Capo d’Orso Palau vince in tre set a Marino

Bastano 75 minuti di gioco alla Capo d’Orso Palau per espugnare con un rotondo 0 a 3 il terreno di gioco del Marino e continuare la risalita verso i quartieri alti della classifica nella B2 femminile di pallavolo.esultanza a centrocampo

Un match sempre tenuto saldamente in mano dalla squadra di Antonio Guidarini, che solo nella metà del primo set ha faticato a scrollarsi di dosso le padrone di casa, che hanno forzato al massimo battuta ed attacco sulle bande, ma quando è riuscita a registrare la ricezione e la difesa ha permesso alla regista Sintoni di smistare al meglio il gioco, prendendo così il sopravvento e chiudendo il primo parziale sul 18 a 25.

Ne ha beneficiato il particolar modo la centrale Menardo, match-winner alla fine con 17 punti. Al rientro in campo l’equilibrio è durato fino al primo timeout tecnico (7-8), poi le galluresi hanno piazzato un parziale imperioso di 1 a 13, fuggendo fino al 13 a 25 . Terzo parziale infine quasi accademico, nel quale il tecnico palaese ha dato spazio a Coro e Loddo per Lestini e Baldelli, ma la squadra ha continuato a macinare gioco  tenendo a distanza le avversarie, che hanno definitivamente ceduto sul 22 a 25.

Quando battuta e ricezione funzionano bene è tutto più facile – commenta Guidarini – un risultato che chiude al meglio la nostra doppia trasferta nella penisola”.

Condividi/Salva

Prima vittoria stagionale in tre set per la Capo d’Orso Palau

La Capo d’Orso Palau rompe la “tradizione” del tie-break nel momento più importante di questo inizio stagione ed espugna con un secco 3-0 il terreno di gioco della vicecapolista Sabaudia.

Un risultato praticamente mai in discussione per le ragazze allenate da Antonio Guidarini, che si sono espresse al meglio in battuta e ricezione, fondamentali sui quali il tecnico stava lavorando in modo particolare nelle ultime settimane. Così, se grazie al primo sono riuscite a costringere le avversarie a giocare in modo più scontato del solito, con il secondo hanno messo la palleggiatrice Sintoni nelle condizioni di distribuire i palloni in modo imprevedibile e l’attacco ne ha subito beneficiato.

 Le palaesi hanno cominciato l’incontro con grande determinazione, prendendo subito un buon vantaggio al primo timeout tecnico (3-8). Le padrone di casa hanno provato a rifarsi sotto (15-16), ma sono state Baldelli e compagne a staccarsi e chiudere il primo set a loro favore con il punteggio di 20 a 25. Stessa situazione al rientro in campo, con le palaesi in vantaggio per 6 a 8. Il Sabaudia ha impattato sul 12-12, ma il Capo d’Orso è ripartito, conservando un piccolo ma prezioso vantaggio fino alla fine del set, vinto 23 a 25. Ospiti sempre avanti anche nel terzo set, chiuso sul 23 a 25, che ha sancito la  prima netta vittoria stagionale delle galluresi.

Condividi/Salva

La Capo d’Orso Palau perde al tie break contro la capolista

Il Capo d’Orso Palau resta affezionato al tie-break, ma dopo essere andato in vantaggio per due set a uno ha ceduto le armi sul campo della capolista Group Roma.

Le galluresi hanno cominciato il match con il freno a mano tirato, subendo l’iniziativa della padrone di casa, che hanno vinto il primo set per 25 a 21. Al rientro in campo le palaesi hanno reagito  e hanno pareggiato i conti in scioltezza, come certificato dal 16 a 25 del secondo set.

In avvio della terza frazione sono tornate in cattedra le padrone di casa, che si sono portate sul 16 a 9, ma dopo il secondo timeout tecnico le isolane si sono rifatte sotto /21 a 19) e hanno chiuso il parziale a loro favore con un colpo di coda per il 23 a 25.

Il quarto set è stato all’insegna dell’equilibrio fino alle battute finali: ad imporsi oer 25 a 21 sono state  le romane che, sulle ali dell’entusiasmo, hanno poi dominato il tie-break, chiudendo i conti sul 15 a 7..

Condividi/Salva

La Capo d’Orso Palau cede al tie break sul campo del Cave

Arriva sul campo del Cave, dopo cinque set  la prima sconfitta stagionale del Capo d’Orso Palau nel campionato nazionale di B2 femminile di pallavolo. Tre gare ed altrettanti tie-break quindi per le ragazze di Antonio Guidarini, che però stavolta hanno dovuto cedere due punti sui tre in palio.

Le formazione gallurese – scesa in campo con Sintoni in palleggio e Formisano opposta, Baldelli e Cucchiarini schiacciatrici, Menardo e Coro (in sostituzione di Lestini, alle prese con dei problemi fisici) al centro e Vivo Libero -  ha cominciato il confronto con il piglio giusto, prendendo subito qualche punto di vantaggio sulle padrone di casa (4-8) e conservandolo fino al 18 a 23, poi non è più riuscita a chiudere i colpi in attacco e ha subito il ritorno delle laziali, che  si sono aggiudicate il primo set sul filo di lana (25 a 23).

Al rientro in campo l Capo d’Orso ha avuto una pronta reazione, giocando con la giusta grinta e facendo suoi sia il secondo (20 a 25), che il terzo set (17 a 25) dopo averli condotti entrambi dall’inizio alla fine. Nel quartoparziale, invece, la stanchezza si è fatta sentire tra le fila galluresi:  dopo un inizio equilibrato, le  ragazze di Guidarini hanno  perso terreno (16-11) per poi cedere  (25 a 23) nonostante un tentativo di riimonta nel finale della frazione. Il tie break si è traformato in un monologo delle avversarie, che hanno chiuso i conti sul 15 a 7.

 

Condividi/Salva

La Capo d’Orso Palau si prepara in vista del prossimo campionato di B2

Prosegue a pieno ritmo la preparazione della Capo d’Orso Palau in vista del campionato nazionale di B2 femminile di pallavolo, che prenderà il via il prossimo 17 ottobre con la trasferta di Mentana.

Una squadra notevolmente cambiata rispetto a quella che,  la passata stagione, aveva centrato l’obiettivo della salvezza al termine di un cammino accidentato peri  tanti infortuni.  Per andare sul sicuro la società ha deciso di puntare  su alcuni “pezzi da novanta” come l’alzatrice Caterina Sintoni e la schiacciatrice Giorgia Baldelli dall’Hermaea Olbia di A2, e su altri ottimi elementi come l’opposta Elena Formisano (anche lei ad Olbia due anni fa in B1), la centrale Melanie Menardo e l’altra regista Marta Saba, proveniente da Serramanna. Tutte queste giocatrici vanno ad affiancare le confermate Erica Lestini, Alessandra Cucchiarini, Alessia Vivo, Laura Loddo, Laura Coro e Valentina Azzena, unica palaese del gruppo.

A tre settimane dall’inizio degli allenamenti il primo bilancio è sicuramente positivo – commenta il tecnico Antonio Guidarini, confermatissimo alla guida della squadra –. Le ragazze hanno lavorato molto dal punto di vista fisico con la preparatrice atletica Francesca Alvisa, ma già nelle prime sedute tecniche su ricezione e attacco il gruppo ha dimostrato tutte le sue qualità, tanta grinta, voglia di fare bene e grande impegno con l’obiettivo di migliorarsi. Insomma delle vere professioniste, già affiatate fra di loro”.

Molti ci indicano come favoriti per la promozione – prosegue Guidarini – ma dopo l’esperienza dell’anno scorso preferisco la politica dei piccoli passi. Anche perché c’è il Todi che schiera buona parte della squadra con cui ha fatto la B1 e anche Sabaudia si è rinforzato. Quindi diciamo che prima di tutto vogliamo salvarci. Poi, una volta conseguito questo risultato, potremo guardarci intorno e pensare al resto. In quel caso di certo non ci tireremo indietro. Gli obiettivi possono essere tanti, per esempio terminando al primo posto il girone di andata ci si qualifica per la Coppa Italia”.

Il primo test agonistico è previsto per il 3-4 ottobre proprio a Palau contro l’Hermaea Olbia di A2, l’Alfieri Cagliari dii B1 e l’Alephmatic Castelsardo, l’altra sarda la B2, mentre la settimana seguente è previsto un triangolare a Cagliari contro Alfieri e la Gymnasium Uta di serie C. E dopo…sarà già campionato.

Condividi/Salva

La Capo d’Orso Palau vince i play off e festeggia la promozione in B2

I play off del campionato di serie C di pallavolo femminile si sono chiusi con la vittoria della Capo d’Orso Palau che, nella finalissima, ha superato la Castellanese, formazione che, comunque, ha portato a termine un’ottima stagione.

Dopo aver vinto la prima sfida al tie break, la compagine gallurese ha chiuso i conti mercoledì scorso, sbancando il Palazzetto di Lu Bagnu in quattro set e può così festeggiare, in occasione del trentennale dalla fondazione, la promozione in serie B2.

Nel primo set, la Capo d’Orso Palau ha avuto un ottimo impatto e ha accumulato subito un buon margine di vantaggio (6 a 12) per poi chiudere sul 14 a 25. Il leit motiv si è ripetuto pressoché identico nella seconda frazione, vinta da Federica Bassu e compagne per 15 a 25.

Nel terzo set è arrivata la reazione delle castellanesi che, favorite da un passaggio a vuoto delle avversarie, hanno dimezzato lo svantaggio, aggiudicandosi la frazione con il punteggio di 25 a 15.

Il quarto set è stato la più avvincente e combattuto: a partire meglio sono state le ragazze allenate da coach Fiori, che si sono portate sul 6 a 2. Puntuale è arrivata la reazione delle palaesi, che si sono riportate avanti nel punteggio (11 a 12) e hanno poi accumulato un vantaggio di quattro lunghezze (14 a 18).

Una serie di break e contro break ha portato la Capo d’Orso sul 19 a 22. In quel frangente, le castellanesi hanno avuto un ultimo scatto d’orgoglio, impattando sul 23 a 23. Il finale, vietato ai deboli di cuore, ha premiato le galluresi, che hanno chiuso sul 24 a 26.

Rosa Capo d’Orso Palau 2013 – 2014: Azzena Valentina (libero), Bassu Federica (banda, capitano), Bianco Maria Luisa (opposta), Corso Francesca (palleggiatrice), Deiana Serena (banda), Derosas Chiara (centrale), Filippeddu Manuela (banda), Gagliardi Valeria (cemtrale), Gala Barbara (centrale), Mentonelli Christel (banda), Mura Raffaella (opposta), Murgia Flavia (banda), Sanchez Laura (centrale), Pilotto Maria Luisa (banda), Scoglia Francesca (palleggiatrice), Vivo Alessia (banda). All. Antonio Guidarini.

foto, Paolo Fiori

Condividi/Salva

La Capo d’Orso Palau supera al tie break la Castellanese nel primo atto della finale dei play off della serie C di pallavolo femminile

Nel pomeriggio di ieri si è disputato il primo atto della finale dei play off del campionato di serie C di pallavolo femminile tra la Capo d’Orso Palau e la Castellanese.

Ad imporsi, dopo cinque set, sono state le galluresi, le quali avranno la possibilità di chiudere i conti in gara 2, in programma per mercoledì 21 maggio, in quel di Castelsardo.

Nel primo set, la Capo d’Orso Palau si è portata subito in vantaggio (4 a 3), poi ha incrementato e si è aggiudicata la frazione con il punteggio di 25 a 20.

Nel secondo set, le galluresi sono partite meglio e si sono portate sul 15 a 13, ma hanno subito la reazione delle castellanesi, abili a ribaltare il punteggio e a vincere ai vantaggi per 24 a 26.

Il terzo parziale è stato un monologo delle giocatrici locali, le quali hanno preso subito il largo (+ 10, sul 13 a 3) e hanno chiuso sul 25 a 8.

Il quarto set è stato caratterizzato da un sostanziale equilibrio: le padrone di casa si sono trovate in vantaggio per 24 a 22, ma non sono riuscite a chiudere i conti e Melissa Speziga e compagne sono riuscite, grazie a uno scatto d’orgoglio, a pareggiare i conti, imponendosi nuovamente per 24 a 26.

Nel quinto e decisivo set, le galluresi hanno giocato con grande determinazione e hanno incanalato la partita dalla loro parte con un parziale iniziale di 6 a 0 e hanno poi chiuso sul 15 a 7.

Siamo scesi in campo senza il nostro coach, Antonio Fiori, ingiustamente squalificato dopo la partita con la Janas Quartu  – ha dichiarato Mariuccia Oggiano – . Questo ha influito negativamente sulla prestazione della nostra squadra, alla quale è mancata la sua caratteristica principale, l’unità. La formazione, capitanata da Melissa Speziga, ha dovuto affrontare, con un certo timore, un Palau esperto e determinato. Le ragazze non sono mai riuscite a mettere in difficoltà le avversarie con il servizio e hanno peccato in fase di ricezione, non permettendo alle attaccanti di esprimesi al meglio“.

 

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: Capo d’Orso Palau e Castellanese accedono alla finale dei play off

Le due semifinali dei play off del campionato di serie C di pallavolo femminile, giocate in gara unica, si sono chiuse con le vittorie della Capo d’Orso Palau e della Castellanese, che hanno sconfitto, rispettivamente, la San Giuseppe e la Janas Quartu, al termine di due sfide che hanno regalato emozioni e spettacolo ai tanti appassionati. Castellanese

Le due compagini  si affronteranno, ora, nella finalissima da disputarsi al meglio delle tre gare. Al termine della serie si conoscerà il nome della squadra che potrà festeggiare il salto di categoria, insieme alla già promossa Sacoim Quartu.

Per quel che riguarda la sfida tra galluresi e sassaresi, che si è disputata nella serata di mercoledì 14 maggio, sono state proprio le ragazze allenate da Daniele Colombino ad approcciare la gara nel migliore dei modi: le ospiti si sono portate in vantaggio di 4 punti (2 a 6), ma il loro tentativo di fuga è stato prontamente rintuzzato dalle padrone di casa, le quali hanno prontamente pareggiato i conti (8 a 8).

Ha fatto seguito una fase di gara caratterizzata da un sostanziale equilibrio, poi, sul punteggio di 18 a 18, le ragazze allenate da Guidarini hanno piazzato il break decisivo e si sono aggiudicate il primo set per 25 a 19.

Nella fasi iniziali della seconda frazione, le sassaresi sono riuscite a rimanere a contatto (6 a 6), poi la Capo d’Orso ha allungato, portandosi sul 10 a 6, e ha conservato il vantaggio fino al termine del secondo set, chiuso sul 25 a 20.

Il terzo set è stato un vero e proprio monologo delle galluresi, le quali hanno incanalato la frazione dalla loro parte con un mortifero parziale di 15 a 1 e hanno poi controllato la situazione. aggiudicandosi la frazione con l’eloquente punteggio di 25 a 9.

Ancor più avvincente è stata la sfida tra Janas e Castellanese, andata in scena nella serata di ieri, giovedì 15 maggio:  le due squadre  hanno regolate emozioni e giocate spettacolari fin dal primo set, che si è chiuso con la vittoria ai vantaggi (31 a 29) delle quartesi.

Nella parte iniziale del secondo set, le castellanesi si sono portate sul 3 a 12, grazie a un ottimo turno in battuta di Simona Fiori, capace di creare  grossi grattacapi alla ricezione della compagine quartese che, nella fase successiva della frazione, ha limitato gli errori e ha chiuso sul 26 a 24.

Il terzo parziale, al pari di quello precedente, si è aperto nel segno di Melissa Speziga e compagne, le quali, particolarmente efficaci in battuta,  hanno messo a segno un break iniziale di 2 a 7.

Barbara Meloni e compagne sono riuscite a rientrare in partita, ma sono state fortemente condizionate dalla tensione e dal nervosismo.  Il tecnico quartese ha così deciso di schierare due giovanissime, Aurora Pau e Michela Muscas, le quali, protagoniste nel campionato di terza divisione, hanno dato un grande contributo alla causa della loro formazione. Nella parte finale del set, le castellanesi hanno giocato con maggiore convinzione e hanno chiuso sul 24 a 26, grazie agli attacchi vincenti di Alessandra Sanna.

Il successo nel terzo parziale ha dato ulteriore spinta alle ragazze di Fiori che hanno riequilbrato i conti, aggiudicandosi il quarto parziale con il punteggio di 17 a 25.

Lìemozionante sfida si è così risolta al tie break: la Castellanese si è portata subito in vantaggio (8 a 10), ma la Janas è stata abile a ribaltare la situazione e si è  portata sul 14 a 13, ma, sul match ball, ha commesso un errore in battuta e ha dato via libera alle avversarie, che si sono aggiudicate la frazione decisiva con il punteggio di 18 a 20.

si ringrazia per la collaborazione, Alessandra Fatima Cossu

 

 

 

 

 

Condividi/Salva

Si giocano le semifinali dei play off del campionato di serie C di pallavolo femminile

Nei prossimi due giorni andranno in scena le due semifinali dei play off del campionato di serie C di pallavolo femminile: al termine delle due sfide, che si gocheranno in gara unica, si conoscerà il nome delle due squadre che si contenderanno la seconda promozione nella categoria superiore.

Il primo appuntamento è fissato per domani sera alle ore 20, quando, in quel di Palau, si affronteranno la Capo d’Orso Palau e la San Giuseppe, che hanno chiuso la stagione regolare, rispettivamente, in seconda e quinta posizione.

Per uno strano scherzo del destino, le due formazioni si troveranno di fronte a pochi giorni di distanza dalla sfida valida per l’ultima stagione regolare, terminata con la vittoria al tie break delle galluresi.

Il giorno successivo,con inizio alle ore 19, si giocherà la seconda semifinale tra la Janas Volley e la Castellanese, formazioni che hanno chiuso, rispettivamente, la prima parte della stagione in terza e quarta posizione con un bottino di 61 e 53 punti.

L’esito della contesa si preannuncia, comunque, incerto, in considerazione del fatto che i due precedenti stagionali sono terminati con una ittoria per parte e che, in entrambi casi, ha prevalso la squadra che giocava in trasferta.

Nell’ultima gara, la San Giuseppe ha dimostrato di poter giocare a viso aperto la semifinale con il Palau, in virtù anche di una migliore organizzazione collettiva – ha dichiarato Gian Domenico Dalù, tecnico della Antes Ogliastra Volley, che abbiamo chiamato a commentare le due semifinali -. La squadra allenata da Daniele Colombino potrà affrontare l’impegno libera da pressioni, al contrario della compagine locale, costruita con una campagna acquisti importante per la categoria. Il valore del gruppo allenato da Guidarini resta, comunque, indubbio e la loro maggiore esperienza delle galluresi potrebbe incanalare la sfida sui binari di un’assoluta tranquillità.

L’altra sfida, quella tra Janas e Castellanese, si preannuncia, almeno sulla carta, più equilibrata – ha continuato Dalù -. Le quartesi hanno, da tempo, diversi problemi di organico, che ne limitano il potenziale, mentre la squadra di coach Fiori, recuperata la diagonale palleggiatrice – opposta, è capace di qualsiasi risultato.

In definitiva – ha chiuso Dalù – le due squadre, che giocheranno le semifinali in casa, godono dei favori del pronostico, ma potranno, comunque, esserci delle sorprese, legate, come detto, alle potenzialità del collettivo della San Giuseppe e alle individualità della Castellanese”.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it