Articoli marcati con tag ‘calvani’

La crisi della Dinamo non conosce fine: i biancoblù perdono con Bologna e Calvani rassegna le dimissioni

La crisi della Dinamo non conosce fine. Oggi, i biancoblù hanno perso per 85 a 91 contro la Virtus Bologna e, al termine dell’ennesima gara deludente della sua stagione, coach Marco Calvani ha rassegnato le dimissioni. Un gesto che fa onore ad un allenatore, la cui gestione, come dimostrano i risultati, è stata alquanto deficitaria. Non vogliamo dire con questo che le colpe siano solo sue, perché la squadra ha delle pecche di carattere strutturali insanabili, ma anche lui ci ha messo del suo, vedasi certi assetti proposti oggi, come il quintetto con Sacchetti e Petway sotto le planceWP_20160306_018

Prima di parlare della gara vi informo  – sono state queste le parole del coach, nel dopo gara – che ho chiamato il presidente e il manager e ho rassegnato le dimissioni, perché credo di aver trovatonel tempo in cui sono stato qui, persone splendide come Stefano Sardara e Federico Pasquini, e cito loro due per citare tutti,  che mi hanno sempre messo nelle condizioni di lavorare bene e di intervenire sul mercato, e siccome io la mattina voglio continuare a guardarmi allo specchio, devo rispetto a questa gente. Dimissioni è un vocabolo che non rientra nel mio scenario ma quando ci si trova davanti a persone oneste che hanno fatto tutto ciò che hanno fatto per la Dinamo e per Sassari, credo che il minimo che possa fare è essere onesto con loro e quindi se io sono il problema, mi tiro indietro. Ho comunicato questo al presidente, che ha preso atto di quello che io gli ho detto ma si è riservato di dare una risposta”.

Ora, in attesa della risposta del presidente, il futuro appare nebuloso, perché la squadra sembra non avere le qualità caratteriali, necessarie per poter lottare per un qualsiasi obiettivo. E i difetti sono emersi tutti oggi, contro una squadra che non vinceva in trasferta da 13 mesi e che è stata capace di risalire dal – 11 (62 a 51) e di vincere la partita, grazie ad un gioco ordinato e attento, con tutti i protagonisti che hanno fatto la loro parte, a partire dagli esterni Gaddy e Collins, ottimo il suo esordio, per continuare con i vari Fontecchio, Vitali e, soprattutto, Pittman, che ha fatto il bello e il cattivo tempo.

In casa Dinamo, alla luce dei fatti, non c’è proprio nulla da salvare. Non bastano le fiammate e le giocate spettacolari dei singoli, Kadji ed Alexander in particolare, se poi, nei momenti chiave delle gare, si spegne la luce e subentrano insicurezza e paura di prendersi le responsabilità. Poi, quando Logan toppa la serata in attacca, il compito diventa veramente arduo.

Ora, che si è toccato il fondo, non si può che risalire, anche se, ad essere sbagliata, come accade per i vini, sembra essere proprio l’annata.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it