Articoli marcati con tag ‘brindisi’

Straordinaria impresa della Dinamo a Brindisi

Nel giorno in cui ha dovuto fare a meno dell’apporto di due americani, Thornton ed Easley, la Dinamo ha compiuto un’impresa straordinaria, sbancando il campo di Brindisi con il punteggio di 93 a 95.

Tutti gli uomini mandati in campo da coach Sacchetti hanno dato il meglio di loro stessi, a partire dai soliti immensi cugini Diener, implacabili in attacco, per continuare con Ignerski e con gli uomini della panchina, i quali hanno confermato, ancora una volta, di essere in grado di dare, quando chimati in causa, il loro prezioso contributo.

Le assenze di Thornton ed Easley hanno costretto il tecnico dei sassaresi a schierare un quintetto insolito con i due Diener, Devecchi, Ignerski e Diliegro.

Ottimo l’impatto dei biancoblu, che hanno piazzato un break iniziale di 0 a 5.  Nei minuti successivi, le due squadre hanno continuato ad affrontarsi a viso aperto. Il primo quarto è terminato sul 30 a 31 per la formazione sassarese: un punteggio che dimostra la scarsa incisività delle due difese.

Nel secondo periodo, i brindisini hanno preso in mano le redini della gara, favoriti dalla poca brillantezza difensiva dei sassaresi, e sono andati all’intervallo lungo sul + 12 (57 a 45), trascinati dalle ottime prove di Ndoja e Grant, inspiegabilmente lasciati in panchina dal coach brindisino Bucchi al rientro dopo l’intervallo lungo.

Nel terzo periodo ha sortito i suoi effetti la zona proposta da coach Sacchetti e i suoi uomini sono rientrati subito in partita, portandosi sul – 6 (59 a 53) e costringendo l’allenatore pugliese a chiamare time out per dare una scossa alla sua squadra, che ha avuto una fiammata, tornando sopra la doppia cifra di vantaggio, prima sul 65 a 53 poi sul 70 a 56.

A quel punto, la situazione sembrava compromessa, ma i padroni di casa hanno perso il filo del discorso e i biancoblu hanno messo a segno un parziale di 4 a 15, chiudendo il terzo quarto con uno svantaggio di soli tre punti (74 a 71).

Due canestri consecutivi di Sacchetti hanno permesso alla Dinamo di riportarsi in vantaggio, sul 74 a 75, all’inizio dell’ultimo periodo. Nessuna delle due squadre, in quella fase, ha avuto la forza di staccare, in maniera definitiva, l’avversaria e si è così arrivati al finale punto a punto, che, come accaduto tante volte in questa stagione, ha premiato i biancoblu.

Decisiva è risultata la tripla di Travis Diener che ha regalato il  +4 (87 a 91) a Vanuzzo e compagni, i quali, negli ultimi secondi, hanno controllato la situazione con la consueta lucidità.

Tabellino

Brindisi: Viggiano 10, Robinson 12, Reynolds 11, Formenti 2, Fultz, Ndoja 11, Simmons 16, Porfido, Zerini, Gibson 12, Alibegovic, Grant 12. All. Bucchi.

Dinamo Sassari: Devecchi 7, Thornton, Ignerski 10, Diener T.29, Sacchetti 8, Spissu, Diener D, 24, Vanuzzo 10, Pinton, Diliegro 7. All. Bucchi.

Condividi/Salva

La Dinamo vince con Brindisi e si qualifica per la semifinale della Coppa Italia

Per l’ennesima volta, il finale punto a punto premia la Dinamo che, dopo un tempo supplementare, ha superato Brindisi, ottenendo così il pass per le semifinali della Coppa Italia, dove troverà la vincente della sfida tra Siena e Reggio Emilia.

I biancoblu si sono imposti con il punteggio di 98 a 96, al termine di una partita che ha visto Drake Diener assoluto protagonista.

La guardia americana, che ha chiuso con 36 punti all’attivo, ha iniziato il suo show fin dalle prime battute di gioco, mettendo a segno due triple che hanno permesso alla sua formazione di portarsi sul 6 a 2, ma, nel prosieguo della prima frazione, non è stato assistito dai compagni, apparsi alquanto abulici. Di ciò ha prontamente approfittato la squadra pugliese che ha chiuso il primo quarto in vantaggio di 2 soli punti (22 a 24).

Nel secondo periodo, la Dinamo ha continuato a giocare con scarsa fluidità in attacco, permettendo agli avversari di portarsi in due occasioni sul + 6: la prima sul 33 a 39, la seconda sul 38 a 44 con una bomba di Fultz. Nel finale di tempo, i biancoblu hanno eroso lo svantaggio, andando all’intervallo con un distacco di 1 solo punto, sul 44 a 45, con Brian Sacchetti che ha insaccato la prima tripla della sua partita, dopo una lunga serie di errori.

La partita è salita di tono nel terzo quarto. I brindisini si sono portati sul + 7 (48 a 55). Nei minuti successivi è salito in cattedra Thornton, che ha piazzato tre triple consecutive, riportando la Dinamo in vantaggio, sul 72 a 71.Viggiano ha poi messo a segno i liberi che hanno permesso a Brindisi di iniziare l’ultimo quarto sul 72 a 73.

Nella fase iniziale dell’ultimo periodo, i biancoblu hanno premuto sull’acceleratore, portandosi sul + 4 (80 a 76). I pugliesi, con tenacia, sono rimasti in scia, e si è arrivati alle fasi finali con il risultato in perfetto equilibrio. A pochi secondi dal suono della sirena, Brian Sacchetti ha fallito la tripla della vittoria.

 Le due squadre sono così andate ai supplementari, nel corso dei quali è stato, ancora una volta, decisivo, Drake Diener, che ha realizzato la bomba del + 4 (98 a 94). Reynolds ha portato, con 2 liberi, Brindisi sul – 2, poi Gibson ha fallito il canestro del pareggio e la Dinamo ha potuto festeggiare l’ennesimo successo stagionale.

Tabellino

Dinamo Sassari: Devecchi 2, Thornton 25, Diener T. 13, Sacchetti 7, Diener D. 36, Easley 15, Ignerski, Spissu, Vanuzzo, Pinton, Diliegro, All. Sacchetti.

Brindisi: Viggiano 15, Robinson 12, Fultz 7, Gibson 26, Zerlini 5, Reynolds 5, Simmons 10, Porfido, Grant 2, Formenti 6. All. Bucchi

Condividi/Salva

Al via le Final Eight di Coppa Italia: la Dinamo punta a recitare un ruolo da protagonista

Nel pomeriggio odierno, prenderanno il via, al Forum di Assago di Milano, le Final Eight di Coppa Italia, competizione alla quale partecipano le squadre classificate nelle prime 8 posizioni al termine del girone di andata della serie A di basket.

Tra le protagoniste più attese della manifestazione, figura la Dinamo Sassari, una delle più belle realtà di questa prima parte di stagione, che, forte degli ottimi risultati ottenuti, punta a recitare un ruolo da protagonista.

I biancoblu esordiranno domani 8 febbraio contro il Brindisi (inizio ore 17:45, diretta La7d e Sportitalia 2) e giocheranno con l’obiettivo di vendicare la sconfitta subita in campionato dai pugliesi, i quali si imposero al PalaSerradimigni con un eloquente 78 a 90.

In caso di vittoria, i ragazzi di coach Sacchetti dovranno vedersela con la vincente della sfida tra Siena e Reggio Emilia, che si affronteranno domani alle 20:30.

Nella giornata di oggi sono, invece, in programma gli altri due quarti di finale: Cantù – Roma (ore 17:45) e Varese – MIlano (ore 20:30).

Condividi/Salva

Il punto sulla quattordicesima giornata della serie A di basket

Varese prova a fare il vuoto. I lombardi hanno, infatti, ottenuto, in casa del fanalino di coda Pesaro, la tredicesima vittoria stagionale (69 a 82) e hanno conseguentemente portato a quattro i punti di vantaggio sulla coppia formata da Dinamo, sconfitta per 88 a 81 dalla sempre più sorprendente Juve Caserta, e Siena, vittoriosa per 93 a 79 su Montegranaro.

Le due compagini, quella sassarese e quella senese, si affronteranno nel prossimo turno in una sfida che deciderà quale squadra chiuderà il girone di andata al secondo posto alle spalle di Varese, che ha già ipotecato il titolo di campione d’inverno.

Mentre Roma si è imposta sul proprio campo su Biella con il punteggio di 67 a 59, le restanti partite del quattordicesimo turno sono terminate con le vittorie delle squadre che giocavano in trasferta: Cantù, Avellino, Brindisi e Reggio Emilia hanno prevalso rispettivamente sui campi di Milano (76 a 84), Venezia (93 a 97), Bologna (75 a 88) e Cremona (71 a 87).

Classifica

Varese 26

Siena, Dinamo 22

Cantù 20

Roma 18

Brindisi 16

Reggio Emilia, Milano e Caserta 14

Venezia, Bologna 12

Cremona, Montegranaro 8

Biella 6

Pesaro 4

Condividi/Salva

La Dinamo cade contro Brindisi, prima sconfitta stagionale per i biancoblu

Dopo aver vinto le prime cinque partite,  facendo sognare in grande tutto l’ambiente, la Dinamo torna sulla terra. I biancoblu hanno, infatti, subito la prima sconfitta stagionale, soccombendo con il punteggio di 78 a 90 al cospetto del Brindisi, che ha meritato la vittoria, grazie a una migliore condotta di gara e a un’ottima prestazione di squadra. Nel collettivo, poi, sono emersi, Simmons, che ha ampiamente vinto lo scontro sotto le plance con Easley, Gibson e Robinson.

I biancoblu, dal canto loro, sono mancati nel loro fondamentale migliore, il tiro da tre punti, chiudendo con un misero 20%. Questo aspetto ha influito sui meccanismi di gioco complessivi e unito alla poca incisvità di alcuni uomini chiave ha determinato la debacle  odierna che, comunque, non cancella quanto di buono fatto dai ragazzi di coach Sacchetti fino a oggi.

L’avvio della Dinamo è stato un condensato di orrori cestistici: palle perse banalmente, tra le quali un’infrazione di cinque secondi fischiata a Ignersi dopo pochi secondi dal via, errori al triro e distrazione in difesa. Brindisi ha colto la palla al balzo e ha piazzato un parziale di 0 a 10 con il quale ha incanalato la partita dalla sua parte.

E’ stato Tony Easley a realizzare il primo camestro della sua squadra, ma gli ospiti hanno prontamente toccato gli 11 punti di vantaggio con una tripla di Reynolds. 

Il tecnico dei biancoblu ha provato a dare una sterzata ai suoi e ha inserito Vanuzzo e Devecchi con l’intento di aumentare l’intensità difensiva, ma era in attacco che la Dinamo non riusciva a trovare alternative valide al tiro da 3 punti, cercato con troppa insistenza, e i brindisini hanno chiuso il primo quarto sopra di 9, sul 16 a 25.

All’inizio della seconda frazione il coach Sacchetti, per arginare lo strapotere sotto i tabelloni dei lunghi pugliesi, ha tentato la ”carta Diliegro”, ma il lungo della squadra sassarese ha  dimostrato,  ancora una volta, di non riuscire a reggere il confronto con la nuova categoria.

Con Brindisi costantemente intorno ai 10 punti di vantaggio, la Dinamo è riuscita ad avvicinarsi (- 5, sul 36 a 41)  solo in chiusura di tempo con una “preghiera” di Travis Diener.

 L’ennesima magia allo scadere del tempo, questa volta non decisiva ai fini del risultato, non ha dato la scossa a Vanuzzo e compagni, al contrario sono stati gli ospiti a partire meglio al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, andando sopra di 9 punti, grazie a un Robinson particolarmente ispirato.

La Dinamo ha avuto un’ultima fiammata e, con una bomba di Travis Diener, si è portata nuovamente sul – 5 (50 a 55), ma i ragazzi di Bucchi hanno riallungato, andando avanti di dieci lunghezze (50 a 60) con un canestro di Gibson e una tripla di Formenti.

A quel punto, con i biancoblu in netta difficoltà, gli arbitri hanno fischiato un tecnico a Easley che ha platealmente protestato dopo un fischio e Brindisi è scappata, portandosi sul  +17 (5o a 67).

Nonostante un parziale di 10 a 0 dei biancoblu a cavallo tra la fine del terzo quarto e l’inizio dell’ultimo, la partita non ha avuto più storia con Brindisi in totale controllo. Gli ospiti hanno toccato anche i venti punti di vantaggio, mentre Vanuzzo e compagni - questo è stato l’aspetto peggiore della serata – hanno smesso di crederci molto prima del suono della sirena, ma, come già detto, che non sarebbe stata una serata felice, per i biancoblu, si era intuito fin dalle prime battute di gioco.

Dinamo Sassari: Devecchi 3, Thornton 10, Ignerski 13, Diener T. 16, Sacchetti 12, Spissu, Diener D. 10, Vanuzzo 7, Pinton, Diliegro, Easley 7. All. Sacchetti.

Brindisi: Viggiano 8, Robinson 21, Reynolds 5, Formenti 12, Fultz, Ndoja, Simmons 14, Zerini 9, Gibson 19, Grant 2. All.Bucchi.

(foto, Luca Foddai)

Condividi/Salva

Il punto sulla quinta giornata della serie A di basket

Sassari e Varese continuano a marciare appaiate in testa alla classifica del campionato di serie A di basket. Le due squadre hanno, nel turno che si è giocato lo scorso fine settimana, ottenuto il quinto successo su cinque partite finora disputate.

I ragazzi di coach Sacchetti si sono imposti, in quel di Pesaro, con il punteggio di 90 a 100, mentre i varesini hanno vinto per 77 a 73 l’infuocato derby con il Cantù.

Da soli in terza posizione si trovano i campioni d’Italia in carica del Siena, che hanno travolto Biella con un eloquente 56 a 81.

Seconda sconfitta consecutiva per Bologna, superata per 87 a 77 da Avellino, che continua ad alternare ottime prestazioni ad altre meno convincenti.

La notizia più sorprendente del quinto turno è arrivata da Milano, dove i ragazzi di coach Scariolo – i quali, alla vigilia del campionato, godevano dei favori del pronostico – hanno subito una cocente sconfitta (66 a 78) da Reggio Emilia.

Ben diverso il discorso per quanto riguarda Roma, che può essere annoverata tra le rivelazioni di questo avvio di stagione. I capitolini hanno ottenuto un convincente successo per 86 a 57 contro Caserta.

Vittorie in trasferta, infine, per Venezia (63 a 82 a Brindisi) e Cremona (74 a 80 in casa di Montegranaro).

Classifica

Varese, Sassari 10

Siena 8

Cantù, Bologna, Roma 6

Pesaro, Reggio Emilia, Avellino, Cremona, Venezia, Caserta, Milano 4

Montegranaro, Brindisi, Biella 2.

Condividi/Salva

Domani riprende la serie A di basket

Chiusa la parentesi dell’All star game - che ha regalato parecchie soddisfazioni a White, vincitore della gara delle schiacciate,  e ad Hunter, miglior marcatore della squadra delle stelle straniere –  riprenderà da domani il massimo campionato di basket, con la partita, che vedrà di fronte Siena e Teramo.

La gara è stata anticipata per consentire ai senesi di preparare al meglio la sfida di Eurolega con l’Olympiakos Atene.

Sabato sono previsti altri due anticipi, il primo a Cantù, dove la forte formazione brianzola ospiterà la Pepsi Caserta; il secondo a Pesaro, dove si disputerà una sfida importante, in chiave play off, tra la Scavolini Pesaro e la Benetton Treviso.

La Dinamo, invece, sarà impegnata in casa dell’Enel Brindisi. Per i pugliesi, ultimi in classifica, quella di domenica prossima (si giocherà alle 18:15) potrebbe essere una delle ultime possibilità per agganciare il treno salvezza.

I ragazzi di coach Sacchetti – che hanno ripreso la preparazione ieri – arrivano all’appuntamento con un ottimo stato di forma e con una condizione psicologica invidiabile, data la settima posizione in classifica, che garantirebbe, alla fine del campionato, l’accesso ai play off.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it