Articoli marcati con tag ‘anmic sassari’

La stagione del basket in carrozzina è alle porte, Marco Bergna confermato alla guida tecnica dell’Anmic

La nuova stagione della massima serie di basket in carrozzina è ormai alle porte e l’Anmic inizia a delineare il proprio roster in vista di un campionato riportato a 8 squadre.

Oltre alla compagine sassarese vi parteciperanno anche le seguenti formazioni: Porto Torres, Santo Stefano Banca Marche, Padova Millennium Basket, Polisportiva Nord Est Castelvecchio, SSD Santa Lucia Roma, Unipol Briantea ’84 Cantù e Gruppo Tercas Amicacci Giovinacci.

La società del presidente Vitiello ha deciso di affidare, anche per la prossima annata sportiva, la guida tecnica della squadra a Marco Bergna, il quale sarà affiancato da Tore Cherchi.

Il giocatore sassarese ha deciso di smettere con l’attività agonistica e, d’ora in poi, metterà le sue conoscenze al servizio della squadra e degli altri atleti.

Condividi/Salva

Presentata la Vergauwen Cup, l’Anmic punta a conquistare l’importante trofeo continentale

Nel prossimo fine settimana si svolgerà, in Abruzzo (le gare verranno disputate al Palacastrum di Giulianova e al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi), la fase finale della Vergauwen Cup, la seconda, in ordine di importanza, competizione continentale per club del basket in carrozzina.

L’importante evento sportivo, al quale parteciperà anche l’Anmic, è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta, nella mattinata odierna, presso la Club House della Dinamo, rappresentata, nell’occasione, dal presidente, Stefano Sardara.

Tra i due sodalizi, che rappresentano due eccellenze dello sport nazionale, si è creato un rapporto di sinergia all’inizio della stagione in corso. E ora, dopo l’esperienza in Eurocup della Dinamo, il nome di Sassari tornerà alla ribalta internazionale grazie all’Anmic, uno dei club più titolati del basket in carrozzina in Italia.

La formazione sassarese, nel girone eliminatorio, dovrà vedersela con Cantù, Hyeres Handiclub (Francia), Pilatus Dragons (Svizzera). Nell’altro raggruppamemto si affronteranno Giulianova, Bc Verkerk (Olanda), Getafe (Spagna), Oettinger Sb Team (Germania).

I sassaresi esordiranno il 26 aprile alle ore 15:45 con il Cantù, alle 20:15 dello stesso giorno  giocheranno con lo Hyeres Haniclub per poi chiudere la fase eliminatoria alle 11:45 del giorno successivo, quando affronteranno gli svizzeri del Pilatus Dragons. Sabato 27 aprile si disputeranno le semifinali, domenica 28 aprile le finali.

Avremo un primo impatto con la nostra bestia nera, il Cantù, la squadra più forte del nostro girone – ha affermato il tecnico, Marco Bergna -. Possiamo dire che il sorteggio è stato a noi favorevole. Le altre due squadre sono ampiamente alla nostra portata e non rappresenterà un problema neanche il fatto di dover giocare 3 partite in 36 ore“.

“Stiamo lavorando per fare bene – ha detto poi l’ala Berdun -. Siamo consapevoli delle nostre qualità e sono convinto che non ci dovrebbero essere problemi a ottenere il pass per le semifinali”

Per seguire il play by play delle partite bisognerà collegarsi al seguente sito www.iwbf-europe.org.

Condividi/Salva

Rouillard e Ness impegnati con le squadre nazionali

Detto, nei giorni scorsi, della convocazione di Claudio Spanu per uno stage della squadra azzurra, altri due giocatori dell’Anmic, Yvon Rouillard e Brad Ness, sono impegnati, in questi giorni,  con le rispettive Nazionali.

Il primo si trova in Belgio con la rappresentativa canadese, che svolgerà quattro giorni di allenamento, ai quali farà seguito un quadrangolare, in programma a Bruges, e che servirà come preparazione per i prossimi mondiali. Il secondo, invece, sarà impegnato in un raduno con la Nazionale australiana.

Solo dopo Pasqua, quindi, l’Anmic potrà riprendere ad allenarsi al completo per preparare l’assalto alla Vergauwen Cup, in programma dal 25 al 28 aprile a Giulianova.

La società sassarese si sta adoperando per organizzare un’amichevole nella Penisola prima delle finali delle Coppe Europee.

Condividi/Salva

Final four di Coppa Italia: l’Anmic chiude al terzo posto

Si è chiusa, con un bilancio tutto sommato negativo, l’avventura dell’Anmic nelle Final Four di Coppa Italia, che si sono svolte, in questo fine settimana, a Seveso.

I ragazzi allenati da Marco Bergna, scesi in campo con l’intento di riportare a Sassari un trofeo che manca dall’ormai lontano 2002, si sono dovuti accontentare del terzo posto.

Dopo aver subito una pesante sconfitta in semifinale con il Santa Lucia Roma, impostosi con il punteggio di 65 a 52, i sassaresi si sono parzialmente riscattati nella finale di consolazione, sconfiggendo per 71 a 66 il Santo Stefano Banca Marche.

Ad aggiudicarsi l’ambito trofeo è stata la Briantea ’84 Cantu’. formazione organizzatrice, che, nella finalissima, ha superato per 59 a 50 il Santa Lucia Roma.

Condividi/Salva

Sconfitta per l’Anmic contro il Santo Stefano Banca Marche

Sabato scorso, l’Anmic, dopo aver giocato troppo a corrente alternata, ha lasciato l’intera posta in palio al Santo Stefano Banca Marche, capolista del massimo campionato di basket in carrozzina, a pari merito con il Santa Lucia Roma.

I marchigiani sono passati al PalaSerradimigni con il punteggio di 68 a 71, al termine di una partita bella, intensa e combattuta.

Ottimo l’avvio della squadra ospite che, trascinata dalla coppia britannica Hall – Manning, ha chiuso il primo quarto in vantaggio di 6 punti, sul 18 a 24.

Nel secondo periodo, la prima della classe ha continuato a mostrare una maggiore fluidità in attacco e al 17′ ha toccato il massimo vantaggio, sul 22 a 31. Nella parte finale della frazione, la squadra di casa ha, in parte, eroso lo svantaggio, andando all’intervallo lungo con un distacco di 7 punti (28 a 35).

Al rientro in campo, i ragazzi allenati da coach Bergna hanno aumentato l’intensità difensiva e, con un parziale di 25 a 9, hanno riaperto la gara. Ma la giornata di scarsa vena al tiro di Rouillard e Ruggeri e un calo nell’attenzione difensiva hanno permesso ai marchigiani di riprendere in mano le redini del gioco, condannando così l’Anmic alla sconfitta casalinga.

Condividi/Salva

Trasferta in casa del Giulianova per l’Anmic

Dopo aver messo in bacheca la Supercoppa Italiana, l’Anmic si rituffa nel massimo campionato di basket in carrozzina, competizione che la vede protagonista nella lotta per il tricolore.

Domani, per la sesta giornata, la compagine sassarese sarà impegnata sul campo del Giulianova, formazione che occupa la penultima posizione della graduatoria.

Gli abruzzesi hanno, finora, vinto una sola partita, contro il Millennimu Padova per 70 a 42. Per il resto solo sconfitte: una pesante con il Santa Lucia Roma (59 a 32), le altre di misura, come quelle rimediate nelle sfide con Porto Torres (62 a 59), Santo Stefano Banca Marche (49 a 53).

 Gli elementi migliori del Giulianova sono il play guardia Marchionni e i centri Turlo e Bandura.

Condividi/Salva

L’Anmic cade sul campo del Santo Stefano Banca Marche

Sabato scorso, l’Anmic, formazione impegnata nel massimo campionato di basket in carrozzina, ha subito la prima sconfitta stagionale in casa del Santo Stefano Banca Marche.

I marchigiani, al primo successo stagionale, si sono imposti per 77 a 68, al termine di una partita combattuta, nella quale i sassaresi hanno sofferto soprattutto nei primi due quarti di gioco.

Ottimo l’avvio dei padroni di casa che, favoriti dalla giornata di scarsa vena di Ness (uno dei perni della formazione guidata in panchina di Bergna), hanno chiuso il primo quarto con un vantaggio di 8 punti (22 a 14): un margine che è dilatato ulteriormente al termine della seconda frazione, terminata con il punteggio di 35 a 24.

Dopo l’intervallo, l’Anmic è ritornata in campo determinata a riaprire la gara ed è riuscita a portarsi fino al – 1, sul 57 a 58, per poi cedere nel finale al cospetto dei marchigiani, apparsi maggiormente motivati.

Condividi/Salva

Seconda trasferta stagionale per l’Anmic

Seconda trasferta stagionale per l’Anmic, formazione impegnata nel massimo campionato di basket in carrozzina. I sassaresi, che guidano la classifica a punteggio pieno dopo le prime due giornate, saranno impegnati in casa del S. Stefano Banca Marche (inizio ore 16, arbitri Bianchi e Giannozzi).

La compagine marchigiana – che schiera, tra le sue fila, elementi del calibro di Manning, Tanghe, Brown e Yeon – ha riposato nel primo turno e ha giocato sabato scorso la prima partita del cuo campionato, perdendo 77 a 72 dopo un tempo supplementare sul campo della quotata Briantea Cantu.

Un avversario, quindi, da non sottovalutare per i ragazzi di Bergna che già nelle precedenti uscite hanno dovuto faticare non poco per avere ragione delle compagini avversarie, a dimostrazione dell’alto livello qualitativo del torneo in corso.

Condividi/Salva

L’Anmic inizia con una vittoria in trasferta

 Inizia con una vittoria la diciasettesima avventura dell’Anmic nel massimo campionato di basket in carrozzina. Sabato scorso, infatti, i sassaresi si sono imposti con il punteggio di 91 a 94 sul campo del Millennium Padova, dopo una partita combattuta, nella quale non sono mancate le emozioni.

Ottima la partenza del quintetto di Marco Bergna che ha avuto anche 7 punti di vantaggio (13 a 20 con un canestro di Rouillard, che, al pari di Ness, che ha chiuso con 37 punti all’attivo, ha confermato di essere giocatore di valore assoluto).

Dopo aver chiuso il primo quarto sopra di 5 punti (19 a 24), nel secondo i sassaresi hanno subito il ritorno dei padroni di casa che hanno recuperato lo svantaggio e sono andati al riposo sopra di due punti (44 a 42).

Il terzo periodo è stato caratterizzato da un sostanziale equilibrio e si è chiuso sul 64 a 65 a favore dell’Anmic che, nella parte iniziale dell’ultimo quarto, ha provato ad allungare, portandosi sul 73 a 86 a cinque minuti dal termine. Quando la situazione sembrava ormai compromessa, il Padova ha avuto una reazione d’orgoglio, arrivando fino al – 1 (91 a 92). Decisivi, nel concitato finale, due tiri liberi realizzati da Burdun.

Tabellino

 Millennium Padova: Raourahi 20, Tosatto 4, Saracino 10, Culea 2, Ruiz Jordan 25, Dal Fitto 4, Alonso 26.

Anmic Sassari: Cherchi, Spanu 8, Ness 37, Ruggeri 17, Negrini, Berdun 6, Rouillard 15, Arghittu.

Condividi/Salva

Presentata ufficialmente l’Anmic

Questa mattina, nella Club House della Dinamo, è stata presentata ufficialmente alla stampa e ai tifosi l’Anmic, che si prepara a disputare il massimo campionato di basket in carrozzina con l’intento di lottare per la conquista dello scudetto.

“In Italia siamo competitivi, in Europa ci proveremo – ha affermato il presidente, Angelo Vitiello -. Vogliamo festeggiare i 25 anni di attività, anche se sarà una stagione complicata a causa dei trasporti carenti”.

Era presente lo staff della Dinamo per sottolineare il rapporto di collaborazione che si è instaurato tra le due società.

“E’ la squadra sarda più titolata ed è un esempio per tutti. – ha dichiarato il presidente del sodalizio biancoblu, Stefano Sardara – Il basket in carrozzina è uno sport divertente e intenso ed è sempre basket, per tale motivo la nostra collaborazione è un fatto naturale”.

Poi si sono susseguiti i vari interventi, a partire da quello del coach della Dinamo, Meo Sacchetti: ”C’è già un bel rapporto tra i ragazzi delle due squadre. Ho seguito le Paralimpiadi e ho visto che questi atleti hanno una rabbia che a volte a noi manca”, per continuare con Lino Mura, Assessore allo sport della Provincia di Sassari: “Seguo da anni il basket in carrozzina ed è uno sport spettacolare. La provincia, come istituzione, dovrebbe curare di più sia lo sport giovanile sia lo sport per disabili”, e con, Alessio Marras, Assessore allo sport del Comune di Sassari: “E’ un momento particolarmente felice per gli sport dei disabili che ora hanno più spazio mediatico”.

Il presidente del Coni provinciale, Gian Nicola Montalbano, ha voluto mettere, anche egli, l’accento sul problema trasporti.

Il tecnico Marco Bregna, commissario tecnico della nazionale under 23, ha presentato, infine, l’intera rosa, nella quale spiccano i due campioni paralimpici, Rouillard e Ness.

Il campionato della formazione sassarese inizierà domani 13 ottobre con la sfida con la Millennium Padova.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it