Fine settimana dedicato al tennis nei campi del Cus Sassari

A partire da domani, venerdì 10 febbraio, e sino a domenica 12, i campi da tennis del Cus Sassari, a San Giovanni, ospiteranno la prima tappa del 3° Circuito Consorzio Nord Sardegna 2017, torneo giovanile di tennis cui il Centro Sportivo Universitario sassarese prende parte ormai da tre anni ad un evento collaudato che affida ai circoli partecipanti l’organizzazione delle varie tappe. Stavolta tocca al Cus Sassari, parte partecipe di un meccanismo ormai rodato che con entusiasmo rilancia ancora una volta la sfida alla racchetta. Tre tappe con la formula “Rodeo” – per il torneo agonistico – cui prenderanno parte, oltre al Cus Sassari, il Tc Arzachena e lo Junior Tennis Stintino. Previsto anche un master finale da giocare presso il Tc Castelsardo cui accederanno solo i primi 8 giocatori per categoria. Superate le 100 iscrizioni.

«Lo ribadiamo ad ogni occasione possibile: il nostro ‘obiettivo è fare sport, farlo a 360° coinvolgendo il maggior numero possibile di persone nella nostra visione sportiva – spiega il numero uno del Cus Nicola Giordanelli -. Obbiettivo da raggiungere sul campo, con le nostre rappresentative universitarie, i nostri atleti, i nostri vivai. E obbiettivo da raggiungere  anche attraverso la condivisione di progetti e iniziative, la partecipazione a circuiti che possano creare interesse attorno al movimento e alle attività proposte.  Questo il senso che oggi ci porta a partecipare, organizzare e ospitare la prima tappa di questo interessante torneo giovanile di tennis. Investiamo in sport, cresciamo insieme».

Il 3° Circuito Consorzio Nord Sardegna 2017 vedrà confrontarsi in campo giovani appartenenti alle categorie under 10, 12, 14 e 16, maschile e femminile, oltre agli under 10 “Promozionale”. Il Consorzio Nord Sardegna organizza questo torneo per regalare visibilità al movimento attraverso appunto l’organizzazione di attività agonistica per i giocatori di 2/3 fascia. Per gli under 12 il “taglio” della classifica è fissato massimo a 4.4, per gli under 14 a 4.3 e per gli under 16 a 4.2. Sono in programma incontri riservati ai non agonisti “Red-Orange”; per la categoria Delfino potranno partecipare i classe di età 2009, 2010 e 2011 mentre per i Cerbiatto potranno partecipare i nati nel 2007, 2008, 2009 e 2010. Seconda tappa in programma ad Arzachena il 24, 25 e 26 febbraio. A seguire Stintino (17, 18 e 19 marzo) e Castelsardo, atto finale programmato per il 7, 8 e 9 aprile.

Condividi/Salva

Vincono Pallavolo Olbia e Olimpia Sant’Antioco nel girone B della B di pallavolo maschile

Mentre la Solo Pellico ha rimediato a Concorezzo l’ennesima sconfitta stagionale per 3 a 0 (25 – 13/25 – 10/25 – 17), sul campo della Lombarda Motori Milano, il secondo turno della serie B della pallavolo maschile ha sorriso ad altre due compagini isolane, l’Olimpia Sant’Antioco e la Pallavolo Olbia. I sulcitani (25 – 23/25 – 21/26 – 28/25 – 17) hanno regolato in quattro set la Bocconi Sport Team Milano, mentre i galluresi hanno avuto ragione in tre set (25 – 21/25 – 22/25 – 18) del Concorezzo. Sconfitta al tie break (25 – 19/24 – 26/17 – 25/25 – 17/15 – 11) , infine, per Sarroch sul campo dei Diavoli Rosa Brugherio.

Condividi/Salva

Giusy Piredda, nuova presidentessa del Comitato Provinciale della FIPAV

Spira un vento di cambiamento nel mondo della pallavolo sassarese: le elezioni del comitato provinciale della FIPAV hanno premiato Giusy Piredda, la quale, per due soli voti, ha superato Ivana Cicu, che deteneva la carica da 16 anni.

Sportiva appassionata e attenta al sociale, le nuova presidentessa si prepara ad affrontare questa nuova avventura, tanto difficile quanto stimolante, con entusiasmo e con l’intento di mettere a disposione del movimento la sua esperienza, maturata in anni vissuti sui campi di gioco, dapprima come giocatrice poi come allenatrice e dirigente federale.

Quali sensazioni hai provato al momento della tua elezione?

Tanta felicità, tanta soddisfazione. Questa vittoria, sofferta e quindi ancor più gratificante, ha rappresentato il coronamento e il giusto premio per un ottimo lavoro di squadra“.

Facendo un passo indietro nel tempo, come nasce la tua candidatura?

La mia candidatura nasce dal voler proporre nuove idee per la pallavolo del territorio, dal voler dare risposte, al voler venire incontro alle esigenze delle società, emerse girando tra le palestre nel periodo in cui ero consigliere. Lo stesso programma è stato modificato sulla base delle richieste dei vari sodalizi“.

Hai parlato di programma. A tal proposito, quali sono le tue priorità?

La priorità è avere la fiducia di tutte le società, a prescindere dal voto espresso da ciascuna. Tutti, in comitato, dovranno sentirsi come a casa.

Poi puntiamo a concludere bene questa stagione, per poi cercare di mettere in pratica il nostro programma dalla prossima annata sportiva, quando dovremo porre la nostre attenzione su tre aspetti fondamentali: sviluppo del centro di qualificazione provinciale, impianti e promozione

 

 

Condividi/Salva

Una brutta Dinamo perde contro la Leonessa Brescia

Passi come scusante l’assenza di Savanovic, ma per la Dinamo, quella odierna, è stata la classica giornata storta: e sono cose che possono capitare, soprattutto dopo una lungia serie di vittorie. E nulla meglio del punteggio maturato al termine dei quaranta minuti di gioco, 56 a 48, può spiegare la serata di scarsa vena dei ragazzi di coach Pasquini. Il cui inizio aveva fatto ben sperare la tripla di Devecchi  faceva presagire un’altra prestazione balistica di livello assoluto dei biancoblù,, ma le cose sono andate ben diversamente, visto che è subito iniziato una sorta di festival degli orrori, con “stecche” e “stonature”, dei quali ha approfittato Brescia per portarsi sul 5 a 3 con il canestro di Bergreen e un gioco da tre punti di Vitali.

Cinque punti consecutivi di Bell e il primo canestro da due della serata, firmato Lydeka, hanno riportato avanti la Dinamo, che ha difeso il vantaggio, seppur minimo (13 a 16), fino alla fine del primo periodo. Ma è stato un fuoco di paglia, poiché i biancoblù, in avvio del secondo quarto, hanno visto calare anche il loro rendimento in fase difensiva, fatto questo che ha permesso alla Leonessa, cresciuta sui due lati del campo, di portarsi a suon di triple  sul + 7 (29 aa 22), per poi andare all’intervallo lungo sul + 4 (31 a 27).

Chi sperava in un effetto rigenerante del riposo sui ragazzi di coach Pasquini è rimasto deluso, perché i biancoblù hanno continuato a girare a marce ridotte e soprattutto a litigare col canestro, come  certificato dai cinque minuti di totale black out offensivo, che hanno dato la possibilità ai bresciani di portarsi sul + 15 (42 – 27). A firmare il primo canestro del periodo per la Dinamo è stato Lacey, ma è stato soprattutto Lawal, con la sua energia, a provare a tenere a galla la sua squadra,, che si è presentata sul – 10 al via dell’ultimo periodo, quando tre triple e una difesa più arcigna hanno letteralmente fatto salire di tono la compagine biancoblù, la quale, risalita sul – 2, ha fallito per tre volte l’occasione del sorpasso. Poi, dopo quattro minuti in cui le due squadre hanno smarrito la via del canestro. i punti di Moss e Vitali hanno fatto girare definitivamente la partita dalla parte di Brescia.

Condividi/Salva

La Quadrifoglio vola in testa alla classifica del girone C della D femminile: nel prossimo fine settimana si gioca il tredicesimo turno

Il girone C della serie D di pallavolo femminile sembra trovato il suo vero padrone: ed è la Quadrifoglio Porto Torres, che ora può contare su un vantaggio di sette punti sulla coppia formata da Hermaea Olbia e Smeralda Ossi, le quali hanno scavalcato la Stella Maris, formazione che non sta attraversando un periodo di crisi, come certificato dalle due sconfitte in tre set, rimediate negli scontri diretti contro le stesse Smeralda e Quadrifoglio.

E nel pomeriggio di domenica, le turritane proveranno a consolidare il proprio primato sul campo della VBC Macomer (ore 17, Palazzetto viale dello Sport), mentre le ossesi saranno impegnate in quel di Ittiri (sab. 4 febbraio, ore 17:30, Palestra Comunale, via XXV Luglio).

Rinviato al 16 febbraio, invece, lo scontro diretto tra Stella Maris e Hermaea Olbia. Per il tredicesimo turno, il calendario propone anche le sfide Ermes Volley – Aliva Volley (sabato 4 febbraio, ore 17:30, Pal. Ist. Tec. Don Pes, via Limbara), Pellico – Centro Storico Castelsardo (ore 19, Palestra Silvio Pellico, via dei Mille) e Porto Torres Volley – Sirio Orosei (ore 17:30, Palestra Scuole Medie Monte Angellu, via Palestrina).

 

Condividi/Salva

Serie C pallavolo maschile: squadre in campo per il tredicesimo turno

Al termine della prima fase della serie C di pallavolo maschile avevamo parlato di un campionato avvincente: e ne abbiamo avuto ulteriore conferma dopo la prima giornata di ritorno, caratterizzata dalle sconfitte di due grandi del campionato, la Stella Azzurra Sestu e l’Ariete Oristano.

. A guidare la classifica, con 31 punti all’attivo, è la Sandalyon Quartu, che riceverà la visita della Pallavolo Borore (ore 18, Pal. via Malipiero, trav. via Turati), avversario da non sottovalutare, come dimostra la vittoria di una settimana fa contro la Stella Azzurra Sestu. I quartesi cercheranno di portare a casa i punti necessari per difendere il primo posto dall’attacco del Garibaldi La Maddalena, attesa dal derby gallurese contro l’Olbia (ore 17, Palazzetto Deiana, via Galvani), reduce proprio dal successo contro l’Ariete Oristano, che  cercherà il riscatto in quel di Sanluri (ore 17, Pal. Ist. Tecnico, via Gramsci). Identico sarà la Stella Azzurra Sestu, atteso dall’impegno casalingo contro la Pallavolo Guasila (ore 19:30, palazzetto via Santi).

Le tre vittorie ottenute nelle ultime tre giornate hanno dato slancio alla Virtus San Giuseppe, che proverà ad allungare la serie positiva sul difficile campo della Pall. Villacidro (ore 19:30, Palestra Scuole Elementari, via Farina). Chiude il programma del tredicesimo turno la sfida  Pol. Carloforte – Airone Tortolì(ore18:30, Pal. Ist. Tecnico, via Oss. Atronomico)

Condividi/Salva

Si gioca la seconda giornata del girone di ritorno della serie C di pallavolo femminile

Il girone di ritorno, per la San Paolo Cagliari, è iniziato nello stesso modo in cui era finito il girone d’andata, cioè con una vittoria, la quattordicesima consecutiva di una stagione vissuta finora da dominatrice assoluta della serie C di pallavolo femminile.14633332_1700766733579080_7078532907208735134_o

Le ragazze di Gramignano  sono ora attese dall’impegno in casa del Sanluri, in programma domani, sabato 4 febbraio alle ore 19, presso la Palestra dell’Istituto Tecnico di via Gramsci. Giocherà in trasferta anche il Selargius ’85, che dovrà vedersela con la Gymland Oristano (ore 17, Palestra Scuola Media Deledda – Messina), compagine in cerca di riscatto dopo due sconfitte consecutive, che l’hanno allontanata dalla zona play off. Nella quale stazionano Sorso Volley, Tespiense Quartu, che si troveranno di fronte in una sfida che promette spettacolo (ore 18:30. Centro Poliv. via Dessì), e la Pallavolo Olbia, attesa a sua volta da un altro scontro diretto, dal pronostico incerto, contro l’Antes Ogliastra Volley (ore 17, Pal. Itc via Santa Chiara). Proverà a rimanere agganciata al treno che porta alla seconda fase anche la Sant’Andrea Gonnesa, che affronterà il Ghilarza (ore 19, Palestra Scuole Medie, via A. Volta). Per quel che riguarda, invece, la corsa per la permanenza nella categoria, la Futura Iglesias cercherà di portare a casa il secondo successo consecutivo in casa della Libertas Nuoro (ore 17, Palestra Coni 1, via Lazio), mentre l’Orion ospiterà la Sandalyon Quartu (ore 17, Palestra Scuola Media n°12, via Togliatti).

 

Condividi/Salva

Johnson Odom lascia la Dinamo

Dopo un periodo vissuto da separato in casa, Johnson Odom saluta la Dinamo e si trasferisce alla Vanoli Cremona, attualmente fanalino di coda della massima serie del basket italiano. E ora, nel roster della Dinamo, restano 13 elementi, col solo Olaseni costretto allo scomodo ruolo del “tribunato”. Sarà l’assetto definitivo? Lo scopriremo solo vivendo, come cantava Lucio Battisti, per il resto godiamoci questo straordinario momento della compagine biancoblu, che sta volando sia in Italia sia in Europa.

Condividi/Salva

SI gioca il secondo turno del girone di ritorno della serie B di pallavolo maschile

Non si può dire che il primo turno del girone di ritorno sia stato prodigo di soddisfazioni per le quattro squadre isolane che militano nel campionato di serie B di vbapallavolo maschile: l’unica a sorridere è stato il Sarroch, capace di imporsi in tre set sul Volley Segrate davanti al pubblico amico. I ragazzi allenati da Enrico Balletto proveranno ad allungare la serie positiva in casa dei Diavoli Rosa Brugherio, avversario ostico, visto che occupa la seconda piazza della graduatoria. Impegno esterno anche per la cenerentola del campionato, la Solo Pellico, compagine ancora ferma al palo, che dovrà vedersela con la Lombarda Motori Milano. Per riprendere la loro marcia, dopo lo stop di una settimana fa, l’Olimpia Sant’Antioco e la Pallavolo Olbia potranno contare sul sostegno dei propri sostenitori: i sulcitani ospiteranno la pericolante Bocconi Sport Team Milano (sabato 4 febbraio, ore 15, Pal. G. Cabras), mentre i galluresi dovranno vedersela col Concorezzo (ore 19, Palazzetto Deiana, via Galvani)

Condividi/Salva

Terzo posto per Lorenzo Piras al Torneo “Alpe Adria” di judo

Un terzo posto che vale oro per Lorenzo Piras nella categoria cadetti al torneo internazionale di judo Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro. La terza piazza conquistata dal judoka sassarese del Centro sportivo “Guido Sieni” è, infatti, di assoluto prestigio se si pensa che la manifestazione, organizzata il 28 e 29 gennaio dalla Dlf Yama Arashi di Udine, ha visto scendere milleventisei atleti sui tatami allestiti al Palagetur per la prima prova di Grand Prix cadetti e juniores. Un numero davvero considerevole di judoka per un evento di due giorni che ha sancito il dominio della squadra dell’Azerbaijan.

A Lignano Sabbiadoro, sotto la guida del maestro Stefano Urgeghe, sono partiti anche gli altri sei cadetti del centro sportivo “Sieni”: Andrea Spano, Mario Piu, Mattia Saiu, Carlo Fusco, Daniele Mele e Matteo Virgilio.

Con la squadra che si allena al Pala-Serradimigni è partita anche Federica Tolu del Judo Club Torres.

Dei giovani sassaresi in gara, ad avere la meglio è stato appunto Lorenzo Piras che ha disputato una gara intensa e di livello nella categoria +90 kg. Unico judoka sardo nella categoria, a fine gara ha condiviso il podio con Gabriele Zilioli del Tamai Judo, mentre sul gradino più alto è salito Borucki Michal del Judo Musashi e al secondo posto Lorenzo Rossi della Sakura Arma di Taggia.

Da segnalare, nella categoria 60 kg, la presenza dei tre sassaresi del “Guido Sieni” nella top 20: undicesimo posto per Mario Piu e due diciannovesimi posti per Mattia Saiu e Carlo Fusco.

Andrea Spano ha trovato la diciottesima piazza nella categoria 46 kg, mentre nei 66 kg 33esima piazza per Matteo Virgilio e in coda, al 65esimo posto, Daniele Mele.

Decima piazza, infine, per Federica Tolu nella categoria 48 kg.

Al torneo erano presenti anche altre società sarde di judo: Teiko Nuoro, Caralis Cagliari e Ceracchini Cagliari.

Sabato prossimo, invece, il Centro sportivo sarà impegnato a Ostia con Fabio Tala (73 kg) in occasione delle finali del campionato italiano assoluti.

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it