Siena vince il settimo scudetto consecutivo della sua storia

Aveva ragione, il coach della Dinamo, Meo Sacchetti, quando, in avvio di stagione, dichiarò che sarebbe stato difficile spodestare, dal trono del basket italiano, la Monteopaschi Siena, vista la sua abitudine a vincere.

E cosi sono andate le cose. Questa sera, infatti, la compagine toscana è passata a Roma con il punteggio di 63 a 79 e ha messo in bacheca il settimo consecutivo della sua storia: un risultato che pareva inimmaginabile questa estate, quando, con l’addio di Pianigiani e di alcuni giocatori chiave, sembrava essersi chiuso un ciclo vincente.

Onore al merito a coach Banchi e ai suoi atleti che hanno giocato, in maniera ottimale, i play off, superando, una dopo l’altra, Milano, Varese, che aveva chiuso la stagione regolare al primo posto, e, infine, la compagine capitolina, autrice di un vero e proprio miracolo sportivo, dopo che, in estate, era stata messa in dubbio la stessa partecipazione della squadra al campionato.

La partita odierna ha visto i toscani partire forte e  portarsi sul 3 a 8 per poi subire il ritorno dei padroni di casa, i quali hanno impattato sul 13 a 13. Il primo quarto si è chiuso sul 13 a 15 per Siena che, all’inizio del secondo periodo, ha piazzato un break di o a 10, portandosi sul 13 a 25 con i capitolini in totale confusione a causa dell’espulsione del loro tecnico, Calvani.

Quando, sul punteggio di 22 a 32, la situazione sembrava compromessa, Da Tome e compagni hanno avuto una reazione d’orgoglio e hanno risposto con un contro break di 11 a 1, che gli ha permesso di andare all’intervallo lungo sul risultato di parità (33 a 33). Nel terzo quarto, Siena ha preso il largo e ha tenuto in mano le redini del gioco fino al suono finale della sirena.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it