Straordinaria impresa della Dinamo a Brindisi

Nel giorno in cui ha dovuto fare a meno dell’apporto di due americani, Thornton ed Easley, la Dinamo ha compiuto un’impresa straordinaria, sbancando il campo di Brindisi con il punteggio di 93 a 95.

Tutti gli uomini mandati in campo da coach Sacchetti hanno dato il meglio di loro stessi, a partire dai soliti immensi cugini Diener, implacabili in attacco, per continuare con Ignerski e con gli uomini della panchina, i quali hanno confermato, ancora una volta, di essere in grado di dare, quando chimati in causa, il loro prezioso contributo.

Le assenze di Thornton ed Easley hanno costretto il tecnico dei sassaresi a schierare un quintetto insolito con i due Diener, Devecchi, Ignerski e Diliegro.

Ottimo l’impatto dei biancoblu, che hanno piazzato un break iniziale di 0 a 5.  Nei minuti successivi, le due squadre hanno continuato ad affrontarsi a viso aperto. Il primo quarto è terminato sul 30 a 31 per la formazione sassarese: un punteggio che dimostra la scarsa incisività delle due difese.

Nel secondo periodo, i brindisini hanno preso in mano le redini della gara, favoriti dalla poca brillantezza difensiva dei sassaresi, e sono andati all’intervallo lungo sul + 12 (57 a 45), trascinati dalle ottime prove di Ndoja e Grant, inspiegabilmente lasciati in panchina dal coach brindisino Bucchi al rientro dopo l’intervallo lungo.

Nel terzo periodo ha sortito i suoi effetti la zona proposta da coach Sacchetti e i suoi uomini sono rientrati subito in partita, portandosi sul – 6 (59 a 53) e costringendo l’allenatore pugliese a chiamare time out per dare una scossa alla sua squadra, che ha avuto una fiammata, tornando sopra la doppia cifra di vantaggio, prima sul 65 a 53 poi sul 70 a 56.

A quel punto, la situazione sembrava compromessa, ma i padroni di casa hanno perso il filo del discorso e i biancoblu hanno messo a segno un parziale di 4 a 15, chiudendo il terzo quarto con uno svantaggio di soli tre punti (74 a 71).

Due canestri consecutivi di Sacchetti hanno permesso alla Dinamo di riportarsi in vantaggio, sul 74 a 75, all’inizio dell’ultimo periodo. Nessuna delle due squadre, in quella fase, ha avuto la forza di staccare, in maniera definitiva, l’avversaria e si è così arrivati al finale punto a punto, che, come accaduto tante volte in questa stagione, ha premiato i biancoblu.

Decisiva è risultata la tripla di Travis Diener che ha regalato il  +4 (87 a 91) a Vanuzzo e compagni, i quali, negli ultimi secondi, hanno controllato la situazione con la consueta lucidità.

Tabellino

Brindisi: Viggiano 10, Robinson 12, Reynolds 11, Formenti 2, Fultz, Ndoja 11, Simmons 16, Porfido, Zerini, Gibson 12, Alibegovic, Grant 12. All. Bucchi.

Dinamo Sassari: Devecchi 7, Thornton, Ignerski 10, Diener T.29, Sacchetti 8, Spissu, Diener D, 24, Vanuzzo 10, Pinton, Diliegro 7. All. Bucchi.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it