La Torres supera il Muravera

Ormai, dopo i risultati maturati questo pomeriggio, manca solo il conforto della matematica per poter festeggiare il ritorno, dopo un “calvario” lungo troppi anni, della Torres in un campionato nazionale.

La compagine sassarese, infatti, ha liquidato, senza particolari patemi, il Muravera, superato con il risultato di 2 a 0, mentre l’Olbia ha chiuso sull’1 a 1 la sfida casalinga contro la Nuorese. Come conseguenza di ciò, i rossoblu hanno portato nuovamente a dodici i punti di vantaggio sui più diretti inseguitori.

I sassaresi hanno saputo sopperire alle importanti assenze di De Carlo e Tedde, mantenendo in mano le redini dell’incontro dal primo all’ultimo minuto e concedendo ben poco agli avversari, che erano in un buon momento di forma.

Dopo una prima fase di studio, al 17′, il bomber Fabrizio Falchi ha sbloccato il risultato, sfruttando una respinta corta dell’estremo difensore ospite.

Per il resto della prima frazione di gioco, la partita non ha regalato particolari emozioni allo scarso pubblico presente sugli spalti (per l’ennesima volta siamo costretti a rimarcare il fatto che la maggioranza dei sassaresi continua inspiegabilmente a disertare lo stadio).

Nelle fasi iniziali della ripresa, il Muravera ha provato ad alzare il baricentro del proprio gioco, senza creare particolari problemi al sempre attento Deliperi.

La Torres, dal canto suo, ha spinto alla ricerca del gol sicurezza, che è arrivato al 37′, grazie ad Andrea Sanna, che, sfruttando una perfetta assistenza di Falchi, ha centrato la porta con un preciso colpo di testa. Lo stesso attaccante, nei minuti precedenti, aveva fallito due nitide occasioni da gol.

 I ragazzi di mister Giorico – che, nella ripresa, ha dato spazio ai giovani Mulas, Pippia e Compagno - hanno chiuso in avanti, come a voler legittimare l’ennesimo successo di una stagione trionfale.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it