L’Olimpia Milano travolge Reggio Emilia: i ragazzi di coach Repesa a un passo dallo scudetto

Sarà l’Olimpia MIlano a giocarsi, fra due giorni al PalaBigi, il primo match ball scudetto. Oggi, davanti al pubblico amico de Mediolanum Forum, i milanesi hanno riscattato le opache prestazioni di gara 3 e gara 4, superando con l’eloquente punteggio di 97 a 73.

Il divario di 24 punti certifica lo strapotere dei ragazzi di coach Repesa hanno messo subito le mani sulla partita, facendo leva su un’ottima difesa, che ha permesso loro di “scatenarsi” in contropiede, piazzando un parziale di 13 a 3, che ha letteralmente tramortito Reggio Emilia, che ha continuato a subire fino alla fine del primo quarto, terminato con Milano in vantaggio di 21 punti, sul 29 a 8.

Poi nel secondo quarto, i reggiani, penalizzati per lunghi tratti da una difesa a dir poco imbarazzante,  hanno provato a reagire, risalendo dal – 20 al – 13, Ma Simon e Sanders, protagonisti assoluti dei primi due quarti insieme al capitano Alessandro Gentile, hanno ricacciato indietro i ragazzi di coach Menetti, andando all’intervallo lungo con lo stesso ritardo di 21 lunghezze (52 a 31), con cui era andato in archivio la prima frazione di gara.

L’esito della partita sembrava già scritto quando,, all’inizio del terzo quarto, Milano ha toccato il vantaggio massimo di 24 punti, ma Reggio Emilia ha avuto una reazione d’orgoglio ed è riuscita a risalire,  grazie alla difesa a zona e alle bombe di Della Valle e De Nicolao, che hanno riportato Reggio sul – 10 (64 a 54). Nel momento più difficile per la sua squadra, Rakim Sanders ha nuovamente mostrato tutto il suo strapotere fisico e tecnico, mettendo a segno due canestri di pura classe e potenza, che hanno consentito alla sua squadra di tenere a debita distanza la Reggiana e di presentarsi  sul + 14 (74 a 60)all’inizio dell’ultimo periodo, quando Reggio Emilia ha provato a rispondere colpo su colpo, risalendo fino al – 9, ma Milano ha trovato un nuovo eroe in Lafayette, il quale, con due triple consecutive, ha definitivamente spento le speranze, residue, di Reggio Emiia di poter riaprire la sfida odierna.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it