La Verdeazzurro tiene vivo il sogno salvezza, sconfitto il Massa Marittima al PalaSantoru

Le sconfitte, nelle prime due giornate della poule retrocessione, contro Follonica e Bologna avevano messo, in un certo qual modo, la Verdeazzurro, prima della doppia sfida, decisiva ai fini della permanenza nella serie A2 di pallamano maschile, con i toscani del Massa Marittima, i quali, in virtù del penultimo posto maturato al termine della stagione regolare, potevano contare su un bonus di due punti.Verdeazzurro

Oggi, le due squadre si sono trovate di fronte, al PalaSantoru, per una sfida da guai ai vinti, in particolare per i sassaresi, obbligati, essendo ancora a secco di punti, a far loro l’intera posta in palio, per mantenere ancora vive le speranze di conservare il posto nella seconda categoria nazionale. E i ragazzi allenati da Patrizia Canu e Patrizia Cossu hanno risposto presente, ottenendo una preziosa vittoria per 36 a 32, che permette loro di scavalcare i diretti concorrenti e di abbandonare la scomoda ultima posizione.

La partita è stata caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte: i padroni di casa sono partiti meglio e hanno piazzato un break iniziale di 2 a 0, con Mbaye sugli scudi, ma hanno poi subito il ritorno degli ospiti, capaci di ribaltare il punteggio (5 a 8). A quel punto è risultato decisivo l’apporto del capitano Francesco Cherosu che, con tre ottime giocate offensive, ha riportato n linea di galleggiamento la sua formazione, che ha chiuso il primo tempo, in vantaggio di un punto, sul 17 a 16.

In avvio di ripresa, i toscani sono riusciti a rimettere la testa avanti (19 a 20), ma poi, a causa anche di una quadrupla inferiorità numerica e di due espulsioni definitive, non sono più riusciti a tenere il ritmo dei ragazzi della Verdeazzurro, i quali sono riusciti a prendere un buon margine di vantaggio, per poi conservarlo fino al suono finale della sirena.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it