Ha preso il via la stagione all’aperto del tiro con l’arco isolano

Ha preso il via domenica scorsa ad Uras la stagione arcieristica all’aperto in Sardegna, che proseguirà fino a fine settembre. arco campagna

In questo arco di tempo, eccettuato il mese di agosto, si svolgeranno delle gare praticamente ogni fine settimana: non mancheranno le occasioni di mettersi in luce.

Di fondamentale importanza per il comitato regionale Fitarco, vista l’attenzione che viene dedicata ai più giovani, saranno le tre tappe del Trofeo Pitzinnos, che andranno in scena il 2 aprile a Muravera, in contemporanea con la sagra delle arance, il 25 a Telti, con una tappa dedicata a tiro di campagna e 3D, e la finale il 10 luglio ad Uras.

Sempre per i baby da non perdere il 22 maggio, sempre ad Uras, la fase estiva del Trofeo Pinocchio, che eleggerà la squadra che rappresenterà la Sardegna alla finale nazionale della manifestazione, il 25-26 giugno a Catanzaro.

Per gli adulti invece gli appuntamenti clou saranno i campionati regionali di tiro di campagna (12 giugno ad Uras), quelli di tiro alla targa (Sassari 3 luglio), ed infine quelli 3D (18 settembre, probabilmente nella foresta pietrificata di Martis).

Senza tralasciare le gare che saranno valide come qualificazione al Grand Prix nazionale di campagna (il 10 aprile a Portoscuso ed il primo maggio al lago di Baratz) per garantirsi l’accesso alle finali la nazionali il 10 luglio a Nava (Imperia). Ma non è finita qui. Perché i migliori atleti dovranno varcare il Tirreno per partecipare dal 16 al 17 luglio ad Ascoli alla Coppa delle Regioni, per poi essere il 3 4 settembre a Cortina d’Ampezzo per i campionati italiani campagna, ai quali seguiranno dal 16 al 18 a Monte Argentario (Grosseto) i campionati italiani targa e l’8-e 9 ottobre a Lago Laceno (Avellino) i campinati italiani 3D. Insomma ce ne sarà per tutti i gusti.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it