Serie C pallavolo femminile: turno positivo per Garibaldi La Maddalena e Sorso, vola la Gymnasium Uta

Al termine della sedicesima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, andata in scena sabato scorso, la copertina spetta, di diritto, al Garibaldi La Maddalena, che ha rilanciato le proprie quotazioni nella corsa per la salvezza, grazie alla prestigiosa vittoria, in cinque set (21 – 25/26 – 24/23 – 25/25 – 21/15 – 13), contro l’Ariete Oristano.Garibaldi

Abbiamo giocato con cuore e determinazione – ha dichiarato Stefano Loddo, tecnico della compagine maddalenina -. Sono soddisfattissimo della prestazione delle mie ragazze, perché avevamo di fronte la seconda della classe, una squadra con individualità importanti e un collettivo ben organizzato, contro il quale serviva una buona aggressività, che abbiamo tenuto costante, mettendo tanta pressione, specialmente in battuta. Questa vittoria rappresenta, per noi, un passo importante verso la salvezza. Più passano le giornate, più cresce la convinzione che la strada imboccata sia quella giusta, anche se serviranno altre vittorie come quella di sabato, a partire, già, dalla prossima sfida con la San Paolo, che, per me, rappresenta un derby con belli e nostalgici ricordi, essendo nato pallavolisticamente nell’Oratorio di Piazza San Giovanni”.

In testa alla classifica, invece, continua il volo della Gymnasium Uta, che ha inanellato la quindicesima vittoria consecutiva, sconfiggendo con un netto 0 a 3 (20 – 25/21 – 25/23 – 25) il Selargius ’85.

S’infiamma la lotta per accedere ai play off. Ad occupare la terza posizione è la Tespiense Quartu, che si è imposta in tre set(15 – 25/16 – 25/13 – 25)  sul campo dell’Orion Sassari, formazione che non sta vivendo un momento positivo, come dimostrano le sei sconfitte rimediate nelle ultime sei gare.

Balza in quarta posizione, invece, l’altra squadra del Nord Sardegna, il Sorso, che si è aggiudicato, con il punteggio di 1 a 3, lo scontro diretto con l’Alfieri Cagliari.

Nel primo set, le cagliaritane sono partite bene, portandosi sul 10 a 7, ma una serie di servizi vincenti ha permesso alle romangine di risalire la china e impattare sull’11 a 11. Poi, grazie a un’ottima difesa e ai contrattacchi vincenti delle sorelle D’Elia, le ragazze di Melotti hanno preso il largo, aggiudicandosi il parziale con il punteggio di 13 a 25.

Nel secondo set, le alfierine hanno imposto subito il loro ritmo, approfittando di un momento di appannamento delle aversarie, e hanno momentaneamente pareggiato i conti, imponendosi per 25 a 18.

Nel terzo parziale,  le romangine hanno ritrovato la necessaria concentazione e un gioco efficace, soprattutto in fase di contrattacco, e hanno così portato a casa il set, vinto per 21 a 25, per poi chiudere i conti nel quarto parziale, nel corso del quale sono partite aggressive, soprattutto in battuta, e hanno fermato le bocche da fuoco dell’Alfieri, che ha ceduto definitivamente sul 16 a 25.

Le cagliaritane sono state raggiunte al quinto posto, l’ultimo utile per raggiungere i play off, dalla Sant’Andrea Gonnesa, vittoriosa per 3 a 0 (25 – 17/25 – 19/25 – 20) sulla Pallavolo Olbia. Vittoria, sempre in tre set (19 – 25/16 – 25/19 – 25), per la San Paolo Cagliari, sul campo della Scuola Volley Solki. Ha riposato l’Antes Ogliasta Volley

 

 

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it