Vittoria al tie break contro la Turchia: il sogno olimpico di Alessia Orro e compagne continua

Il sogno olimpico dell’Italvolley continua: oggi Alessia Orro e compagne hanno sconfitto al tie break la Turchia e si garantiscono la possibilità di giocarsi in Giappone l’ultima possibilità di staccare un biglietto per Rio de Janeiro. Quella odierna è stata la vittoria del carattere, del cuore e dell’entusiasmo delle giovani, come la palleggiatrice di Narbolia e Paola Egonu.

Le azzurre, efficaci in battuta e al muro, hanno approcciato la gara in modo ottimale, piazzando un break iniziale di 5 a 1, poi hanno subito il ritorno delle turche, abili a impattare sul 15 a 15. Le due squadre hanno lottato su ogni pallone fino alla fine del set, vinto per 25 a 23 dall’Italia, che ha chiuso con un attacco vincente di Paola Rgonu.Orro

In avvio del secondo set, le azzurre non sono riuscite a limitare le iniziative delle turche, che hanno accumulato subito un buon margine di vantaggio, per poi prendere il largo e aggiudicarsi il  parziale con il punteggio di 19 a 25.

Terzo set ricco di emozioni e colpi di scena: avvio sprint delle azzurre (5 a 2), che, come accaduto in precedenti, non sono riuscite a dare continuità al proprio gioco e si sono ritrovate sotto di tre punti (16 a 19). Ma poi, nella parte finale della frazione, è salita in cattedra Paola Egonu, la quale, con quattro attacchi vincenti e due ace, ha trascinato la sua formazione, che ha chiuso sul 25 a 23.

A quel punto, dal punto di vista psicologico, la situazione era nettamente favorevole all’Italia, ma sono state le turche, pur essendo con le spalle al muro, a trovare la determinazione necessaria per vincere il set (15 a 25) ed allungare la sfida fino al tie break, che ha deciso il destino olimpico delle due contendenti.

Il quinto set si è aperto con un servizio vincente di Del Core, al quale le turche hanno risposto con un controbreak di 0 a 4. Le azzurre hanno impattato sul 5 a 5 con un attacco al centro di Chirichella, alcuni errori hanno permesso alle avversarie di andare al cambio palla sul + 2 (6 a 8). Poi Orro ha armato il braccio di Del Core e l’Italia ha di nuovo riequilibrato il punteggio (9 a 9).  Poi la battaglia finale ha premiato le azzurre che hanno chiuso sul 15 a 13 con un muro di Alessia Orro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it