Le azzurre del volley superano la Polonia al tie break e volano in semifinale

I primi due set dominati, poi un lungo passaggio a vuoto, ed infine la vittoria al tie break contro la Polonia, che apre all’Italia le porte delle semifinali del Torneo di Ankara. E ora le azzurre dovranno vedersela con l’Olanda. Nell’altra semifinale, invece, si affronteranno le padrone di casa della Turchia e la Russia.

Per la decisiva sfida con le polacche, coach Bonitta ha deciso di ripartire dalle protagoniste del tie break contro il Belgio. E la fiducia è stata prontamente ripagata: la lucida regia di Alessia Orro ha armato il braccio delle sue compagne, Egonu su tutte, e l’Italia ha preso subito il largo (18 a 10), e ha fatto suo il primo set sul 25 a 18, forti di una ottima prestazione di squadra e  agevolate ance dai tanti errori delle polacche.

All’inizio del secondo parziale è salita in cattedra un’altra giovane del Club Italia, Danesi, la quale, con due muri, ha portato la sua squadra sul 5 a 2. Poi le azzurre hanno completato l’opera, controllando prima  il tentativo di recupero delle avversararie (21 a 20) e chiudendo poi i conti del set sul 25 a 22 con un ace della Egonu.

In questi tre giorni, la discontinuità ha rappresentato il problema principale delle azzurre. E la questione  si è riproposta, puntuale, anche oggi contro le polacche, le quali, nonostante fossero ormai certe dell’eliminazione, hanno allungato la sfida, vincendo e il quarto set con i punteggi di 22 a 25 e 19 a 25.

Arrivate al bivio più importante della loro strada verso Rio, le azzurre si sono ritrovate e hanno tenuto vivo il sogno olimpico, vincendo, seppur con qualche sofferenza di troppo,  il tie break per 15 a 13.

 

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it