Omar Magliona pronto a dare battaglia sulle strade di Gubbio

A Gubbio prima giornata a motori accesi per il 50° Trofeo Luigi Fagioli, decima prova e prima finale del CIVM che Omar Magliona affronta al volante dell’Osella PA21 Evo Honda da 2000cc preparata dal Team Faggioli e gommata Pirelli.Magliona in azione a Gubbio su Osella PA21 Evo Honda

Il portacolori sardo della scuderia siciliana CST Sport mette nel mirino l’ottavo successo stagionale consecutivo che lo porterebbe a un passo dalla conquista del sesto titolo triolocre consecutivo del gruppo dei prototipi CN: compito non facile in una dei round più caratteristici e impegnativi dell’Italiano Montagna, da vivere tutto d’un fiato. Il campione italiano in carica ha affrontato le tradizionali due salite di prove ufficiali del sabato proprio in ottica gara, lavorando sulle più efficaci regolazioni d’assetto e sui dati relativi agli pneumatici per vagliare le migliori scelte per le due salite di domenica.

 “Bellissimo essere qui a Gubbio -ha dichiarato  Magliona -; l’auto è ok e in gara possiamo fare davvero bene. Vedremo domenica se le ultime soluzioni impiegate sulla nostra biposto funzioneranno come speriamo. Sarebbe perfetto vincere in un contesto così bello e in mezzo a così tanto pubblico.”

 Il tracciato eugubino misura 4150 metri e domenica 23 agosto lo start di gara-1 è fissato alle 10, mentre gara-2 scatterà immediatamente a seguire. Con i colori della Magliona Motorsport prove di adeguamento al tracciato anche per un altro sardo, Gerolamo Campus, iscritto per la gara sulla Fiat Uno Turbo in classe E1-1600 turbo.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it