Finalmente sfatato il tabù Trento: prova superlativa della Dinamo in gara 2, vittoria per 79 a 88

Trento – Dinamo: 79- 88! Finalmente,  dopo tre sconfitte consecutive, la Dinamo sfata il suo tabù stagionale, riporta in parità la serie dei quarti di finale e potrà prepararsi con maggiore convinzione alle due gare da vivere, venerdì e domenica prossime, al PalaSerradimigni.

Le risposte, che tutti si attendevano dai ragazzi di coach Sacchetti, sono arrivate: la vittoria odierna è frutto soprattutto del carattere mostrato dai biancoblù nel corso di tutta la gara, anche nei momenti più difficili e complicati, come nelle fasi iniziali del terzo quarto.

Da segnalare, in modo particolare, le ottime prestazioni di Lawal e Brooks, la “genialità” con un pizzico di pazzia di Sosa, l’ottimo contributo dei “gregari” Devecchi e Formenti, e la “ciliegina finale” di Logan e Dyson, i quali nell’ultimo quarto, dopo tre parziali con tanti errori e poca concretezza, hanno messo la loro firma sul successo dei biancoblù con alcune giocate di ottima fattura.

Che la Dinamo non era la stessa di gara 1 si è intuito subito: difesa aggressiva e attacco basato sul gioco interno per un parzialedi 0 a 11. Le fasi iniziali hanno avuto, come protagonista assoluto, Shane Lawal, ma l’MVP del campionato, Tony Mitchell, non ha voluto essere da meno e, con dieci punti consecutivi, ha riportato a galla la sua formazione, che ha riequilibrato il punteggio con un gioco da tre punti di Pascolo (15 a 15), per poi mettere la testa avanti con una tripla di Spanghero (20 a 17). Il primo quarto è terminato con le due squadre appaiate sul 21 a 21: la Dinamo, più aggressiva nelle fasi iniziali del secondo periodo,  è volata sul + 12 (24 a 36), ma, come accaduto nella frazione precedente, ha subito il ritorno di Pascolo e compagni, che hanno piazzato un contro parziale di 10 a 0 (34 a 36). Minuto di sospensione per coach Sacchetti e risposta affidata ad Edgar Sosa che, con 5 punti consecutivi, ha permesso alla sua squadra di riallungare e di chiudere il parziale in vantaggio di 4 punti (42 a 46).

Il contributo del play dominicano, al pari di quello di Formenti, è stato decisivo nel terzo quarto, quando i biancoblù sono riusciti a superare un momento di grave difficoltà, per poi girare definitivamente la partita a loro favore in un ultimo quarto letteralmente dominato.

Tutto facile, invece, per Milano, che concede il bis, sconfiggendo Bologna per 99 a 72 e fra tre giorni avrà la possibilità di chiudere la serie.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it