Sei squadre sognano tre posti nella massima serie: inizierà domani l’ultimo atto della Seconda Divisione di pallamano femminile

Tutto pronto al PalaCastagna di Città Sant’Angelo e al Pala Santa Filomena di Chieti, sedi della fase finale del Campionato di ScinàSeconda Divisione di pallamano femminile. Per tre giorni, dal 1° al 3 maggio, sei formazioni si contenderanno i tre posti nel paradiso della massima serie dell’handball in rosa. Chi la spunterà? Difficile fare pronostici. Ancora poche ore d’attesa, poi  sarà il campo, giudice supremo ed inanellabile, a dare il responso definitivo.

Ad aprire le danze, alle 9 di domani mattina, saranno le due formazioni altoatesine: Bruneck e Schenna, che daranno vita a un derby che si preannuncia equilibrato, come dimostrano i due precedenti stagionali, entrambi chiusi con vittorie di due punti del Bruneck.

Alle 10:30 sarà la volta della sfida tra Virtus Carnago e Mestrino, con le venete, leggermente favorite, che sognano il gran ritorno nella massima serie della pallamano dopo un solo anno di purgatorio. Lo stesso discorso vale per le siciliane dello Scinà Palermo, attese dalla sfida con il Teramo, in programma alle ore 12. Le palermitane sono arrivate alla fase finale, grazie alla vittoria nello spareggio col Badolato, mentre le abruzzesi, che schierano alcune atlete con provata esperienza nelle categorie superiori, hanno letteralmente dominato il girone di quaificazione contro Mugello e Francesca Di Nardo Sassari.

 

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it