Non basta giocare cinque minuti per vincere una partita, Trento passa con merito al PalaSerradimigni

Perdere fa parte del gioco, perdere senza lottare No! Forse qualcuno, in casa biancoblù, si è illuso che, per vincere le partite, basti giocare cinque minuti e passeggiare e vivere di rendita per  il resto del tempo. Il gioco era riuscito contro Pesaro e Capo d’Orlando, due squadre mediocri, ma non è sempre festa e oggi Trento ha banchettato al PalaSerradimigni, imponendosi con il punteggio di 84 a 92.WP_20150404_027

I trentini hanno meritato il successo, perché hanno dominato i primi tre quarti e perché, nell’ultimo periodoo, sono stati capaci di riprendere il filo del discorso, trascinati da un Mitchell in versione stellare, dopo l’unica fiammata dei biancoblù, apparsi lontani parenti di quelli ammirati nelle Final Eight della Coppa Italia.

E la sconfitta odierna, tanto pesante quanto meritata, rende ancor più complicato il cammino dei ragazzi di coach Sacchetti, che rischiano di chiudere la stagione regolare in quarta posizione.

Ora bisognerà fermarsi a riflettere per capire le motivazioni di questa involuzione. Periodo sfortunato, stanchezza o appagamento dopo il trionfo? Le cause possono essere molteplici, ma la certezza è una sola: la squadra, almeno vista dall’esterno, sembra tornata al periodo in cui soffriva in Italia, vedi gara di andata contro i trentini, e collezionava sconfitte in serie in Europa.Toccherà allo staff tecnico, insieme al gruppo, troverà le risposte e le giuste comtro misure per uscire dal torpore e per potersi giocare le residue possibilità di agganciare il treno per la seconda/terza piazza.

Per quel che riguarda la partita odierna c’è poco da aggiungere, se non stendere un velo pietoso suoi primi tre quarti, giocati senza la giusta cattiveria in difesa e senza ordine in attacco, e sul suicidio finale. Ma oggi, diciamoci la verità, la vittoria sarebbe stata un premio troppo per

Tabellino:

Dinamo – Trento 84 – 92

Dinamo Sassari: Logan 23, Formenti, Sanders 8, Devecchi 6, Lawal 8, Chessa, Dyson 17, Sacchetti, Mbodj 3, Vanuzzo, Brooks 9, Kadji 10. All. Meo Sacchetti.

Trento: Mitchell 31, Sanders 8, Pascolo 12, Grant 9, Forray 12, Flaccadori 3, Owens 11, Baldi Rossi, Armwood, Spanghero 6. All. Maurizio Buscaglia.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it