Giocata la seconda giornata del campionato di serie A di pallamano femminile: Cassano e Teramo guidano la classifica a punteggio pieno, il Salerno vince ai rigori con il Casalgrande, pronto riscatto del Conversano

Dopo due giornate due squadre, Cassano Magnago e Teramo, guidano a punteggio pieno la classifica della Prima Divisione di pallamano femminile.

Le lombarde hanno superato un volenteroso Nuoro che, rinforzato con l’innesto del pivot Belardinelli, ha limitato i danni nel primo tempo, chiuso sull’11 a 14, per poi cedere il passo in maniera definitiva, nella ripresa, alla più quotata formazione avversaria, vittoriosa con il netto punteggio di 18 a 29.

Vittoria in trasferta anche per la compagine abruzzese che, reduce dalla sorprendente vittoria all’esordio con il Conversano, ha concesso il bis, superando per 24 a 30 la matricola Ferrara, ancora priva della talentuosa centrale Gaia Zuin.

Quello di una settimana fa, in terra teramana, sembra essere stato un incodente di percorso per il Conversano, favorito numero uno per la vittoria del campionato.  Davanti al pubblico amico del Pala San Giacomo, le pugliesi hanno fatto valere la netta superiorità tecnica e fisica rispetto alla matricola Dossobuono, imponendosi con il punteggio di 35 a 21.

L’incontro più atteso del secondo turno, quello che vedeva opposte Casalgrande Padana e Salerno, è terminata con la vittoria ai rigori per 37 a 38 di Antonella e compagne. I tempi regolamentari si erano chiusi sul 33 a 33, un punteggio che certifica come gli attacchi abbiano, in linea di massima, prevalso sulle difese. Per imporsi, le salernitane hanno dovuto fare leva sulla classe e sulla voglia di vincere delle giocatrici più esperte, come Laura Avram e Oxana Pavlik. che hanno sopperito alla giornata di scarsa vena del giovane portiere, Martina Iacovello.

Condividi/Salva

Lascia un Commento

Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it