Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Torneo di mini softball in programma domenica prossima a Nuoro

Il “Francesco Sanna” di Nuoro ospiterà domenica 26 marzo, a partire dalle ore 10, un torneo di mini softball, riservato alle bambine di età compresa tra i 5 e 12 anni.  L’evento è organizzato dalla Nuoro Softball, in collaborazione con le Tigri Baseball Softball di Alghero e Olbia Baseball Softball. Gli incontri avranno carattere amichevole, e saranno seguiti da un clinic tecnico, guidato dall’atleta Michela Musitelli (più volte nazionale azzurra, tecnico federale), Simona Garau (ex atleta Nuoro Softball, attualmente tecnico federale), e Mayra Liori (atleta Nuoro Softball Banco di Sardegna).

Condividi/Salva

Ottimi risultati per il Team Tarantini ai Campionati Regionali

Dodici titoli regionali, sette secondi posti e tre medaglie di bronzo: è questo il prestigioso risultato, ottenuto a Bonorva dal team Tarantini di Sassari. I campionati regionali, disputati lo scorso fine settimana, portano bene alla scuola capitanata dal commissario tecnico nazionale della Kombat league Angelo Tarantini. La società sassarese conquista anche la prima piazza in Sardegna per numero di partecipanti, 23 su 137 atleti. A salire sul podio gli atleti di tutte le categorie, dai baby ai seniores passando per gli under 16 che hanno riportato il numero maggiore di risultati.

Proprio in quest’ultima categoria si sono messi in luce i giovanissimi Paolo Serra, Davide Manca, Giada Pulina, Giorgia Petretto, Elisabetta Scanu, Andrea di Mauro, Simone Sanna, Paola Canio, Pier Paolo Murtinu, Carolina Cuccuru, Luca Esposito, Federico Casu, Matteo Chessa, Samuele Delrio, Matteo Dore e Alida Panettieri.

La prima squadra ha schierato sul ring cinque atleti con i quali ha conquistato tre titoli regionali e due medaglie d’argento.

Franco Fois e Gabriele Pagano hanno dato del filo da torcere ai loro avversari nella categoria 63,5 kg terza serie. Per i due “nak su” della scuola di via Venezia da segnalare due semifinali da grande spettacolo. Per Franco Fois un match in salita, contro un avversario difficile, ma che l’atleta sassarese è poi riuscito a portare sulla giusta strada. Gabriele Pagano ha mostrato di avere carattere e di essere capace, all’extra round, di essere superiore e più motivato dell’avversario. La finale li ha visti contrapposti e a portare a casa il titolo regionale per abbandono è stato Fois.

Più sfortunato Alessandro Cuccuru che nei 54kg juniores porta a casa un ottimo argento, dopo una semifinale di gran carattere e una finale che lo ha visto perdere ai punti.

Ottima la prestazione di Giovanni Mulas che, nei 63 kg seconda serie, vince per KO. Il giovane sassarese, salito di divisione esclusivamente per i campionati regionali, porta a casa un titolo che dimostra la continua crescita dell’atleta che in questi anni sta dimostrando tecnica e carattere.

Sulla stessa linea Samuele Cuccuru che, nella finale secca dei 63,5 kg prima serie, segna un risultato di tutto rispetto, dimostrandosi capace di pianificare al meglio il suo match disputato sulla distanza dei 5 round.

 Delusione per due gare non disputate per assenza di avversarie e che hanno lasciato a secco i guantoni delle promettenti Michela Demontis e Jessica Meloni nei 48 e nei 52 kg.

Condividi/Salva

Aperte le selezioni per i Campionati Nazionali universitari individuali

 La sfida è partita, il Cus Sassari è pronto a scendere in campo, in pista e in pedana. Dal 9 al 18 giugno a Catania sono in programma i Campionati Nazionali Universitari individuali 2017 e Sassari non vuole mancare all’appuntamento. Una ribalta nazionale, un’importante occasione di crescita e confronto per gli studenti dell’Ateneo di Sassari e per quelli dell’Italia intera. Proprio per questo sono aperte le selezioni per la formazione degli atleti che rappresenteranno il Centro Sportivo Universitario sassarese in terra siciliana: alfieri di una città, di una Università e di una regione che spera di poter dire la sua.

Le gare individuali in programma agli Universitari 2017 riguardano discipline come atletica leggera, canoa, kayak, canottaggio, golf, judo, karate, pugilato, scherma, sci alpino, sci di fondo, taekwondo, tennis, tennistavolo, tiro a segno. Gli studenti dell’Università di Sassari potranno candidarsi per rappresentare i colori del Cus in ognuno dei sora citati sport. Sarà poi la Commissione Tecnica del Cus Sassari a esaminare le candidature e valutare gli atleti in base ai curricula presentati. Gli idonei faranno parte della rappresentativa chiamata a tenere alto il nome dell’Ateneo turritano.

«Un’opportunità per l’Università di Sassari, per i nostri studenti. I Nazionali universitari individuali mettono di fronte alcune delle più interessanti eccellenze dello sport nazionale – spiega il presidente del Cus Sassari Nicola Giordanelli -. Partecipare è già una vittoria. Per questo speriamo di coinvolgere quanti più ragazzi possibile in questa splendida rincorsa alla ribalta catanese. Il Cus Sassari ci sarà, e ci auguriamo possa essere protagonista».

La partecipazione è riservata ad atleti di qualsiasi nazionalità purché nati fra gennaio 1989 e dicembre 1999, in possesso della Cus Card 2016-’17 e iscritti ad un corso di studi (laurea triennale, laurea magistrale, laurea a ciclo unico, diploma di specializzazione, dottorato di ricerca, master di I e II livello) presso l’ Università di Sassari, l’Accademia di Belle Arti e il Conservatorio di Musica, purché in possesso del diploma di scuola superiore di secondo grado o laureati nel 2017. Per informazioni è possibile rivolgersi alla Segreteria Cus Sassari contattando al numero 079397737 – dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 18,30 – o scrivendo una email a [email protected]

Condividi/Salva

Arcieri Torres in evidenza nella prima gara 3D della stagione

Torres in evidenza al primo Trofeo Santa Mariaquas di tiro con l’arco, prima gara della specialità 3D della stagione 2017 organizzata dalla stessa società sassarese in collaborazione con il Sardara Archery team, e disputatasi proprio a Sardara.

Nell’arco istintivo senior affermazione di Bernardo Palmas (Arcoristano, 374) davanti a Mario Atzori (Torres, 322) e Paolo Garavello (Villaspeciosa, 281).

Nell’arco compound prima piazza per Paolo Poddighe (Torres, 461) precedendo Salvatore Curreli (Sardara, 455) e Elio Finotto (della Quercia, 433), fra gli junior Salvatore Milia (Torres, 392) ha staccato nettamente Lorenzo Cocco (Sarcopos, 349) e Daniel Caddeo (Sardara, 344).

 Nell’arco nudo vittoria per Giorgio Capra (4 Mori, 423), che ha superato Simone Pisola (Sardara, 412) e Stefano Cau (Mejlogu, 407), fra le donne Anna Maria Tatti (Arcoristano) ha avuto ragione di Valeria Congiunti (Mejlogu, 333) e Maria Gabriella Pili (della Quercia, 328), nella categoria junior Marco Fozzi (Torres, 315) ha prevalso su Lorenzo Mameli (Ichnos, 305) e Matteo Casu (Mejlogu, 293). In campo femminile gradino più alto del podio per Giulia Aru (Sardara, 337) davanti a Noemi Delogu (Mejlogu, 243) e Giorgia Pilloni (Arcoristano, 213).

 Nel long bow senior doppietta degli Annuagras con Ignazio Tiana (341) ed Ignazio Erdas (336), ha completato il podio Albino Demartis (Mejlogu, 299). Nella gara junior Alessio Maresu (Torres, 241) ha tenuto a debita distanza Federico Piano (Sardara, 152) e Flavio cau (Mejlogu, 102).

 Nelle gare a squadre, fra i senior vittoria degli Arcieri Mejlogu (Fabrizio Pintori, Stefano Cau, Albino Demartis) con 1.129 punti, mentre negli junior si è imposta la Torres Sassari con 948 punti.

Condividi/Salva

Fuga della Sandalyon Quartu in testa alla classifica della serie C di pallavolo maschile

La Sandalyon Quartu tenta la fuga in testa alla classifica della serie C di pallavolo maschile: nell’ultimo turno, il diciassettesimo, i quartesi hanno sconfitto per 3 a 0 la Virtus San Giuseppe (25 – 14/25 – 20/25 – 22) e ora, in virtù anche della vittoria per 3 a o (25 – 8725 – 12/25 – 18  )nell’anticipo della diciannovesima giornata col Carloforte,  possono vantare  otto punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, il Garibaldi La Maddalena.

La quale formazione è caduta in quattro set (29 – 27/20 – 25/25 – 21/25 – 20) sul campo dell’Ariete Oristano, formazione che ha cullato per lungo tempo il sogno di poter lottare per il salto di categoria. La vittoria per 1 a 3 (25 – 23/15 – 25/17 – 25/18 – 25) in quel di Villacidro ha permesso alla Stella Azzurra Sestu di avvicinare la seconda piazza.

Seconda vittoria stagionale per l’ultima della classe, la Pallavolo Guasila, che si è imposta con il punteggio di 0 a 3 (18 – 25/21 – 25/21 – 25) in casa della Pol. Carloforte, mentre l’altra pericolante, l’Airone Tortolì, ha conquistato un solo punto (16 – 25/25 – 23/25 – 18/18- 25/12 – 15)contro il Borore. Vittoria, infine, per 3 a 1 (19 – 25/25 – 12/25 – 23>/25 – 14) dell’Olbia contro il Sanluri .

Condividi/Salva

Serie C pallavolo femminile: inarrestabile la San Paolo Cagliari, avvincente la lotta per il quinto posto

Il diciannovesimo turno della serie C di pallavolo ha confermato lo strapotere della San Paolo, passata in tre set 819 – 25/20 – 25/15 – 25)sul campo di un’Orion troppo remissiva.

Alle spalle delle cagliaritane, la Sorso Volley ha allungato la propria serie positiva, imponendosi col punteggio di 3 a 0 (25 – 14725 – 21/25 – 19 sul Sanluri, mentre il Selargius’ 85 ha fatto suo, sempre in tre set (25 – 21/25 – 16/25 – 21), lo scontro diretto con la Pallavolo Olbia.

Sia selargine sia olbiesi sono saldamente in zona play off, mentre si fa avvincente la lotta per la quinta piazza, l’ultima che garantisce un pass per la seconda fase.

Da segnalare, a tal proposito, la vittoria al tie break (20 – 25/18 – 25/25 – 15/25 – 21/5 – 15) dell’Antes Ogliastra Volley sul campo della Sant’Andrea Gonnesa, compagine che occupa attualmente la quinta piazza della graduatoria, e il successo in quattro set (23 – 25/25 – 19/19 – 25/13 – 25) della Tespiense nel derby quartese con la Sandalyon.

La Gymland ha ritrovato il sorriso, grazie alla vittoria per 3 a 0 (25 – 6/25 – 16/25 – 20) sulla Libertas Nuoro, mentre il Ghilarza ha sfruttato il fattore campo, imponendosi per 3 a 1 (25 – 23/25 – 19/22 – 25/25 – 12)  sulla Futura Iglesias.

Condividi/Salva

Serie B pallavolo maschile: vince solo l’Olimpia Sant’Antioco

Nel girone B della serie B di pallavolo maschile, dopo diciannove giornate, il discorso play off sembra ristretto al trio lombardo Saronno, Cisano e Brugherio, mentrevba appare tagliata fuori l’Olimpia Sant’Antioco, quarta forza del campionato in evidente calo nel girone di ritorno, seppur reduce dalla vittoria per 3 a 1 (26 – 24/26 – 24/25 – 27/15 – 12) nel derby col Sarroch, che naviga in una tranquilla posizione di centro classifica.

Deve guardarsi le spalle, invece, la Pallavolo Olbia, che nell’ultimo turno ha ceduto in tre set (17 – 25/19 – 25/16 – 25) alla capolista Saronno, mentre la Solo Pellico ha rimediato l’ennesima sconfitta stagionale per 3 a o (25 – 8/25 – 18/25 – 17) sul campo del Malnate.

Condividi/Salva

Il Trofeo “Città di Uras” ha aperto la stagione all’aperto dell’arco isolano

Ha preso il via con il Trofeo Città di Uras, gara 12+12 di tiro di campagna, la stagione arcieristica all’aperto in Sardegna. Nell’arco olimpico senior vittoria di Carlo Bertoni (4 Mori, 356) davanti a Pietro Chia (Uras, 292) e Alessandro Liuzzo (Ichnos, 260), mentre fra i master Paolo Frau (Arcoristano, 295) ha prevalso su Massimo Lotta (Uras, 254) e Gavino Cuccu (Torres, 238).

Nell’arco compound senior prima piazza per Daniele Raffolini (Uras, 407) che si è imposto all’ultima freccia sul compagno di squadra Fabio Ibba (406) e Roberto Arru (Terranoa, 369).

Nella categoria master gradino più alto del podio per Salvatore Carta (Uras, 358), precedendo il “collega” Massimo Zedda (317) ed Ottavio Gallus (Villaspeciosa, 310).

Nell’arco nudo senior affermazione di Giorgio Capra (4 Mori, 304), superando Giacomo Bandini (Uras, 298) e Marco Cau (Mejlogu, 275). Nei master Marco Falchi (Mejlogu, 280) ha preceduto Giancarlo Corna (Uras, 273) e Pietro Guazzo (Torres, 264).

In campo femminile ha festeggiato Anna Maria Tatti (Arcoristano, 190) davanti ad Anna Rita Nieddu (Galluresi, 166) e Roberta Cabiddu (Ichnos, 149).

Negli allievi Marco Zonca (Portoscuso, 307) si è imposto con largo margine su Emanuele Marroccu (Portoscuso, 204) e Ivano Peddis (Uras, 183). Nella categoria ragazze ha primeggiato Maria Francesca Razzato (Galluresi, 213) davanti ad Aurora Concu (Uras, 164) e Carlotta Maccioni (Uras, 132).

Nel Lomng Bow maschile infine Bernardo Plamas (Arcoristano, 272) l’ha avuta vinta nei confronti di Ignazio Erdas (Annuagras, 256) e Ignazio Tiana (Annuagras, 242). Nella gara a squadre vittoria degli Arcieri Uras (Giacomo Bandini, Daniele Raffolini, Pietro Chia) con 997 punti.

Condividi/Salva

Restyling per l’Autodromo di Mores

È in arrivo un’importante opera di restyling all’Autodromo di Sardegna (www.autodromosardegna.net). L‘impianto sportivo, autentico fiore all’occhiello dell’isola, sarà oggetto di lavori di riasfaltatura completa lungo i 1650 metri della pista principale. Si tratta di un cruciale rinnovo che segna l’ennesimo impulso che la famiglia Magliona, proprietaria dell’autodromo, propone per l’evoluzione e lo sviluppo dell’unica struttura del genere in Sardegna. L’operazione è resa possibile anche grazie a un’intesa stretta con la filiale di Sassari di Banca Prossima, che fa parte del Gruppo Intesa Sanpaolo, e i lavori saranno realizzati da un’azienda locale, lanciando un altro segnale positivo in un periodo certamente non dei più semplici sotto l’aspetto economico generale. Il poliedrico impianto che sorge a Mores, nel sassarese, ospita diverse tipologie di evento ed è idoneo per manifestazioni e prove automobilistiche, motociclistiche e di kart. La pista è anche sede di test di ricerca e sviluppo da parte di case costruttrici e utilizzando tutte le strutture e i servizi vi si organizzano anche corsi di sicurezza stradale, formazione e guida professionale.

Abbiamo cercato con tenacia questa operazione di rinnovo- ha detto Omar Magliona, che gestisce in prima persona l’autodromo -. Vogliamo continuare a sviluppare l’impianto che con tanti sacrifici abbiamo costruito 15 anni fa e che oggi consente a molti di praticare lo sport che amano e di organizzare eventi vari o corsi fondamentali anche in ambito pubblico. Questo importante investimento ci permette di ottimizzare attività e servizi incrementando le opportunità che l’autodromo offre. E non ci arrendiamo per quanto riguarda il tema per noi cruciale del futuro ampliamento e allungamento della pista, per il quale, senza fare proclami, siamo costantemente al lavoro.

Condividi/Salva

Appuntamento il 9 aprile con lo Shardana Challenge

Lo Shardana Challenge 2017 è la prima e unica staffetta OCR mai organizzata a livello mondiale: l’evento andrà in scena il prossimo 9 aprile, a Olbia, sulla spiaggia di Pittulongu. Shardana Challenge ma non solo, perché la città gallurese si appresta a diventare vera e propria capitale europea dell’obstacle course racing. Sabato 8 aprile infatti, in attesa della gara internazionale, Olbia ospiterà negli spazi del Museo Archeologico l’European OCR Alliance summit, evento che richiamerà in terra sarda il top della disciplina.

Il futuro delle corse a ostacoli, che solo in Italia nel 2016 hanno raddoppiato il numero dei partecipanti alle gare arrivando a registrare oltre 34mila appassionati ai nastri di partenza, sarà argomento al centro di questo primo European OCR Alliance Summit, indetto e fortemente voluto dalla Federazione Italiana OCR in collaborazione con Shardana Events.  Al tavolo le delegazioni delle associazioni nazionali OCR facenti parte dell’Alleanza Europea, – nata nel 2015 – che a oggi rappresenta 14 Paesi membri e coordina l’organizzazione dei Campionati Europei OCR in programma dal 30 giugno al 2 luglio in Olanda. Obiettivo del tavolo tecnico, per il quale hanno già confermato la partecipazione Italia, Francia, Spagna, Belgio, Olanda, Danimarca, UK, Polonia, Irlanda e Slovacchia, è avviare un percorso condiviso di attività funzionali alla crescita e la promozione di uno sport emergente ma già fortemente radicato e diffuso attraverso la creazione di un manifesto europeo.

«Per la Federazione Italiana OCR, come per tutto il movimento nazionale – dichiara il presidente Mauro Leoni – il 2017 sarà un anno di evoluzione che necessita di solide fondamenta. Oltre all’importante lavoro che stiamo portando avanti a livello italiano, riteniamo che i tempi siano maturi per un confronto strutturato con le associazioni OCR dell’Alleanza Europea per mettere a sistema le esperienze dei Paesi membri e fare fronte comune sugli sviluppi dell’obstacle course racing. Si partirà da temi per noi centrali, come la formazione continua di tecnici qualificati, tra cui trainer e giudici, l’adozione di linee guida europee in tema di regolamenti e la programmazione di azioni congiunte per il riconoscimento della disciplina sportiva».

Lo Shardana 2017 è organizzato dalla società Mudder Inside A.s.d. e da Mirtò management A.s.p., con il patrocinio della Federazione Italiana OCR, del Comune di Olbia, di Olbia Turismo (assessorato Attività Produttive e Turismo) e della Regione Sardegna. La manifestazione ha inoltre il sostegno del Banco di Sardegna, del Consorzio del Vermentino di Gallura, della Confcommercio del nord Sardegna del presidente Pasquale Ambrosio, Promocamera, Camera di Commercio del Nord Sardegna e Acqua Santa Lucia, della Aspo Spa del presidente Massimo Putzu,  Kiness di Marco Angius e R12 studio. Media partner La Nuova Sardegna, sponsor tecnico Mizuno

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it