Archivi per la categoria ‘Torres’

Florencianez è un giocatore della Torres

Il giocatore paraguaiano classe ’94, Carlos Florencianez, è un giocatore della Torres. La società ha così avvallato la richiesta di mister Pasculli, che avrà così a disposizione un’altra carta da giocare nella rincorsa salvezza.

Florencianez ha fatto parto, fin da giovanissimo, delle rappresentative nazionali del suo Paese. Dal 2012, per tre stagioni, ha indossato la maglia del Lanus, in Argentina, per poi tornare in Paraguay, dove ha militato nel Rubio Nu e nel Sol de America. Ed ora, dopo un passaggio in Serbia, l’arrivo a Sassari.

Condividi/Salva

Fantasia e Frau regalano la vittoria alla Torres: esordio vincente per Pasculli sulla panchina rossoblù

Esordio con vittoria  per Pedro Pablo Pasculli sulla panchina della Torres: i suoi uomini  si sono infatti regalati un prezioso e fondamentale successo per 1 a 2 sul campo di una diretta concorrente nella corsa per la salvezza, il San Teoodoro. I protagonisti del trionfo sassarese sono stati Fantasia e Frau. Il primo, al 34′ del primo tempo, ha sbloccato il risultato, su assist di Ammoscato, eludendo la marcatura di Raimo e depositando la palla in fondo al sacco, alle spalle dell’estremo difensore toedorino. Il secondo, nel finale di gara, dopo il momentaneo pareggio del teodorino Orchi, ha tirato fuori dal cilindro una giocata di alta scuola, centrando il bersaglio con una punizione a girare da posizione defilata..ed è così che, dopo tanto tempo, il popolo torresino può riassaporare il gusto dolce della vittoria, mentre ai biancoviola non resta altro da fare se non recriminare per il rigore sbagliato e per la traversa colpita da Prandelli. Ma oggi ha vinto l’orgoglio di un gruppo, di una città e di una tifoseria, abituati da anni alla battaglia e alla sofferenza. Un primo passo verso la salvezza è stato compiuto, ora occorrerà dare continuità ai risultati, già dalla prossima sfida casalinga col Latte Dolce.

Condividi/Salva

Pasculli è il nuovo allenatore della Torres

Il nome del nuovo allenatore della Torres evoca, tra coloro i quali hanno qualche capello bianco, i tempi indimenticabili delle domeniche trascorse con le orecchie attaccate alle radioline per ascoltare le voci storiche di “Tutto il calcio minuto per minuto” e con gli occhi puntati sui teleschermi per vedere le immagini del “90° minuto” di Paolo Valenti. Stiamo parlando di Pedro Pablo Pasculli, campione del mondo con l’Argentina di Diego Armando Maradona nel 1986 e protagonista, dal 1985 al 1992 con la maglia del Lecce. Di lui, e del suo compagno di squadra, Barbas, così diceva Carlo Mazzone. “Ahò, quanto erano forti, oggi giocherebbero titolari in una grande squadra, per il Lecce erano tanta roba…”. Oggi arriva alla Torres, in sostituzione di Misiti, per provare a portare a  termine la missione salvezza.

Condividi/Salva

Pesante sconfitta casalinga per la Torres contro il Muravera

Non è bastato alla Torres il sostegno incessante e caloroso dei propri sostenitori per evitare la sconfitta contro il Muravera. Ed è un capitombolo pesante, perché rimediato al cospetto di una diretta concorrente nella corsa per la permanenza nella categoria. E se prima, tralasciando la complicatissima situazione societaria, la situazione a livello agonistico era difficile, ora è proprio drammatica, per una squadra ormai al limite del baratro. E ora non resta che aggrapparsi alla speranza.

A sbloccare il risultato, al 9′, sono stati gli ospiti con Marco Monni, abile a depositare la palla in fondo al sacco, dopo che il legno aveva respinto la conclusione di Legname.

I rossoblù hanno ristabilito la parità al 29′, grazie a un preciso colpo di testa dell’attaccante Mucili su cross di Andriolo. L’equilibrio è perduratio fino al 54′, quando Piuna ha riportato avanti il Muravera, sfruttando al meglio un’indecisione della retroguardia sassarese, sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo. Nel prosieguo della contesa, gli ospiti hanno legittimato il successo, colpendo anche un palo con Nurchi, mentre i padroni di casa non sono mai riusciti a trovare lo spunto per poter riaprire i giochi

Tabellino

Torres: Sechi, Andriolo, Bottone, Faye, Badami, Zavatto, Fideli (dall’88′ Ammoscato), Casula (dal 46′ Gueli) , Mucili, Frau (dal 58′ Sias). All. Misiti. A disp. Mulas, Sassu, Casu, Antasia, Gottuso, Marcangeli.

Muravera: Arrus, Madeddu, Usai, Massesi, Sogus, Pinna, Legname, Satta, Nurchi, Mamwanga, Monni (dal 59′ Surraji), All. Piras. A disp. Garcia, Illario, Achenza, Bruno, Porru, Concas.

Reti: 9′ Monni (M), 29′ Mucili (T), 54′ Pinna (M).

Condividi/Salva

Tre nuovi punti vendita per gli abbonamenti della Torres

Oltre alla segreteria dello stadio “Vanni Sanna” (orari: 9:30/12:30 – 15:30/18:00) dalla tarda mattinata diIMG_0641 ieri sono disponibili altri tre punti vendita per gli abbonamenti alla Torres per le nove gare casalinghe del girone di ritorno di serie D:

• La Bottega Restaurant Cafè di viale Adua 40
• Cafe Mokador di via Budapest 16 (centro Commerciale Monserràt)
• Web Cafè di via Romita (Centro commerciale Luna e Sole)

Condividi/Salva

Torres, aperta la campagna abbonamenti per il girone di ritorno

“Abbonarsi oraA vuol dire crederci come ci crediamo noi e dare il proprio contributo perché questa scalata sia fatta INSIEME.

Se ti chiami Torres nessuna impresa è impossibile”.

La Torres chiama a raccolta i suoi tifosi e lo fa con una lettera e un video: un messaggio diretto, sincero, che arriva dai giocatori, dallo staff e dai dirigenti della Sef Torres 1903.IMG_0641

Nel mini spot realizzato con la voce di Tore Pinna che interpreta la “Lettera ad un torresino”  si è voluto dare un’impronta nuova alla Società, in un momento di ricostruzione al quale stanno contribuendo con entusiasmo tanti imprenditori locali. La missione è quella di salvare la Torres sul campo e fuori dal campo, di coinvolgere il territorio e di rilanciare il simbolo calcistico più antico dell’isola.

Per farlo occorre il sostegno di tutti ed è per questo che anche i tifosi potranno continuare a fare la loro parte sottoscrivendo il proprio abbonamento. Ecco come:

Dal pomeriggio di venerdì 13 gennaio saranno in vendita, negli uffici della segreteria dello stadio “Vanni Sanna”, i nuovi abbonamenti del girone di ritorno di Serie D in vista del primo dei nove impegni casalinghi, la gara Torres – Muravera.

Orari segreteria. La segreteria sarà aperta di pomeriggio dalle 15:30 alle 18:00, sabato mattina dalle 9:30 alle 12:30. Per informazioni rivolgersi alla segreteria di Via Coradduzza 2 (stadio “Vanni Sanna”) o al numero 0795627961

Prezzi abbonamenti. I prezzi degli abbonamenti sono da considerare un contributo alla ricostruzione della nuova Torres perché non ci sarà un risparmio effettivo ma ad ogni abbonato sarà regalato un gadget rossoblù.

  • Tribuna coperta 150 euro
  • Tribuna coperta ridotto* 100 euro
  • Curva 100 euro
  • Curva ridotto* 70

*I ridotti sono dedicati ai ragazzi dai 12 ai 16 anni, alle donne e agli over 65.

Condividi/Salva

La Torres perde di misura ad Avezzano

La Torres chiude il girone di ritorno in ultima posizione, con soli 8 punti all’attivo, e con la sconfitta per 1 a 0 in casa dell’Avezzano, vittorioso grazie alla rete firmata, quando correva il 4′, da Serrago, abile a sfruttare un assist di Marrago. Ma la Torres, arrivata in terra marsicana grazie a una colletta dei propri sostenitori, non si è rassegnata a recitare il ruolo, da molti pronosticato, della vittima sacrificale e ha lottato per tutto il resto della contesa, trascinata dall’esperienza di Tore Pinna e Alex Frau. Alla fine è mancato solo il gol, sfiorato nella parte finale del primo tempo dallo stesso Frau e da Bisogno, ma vista la “drammatica” situazione societaria rappresenta già un successo il fatto che la squadra sia scesa in campo e abbia, nonostante il risultato sfavorevole, onorato la maglia.

Condividi/Salva

Torres battagliera contro l’Albalonga: ottimo punto per i rossoblù

“Vi vogliamo così”: il grido dei fedelissimi della curva nord, pochi ma uniti e fieri, si è alzato alto al termine della sfida tra Torres e Albalonga per ringraziare i rossoblù,IMG_0641 che hanno strappato un pari, tanto insperato alla vigilia quanto meritato per quanto visto in campo. Lo 0 a 0, maturato al termine dei 90 minuti di gioco, rappresenta per il gruppo di mister Misiti un’importante iniezione di fiducia, soprattutto perché conquistato contro un avversario di caratura tecnica superiore. Al cospetto del quale  i sassaresi hanno offerto la migliore prestazione della stagione, sopperendo alle loro carenza con l’impegno e l’abnegazione, e possono anche recriminare per alcune clamorose occasioni da rete, sventate dal portiere laziale, provvidenziale in particolare su una conclusione a botta sicura di Marcangeli. Al di là dei singoli episodi e dei freddi numeri, resta una certezza: il ritorno sugli spalti del Vanni Sanna dei tifosi ha rianimato la squadra, che ha ritrovato anima, cuore e voglia di combattere!

Tabellino

Torres – Albalonga 0 – 0

Torres: Pinna, Andriolo, Posillipo, Accardo, Della Guardia, Badami, Simonetti, Bisogno,  Marcangeli, Ammoscato (dall’86′ Casula), Fantasia, (dal 75′ Gottuso. All. Misiti. A disp. Insenna, Ferrarini, De Ambrosis, Casu, Sassu, Ladu.

ALBALONGA: Galluccio; Macciocchi(dal 53′ Bernardi), Casciotti, Panini, Angeletti; Tomassetti 5 (dal 66′ Pacielli), Giannone, Traditi; Pintori (dal 53ì Succi), Delgado, Corsetti. All. Chiappara. A disp. Grillo, Tamburlani, Baldinelli, Lustrissimi, Magliocchetti, Martinelli.

ARBITRO: signor Tedesco della sezione di Pisa

Condividi/Salva

La Torres perde in casa della Flaminia

Nulla da fare per la Torres in casa della Flaminia: i rossoblù restano così all’ultimo posto della classifica del girone G della serie D, mentre i laziali riassaporano il gustoIMG_0641 della vittoria, dopo tre sconfitte consecutive. Le reti dei civitonici hanno portato la firma di Funari, abile al 26′ del primo tempo a ribadire in porta la palla calciata sul palo d Cardillo, e di Gonzalo Rodriguez, che a pochi minuti dal termine ha chiuso i conti della contesa, insaccando all’angolino un pallone respinto da Tore Pinna, che in precedenza aveva negato in diverse occasioni la gioia della rete ai padroni di casa.

Tabellino

Flaminia – Torres

FLAMINIA: Cosimi, Ranucci, Funari, Quaglia (dal 56′ Cinti), Locci, Di Ventura, Lucchese, Crescenzo, Prandelli, Cardillo (dal 77′ Rodriguez), Battaiotto (dal 46′Nolano). All.. Vigna-A disp. Terbeshi, Paletta, Onofri, Gori, Fresi, Nannini.

TORRES: Pinna, Andriolo, Della Guardia, Badami, Accardo, Sassu, Libertini, Simonetti, Ammoscato (42’st Casu), Bisogno (dal 77′ Gattuso), Varriale dal 62′ Fantasia). A disp.All. Misiti Insenna, De Ambrosis, Ladu.

Reti: 26′ Funari, 86′ Rodriguez

Condividi/Salva

“La Torres siamo noi”: i tifosi tornano nella loro casa. Pareggio tra Torres e Città di Castello

La Torres siamo noi” recitava lo striscione esposto dagli ultras della curva nord, cuore pulsante del tifo sassarese, che è tornato a battere oggi, in occasione della sfida col Città di Castello, per tenere viva la speranza in uno dei momenti più difficili, e tanti ce ne sono stati in 113 anni, della storia del sodalizio rossoblù.

Lo avevamo scritto, a chiare lettere, in avvio di stagione: “Il calcio senza tifosi è uno sport morto”. E oggi il nostro credo si è rafforzato perché il vero spettacolo del pomeriggio odierno lo hanno regalato proprio i fedelissimi rossoblù. I quali, dal primo all’ultimo minuto di gioco, non hanno fatto mai mancare il loro sostegno ai propri beniamini, che hanno chiuso la sfida odierna con un nulla di fatto, che serve loro ad interrompere la serie negativa, ma che non può di certo accontentarli, vista la loro precaria situazione di classifica. Lo 0 a o, maturato al termine dei novanta minuti di gioco, rispecchia a grandi linee l’andamento di una sfida dai contenuti tecnici modesti: i sassaresi, nonostante gli evidenti limiti tecnici, hanno provato a fare la partita, creando qualche azione degna di nota soprattutto nella ripresa, ma allo stesso tempo devono ringraziare l’eterno Tore Pinna, autore di un vero e proprio miracolo in avvio di ripresa su una conclusione di Mancinelli.

Poi, dopo il triplice fischio del direttore di gara, i cori d’incitamento della curva hanno suonato come una melodia per le orecchie di coloro i quali, da sempre, hanno consacrato, le loro domeniche alla Torres: alto, lo ribadiamo, si è alzato il grido di lotta e di speranza di un popolo unito per vincere l’ennesima  battaglia!.

Tabellino

Torres – Città di Castello 0 – 0

TORRES: Pinna, Andriolo, Casu, Accardo, Sassu, Posillipo, Fantasia (23′ st Marcangeli), Simonetti, Mucili, Mangiapane (dal 60′ Libertini), Varriale. Allenatore Pietro Luigi Casu. A disp.: Insenna, Ladu, De Ambrosis, Ferrarini, Gueli, Della Guardia, Ammoscato.

CITTA’ DI CASTELLO: Masetti (dall’83′ Cosimetti), Marconi, Boninsegni, Dida, De Toma, Pucci, Mancinelli, Bruschi (dal 76′ Osakwedesley), Lopez, Kobon, Locchi. All. Cardinali. A dispo.: Rizzo, Calderini, Broccatelli, Speranza, Severini.

 

 

 

 

Condividi/Salva
Iscrizione al blog
Banner

www.asinaraviva.it

www.demontissrl.it