Articoli marcati con tag ‘verdeazzurro’

Impegno in trasferta per la Verdeazzurro

La sconfitta di una settimana fa contro il Leno ha lasciato l’amaro in bocca, per il modo in cui è maturata e per l’atteggiamento mostrato dai ragazzi della Verdeazzurro. Iverdeazzurro quali ora dovranno dare le giuste risposte, dal punto di vista tecnico e caratteriale, nella trasferta sul campo del Crenna, avversario ostico, come dimostrano i sette punti conquistati nelle prime tre giornate, che i ragazzi di Patrizia Canu, ancora fermi al palo al pari del Parma e della Ginnastica Spezia, dovranno affrontare con la giusta concentrazione.

Sconfitta contro il Leno per la Verdeazzurro

La Verdeazzurro non è riuscita a regalare e a regalarsi la prima soddisfazione della stagione: sabato scorso i ragazzi di Patrizia Canu hanno subito una sconfitta per 23 a 27 dal Leno. I sassaresi hanno pagato a caro prezzo i soliti difetti, come l’imprecisione sotto porta, la discontinuità di rendimento nel corso della partita, la scarsa lucidità e, soprattutto, l’eccessivo nervosismo. Tutti fattori, emersi nella sfida con i lombardi, che servono a capire quanto sia lunga la strada verso quella maturità tecnica e agonistica, auspicata dalla stessa allenatrice in fase di precampionato.verdeazzurro

Pensare che l’approccio alla gara col Leno aveva fatto ben sperare: grazie alle parate di Marco Spanu e ad efficaci ripartenze, la Verdeazzurro ha piazzato un break iniziale di 4 a 2, senza però scalfire la resistenza degli ospiti. I quali, grazie ad un gioco ordinato, hanno preso in mano il controllo del gioco, chiudendo dapprima il primo tempo sull’8 a 11 e allungando poi, nella parte iniziale della ripresa, fino al + 7 (11 a 18). Il tentativo di rimonta finale, seppur apprezzabile, è risultato vano per tutte le problematiche sopra esposte, anche se lascia aperte le porte della speranza in vista delle prossime gare, che andranno affrontate con ben altro atteggiamento.

Sconfitta all’esordio per la Verdeazzurro

Il viaggio della Verdeazzurro nel campionato di serie A2, il secondo dopo il ripescaggio, è iniziato con una sconfitta per 38 a 24 contro il Molteno, formazione tra le piùverdeazzurro accreditate del girone A. I sassaresi hanno retto il confronto per buona parte della prima frazione di gara. Poi, nella parte finale della stessa, i lombardi hanno piazzato un break importante, grazie al quale hanno chiuso il primo tempo sul + 6 (19 a 13, per poi prendere il largo nei secondi trenta minuti di gioco, durante i quali la Verdeazzurro, priva dell’apporto dell’allenatrice Patrizia Canu e scesa in campo in formazione rimaneggiata, non è riuscita a tenere il ritmo degli avversari, che hanno allungato fino al + 14 finale.

Altri risultati primo turno Girone A: Città Giardino – Leno 31 – 30; Parma – Cassano Magnago 21 – 22, Ginnastica Spezia 13 – 23.

Prenderà il via domani la stagione della Verdeazzurro: impegno in trasferta contro il Molteno

Sarà Molteno la prima tappa del secondo viaggio della Verdeazzurro nel campionato di serie A2 di pallamano maschile che i sassaresi, dopo l’amara retrocessione della passata stagione e il ripescaggio, affrontano con rinnovato entusiasmo e con la voglia di far valere le proprie potenzialità. La settimana, che ha preceduto il primo impegno stagionale, in programma per le ore 16:30 di domani, è stata alquanto infausta per il gruppo della Verdeazzurro, che affronterà la trasferta in formazione rimaneggiata e senza l’allenatrice Patrizia Canu, il cui posto, in panchina, verrà preso dalla vice, Patrizia Cossu.verdeazzurro

Mi dispiace moltissimo non poter essere a ianco alla mia vice – ha dichiarato Patrizia Canu -, ma questa è una prova a cui, prima o poi, i miei ragazzi dovevano sottoporsi. Quest’anno, ho detto loro, è il giro di boa, l’anno in cui da ragazzini devono diventare uomini e atleti, dopo aver dimostrato, nella stagione scorsa, di essere tra i migliori giovani in Italia. E questo non se lo devono dimenticare. Alla prima giornata andremo ad affrontare una vera e propria corazzata che non nasconde le proprie velleità di promozione. Noi, dopo la partenza a Bolzano di Mbaye che ringraziamo di cuore per il fantastico contributo dell’anno scorso, abbiamo dovuto rivedere alcune cose. Ma siamo abituati, da sempre, a cadere e rialzarzi. Poi, rispetto alla passata stagione, abbiamo recuperato il capitano e aggiunto tre ragazzi di Nuoro. Abbiamo una squadra molto aperta e sono convinta che potremo divertirci

La Verdeazzurro saluta le finali nazionali con un pareggio contro il Malo

La Verdeazzurro saluta le finali nazionali under 18 di pallamano maschile con un pareggio per 27 a 27 contro il Malo. Continua, Verdeazzurroinvece, l’avventura del Bologna, che chiude il girone B a punteggio pieno, grazie alla vittoria per 39 a 21 aul Flavioni.I felsinei, in semifinale, dovranno vedersela con il Pressano. Nell’altra semifinale, invece, si affronteranno Kelona e Cassano Magnago.

 

La Verdeazzurro cede al Bologna

La Verdeazzurro rischia di dover dire addio al sogno di accedere alle semifinali del Campionato Nazionale under 18 di Verdeazzurropallamano maschile. Reduci dal successo contro il Flavioni, i ragazzi allenati da Patrizia Canu non sono riusciti a concedere il bis, cedendo la posta in palio alla rivale più accreditata per la qualificazione, il Bologna, che si è imposta per 29 a 27, mettendo così una grossa ipoteca sul passaggio del turno. I sassaresi sono stati raggiunti al terzo posto dal Malo, avversario nell’ultimo turno in programma per domani mattina, che si è imposto per 34 a 22 sulla cenerentola Flavioni.

Esordio positivo per la Verdeazzurro alle finali nazionali under 18 di pallamano maschile

Esordio positivo per la Verdeazzurro alle Finali Nazionali del Campionato under 18 di pallamano maschile, in corso di Verdeazzurrosvolgimento a Noci e Conversano. Nella mattinata odierna, infatti, i ragazzi allenati da Patrizia Canu hanno sconfitto per 41 a 21 il Flavioni e, alle 16:30, dovranno vedersela con il Bologna, vittorioso a sua volta sul Malo (23 a 30), in quello che dovrebbe essere lo scontro decisivo per l’ammissione alle semifinali, alle quali accedono le prime classificate dei quatrro raggruppamenti.

La Verdeazzurro cerca gloria alle finali nazionali under 18 di pallamano maschile

Saranno il Pala San Giacomo di Conversano e il Pala De Luca Resta di Noci ad ospitare, dal 24 al 26 giugno, le finali nazionali per la categoria under 18 della pallamano maschile, alle quali parteciperanno sedici squadre suddivise in quattro gironi:

GIRONE A: Kelona, Cingoli, Oderzo, Serra FasanoVerdeazzurro
GIRONE B: Malo, Bologna, Verdeazzurro, Flavioni
GIRONE C: Pressano, Atellana, Noci, Junior Fasano
GIRONE D: Tavarnelle, Crenna, Gaeta, Cassano Magnago.

I sassaresi esordiranno domani, alle ore 10, contro il Flavioni, poi alle ore 16:30 dovranno vedersela contro il Bologna. Il girone eliminatorio, per la Verdeazzurro, si chiuderà sabato alle 8:30, quando dovranno vedersela con il Malo.

Le prime classificate di ogni raggruppamento accederanno nelle semifinali, nelle quali si affronteranno la prima del girone A con la prima del girone D e la prima del girone B con la prima del girone C.

Alle 9:30 di domenica 26 giugno si giocherà la finale per il 3° – 4° posto, mentre alle 11:30 andrà in scena la finalissima per il titolo.

 

 

Retrocessione amara per la Verdeazzurro

Il successo del Messa Marittima sul Follonica aveva sancito, nella serata di sabato, la matematica retrocessione delle Verdeazzurro, rendendo così ininfluente la sfida tra la compagine sassarese e il Bologna. Verdeazzurro

A tal proposito, pare lecito chiedersi per quale motivo, vista l’importanza della posta in palio, non si sia optato per la contemporaneità tra le due sfide?

Detto ciò, pur essendo ormai certi del loro destino, i ragazzi allenati da Patrizia Canu e da Patrizia Cossu hanno onorato, al pari degli avversari, la partita e lo sport, ma non sono riusciti a salutare con una vittoria (la partita si è chiusa con la vittoria dei felsinei per 30 a 31) il nutrito gruppo di tifosi che gli ha sostenuti per l’intero arco della stagione e che,  alla fine dell’ultimo atto,  gli ha tributato gli applausi per l’impegno profuso nella loro prima esperienza in un campionato nazionale.

E soprattutto nella prima parte della stagione, i sassaresi hanno pagato lo scotto dell’inesperienza e il netto divario tecnico e fisico, rispetto ai tornei regionali, affrontati nella precendenti annate sportive. Ciò si è palesato, in modo principale, nella difficoltà a gestire i vantaggi e nell’eccessiva precipitazione in fase offensiva nei momenti chiave delle contese. Ma questo, come già scritto, è stato il prezzo da pagare al noviziato da parte di un gruppo che, per impegno e abnegazione, ha dimostrato, facendo leva sulle sue armi principali (la velocità  e la determinazione in difesa) di poter dire la sua in un girone fortemente competitivo.

La Verdeazzurro tiene vivo il sogno salvezza, sconfitto il Massa Marittima al PalaSantoru

Le sconfitte, nelle prime due giornate della poule retrocessione, contro Follonica e Bologna avevano messo, in un certo qual modo, la Verdeazzurro, prima della doppia sfida, decisiva ai fini della permanenza nella serie A2 di pallamano maschile, con i toscani del Massa Marittima, i quali, in virtù del penultimo posto maturato al termine della stagione regolare, potevano contare su un bonus di due punti.Verdeazzurro

Oggi, le due squadre si sono trovate di fronte, al PalaSantoru, per una sfida da guai ai vinti, in particolare per i sassaresi, obbligati, essendo ancora a secco di punti, a far loro l’intera posta in palio, per mantenere ancora vive le speranze di conservare il posto nella seconda categoria nazionale. E i ragazzi allenati da Patrizia Canu e Patrizia Cossu hanno risposto presente, ottenendo una preziosa vittoria per 36 a 32, che permette loro di scavalcare i diretti concorrenti e di abbandonare la scomoda ultima posizione.

La partita è stata caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte: i padroni di casa sono partiti meglio e hanno piazzato un break iniziale di 2 a 0, con Mbaye sugli scudi, ma hanno poi subito il ritorno degli ospiti, capaci di ribaltare il punteggio (5 a 8). A quel punto è risultato decisivo l’apporto del capitano Francesco Cherosu che, con tre ottime giocate offensive, ha riportato n linea di galleggiamento la sua formazione, che ha chiuso il primo tempo, in vantaggio di un punto, sul 17 a 16.

In avvio di ripresa, i toscani sono riusciti a rimettere la testa avanti (19 a 20), ma poi, a causa anche di una quadrupla inferiorità numerica e di due espulsioni definitive, non sono più riusciti a tenere il ritmo dei ragazzi della Verdeazzurro, i quali sono riusciti a prendere un buon margine di vantaggio, per poi conservarlo fino al suono finale della sirena.