Articoli marcati con tag ‘tiro con l’arco’

Torres e Arcieri Uras davanti a tutti nel Trofeo della Sardegna centrale di tiro con l’arco

Torres Sassari e Arcieri Uras davanti a tutti nel settimo Trofeo della Sardegna centrale – città di Bortigali di tiro con l’arco, gara indoor 18 metri svoltasi a Bortigali.valeria-congiunti

 Nell’arco olimpico senior vittoria di Pietro Chia (Uras) con 541 punti, davanti ad Emilio Rivano (Nuragici, 537) e Hoder Grassi (Uras, 507), mentre fra i master Ettore Uras (Uras, 513), ha prevalso sui torresini Pasquale Monni (504) ed Elio Piga (493). Negli allievi Marco Fozzi (Torres, 516) ha avuto ragione di Ajeeb Medda (508) e Samuele Montis (493) entrambi di Uras, mentre fra i ragazzi Pietro Fois (Galluresi, 456) ha superato il compagno di squadra Salvatore Pinna (423) e Lanfranco Secchi (Torres, 420).

Nell’arco compound senior prima piazza per Fabio Ibba (Uras, 589) davanti al “collega” Daniele Raffolini (582) e Cristian Falchi (Mejlogu, 557), nella categoria master Salvatore Curreli (Sardara, 570) l’ha spuntata su Enrico Bianco (della Quercia, 561) e Graziano Carta (Terranoa, 561). Fra gli allievi affermazione di Daniel Caddeo (Sardara, 534) nei confronti di Fabio Marras (Mejlogu, 523) e Salvatore Milia (Torres, 448).

Nell’arco nudo senior gradino più alto del podio per Simone Pisola (Sardara, 522), a seguire Giacomo Bandini (Uras, 516) e Giorgio Capra (4 Mori, 514), mentre fra le donne Valeria Congiunti (Mejlogu, 510) ha festeggiato davanti ad Amanda Colajanni (Torres, 506) e Monica Angius (Sardara, 461). La gara master è andata a Pietro Guazzo (Torres, 488), superando Oriano Melis (Portoscuso, 473) e Bruno Derudas (Torres, 468), in campo femminile Giulia Piras (della Quercia, 436) ha tenuto a distanza Anna Rita Nieddu (Galluresi, 423) e Marzia Mannai (della Quercia, 400).

La stagione arcieristica all’aperto è andata in archivio con i Campionati Regionali 3D

E’ andata in archivio domenica scorsa la stagione arcieristica all’aperto in Sardegna, con i campionati regionali della specialità 3D, che si sono disputati nella pineta comunale di Cheremule.roberto-arru

Nell’arco compound senior la vittoria è andata a Roberto Arru (Terranoa), capace di superare in finale il compagno di squadra Graziano Carta per 41-39. Fra le donne affermazione di Carla Masala (Sardara), anche qui dopo la sfida “in famiglia” con Cristina Floris, finita 36-29. Fra gli junior gradino più alto del podio per Daniel Caddeo (Sardara) grazie al 41-31 inflitto a Fabio Marras (Mejlogu).

Nell’arco istintivo senior prima piazza per Bernardo Palmas (Arcoristano), impostosi per 36-21 su Mario Atzori (Torres), e fra gli junior per Emanuele Ari (Annuagras) con un nettissimo 32-5 sul compagno Fabrizio Cadoni. Fra le donne Sara Piras (Annuagras) ha piegato per 36-5 Rebecca Arba (Villaspeciosa).

 Nell’arco nudo senior Piergiorgio Garavello (Villaspeciosa) ha avuto ragione solo alla freccia di spareggio su Pietro Guazzo (Torres) dopo essere arrivati sul 34 pari, mentre in campo femminile Monica Angius (Sardara) ha battuto Anna Flavia Mazza (Galluresi) per 31-23. Nella categoria junior affermazione di Alessandro Loi (Uras) su Marco Fozzi (Torres) per 56-34 e per Eleonora Meloni (Uras) nel match in casa contro Anastasia Garau per 37-27.

Nel longbow senior ha festeggiato Ignazio Tiana (Annuagras) battendo il “collega” Ignazio Erdas per 37-33, nella gara in rosa Manuela Aru (Sardara) ha prevalso su Stafania Murgia (Annuagras) per 29-21. Negli junior hanno festeggiato Simone Piras (Annuagras) battendo per 36-26 Alessio Maresu (Torres) e Giulia Aru Sardara), impostasi per 27-25 su Carlotta Maccioni (Uras).

 Nelle competizioni a squadre infine doppia vittoria per la Torres Sassari, che con la squadra senior (Paolo Poddighe, Pietro Guazzo e Bruno Derudas, si è imposta sugli Arcieri Mejlogu (Antonio Cau, Albino Demartis e Fabrizio Pintori) per 107-92, mentre con gli junior (Marco Fozzi, Alessio Maresu e Salvatore Milia) ha avuto ragione del Sardara Archery Team (Daniel Caddeo, Alessio Marino e Federico Piano) con il punteggio di 89-66.

Arcieri sardi a caccia di medaglie ai Campionati Italiani Targa

Arcieri sardi ancora a caccia di medaglie ai campionati italiani di tiro con l’arco, specialità targa, che si svolgono da oggi fino a domenica ad Oderzo (Treviso). debora-pinna

 In particolare la pattuglia targata quattro mori punta su Fabio Ibba, che dopo i recenti successi nella specialità campagna, con il titolo italiano di classe conquistato pochi giorni fa a Cortina d’Ampezzo ed il bronzo individuale e l’argento a squadre raccolti ai campionati europei di Mokrice e Catez, in Slovenia, si confronta con una specialità a lui meno familiare.

 Ma attenzione anche alle performance di Luca e Debora Pinna, anche loro medagliati all’appuntamento tricolore di Cortina, e di Ilaria Uras, che ha vestito l’azzurro alle Universiadi. La competizione si annuncia comunque di livello molto alto, vista la presenza delle nazionale senior e junior. Le due giornate di qualifica si svolgeranno presso lo stadio Opitergium, mentre la finale di domenica si disputerà in piazza ai piedi della Torresin, simbolo della città.

 Questi i sardi in gara. Arco olimpico senior Andrea del Castello (Uras). Junior Debora Pinna (Portoscuso). Compound senior Fabio Ibba, Daniele Raffolini, Ilaria Spanu (Uras). Junior Luca Pinna (Portoscuso).

Tante medaglie per la Sardegna ai Campionati di tiro con l’arco specialità campagna

Un’altra spedizione nella penisola ricca di medaglie per i tiratori sardi ai campionati italiani di tiro con l’arco, specialità campagna, appena andati in archivio a Cortina d’Ampezzo. luca-pinna

 In particolare, nell’arco compound, Fabio Ibba degli Arcieri Uras si è laureato campione italiano senior con 394 punti, precedendo Andrea Leotta (Arcieri Solese, 390) ed il sassarese Antonio Carminio, che tira per gli Arcieri Torrevecchia Roma (anche lui 390 punti, ma terzo per il minor numero di tiri da 6 punti). Fra gli junior invece terza piazza per Luca Pinna (Portoscuso), che con un bottino di 376 punti è stato preceduto solo da Jesse Sut (Kappa Kosmos Rovereto, 395) e Alex Boggiatto (Collegno, 379).

 Nell’arco nudo allieve medaglia d’argento per Eleonora Meloni (Uras) con 272 punti, distanziata solo da Cecilia Bermond (A.G.A, 294), mentre fra i ragazzi Matteo Casu degli Arcieri Mejlogu è arrivato terzo a quota 247 dietro gli atleti dei Barbacane Pieve Alessandro Lupini (265) e Matteo Seghetta (252).

 Nell’arco olimpico junior infine è arrivato un altro bronzo grazie a Debora Pinna (Portoscuso), che a quota 275 è salita sul podio con Chiara Rebagliati (Torrevecchia, 312) e Martina Alfarano (Sonii, 279).

Tiro con l’arco: Sardegna ambiziosa ai Campionati Italiani di campagna

Ancora una spedizione nella penisola per gli arcieri sardi ai campionati italiani di tiro con l’arco, specialità di tiro di campagna, che vanno in scena sabato e domenica a Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno. fabio-ibba

 In campo scenderanno infatti quattordici tiratori isolani, alcuni dei quali non nascondono le loro ambizioni di medaglia, come ad esempio Fabio Ibba, rientrato con due medaglie al collo, un bronzo individuale ed un argento a squadre, dai campionati europei della stessa specialità, svoltisi pochi giorni fa a Mokrice e Catez, in Slovenia.

 Al torneo parteciperanno gli atleti delle divisioni arco olimpico, compound es arco nudo delle classi seniores, juniores, allievi, ragazzi e master, e della divisione longbow in classe unica in base alle graduatorie dei migliori punteggi conseguiti dall’11 luglio 2016 al 20 agosto 2017.

 Questi i sardi in gara. Fabio Ibba, Daniele Raffolini, Eleonora Meloni, Giovanni Lotta, Giacomo Bandini (Uras), Maria Francesca Razzato (Galluresi), Carlo Bertoni (4 Mori), Amanda Colaianni, Maria Chessa (Torres), Elga Etzi, Debora Pinna, Luca Pinna., Marco Zonca (Portoscuso), Matteo Casu (Mejlogu).

Riprende dopo la pausa estiva l’attività arcieristica in Sardegna

Dopo la pausa estiva è ripartita, con il Trofeo Città di Uras di tiro di campagna, l’attività arcieristica in Sardegna. Nell’arco olimpico master vittoria al fotofinish di Ettore Uras (Uras, 279) su Paolo Frau (Arcoristano, 278), terzo posto pe Massimo Lotta (Uras, 240). Fra gli allievi primo posto per Marco Fozzi (Torres, 314), con largo margine davanti a Samuele Montis (271) e Alessio Maresu (227). marco-fozzi

 Nell’arco compound senior Daniele Raffolini (Uras, 394) ha avuto la meglio nei confronti di Matteo Murgia (Uras, 366) e Alessio Lippi (Sardara, 304), nella categoria master affermazione di Salvatore Carta (Uras, 353) davanti a Salvatore Curreli (Sardara, 339) e Ottavio Gallus (Villaspeciosa, 324).

 Nell’arco nudo master gradino più alto del podio per Piuetro Guazzo (Torres, 277), a seguire Piergiorgio Garavello (Villaspeciosa, 273) e Giancarlo Corna (Uras, 267). Fra le ragazze Maria Francesca Razzato (Galluresi, 224) ha messo in riga Maria Chessa (Torres, 194) e Aurora Concu (Uras, 184).

 Nel Long Bow infine ha festeggiato Bernardo Palmas (Arcoristano, 275), lasciando molto indietro i rivali “storici” degli Aannuagras Ignazio Tiana (211) e Ignazio Erdas (210).

Due medaglie per Fabio Ibba ai Campionati Europei di tiro con l’arco

Torna con due medaglie al collo il sardo Fabio Ibba dai campionati europei di tiro con l’arco, specialità campagna, che si sono appena conclusi a Mokrice-Catez, in Slovenia. Il portacolori degli Arcieri Uras, che prendeva parte al prestigioso evento internazionale nelle file della nazionale italiana, si è infatti classificato al terzo posto nella gara individuale dell’arco compound, superando nella finalina il tedesco Florian Stadler per 66-64. E ancora meglio è andato nella competizione a squadre, dove, con i suoi compagni in azzurro Giuseppe Seimandi e Marco Morello, ha conquistato la medaglia d’argento, arrendendosi solamente nell’atto finale contro la Germania con il punteggio di 59-56.fabio-ibba

 “E’ andata benissimo – commenta il tiratore urese – in particolare sono molto contento per il risultato individuale, mentre per quello a squadre un pizzico di rammarico c’è. La vittoria era alla nostra portata, ma nel corso della gara abbiamo commesso qualche piccolo sbaglio che però alla fine ci è costato l’oro”.

 Al suo secondo torneo continentale quindi Ibba è andato in entrambe le occasioni a segno, il che la dice lunga sui suoi netti progressi rispetto alla stessa manifestazione alla quale aveva preso parte due anni fa, collezionando un sesto posto individuale ed un terzo a squadre. Il che fa ben sperare per il suo futuro in maglia azzurra.

Ma non c’è niente di sicuro – precisa lui – perché nel nostro sport ogni anno ti devi rimettere in gioco, con un programma di gare che ti fanno prima entrare nei potenziali azzurri e ti qualificano ai vari eventi. Ma va bene così, significa che ogni volta te lo sei meritato”.

Intanto la sua lunga estate sportiva è tutt’altro che finita, visto che prevede il 9 e 10 settembre a Cortina d’Ampezzo proprio i campionati italiani di tiro di campagna, ed il fine settimana seguente a Oderzo (Treviso) i tricolori di tiro alla targa. Quindi niente vacanze, ma tanti altri obiettivi da inseguire.

Assegnati i titoli regionali di tiro alla targa

Assegnati domenica a San Gavino i titoli regionali di tiro con l’arco, specialità targa, 2017, nella gara disputatasi al campo sportivo di via Convento.untitled

A livello assoluto il titolo è andato a Emilio Rivano (Nuragici), che in finale ha superato il compagno di squadra Giacomo Anedda per 7-3, mentre fra le donne Debora Pinna (Portoscuso), pur essendo ancora junior, ha regolato con un secco 6-0 Celestina Concas (Uras). Nella gara a squadre maschile gli Arcieri Uras (Pietro Chia, Andrea del Castello e Ettore Uras) hanno avuto la meglio in finale sugli Arcieri 4 Mori Cagliari (Carlo Bertoni, Giorgio Capra e Andrea De Nisco) per 5-1, mentre nel mixed team ancora gli Arcieri Uras (Andrea del Castello e Celestina Concas) hanno prevalso sul 4-4 solo alla freccia di spareggio contro l’Arco Club Portoscuso (Massimo Marroccu e Debora Pinna).

 Questi invece i nuovi campioni regionali di classe. Senior Emilio Rivano (Nuragici). Femminile Stefania Brundu (Portoscuso). Master Giorgio Capra (4 Mori). Femminile Celestina Concas (Uras). Junior Stefano Decandia (Terranoa). Femminile Debora Pinna (Portoscuso). Allievi Alessandro Pani (Ichons). Allieve Stefania Porcedda (Ichnos). Ragazzi Francesco Sanna (Ichnos). Ragazze Martina Del Duca (Sardara). Giovanissimi Samuele Serra (Galluresi). Giovanissime Irene Riguer (4 Mori).

Tiro con l’arco: quattordicesimo posto per la Sardegna al Trofeo Pinocchio

Si conclude al quattordicesimo posto l’avventura della Sardegna alle finali nazionali del Trofeo Pinocchio di tiro con l’arco, riservate agli studenti delle scuole medie ed elementari di tutta Italia, che si sono svolte a San Bartolomeo al Mare, in provincia di Imperia.untitled

La selezione dei quattro mori ha concluso la manifestazione con un bottino di 4.346 punti, arrivando subito dietro la Basilicata, tredicesima a quota 4.488 e davanti alle Marche (4.208). La competizione ha visto scendere sulla linea di tiro gli studenti qualificati all’appuntamento attraverso le fasi provinciali e regionali di ognuno dei ventuno comitati regionali della Fitarco.

 I giovanissimi arcieri sono stati divisi per classi, gli studenti di prima e seconda media hanno tirato a 20 metri di distanza dal bersaglio, i più giovani, quarta e quinta elementare, a 15 metri. Ogni arciere nel corso del torneo ha scoccato 48 frecce, i cui punteggi, sommati fra di loro, hanno permesso di stilare la classifica finale per Regioni.

 La Fitarco al termine della gara ha voluto omaggiare tutti i vincitori con un biglietto per la finale della Coppa del Mondo di Roma, in programma il 2 e il 3 settembre prossimi. 

 

Tiro con l’arco: a Uras giornata dedicata al 3D

Giornata all’insegna della specialità 3D ad Uras con la gara di tiro con l’arco organizzata dalla società locale e disputatasi nel terreno di via Eleonora.giacomo-bandini

Nell’arco istintivo vittoria di Bernardo Palmas (Arcoristano) con 392 punti, davanti alla coppia degli Annuagras composta da Gianfranco Cadoni (310) e Giuseppe Ari (298). Fra le donne Laura Manca (Annuagras, 303) ha chiuso con largo margine su Cristina Floris (Sardara, 155) e Fiorella Corsini (Uras, 99). Fra gli junior podio tutto Annuagras con Simone Piras (272), Emanuele Ari (233) e Fabrizio Cadoni (112).

 Nell’arco compound affermazione di Andrea Decandia (Terranoa, 453) davanti al compagno di squadra Roberto Arru (445) e Marco Satta (Nuragici, 408).

 Nell’arco nudo Giacono Bandini (Uras, 464), ha preceduto Giorgio Capra (4 Mori, 431) e Pietro Guazzo (Torres, 419), in campo femminile Amanda Colaianni (Torres, 390) ha avuto la meglio su Giulia Piras (della Quercia, 348) e Maria Gabriella Pili (della Quercia, 332). Negli junior prima piazza per Lorenzo Mameli (Ichnos, 362) a distanza Ivano Peddis (Uras, 278) e Lorenzo Morosi (Torres, 241). Nelle gara in rosa Eleonora Meloni (Uras, 372) si è imposta su Anastasia Garau (Sardara, 273) e Martina Ibba (Uras, 236).

Nel long bow senior gradino più alto del podio per Ignazio Erdas (Annuagras, 352) davanti ad Albino Demartis (Mejlogu, 344) e Felice Maccioni (Uras, 283).