Articoli marcati con tag ‘sport’

Sport e comunicazione: i due mondi di Laura Caggiari

Lo sport e la comunicazione sono i due mondi attorno a cui girano le giornate di Laura Caggiari - capitano della Kolbe, formazione che milita nel campionato di serie D di pallavolo femminile, e responsabile della comunicazione della UISP  - che vanta, nel proprio curriculum, due lauree: la prima in scienze della comunicazione, la seconda in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo. 

Allora Laura, quando è sbocciata la tua passsione per il volley?

“La mia passione per il volley è sbocciata quando ero molto piccola.  Ho iniziato seguendo le orme di mia sorella. Abbiamo giocato insieme per molti anni, periodo durante il quale ci siamo divertite tantissimo. Ad un certo punto lei, per motivi di lavoro e personali, ha smesso, mentre io ho continuato e ormai sono venti anni che mi dedico a questa disciplina sportiva. Ho iniziato con lo Sporting, per passare alla MIR, all’Orion e, infine, alla Kolbe”.

E lo scorso anno tu e le tue compagne vi siete tolte la soddisfazione di vincere il campionato.

“Il nostro gruppo è formato da un gruppo di amiche che gioca per pura passione e la vittoria del campionato, nella scorsa stagione, è stata, per noi, una grande soddisfazione, visto che, in pratica, ci autogestiamo. Poi, purtroppo, non c’erano i presupposti necessari per poter competere in un campionato difficile quale è la serie C, in particolar modo mancava un progetto valido legato al settore giovanile” . (la Kolbe ha venduto i diritti di partecipazione al campionato di serie C alla Silvio Pellico, ndr)

Come bisogna lavorare per avvicianare i giovani allo sport?

“Il lavoro sui giovani è fondamentale per dare un futuro allo sport. A tal proposito è doverosa una collaborazione con le scuole e la presenza di tecnici preparati, che siano anche dei validi animatori e che sappiano coinvolgere i ragazzi che, in questi ultimi anni, sono attratti da tantissime altre cose”.

 Nel futuro ti vedi ancora nel mondo della pallavolo?

“La mia passione per questo sport è tanta e non saprei dire per quanto tempo ancora continuerò a giocare. In futuro, magari, potrei anche decidere di allenare. In questo campo ho fatto già delle esperienze in passato con il minivolley e con una squadra under 16 maschile. P’er far sì che possa decidere di intraprendere questa strada devono cambiare diverse cose in un mondo dello sport dove tutto è troppo legato alla logica del risultato.  I dirigenti, inoltre, devono capire che devono dare un’impronta manageriale alle società che dovono essere gestite come delle imprese”.

Per chiudere l’intervista parliamo del tuo lavoro alla UISP.

“Sono l’addetta alla comunicazione della UISP Sassari e Sardegna. I miei compiti nell’associazione sono a più ampio raggio: sono segretaria della Lega Calcio, mi occupo di attività con i bambini e con gli anziani e di diversi progetti legati allo sport”.

Domani al Teatro Civico consegna dei premi USSI

Il Teatro Civico di Sassari, domani pomeriggio alle 17, ospiterà la cerimonia di consegna dei premi USSI. La serata sarà presentata dal consigliere nazionale dell’USSI, Carlo Alberto Melis, con la partecipazione di Laura Piras, miss universo Sardegna.

Saranno tantissimi gli sportivi sardi che riceveranno un riconoscimento per quanto fatto nelle rispettive discipline.

Il premio “Mario Mossa Pirisino” verrà assegnato al Cus Cagliari, squadra di basket femminile che, nella scorsa stagione, ha ottenuto la promozione nella massima serie.

Il premio “Joseph Vargiu”, dedicato ai migliori pugili isolani, andrà al quartese Manuel Cappai.

I premi USSI CONI verranno attribuiti al presidente della Dinamo, Stefano Sardara, e all’atleta sassarese, Anastassia Angioi.

Il Premio USSI – Banca di Sassari sarà consegnato al fotoreporter – maratoneta Italo Orrù, che ha partecipato alla massacrante gara podistica da Los Angeles a New York.

Il premio “Antonio Cardia, una vita per lo sport” andrà al maestro di pugilato Pino Mura, e al pilota sassarese Uccio Magliona.

Il premio “Angelo Carrus”, riservato ai giornalisti iscritti all’USSI, verrà assegnato a Giorgio Porrà di Sky.

Il premio “Marco Pinna”, dedicato agli organizzatori di eventi, verrà assegnato a Sandro Salerno e Sergio Oppo di Island Group, organizzatori dell’XTerra di triathlon. Un riconoscimento è stato riservato agli ideatori del “Progetto Filippide”.

Il calciatore Michele Fini, che attualmente milita nelle fila del Porto Torres, verrà premiato per la sua lunga carriera, che lo ha visto indossare, tra le altre, le maglie della Torres e del Cagliari.

Altri premi, infine, andranno al ciclista Fabio Aru, alla nuotatrice Francesca Annis, alla campionessa di taekwondo Simona Truddaiu e all’istruttore di windsurf Mario Covre  con i giovani atleti del Windsurfing club Cagliari.

Lunedì 28 marzo consegna premi USSI

Il gruppo sardo dei giornalisti sportivi consegnerà i premi Ussi a 18 tra atleti, dirigenti e società, che si sono particolarmente messi in evidenza, sia a livello nazionale che internazionale, nella scorsa stagione sportiva.

La cerimonia, alla quale parteciperanno i massimi dirigenti dello sport isolano, si terrà lunedi 28 marzo al Teatro Civico di Sassari, in Corso Vittorio Emanuele, alle ore 17.

Tra gli altri, riceveranno il premio, la Dinamo, la Torres femminile e Pierluigi Scotto, allenatore del Latte Dolce.

Un riconoscimento speciale verra, inoltre, consegnato all’avvocato Dino Milia presidente della Dinamo per più di trent’anni.

Dopo le premiazioni si terrà un convegno, promosso dall’USSI, dal titolo “Una vita per lo sport”

Pallavolo femminile, il punto sulla C

Il campionato di C femminile appare sempre più spezzato in due tronconi, con le prime sette squadre in classifica in lotta per la promozione o per un posto nei play off e con le altre sette impegnate ad evitare la retrocessione con la sola Gymnasium Alghero che appare ormai condannata.

Già detto del derby sassarese – vinto nettamente dalla Sanna Ascensori, che ritorna così in zona play off, grazie anche alla concomitante sconfitta dell’Aquilone Css Kolbe con la Castellanese – per il resto, la capolista Prima di Murgia Serramanna, passata con disinvoltura ad Oristano, prosegue la sua marcia in testa alla classifica e guadagna un punto sull’Airone Tortolì, che ha vinto al tie break con la Tespiense Quartu. Si conferma in zona play off il Selargius, che non ha avuto alcuna difficoltà a superare la Gymnasium Alghero.

Da segnalare, inoltre, nelle parti meno nobili della classifica, gli importanti successi dell’Alfieri Cagliari e dell’Ambrosio La Corte Olbia, rispettivamente nel derby con la Cagliari Volleyball e nello scontro diretto con la Chimica Sarda Ossi.

Il prossimo turno presenta impegni di diversa difficoltà per le due squadre sassarei, proibitivo quello della Sassari 2001, che ospita l’Airone Tortolì, più agevole, almeno sulla carta, quelo della Sanna Ascensori, che affronterà in trasferta la Tespiense Quartu.

Inarrestabile la marcia della Verde Vita

La seconda fase è iniziata per la Verde Vita così come era finita la prima, cioè con una vittoria.

Le ragazze di Koka Milatovic hanno, infatti, battuto, per la terza volta nella stagione – la seconda in meno di un mese – il Teramo con il risultato di 34 a 28.

I primi minuti della partita sono stati abbastanza equilibrati ma, con il passare dei minuti, le giocatrici di casa sono riuscite a prendere il sopravvento, trascinate dalle parate della Porini e da una Balsanti sempre più positiva, e a chiudere il primo tempo sul 14 a 11 (permane qualche dubbio sui punti effettivamente realizzati dalla squadra ospite nella prima frazione, che a tutti sono sembrati 10).

Un parziale di 3 a 0 all’inizio della seconda frazione, nella quale hanno particolarmente brillato Bobrovnikova e Mladenovic, ha permesso alle sassaresi di ipotecare il successo, nonostante un leggero rilassamento che ha permesso alle abruzzesi di avvicinarsi fino al – 4, senza mai dare l’impressione di poter recuperare totalmente il distacco.

Nelle altre due partite, il Salerno ha superato 26 a 24 il Messana, mentre il Nuoro ha ipotecato la salvezza, vincendo 36 a 33 contro il Vigasio.

Ciclismo, domani inizia il giro di Sardegna

Domani prenderà il via da Olbia l’edizione 2011 del giro di Sardegna, competizione che è diventata una classica della stagione invernale del calendario ciclistico internazionale, al punto che, nell’elenco degli iscritti, si possono leggere diversi nomi di spicco del panorama internazionale, come Vincenzo Nibali, Michele Scarponi, Damiano Cunego, Robbie Mc Ewen ed Alessandro Ballan.

La manifestazione – fortemente legata al territorio, con le maglie delle varie classifiche che ricorderanno momenti fondamentali della tradizione sarda, come i Candelieri – è organizzata dalla Leisure Sport, con il supporto tecnico  del Gruppo Sportivo Emilia. Sono previste cinque tappe (Olbia – Porto Cervo, Porto Rotondo – Nuoro, Orani – Lanusei, Lanusei – Oristano ed Oristano - Gesturi) nelle quali non mancheranno le difficoltà, per tale motivo la lotta per la vittoria finale dovrebbe essere una questione fra scalatori.

Saranno circa una novantina i paesi, in maggioranza dell’interno, toccati dalla corsa, che non passerà nei due principali centri dell’isola, Sassari e Cagliari, dove nelle passate stagioni era stata abbastanza scarsa l’attenzione della gente, anche per scelte sbagliate per quel che concerneva giorni ed orari di passaggio della carovana.

La competizione sarà seguita da varie emittenti, Radio Cuore trasmetterà le radiocronache delle varie tappe, mentre RaiSport2 manderà in onda la sintesi delle varie tappe, ogni giorno alle ore 19 ed in replica alle 22.30.

Pallavolo femminile, il punto sul campionato di C

Nel campionato di serie C di pallavolo femminile continua la marcia in testa alla classifica della Prima di murgia Serramanna, che ha sconfitto 3-0 il Cagliari Volleyball. Le campidanesi mantengono tre punti di vantaggio sull’Airone Tortolì, che ha superato 3-1 la Sanna Ascensori.

Le sassaresi hanno perso il primo set per 25-21, soffrendo la battuta delle avversarie e gli attacchi della Sesti. Il trend negativo è proseguito nella seconda frazione –  persa per 25 a 18 – nella quale le ragazze di Dario Sanna sono mancate in fase di ricezione e a muro. Le cose sono cambiate nel terzo set, che le giocatrici ospiti si sono aggiudicate con il punteggio di 20 – 25, giocando molti pallonetti e battendo molto bene. Le ogliastrine hanno chiuso i conti, vincendo il quarto set ai vantaggi, 26 – 24, nonostante un buon avvio delle sassaresi, che si lamentano per alcune decisioni arbitrali.

Dopo questa sconfitta, la compagine del Club del Volley rimane ai margini della zona play off, nella quale stazionano, oltre al Tortolì, la Castellanese - che ha vinto con qualche patema di troppo in casa dell’Alfieri Cagliari -, l’Aquilone Css Kolbe – sconfitta nettamente dalla Chimica Sarda Ossi – e il Selargius, che ha perso 3  – 1 (25 – 23, 25 – 18, 18 – 25 e 25 – 23), in casa della Sassari 2001

Le errine, trascinate da Bifulco e Sanna, confermano così il buon andamento nelle gare giocate in casa, dove stanno costruendo la salvezza.

Nel prossimo turno è previsto il derby tra le compagini sassaresi, che si disputerà sabato prossimo alle ore 17 nella palestra della Silvio Pellico in via dei Mille. (ha collaborato Beatrice D’Elia)