Articoli marcati con tag ‘salto a ostacoli’

Salto a ostacoli: a Tanca Regia torna il Sardegna Jumping Tour

Dopo il grande successo dell’edizione 2016 e i complimenti della federazione nazionale per la qualità del concorso, ritorna il Sardegna Jumping Tour, la manifestazione al massimo livello nell’isola per il salto ostacoli. Due i fine settimana in programma presso gli impianti di Tanca Regia, nel comune oristanese di Abbasanta, di untitledproprietà dell’Agris: dal 15 al 17 settembre e dal 22 al 24 settembre, con ben 30 gare in programma. Il montepremi totale (equamente diviso nei due fine settimana) è di 98.200 euro, finanziati dalla Regione Sardegna per il rilancio del comparto ippico. Organizzano il Comitato Regionale Fise Sardegna e l’Agris Sardegna.

Conferma anche per la manifestazione riservata al cavallo nato ed allevato in Sardegna, purché iscritto al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (già UNIRE e poi ASSI), nei libri genealogici del cavallo orientale (registro puledri), anglo-arabo (registro puledri) e sella italiano (registro puledri e registro supplementare). Il Trofeo dei Nuraghi prevede quattro categorie: cavalli giovani di 4, 5 e 6 anni, e cavalli di 7 anni e oltre. Sono 40 i cavalli sardi che si sono qualificati.

Nell’edizione del 2016 le vittorie nelle gare più prestigiose sono state conquistate dal cavaliere italo-colombiano Andres Peñalosa e dal nazionale Roberto Arioldi, mentre tra i cavalieri isolani si sono messi in luce Gianleonardo Murruzzu e Luigi Angius nel concorso per cavalli sardi di 4 anni (in sella rispettivamente a Taissa e Tabor de Paule), Salvatore Barra col 5 anni Bela Sarda, Antonio Depalmas col 6 anni Roio Kito, Enrico Carcangiu con Orowitza nella categoria dei 7 anni e oltre.

Spettacolo a Tanca Regia con Pentalosa e Airoldi

Salti di classe nel campo in sabbia di Tanca Regia per il Concorso nazionale di Tipo A6* organizzato dal Comitato regionale della Fise Sardegna in collaborazione con l’Agris. Il cavaliere italo-colombiano Andres Penalosa ha vinto la C135 a fasi consecutive in sella a Zanakta col tempo di 32”71, precedendo Roberto Arioldi su Battle Cry 2 (33”46) e Paolo Zuvadelli in sella a Carthusia (33”90), mentre il primo dei sardi è ancora Gianleonardo Murruzzu, quarto su Quentin 2.tanca-regia

L’olimpionico Arioldi si è rifatto nella C140 a tempo in sella all’eccellente Viper, col quale ha vinto il Gran Premio di domenica. Ma Stefano Falzini con Rembrando è andato vicinissimo all’impresa, staccato di appena 28 centesimi di secondo.

Nella C130 a fasi consecutive vittoria per Giovanni Carboni su Sarino che ha fermato il cronometro a 35”75. A soli 25 centesimi di secondo Andrea Guspini con Quarta Spada, mentre il terzo posto è del binomio formato da Piero Pala e Galaxia.

Il Sardegna Jumping Tour proseguirà venerdì e sabato. In totale verranno assegnati 49.100 euro per le gare del Concorso Nazionale di Tipo A6* più 70 mila euro per il Premio del cavallo nato e allevato in Sardegna. Dotazione fornita dalla Regione Sardegna che ha riconosciuto l’importanza dell’evento di spicco dell’equitazione sarda, capace di attirare 250 cavalli e alcuni tra i migliori cavalieri italiani

Sardegna Jumping Tour 2016: da venerdì a domenica a Tanca Regia lo spettacolo del salto a ostacoli

Inizia venerdì alle 8.30 col Percorso Addestrativo e le prime gare il Concorso Nazionale tipo A6* di salto a ostacoli. Saranno gli impianti di Tanca Regia ad Abbasanta ad ospitare da venerdì a domenica il primo evento del Sardegna Jumping Tour 2016, organizzato dall’Assessorato regionale dell’agricoltura e riforma agro-pastorale della Sardegna,dall’Agris Sardegna e dal Comitato Regionale Fise Sardegna. In palio ben 49.100 euro di montepremi, grazie al finanziamento della Regione Sardegna per gli interventi finalizzati al rilancio del comparto ippico. Montepremi che sarà replicato per il secondo Concorso Nazionale di Tipo A6* che si svolgerà sempre a Tanca Regia dal 27 al 29 ottobre.tanca-regia

Ai due concorsi è abbinato il Trofeo del cavallo nato ed allevato in Sardegna, purché iscritto al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (già UNIRE e poi ASSI), nei libri genealogici del cavallo orientale (registro puledri), anglo-arabo (registro puledri) e sella italiano (registro puledri e registro supplementare). Il Trofeo riservato ai cavalli nati e allevati nell’isola prevede quattro categorie: cavalli giovani di 4, 5 e 6 anni, e cavalli di 7 anni e oltre.

Il Sardegna Jumping Tour 2016 ha riscosso grande interesse anche nella Penisola, come testimoniano i 250 cavalli iscritti alle varie categorie,

Tra i migliori cavalieri del “Continente” ci sono Roberto Arioldi (olimpionico ad Atene 2004), il nazionale Roberto Turchetto e Paolo Zuvadelli, vincitore di uno dei Gran Premi dell’edizione passata. Tra i cavalieri sardi certa la partecipazione di Gianleonardo Murruzzu, Enrico Carcangiu, Elena Lorenzoni, Antonio Murruzzu, Andrea Deledda, Filippo Sanna Randaccio, Thomas Dastara, Marta Frau, Andrea Rossi, Giovanni Carboni e ancora tanti altri.

La gara clou della prima giornata (venerdì) è la competizione a tempo C140 (il numero si riferisce all’altezza degli ostacoli, 140 cm) con 3.500 euro di montepremi. Sabato invece occhio alla Mista Piccolo Gran Premio C135 con dotazione di 6.000 euro. Domenica la gara più ricca: il Gran Premio a due manche C145 con ben 20.000 euro di montepremi.