Articoli marcati con tag ‘rally’

Al via la stagione sportiva della Porto Cervo Racing

Il Liburna Terra e lo Slalom delle Dune e delle Miniere aprono ufficialmente la stagione agonistica della Porto Cervo Racing.

Il compito di difendere i colori del sodalizio nella prima prova del Trofeo Rally Terra è affidato al plurititolato Giovanni Manfrinato, uno fra i più quotati specialisti degli sterrati, non solo italiani,  che sulla Mitsubishi Evo IX di classe R4 avrà nuovamente al suo fianco il navigatore storico Claudio Condotta.  “ Abbiamo deciso all’ultimo momento –dice Giovanni Manfrinato– di correre nuovamente insieme e ricominciare da dove avevamo lasciato”.   Manfrinato Pisano

Stessa gara ma diverso ruolo avrà l’esperto Massimiliano Frau, chiamato da Andrea Cocco a leggere le note su una Renault  Clio RS.

Si dovrà attendere il Rally dell’Adriatico per rivedere sugli sterrati Gian Battista Conti, sicuro protagonista di classe e gruppo nelle programmate quattro gare della serie. A proposito di “specialisti della terra”, non è ancora definito il programma di Giuseppe Dettori e Carlo Pisano, ma è comunque certa la loro partecipazione con una vettura di classe R5 al Rally Italia Sardegna e al Rally Costa Smeralda, vinto nell’ultima edizione.

Altro appuntamento di fine settimana, ma questa volta nell’isola, è con il 1° Slalom di Arbus tra Dune e Miniere, sul cui tortuoso tracciato saranno gli ambiziosi Fabrizio Seoni e il nuovo associato Pier Raffaele Marcello, entrambi su Renault GT Turbo, a rappresentare la scuderia.

Un in bocca al lupo a tutti gli associati, e appuntamento alla prossima settimana con la 14° edizione del Rally dei Nuraghi e del Vermentino.

I piloti della Porto Cervo Racing si presentano in gran spolvero al via della Alghero – Scala Piccada

Fine anno di forti emozioni per la Porto Cervo Racing che si presenta in gran spolvero agli appuntamenti automobilistici del mese di ottobre.Manfrinato (1)

 Il palcoscenico dell’avventurosa sfida sulle strade sarde si riapre nel prossimo week end con la con la 55^ edizione dell’Alghero Scala Piccada, la cronoscalata più antica tra quelle sarde, la terza assoluta in Italia.

Ad Alghero la PCRT schiererà  nomi altisonanti della scuderia come il catanzarese Ennio Donato che correrà con Ford Escort Cosworth Altro portacolori della scuderia sarà  Roberto Salaris che, su Clio Super 1600, sarà alla 12^ partecipazione in terra catalana. 

Proveranno a confermarsi ai vertici anche i piloti della Porto Cervo Racing, che si presenteranno al via del 34° Rally Costa Smeralda in programma il prossimo 23 e 24 ottobre. Sarà presente il fortissimo duo, formato da Giuseppe Dettori e dal suo navigatore,  Carlo Pisano. Non mancherà un altro affezionato della gara smeraldina, Giovanni Manfrinato, questa volta navigato dal figlio Michele Manfrinato. s

Promette di riaccendere i motori con passione dopo sei anni di assenza dalle gare agonistiche, anche il pilota di Santa Teresa di Gallura, Gian Battista Contu navigato nell’occasione da Claudio Mele. Il portacolori del team campione italiano del Due ruote motrici nel 2004, torna a correre con il suo spirito da combattente e senza dimenticare il divertimento: “partecipo per vincere, – dice – e a 50 anni mi rimetto in gioco dopo una pausa che non ha smorzato la voglia di correre. Il Costa è un’occasione per riprovarci, lo farò con alcune gare spot e con la determinazione del risultato ”. Sarà della partita, con grande umiltà e sportività, anche Emiliano Mudone all’esordio sulla terra, navigato da Mattia Aisoni su Peugeot 106.

 

Tutto pronto per il Rally Isola di Sardegna

Manca pochissimo alla nuova sfida nell’entroterra nuorese: il Rally Isola di Sardegna 2015 segna il terzo appuntamento per la Serie Sardegna Rally Cup e il primo Trofeo Strade del Vino Cannonau.Rally

Concluse le iscrizioni con oltre  50 equipaggi alla partenza, si sono avviate le operazioni imbarco nei porti di Genova, Livorno e Civitavecchia con le navi Moby, Sardinia Ferries  e Tirrenia che porteranno i primi team in rotta verso l’Isola.

L’appuntamento è fissato per sabato 19 e domenica 20 settembreLa manifestazione, organizzata da Mediterranean Team in collaborazione con Porto Cervo Racing, con il patrocinio della Regione Sardegna, della Provincia di Nuoro, di Camera di Commercio e dei Comuni di Nuoro, Dorgali, Oliena, Orgosolo, Mamoiada, Sarule e Orani, si sviluppa su un percorso complessivo di 100 Km tra le lingue d’asfalto della Barbagia e del nuorese.

Ultimi giorni dedicati alla sistemazione e alla “burocrazia” pre gara, poi il 19 settembre finalmente si aprirà l’appassionante challenge che attraverserà luoghi magici e pieni di storia. Bussola puntata verso Nuoro, che sarà la base dell’isola di Sardegna. In piazza Mameli  presso l’ex mercato civico (Exme)  verrà  allestito il quartier generale con la segreteria di gara e l’accoglienza. Il week end motoristico sarà caratterizzato da 8 prove speciali: Su Grumene, Littu, Jannas e Monte Gonnare, da ripetere ciascuna due volte. La frazione conclusiva porterà i piloti in Piazza Vittorio Emanuele, per il consueto podio dopo 286 Km totali.

Tra le auto si riproporrà la sfida tra i big delle 4 ruote:  Maurizio Diomedi navigato da Carlo Pisano su Ford Fiesta R5, Vittorio  e Salvatore Musselli su Peugeot 208 t16 R5  e il ritorno nell’isola di Marco Depau navigato Sergio Deiana su Peugeot 208 t16 R5.

I colori delle scuderie saranno rappresentati quasi tutti: 13 gli equipaggi della Porto Cervo Racing iscritti, 4 per Team Alghero Corse, altra presenza costante ai rally isolani il Rally Club Millesimo, Orosei Corse, M- Racing Team,  New Crazy Driver Corse e Magliona Motorsport.

Battaglia assicurata in tutte le classi, dalle N4 fino alle auto storiche, l’Isola di Sardegna sarà anche tappa del Trofeo Strade del Vino Cannonau e gara valida per il Trofeo Rally Cup, il challenge firmato Yokohama che premia gli equipaggi iscritti e che concorrono al premio finale in danaro e benefit.

Bis di Trentin al Trofeo Rally Terra

Mauro Trentin ed Alice De Marco, su Peugeot 207 Super 2000, hanno vinto anche la seconda della due gare del Trofeo Rally Terra previste nell’ambito del Rally Italia Sardegna, prova italiana del Campionato del Mondo.Mauro Trentin, Alice De Marco (Peugeot 207 S2000 #101, Movisport) 

L’equipaggio della Movisport si è imposto nella prima prova della giornata e sulla lunga “Monte Lerno” da 42,22 Km, dove i due veneti hanno conquistato il bis di successi in terra sarda e rafforzato la leadership nel Trofeo Rally Terra. Seconda piazza, dopo la terza ottenuta nella prima gara, con un’altra convincente prova per i bresciani Luigi Ricci e Dario Noventa che,  con la Ford Fiest,a hanno perso qualcosa sul crono d’apertura, rilanciandosi poi decisamente sulle prove più lunghe. Sul terzo gradino del podio è salito il bergamasco di Racevent Pablo Biolghini, navigato da David Castiglioni sulla Skoda Fabia Super 2000, con cui si è in parte riscattato della sfortuna che ieri lo aveva costretto allo stop.

Ha confermato la quarta piazza della prima giornata il trentino Luciano Cobbe, navigato da Fabio Turco sulla Ford Fiesta R5, poco abituato alle gare lunghe con prove speciali da molti Km. Quinti anche nella seconda giornata, con la soddisfazione dell’esperienza sarda in atmosfera mondiale, i piemontesi Gianmarco Donetto e Marco Pagani sulla Mitsubishi Lancer EVO IX di gruppo N. Nonostante parecchi problemi hanno tagliato il traguardo Rudi e Maya Barbero, papà e figlia che,  sulla Mitsubishi Lancer EVO IX, hanno faticato oltre il previsto nella gara sarda. Sfortuna per i veneti Giovanni Manfrinato e Chiara Cobbe sulla Mitsubishi Lancer EVO IX in versione R4, vincitori del secondo crono della giornata da 22 Km. L’equipaggio della Porto Cervo Racing che, dopo il secondo posto del venerdì, è arrivato al traguardo, ma con forte ritardo per il tempo lasciato sugli oltre 42 Km dell’ultimo crono a causa di un problema meccanico.

Un rally difficile con prove lunghe e molto difficili – ha detto Trentin al traguardo –, è stato importante mantenere una strategia conservativa. Abbiamo attaccato solo sull’ultima, sempre cercando di evitare rischi che avrebbero compromesso tutto”.

Abbiamo fatto esperienza in una gara davvero selettiva – è stato il commento di Ricci – probabilmente lo svolgimento di tutte le speciali ci avrebbe consentito di guadagnare ancora qualcosa”.

I piloti affrontano la tappa pù lunga del Mondiale Rally

La seconda tappa del Rally Italia Sardegna, sesto round del Campionato Mondiale, è la più lunga dell’intero campionato del Mondo dal Safari del 2002. Cielo sereno e un po’ di vento hanno accompagnto i piloti nelle lunghe prove della terza giornata di gare in terra sarda. Hayden Paddon_John Kennard_Hyundai i20 WRC

Hayden Paddon è impegnato a difendere la testa della corsa, conquistata sin dalla seconda prova della prima tappa. Continua l’inseguimento di Sebastien Ogier, il campione francese della Volkswagen Polo R WRC ha vinto la breve prova di apertura di oggi. Anche l’altro driver Volkswagen Jari-Matti Latvala ha tentato l’assalto vincendo la PS 12 e lunga PS14 ma è scivolato al quinto posto dopo aver sostituito la ruota posteriore destra.

In terza piazza è prontamente salito l’estone della Ford Fiesta RS WRC Ott Tanak, nonostante una foratura sulla PS 12. In quarta posizione, ma sempre più tallonato da Latvala, viaggia per ora il norvegese Mads Otsberg, soddisfatto del suo ritmo di gara e delle scelte di gomme operate per la Citroen DS 3 WRC.

Nella WRC 2 continua la leadership del Campione italiano Paolo Andreucci, navigato da Anna Andreussi sulla Peugeot 208 T16 R5, che difende la posizione cercando di evitare le insidie delle impegnative prove. In WRC 3 è passato in testa il finlandese Teemu Suninen con la Citroen DS 3 RT, dopo che gli italiani Andolfi e Crugnola, alternatisi al vertice fino alla PS 13, hanno dovuto alzare bandiera bianca per uscita di strada. Il secondo passaggio sulle prove è iniziato alle 15.02 con la breve “Ittiri Arena 2” , poi la Monti di Alà 2”, la “Coiluna – Loelle 2” ed infine la lunga “Monte Lerno”. La tappa si concluderà alle 21.40 ad Alghero. Domani, domenica 14 giugno le quattro decisive e conclusive prove, prima dell’arrivo alle 13.30 ad Alghero.

Si scaldano i motori per la quinta edizione del Rally d’Ogliastra

Dall 22 al 24 maggio, le strade dell’Ogliastra faranno da splendido scenario alla quinta edizione del Rally d’Ogliastra,  la cui cerimonia di presentazione si terrà oggi, sabato 16 maggio, alle ore 11, presso la Sala Convegni della “Cantina Antichi Poderi di Jerzu”.Muselli Muselli

Ancora una volta il cuore dell’Ogliastra diventerà sportivo e  i motori delle auto da rall si accenderanno per animare la gara diventata evento promozionale e ricco di fascino.

La provincia, che dà il nome all’omonima competizione, si dimostra capace di organizzare il *Rally d’Ogliastra* aprendo le porte non solo allo sport ma anche al turismo e all’ospitalità. In occasione della conferenza stampa in programma il prossimo sabato 16 maggio la *Mediterranean Team e* la *Porto Cervo Racing,* ripropongono il modello vincente anche per questa 5^ edizione.
Ancora da svelare tutti i dettagli del percorso, per ora è dato sapere che la grande famiglia dei paesi che entrano a fare parte delle 4 prove speciali si è allargata: sempre più numerosi i comuni che saranno coinvolti nell’evento. Oltre i consueti Ilbono, Elini, Arzana, Lanusei, Barisardo, Loceri, anche Osini, Ulassai, Cardedu, Gairo, Lotzorai, Girasole, Tortolì, e Arbatax, Baunei e Santa Maria Navarrese, sono entrati a fare parte del circuito che comprende la gara.
Ilbono sarà quartier generale della competizione: la biblioteca comunale è sede della direzione gara, della segreteria e dell’ufficio stampa. A Ilbono è stato trasferito anche l’appuntamento di venerdì 22 con le verifiche tecniche, sportive e consegna radar. Gairo Sant’Elena, Gairo Taquisara, Osini, Ulassai saranno protagonisti della Ps 1 chiamata *Perda Liana* mentre Jerzu verrà coinvolto nella ps 2, la Tacchi d’Ogliastra – Jerzu, Comune che ha fatto da grande sostenitore della gara nella Valle del Pardu, sarà anche sede di conferenza stampa e riordino con accoglienza per i piloti e il pubblico. Nel Rally d’Ogliastra non solo la montagna è protagonista, la gara si affaccerà alla costa grazie al contributo spettacolare di Cardedu che, con la sua marina, sarà il perfetto scenario del parco assistenza della prima giornata.
Elini, Arzana, Ilbono saranno in primo piano nella prova speciale con cui si aprirà la giornata di domenica, la ps *Tarè*, con il suo classico tracciato, si alternerà al nuovo percorso studiato nei territori del “Selvaggio blu”da cui  prende il nome la 4^ ps che chiuderà la competizione. La prova spettacolo entra nel centro abitato, dentro Santa Maria Navarrese con un finale mozzafiato. Nella costa ancora ci saranno il riordino grazie alla baia di Porto Frailis e il porto di Arbatax designato per l’assistenza. Gli equipaggi infine potranno festeggiare i loro risultati a Lanusei in piazza Girilonga, sede di partenza e arrivo.
Mediterranean Team, organizzatrice dell’evento, sottolinea la validità della competizione non solo per le caratteristiche tecniche e sportive del tracciato ma anche per le qualità paesaggistiche e turistiche della gara: “il Rally d’Ogliastra – dice Mauro Nivola – è la seconda tappa del *Sardegna Rally Cup* – il trofeo Yokohama, neonato challenge che prevede premi in danaro e benefit”. Le iscrizioni stanno procedendo celermente, resteranno aperte fino a martedì 19 maggio e comprendono le vantaggiose tariffe per il tragitto con *Moby*, *Sardinia Ferries* e *Tirrenia*.

Festa del Rally ad Arzachena

Ad Arzachena è andata in scena la Festa del Rally, organizzata dalla Porto Cervo Racing Team e animata da una folta schiera di sportivi, tecnici, delegati federali, collaboratori e giornalisti, arrivati da tutta la Sardegna per applaudire coloro i quali si sono particolarmente distinti durante il 2014.DSC_9919

Nell’Auditorium del paese smeraldino ha regnato un clima di totale armonia: gli ospiti hanno ricevuto i riconoscimenti e hanno potuto conoscere il programma delle prossime gare. La Porto Cervo Racing Team e la Mediterraneum Team stanno già scaldando i motori: la stagione sportiva 2015 prenderà il via il 21 e il 22 febbraio con il “Rally di Sardegna – Costa del Sud”, una novità assoluta per scuderia e team. Poi, a fine marzo, andrà in scena il “Rally Isola di Sardegna”, seguito, nel mese di maggio, dalle prove che avranno quale scenario le strade dell’Ogliastra.

In ottobre si correrà sul Lago Omodeo e nuovamente in Gallura, dove i piloti saranno impegnati per la 4^edizione del “Terra Sarda – Città di Arzachena”. A dicembre si chiuderà in bellezza con la prima edizione del “Città Regie – Rally di Sassari”.

Abbiamo vissuto un 2014 difficile – ha dichiarato a fine premiazione Mauro Atzei, presidente della scuderia -, ma il bilancio è comunque positivo, visti i successi e i piazzamenti di prestigio nelle competizioni nazionali e la tappa memorabile del Ronde Rally Città di Arzachena. E’ bello poter contare su un gruppo di lavoro che cresce per professionalità e passione. Per questo abbiamo deciso di ringraziare tutti, uno per uno. La Scuderia Porto Cervo Racing ha visto, quest’anno, tanti campioni competere in Gallura, in una gara che è stata un vero e proprio banco di prova professionale e sportivo per chi corre, ma anche per chi collabora con l’organizzazione: omini e mezzi si sono misurati in una sfida che si perpetua di anno in anno sempre avvincente, appassionante