Articoli marcati con tag ‘raimond handball sassari’

Il girone A della serie A2 di pallamano maschile parla sassarese: vincono Verdeazzurro e Raimond

Il girone A della serie A2 di pallamano maschile continua a parlare sassarese: dopo la vittoria all’esordio la Verdeazzurro e la Raimond Handball Sassari hanno concesso il bis e guidano appaiate la classifica.22851798_2044324452468315_2114621777077212849_n

I ragazzi di Patrizia Canu hanno affrontato, al PalaSantoru, il Crenna, avversario contro il quale hanno messo subito in mostra le loro doti di velocità, mentre l’estro offensivo di Pavel e Seddone ha rappresentato il valore aggiunto, che ha consentito ai sassaresi di doppiare gli avversari nel corso della prima frazione di gioco, sul 14 a 7. In avvio di ripresa, mentre il clima della gara si è fatto incandescente, gli ospiti si sono rifatti sotto (19 a 17). In quel frangente, il portiere sassarese Spanu, autore di un’ottima prestazione, ha respinto un tiro dai sette metri, frenando la rimonta degli avversari e dando nuovo slancio ai suoi compagni. I quali, con un parziale di 5 a 0, hanno messo definitivamente le mani sulla partita, vinta con il punteggio di 30 a 27.

Prima trasferta stagionale vincente per la Raimond Handball Sassari, vittoriosa per 18 a 22 in casa del Ferrarin. Il successo dei sassaresi, pur privi di alcuni elementi fondamentali, non è stato mai in discussione. In avvio di gara, Lorenzo Vosca e compagni hanno piazzato un break iniziale di 2 a 7, per poi controllare il ritmo della gara e gestire con tranquillità il vantaggio. Da segnalare le ottime prestazioni di Gege Casasa, di Vincenzo Pirino, che ha chiuso con sei reti all’attivo, e di Domen Ban.

Nulla da fare, invece, per il Selargius, sconfitto per 40 a 20 in casa del Leno, mentre il Cassano Magnago ha superato per 33 a 21 il Ventimiglia.

 

Al via la stagione di Raimond Handball Sassari e Verdeazzurro

L’attesa sta per terminare: poco più di 24 ore e poi inizierà la stagione per le tre compagini isolane, che prenderanno parte alla serie A2 di pallamano maschile. E sarà un’annata speciale per gli appassionati sassaresi, i quali potranno rivivere le emozioni della stracittadina, visto che ai nastri di partenza ci saranno due squadre del 22528231_2038211076412986_1352215912828912149_ncapoluogo del Nord Ovest della Sardegna, la Raimond Handball Sassari e la Verdeazzurro. La terza rappresentante sarda sarà il Selargius, che esordirà in casa contro il Ferrarin.

Il Palasantoru, domani sabato 21 ottobre alle 15:30, farà da cornice all’esordio della Raimond Handball Sassari, attesa dalla sfida contro il Cassano Magnago, primo atto di un campionato che si preannuncia difficile, visto che retrocederanno ben quattro delle otto squadre inserite nel raggruppamento. I sassaresi faranno leva sull’esperienza di un gruppo, tra le cui fila militano alcuni dei protagonisti delle stagioni più gloriose della pallamano cittadina.

Punta, invece, sulla forza di un collettivo giovane e consolidato, impreziosito dall’estro di Florin Pavel, la Verdeazzurro, che inizierà la sua terza stagione di fila nella categoria sul campo del Ventimiglia.

Al via la preparazione della Raimond Handball Sassari

Tanto entusiasmo e tanta voglia di rimettersi in gioco per gli atleti della Raimond Handball Sassari che, nella serata di ieri, hanno iniziato la preparazione in vista del campionato di serie A2 di pallamano maschile, che li vedrà protagonisti dal prossimo 21 ottobre, giorno in cui, con la sfida casalinga contro il Cassano Magnago, prenderà il via l’avventura sportiva di un gruppo eterogeneo, del quale fanno parte alcuni atleti – come, solo per citarne alcuni, Eugenio Casada, Chicco Manca e Francesco Masia, che hanno contribuito a scrivere alcune delle pagine più importanti della storia recente dell’handball sassarese.21430515_2021395281427899_1135659729861979244_n

Siamo un bel gruppo – ha dichiarato Lorenzo Vosca -. Il nostro obiettivo principale per questa stagione dovrà essere quello di divertirci e di  dare il nostro contributo per riaccendere l’entusiasmo tra i tifosi e i tanti appassionati della nostra disciplina. Dal punto di vista prettamente tecnico, visto che nel gruppo ci sono atleti di età compresa tra i 25 e i 45 anni, dovremo essere bravi a trovare la giusta sinergia tra i più giovani e  i più esperti, cercando di far sì che tutti si sentano sempre coinvolti e protagonisti del progetto, che ha avuto la luce, grazie al prezioso lavoro di Andrea Giordo, il quale, in un periodo non semplice, è stato capace di coinvolgere giocatori e sponsor.

Ponendo l’accento sull’aspetto agonistico, le restanti squadre che militano nel nostro girone, compresa la Verdeazzurro, puntano su gruppi formati da giovani. Si preannuncia un campionato equilibrato. Noi, forti della presenza di atleti che solo pochi anni fa hanno disputato i play off scudetto, pensiamo di poter dire la nostra e di poter puntare alle prime quattro posizioni della classifica, che garantiscono la salvezza”.