Articoli marcati con tag ‘porto cervo racing’

Impegno in Valle d’Aosta per la Porto Cervo Racing

Riprendono gli impegni agonistici per la scuderia Porto Cervo Racing nel fine settimana del 1 e 2 settembre questa volta in terra valdostana. Ad aprire il programma rallistico autunnale della compagine gallurese saranno i portacolori Roberto Cocco e Sergio DeianaMarco Depau e Nicole Grosso, attesi protagonisti delle classi Super 2000 e R3 al Rally des Alpes-du Mont Blanccon.hyla-per-deiana

Già messosi in brillante evidenza in diversi rally della sua isola Roberto Cocco debutterà in stagione in classe Super 2000 al volante della fida Peugeot 208 by Colombi e per l’esordio 2017 presenterà anche una novità in equipaggio: per la prima volta, infatti, a leggergli le note sul sedile di destra ci sarà il navigatore Sergio Deiana“Debutterò con Roberto in una gara molto difficile alla quale pensavo da tempo. Dividere l’abitacolo con lui è un’esperienza in cui credo molto. Roberto è un pilota in gamba e di lunga esperienza, l’uomo giusto per il Des Alpes, per questa gara difficile tutta da correre nelle tortuosissime e strette strade montane della Valle d’Aosta. Siamo fiduciosi, sarà una gara in cui ci divertiremo. Il nostro obiettivo è di salire in pedana. Ringrazio la scuderia, i nostri familiari e gli sponsor per il supporto. Grazie a Hyla in particolare, questo sponsor conosciuto a livello internazionale, possiamo varcare il mare e fare nuove esperienze nel continente>>.

Il Des Alpes è rally nazionale aperto anche alle auto storiche rally e regolarità sport. La gara è organizzata dall’Auto Sport Promotion di Alessandro Meneghetti, e prevede 80 chilometri di prove speciali, con partenza e arrivo a Verrès, all’imbocco della Val d’Ayas. Venerdì 1° settembre si svolgeranno le verifiche sportive e tecniche e lo shakedown. La partenza è fissata per sabato 2, la gara si concluderà in serata.

Alla partenza nella classe R3 la bandiera Porto Cervo Racing sventolerà anche per Marco Depau e Nicole Grosso, equipaggio al debutto su asfalto dopo una prima prova in pista lo scorso anno. << E’ una gara della quale vado fiero – dice Marco Depau – é molto bella e ci farà da battesimo. Guardo orgoglioso Nicole che si è preparata con serenità e sono certo che farà un ottimo lavoro. Per noi sarà di certo occasione di amalgamare questo rapporto anche in macchina. Per quel che mi riguarda invece, risalirò sulla Renault Clio by Gima Autosport dopo diversi anni. Sarà una sfida nella sfida, visto che è una macchina che conosco bene, che in passato mi ha dato qualche difficoltà. La scelta è stata obbligata per motivi di licenza vista la giovane età di Nicole. Per questo il Des Alpes sarà ancora più interessante>>.

 

Ricco bottino per la Porto Cervo Racing al Rally del Vermentino

Porto Cervo Racing porta a casa un bottino importante al Rally del Vermentino,  grazie al 5° posto assoluto di Vittorio Musselli e Maurizio Diomedi all’esordio su terra.  8 gli equipaggi giunti in pedana nella gara di Berchidda che ha visto tanti debutti e ritorni eccellenti. musselli-diomedi-vermentino-pc

<<E’ stato un fine settimana molto impegnativo, – dice il presidente della scuderia Mauro Atzei –  i nostri equipaggi si son fatti valere in una gara molto difficile. Alcuni di loro ,anche se al debutto su terra, hanno raggiunto posizioni straordinarie, ottimo lavoro da parte di tutti i ragazzi del  team. Sono felice della classifica per la scuderia e per ognuno di loro che ha affrontato un tracciato così complesso. La scommessa è vinta dagli amici della Rassinaby Racing e anche dalla nostra scuderia. A mio parere ConsaniSalmon resta l’equipaggio che vince moralmente questo Vermentino, penalizzati da un banale controllo orario. Siamo sempre orgogliosi e felici  delle vittorie di Giuseppe Dettori e Carletto Pisano, Dettori è nato e cresciuto con la Porto Cervo Racing e con Carletto rappresentano uno degli equipaggi sardi più forti a livello nazionale sulla terra>>.

Quinti assoluti, vincitori di classe e di gruppo Vittorio Musselli e Maurizio Diomedi su Peugeot 207 S 2000: <<il mio debutto sulla terra è stato fantastico – dice Vittorio (che è riuscito a riportare nel ruolo di co-pilota Maurizio dopo tantissimi anni) -, non mi aspettavo un risultato così importante in una gara così insidiosa e difficile con una vettura molto impegnativa. Grazie a chi ha creduto in me, alla mia scuderia, alle Clipper Store di Tempio che ha fortemente voluto la mia presenza al Vermentino, a Yokohama per il supporto e i consigli durante la gara. Ma il ringraziamento più grande va al mio amico/naviga Maurizio, è stato lui il vero vincitore di questa gara. Abbiamo avuto un feeling bellissimo mi ha seguito sin dall’inizio dandomi preziosi consigli che sono stati indispensabili per il nostro risultato. Il pensiero a fine gara è stato per chi mi ha sempre spinto ad assaggiare la sua terra tanto amata. Grazie Pucci, la mia prima terra è dedicata a te>>.

Sesti assoluti,  anche loro  all’esordio  sulla terra, Marco Depau e Gianfranco Malinarich su Ford Fiesta R5. << La gara è andata meglio di quanto mi aspettavo. Se non avessimo bucato domenica, avremmo addirittura potuto fare meglio – dice Marco Depau –  Ma io sono contento, il mio cuore resta sempre in Sardegna, al Rally d’Ogliastra e di Arzachena, per tutta la vita!>>.

Primi di classe R2B, dodicesimi assoluti su Peugeot 208  Gianbattista Conti con Marco Demontis : <<la mia gara è andata in crescendo -dice Gianbattista -ringrazio il mio co-pilota Marco Demontis che si è rivelato molto capace e il team per il sostegno in tutta la gara. Sono riuscito a stare davanti a tanti giovani ed auto potenti e sono soddisfatto. Per me il Vermentino è stato straordinario anche per l’atmosfera che ho respirato, sembrava di essere tornati a correre in un rally dei tempi passati>>.

Terzi nella stessa classe gli esordienti sulla terra Gabriele Angius e Sergio Deiana:<< per noi è stata sicuramente un’esperienza positiva – dice il pilota di Lanusei – il debutto è stato in un rally veramente difficile e insidioso, ma l’abbiamo portato a termine anche con qualche prestazione soddisfacente, siamo felici>>.

Con lo spirito di chi pensa solo a divertirsi Giorgio Cellino e Marco Pirredda sono riusciti a giungere al traguardo  nonostante qualche problema meccanico della loro Subaru Impreza N4: << ho avuto mille problemi alla macchina che era ferma da due anni come me. – dice Giorgio Cellino –  Ho guidato con due ruote  motrici per metà gara, l’altra metà l’ho corsa senza un ammortizzatore e con la macchina che si spegneva com’è successo anche sulla pedana di arrivo. Ciò che conta però è che mi sono divertito molto. Ringrazio tutti gli organizzatori perché davvero ho visto muoversi una macchina che non ha commesso errori e ha fatto una gara molto bella che, sono sicuro, farà parlare di se e sarà solo la prima di tante altre iniziative. Hanno capacità e la passione giusta per farlo>>.

Vincitori della classe N2 su Peugeot 106, Davide Laco con Giovanni Figoni: << è andata molto bene – dice Davide – erano anni che non facevo una gara così. Le prove sono state davvero impegnative per gli uomini e i mezzi. Noi ce la siamo combattuta con i nostri diretti avversari e alla fine è andata bene per noi>>.

Vincitori della classe N1su Rover MG Giuliano Tilocca e Maurizio Mocci: << la gara è stata bellissima – dice Giuliano Tilocca – ci siamo divertiti nonostante la macchina si sia spenta in ben due prove. Siamo riusciti a rimediare nonostante il forte ritardo che poi abbiamo recuperato  riuscendo a dare un minuto nella prova corta e circa due minuti in quella di S. Salvatore. Avevamo una vettura che sarebbe dovuta arrivare ultima essendo una N1 ma ci siamo tolti la soddisfazione di stare davanti a tante auto più potenti. Ringrazio Maurizio Mocci per l’aiuto dato a me e al team Porto Cervo Racing per l’ottima prestazione>>. 

E vincitore di classe anche Germano Bollini navigato da Daniele Ceccoli su Ford Escort: << senz’altro una gara divertente – dice Germano Bollini –  ho trovato tanta passione sia nel pubblico che nei concorrenti. Faccio solo un appunto all’organizzazione in merito alle prove speciali perché ho trovato che la ps dentro Berchidda si sarebbe potuta disputare in un orario migliore. I tempi d’attesa al riordino sono stati lunghi e avremmo potuto correre prima e con meno rischi dentro il paese. I rally sono un bel film dove gli attori sono gli equipaggi e gli orari d’ingresso in prova così come quelli delle premiazioni fatte in tempo per prendere i traghetti, sono molto importanti e di certo ci aiutano a fare meglio la nostra parte>>. 

Importanti risultati sono stati ottenuti dai co-piloti Carlotta Piras, Roberto Cocco, Piermario Ziccheddu, Giovanni Sanna e Antonio Cossu tutti giunti al traguardo con i rispettivi piloti.

Sfortunata la prova degli equipaggi Costantino Mura e Franco Tessuti, ritirati per un’uscita di strada nella Ps. 3, Patrizio Piscaglia e Matteo Angelini negli storici nella PS 6  e per Nicola Sanna navigato da Mirko Scalas  ritirati per noie meccaniche, stesso destino per i co-piloti  Massimiliano Frau, Maria Maddalena Mureddu e Giorgio Aricò. 

La Porto Cervo Racing è arrivata seconda nella speciale classifica dedicate alle scuderie. Prossimo impegno per il team,  il 12-14 maggio alla 24 edizione del Rally dell’Adriatico valido per il Campionato Italiano e Campionato Italiano Terra.

<< Gli appuntamenti sullo sterrato non sono finiti per la Porto Cervo Racing – conclude Mauro Atzei –  Daniele Ceccoli è tra i favoriti del campionato >>

Al via la campagna sulla sicurezza stradale della Porto Cervo Racing

Ha preso il via oggi, domenica 27 Novembre, la nuova campagna sulla Sicurezza Stradale ideata da Sandra Medda e organizzata da Porto Cervo Racing. “Io per la strada? Sicuro!” è un’iniziativa che coinvolge le scuole ed è mirata a creare una maggiore consapevolezza nei giovani, una migliore cultura della guida sicura.sicurezza-stradale

L’iniziativa, che durerà fino al 6 dicembre è stata presentata ad Arzachena nella Sala del Sindaco, in Piazza Risorgimento in diretta streaming, alla presenza del Vice Sindaco Alessandro Malu. Sono intervenuti i protagonisti che hanno a cuore la sicurezza di chi si mette alla guida: Sandra Medda e la scuderia rappresentata da Mauro Atzei e Dino Caragliu; Andrea Becciu comandante della Polizia Locale di Arzachena; il Vice Preside dell’Istituto Alberghiero ”Costa Smeralda”, Piero  Alicò, e Agostino Azara per l’Associazione “il Semaforo”, Avis e ACD con il Comandante dei Barracelli Albertino Mele.

 “Dal 28 al 30  Novembre – ha detto Sandra Medda – si terranno le lezioni didattico-formative per le classi 5^ del Liceo “Falcone e Borsellino”, dell’Istituto Alberghiero “Costa Smeralda” e per le classi 3^ delle Scuole Medie. I ragazzi sono i principali protagonisti di questo progetto, sono gli autisti del futuro e sono la nostra speranza di avere strade più sicure. Vogliamo offrire da quest’anno la possibilità ai ragazzi  di non essere solo fruitori della manifestazione ma anche attori principali”.

Agli incontri interverranno esperti delle associazioni di Protezione Civile “Agosto 89” “Associazione Costa Smeralda”, Centro “Avis Arzachena”e Polizia Locale del Comune di Arzachena. A cura della Protezione Civile si terranno dimostrazioni di Primo Soccorso e dell’utilizzo pratico degli ausili medici, il comportamento adeguato da adottare in caso di necessità. La Polizia Locale si occuperà di Codice della Strada e alle generali regole del traffico e della guida.

 

Da giovedì 1°Dicembre la campagna si sposterà nelle scuole dei “più piccoli”, con incontri per i bambini della Scuola Primaria e Materna, la mascotte dell’Avis, Benny e la visione del filmato sulla Sicurezza Stradale. Gli appuntamenti proseguiranno il 2 Dicembre alla Cittadella del Traffico; in questa data sarà fissato anche il termine per la consegna di elaborati, tesine, temi e disegni inerenti il tema della Sicurezza Stradale che parteciperanno all’estrazione del premio da annunciare il 6  Dicembre durante il Convegno sulla Sicurezza Stradale  presso l’Auditorium di Arzachena. L’incontro vedrà la presenza della psicologa Anna Rita Deiana, che parlerà dell’importanza dello stato psico-fisico al momento della guida, Giovanni Delogu, rappresentante AIDO,  si occuperà di prevenzione degli incidenti e la donazione degli organi, Alessandro Pompei, esperto sicurezza rally, parlerà delle regole di comportamento del pubblico nelle manifestazioni sportive. Paolo Ciuffi, istruttore guida sicura, racconterà dell’importanza dei comportamenti corretti per prevenire gli incidenti. Alberto Careddu, osteopata, parlerà dell’importanza dell’intervento tempestivo negli incidenti stradali e Don Romolo Fenu racconterà dell’educazione all’incolumità personale, il ruolo degli adulti. 

 Al termine del convegno saranno premiati gli elaborati con l’assegnazione dei corsi di guida sicura ai ragazzi neo patentati delle quinte classi migliori classificati. I premi sono offerti dalla Scuderia Porto Cervo Racing Team in collaborazione con la D6 Scuola di pilotaggio di Paolo Ciuffi, i piloti della Scuderia e gli Istruttori di Guida Sicura della Sardegna.

 

“Quello che ci muove -  ha detto Mauro Atzei presidente della scuderia – è l’interesse nei confronti dei giovani e della loro incolumità,  li vogliamo coinvolgere in tutto ciò che facciamo. Per questo è importante far capire loro la differenza tra guida su strada e sportiva, invitiamo i giovani a frequentare i nostri corsi svolti da professionisti altamente qualificati: Paolo Ciuffi o l’Autodromo di Mores sono dei grandi esempi

Convegno sulla sicurezza stradale organizzato dalla Porto Cervo Racing

“Si può andare  veloci ma prima bisogna saper andare piano, le basi della guida sicura partono da qui”. La Porto Cervo Racing, con questo motto, dedica un’attenzione particolare agli studenti delle scuole superiori che domani prenderanno parte al convegno sulla sicurezza stradale organizzato in onore della campagna “Io per la strada? Sicuro!”. locandina-sicurezza

 L’appuntamento speciale è realizzato in collaborazione con Sandra Medda, riferimento immancabile della campagna sulla sicurezza che cura il tema della guida dedicandosi ai giovani anche nel ricordo di Marcello Orecchioni, il navigatore, copilota di rally e soprattutto amico, scomparso nel 2011.

 Il convegno sarà tenuto dai seguenti esperti:

 - Anna Rita Deiana – neuropsicologia del comportamento alla guida

- Paolo Demuro – l’intervento tempestivo negli incidenti

- Giovanni Delogu – il valore della vita

- Alessandro Pompei – il comportamento del pubblico durante le manifestazioni sportive

- Gabriele Angius – l’esperienza da pilota.

 

L’anno 2016 della Porto Cervo Racing si chiuderà ancora una volta con i valori che fanno la storia della scuderia attiva da 17 anni in Sardegna. L’associazione sportiva con 180 soci dedica alla sicurezza le sue più preziose risorse dividendosi tra gare e iniziative sociali. Il team, presieduto da Mauro Atzei, ha organizzato negli anni, per i suoi affezionati, tanti corsi per gli ufficiali di gara, convegni sulla guida sicura e lezioni di drifting e iniziative legate alla donazione degli organi, senza mai dimenticare l’importanza e la crescita dei propri piloti e co-piloti. “Manteniamo la massima attenzione sulla sicurezza nell’organizzazione dei rally in Sardegna – dice Gianni Coda della scuderia – e approfondiremo il tema a Marzo del prossimo anno, ancora in Ogliastra, ancora con gli studenti questa volta delle scuole di Tortolì”

Buoni risultati per la Porto Cervo Racing

Risultati positivi per gli equipaggi della Scuderia Porto Cervo Racing, i cui equipaggi hanno ben figurato nelle prove che hanno affrontato nello scorso fine settimana nella penisola. Un problema al cambio, che li ha costretti al ritiro poco prima di salire in pedana, dove si apprestavano a festeggiare il 4° posto assoluto, non toglie nulla alla buona prestazione di Marco Depau e Gianfranco Malinarich al volante della Skoda Fabia R5, al Rally della Lanterna.porto-cervo

Straordinaria anche la prestazione di Marcello Pier Raffaele che nel 4° Slalom Civitavecchia Terme Traiano, a bordo della Renault 5 GTT, ha conquistato il 6°posto assoluto, 1° di gruppo  e 1° di classe.

Hanno tenuto testa anche Giovanni Manfrinato e Claudio Condotta all’VIII Rally della Val D’Orcia, ultima prova del Trofeo Rally Terra  alle sue prime esperienze con la nuova Ford Fiesta R5. 

Il presidente della scuderia Porto Cervo Racing, Mauro Atzei ha commentato nel post-gara: <<Siamo soddisfatti dell’impegno e dei risultati ottenuti dai nostri ragazzi, in particolare per quello di Marcello Pier Raffaele e Marco Depau. Le gare erano difficili per tutti, le prestazioni sono spesso condizionate dalla sfortuna e da vari problemi com’è capitato a Giovanni Manfrinato e, alla fine, a Marco Depau. Anche se non si raggiungono sempre le alte vette della classifica, ciò che conta e la voglia di mettercela tutta e lo spirito sportivo con cui i ragazzi della scuderia affrontano le gare. Saremmo presenti e numerosi anche ai prossimi appuntamenti, primo tra tutti, il 6° Rally d’Ogliastra del 18-20 novembre>>.

Porto Cervo Racing al Rally della Lanterna con Depau e Malinarich

Dopo la super presenza all’Historic Rally, la scuderia Porto Cervo Racing sarà di nuovo impegnata sulle strade della Liguria sabato 29 e domenica 30 Novembre al 32° Rally della Lanterna, con 9 prove speciali, per 91,35 km nella bella provincia rivierasca. Il team sardo- genovese punta a ben figurare nella sua categoria. Marco Depau, neo portacolori della scuderia, sarà al volante della Skoda Fabia R5 della Colombi Racing Team: “Primo obiettivo sarà fare bene - dice il pilota di Lanusei -, sono fermo da un anno e mezzo e questa sarà una occasione per rimettermi alla prova. Innanzitutto ho bisogno di scoprire il potenziale della macchina, capire bene le gomme poi vedremo fino a dove riusciremo a scalare la classifica”.lanterna-skoda-depau-malinarich

Ad affiancare Depau sarà l’esperto navigatore Gianfranco Malinarich, il quale, al rientro nel mondo del rally dopo un periodo di inattività, a causa di un problema di salute ha così dichiarato: <<È difficile fare previsioni, per cui cercheremo di riprendere confidenza con le prove speciali e nel frattempo di familiarizzare con la vettura, che per noi è nuovissima. Per questo vivremo questo rally della Lanterna con serenità, cercando di fare del nostro meglio anche per divertire il pubblico>>.

<< Da diverso tempo – sottolinea Depau -  pensavo d’iscrivermi alla Porto Cervo Racing a cui devo molto, innanzitutto il fatto che negli scorsi anni, nonostante non ne facessi ancora parte, durante le gare in Sardegna mi è stata sempre molto vicina. E’ una decisione di cui sono felice, lì dentro ho tanti amici >>. << Quando Marco – conclude Malinarich – mi ha proposto di trasferirci alla Porto Cervo Racing – ho solo detto “andiamo”, non ho avuto bisogno di pensarci una seconda volta perché sono stato sempre colpito dal modo di lavorare di questi ragazzi straordinari>>.

Tempo di gare per i piloti della Porto Cervo Racing

E’ sempre tempo di gare per la Porto Cervo Racing: dal 27 al 29 maggio, con partenza da Senigallia, si compie il quarto atto del Campionato Italiano Rally e secondo del Trofeo Rally Terra. Due gli equipaggi portacolori della scuderia, Gian Battista  Conti e Claudio Mele su Renault Clio R3 e Giovanni Manfrinato con Claudio Condotta su Mitsubishi Lancer Evo R4,  pronti  per una gara  impegnativa  ma affascinante. Rally

 <<Sterrati molto difficili quelli dell’Adriatico – dice Gian Battista Conti – molto più veloci rispetto a quelli sardi. Corriamo con la speranza di prendere i primi punti che ancora non sono arrivati>>. Domani, venerdì, i dettagli della vettura si potranno affinare anche per Giovanni Manfrinato : << Ci serve prendere subito qualche punto , cerchiamo una sonora rivincita – ha detto alla fine delle ricognizioni – le prove dell’Adriatico sono sempre e comunque molto belle ma molto selettive>>.

 Fabio Salis, co – pilota della scuderia, partecipa al Rally Italia Sardegna, sesta prova del mondiale, valida anche per il Wrc2 e il Wrc 3. Allenamenti duri per il 27 enne portacolori PCRT in preparazione della sua gara n.56. << E’ questa la seconda partecipazione al Mondiale in versione “terra”, è una prova molto impegnativa ma che conserva il suo fascino. Sarebbe bello tornare a casa con un podio. Mi sto allenando per aprire al meglio questa stagione e perché anche in vista delle tre gare sarde, della scuderia vorrei farmi trovare pronto>>.

Intanto la scuderia comincia a scaldare i motori in vista della sua prima data importante: i prossimi 25 e 26 giugno parte ufficialmente il Sardegna Rally Cup 2016 la serie nazionale nata dalla collaborazione tra Porto Cervo Racing, Mediterranean Team e Yokohama Italia. La prima gara sarà proprio il 2° Rally Isola di Sardegna – Strada del vino Cannonau. Negli stessi giorni, 25/26 giugno, la Barbagia sarà il cuore di questo rally nazionale con partenza e arrivo al centro di Nuoro, città che ospita anche il quartier generale della gara. Il percorso si snoderà lungo le strade del vino Cannonau, per valorizzare e promuovere il prestigioso patrimonio enogastronomico della Sardegna. Le prove speciali coinvolgeranno il Monte Ortobene, Oliena, Mamoiada e Dorgali. In ogni centro è prevista una sosta presso le più importanti cantine di produzione: tutti potranno conoscere più da vicino il prodotto Cannonau in tutte le sue qualità.

 

Presentato il calendario della Porto Cervo Racing

La Porto Cervo Racing ha partecipato al Supercar Roma Auto Show ed è stato un appuntamento trionfale, in considerazione del numero impressionante di contatti e visite: 150.000 presenze con 2500 persone che hanno lasciato i propri dati al team presente al padiglione 5 del salone dei motori più importante d’Italia. La scuderia ha promosso i prodotti e le bellezze della Sardegna, si è esibita con i suoi piloti Maurizio Diomedi,Roma Gianni R3 pc Vittorio Musselli e Gianni Coda nelle auto da Rally ed ha presentato il suo calendario eventi. La Porto Cervo Racing e la Mediterranean Team hanno confermato un programma sportivo ambizioso con prove sempre  più interessanti che coinvolgono le tre province di Nuoro, Olbia Tempio e Ogliastra.

 

“Iniziamo una nuova stagione sportiva con molte novità e per questo ancora più impegnativa – dice il presidente Mauro Atzei – La partecipazione al Supercar Roma Auto Show è stata importante; il Sardegna Rally Cup e le altre tre gare sono sfide complesse  che richiedono una scrupolosa attenzione. Lavoriamo dunque per affinare le gare e migliorarle da un anno all’altro. Non vediamo l’ora di incontrare nuovamente i piloti  e gli appassionati offrendo loro delle importanti novità in termini di logistica, vacanze, cultura,  arte culinaria, agevolazioni e opportunità per una stagione che spero  porti risultati di prestigio a tutti”.

 

Ecco il calendario:

SARDEGNA RALLY CUP 2016: serie nazionale nata nel 2015, il Sardegna Rally Cup, frutto della collaborazione tra Porto Cervo Racing,  Mediterranean Team, la  Regione Sardegna  e Yokohama Italia, è il challenge che accompagna gli equipaggi iscritti in tre gare sarde. Si comincia con l’Isola di Sardegna, si prosegue con il Rally della Gallura e si conclude con il Rally d’Ogliastra. Le gare e il campionato coinvolgono le province di Nuoro, Olbia Tempio e Ogliastra. La serie è aperta alla maggior parte delle categoria di vettura settore Rally.


2° RALLY ISOLA DI SARDEGNA – STRADA DEL VINO CANNONAU – 25/26 giugno 2016: la Barbagia è il cuore di questo rally nazionale con partenza e arrivo al centro di Nuoro, città che ospita anche il quartier generale della gara. Il percorso si snoda lungo le strade del vino Cannonau, per valorizzare e promuovere il prestigioso patrimonio enogastronomico della Sardegna. Le prove speciali toccano le pendici del Monte Ortobene, passando per Oliena, Mamoiada e Dorgali. In ogni centro è prevista una sosta presso le più importanti cantine di produzione: tutti potranno conoscere più da vicino il prodotto Cannonau in tutte le sue qualità.

5° RALLY TERRA SARDA – RALLY DELLA GALLURA – CITTA’ DI ARZACHENA – 17/18 settembre 2016: rally dalle straordinarie prove speciali, sviluppate nei borghi di Porto Cervo, Cala di Volpe e Abbiadori, fra passaggi suggestivi e panorami strabilianti sulla Costa Smeralda. Il rally, che ha il suo quartier generale ad Arzachena, coinvolge l’intera Gallura, in particolare le bellezze di Tempio Pausania, Calangianus e Aglientu. Gara “di casa”della scuderia PCRT che porta gli equipaggi iscritti, a correre tra la storia e i sapori, tra i siti archeologici e i vigneti della Gallura.


6° RALLY D’OGLIASTRA – 3/4 dicembre 2016: rally nazionale nato per raggiungere l’obiettivo di unire l’entroterra con la costa di una delle zone più belle della Sardegna. Le prove speciali si corrono tra i vigneti di Jerzu, sotto i tacchi d’Ogliastra o nell’alta valle del Pardu, raggiungendo perfino i faraglioni a picco sul mare di Santa Maria Navarrese o le morbide colline di Lanusei, Ilbono, Arzana, Elini. Punto d’unione di tutto il patrimonio ogliastrino, sono le eccellenze enogastronomiche, il vino e l’olio d’oliva che si uniscono alla proverbiale accoglienza delle comunità locali.

La Porto Cervo Racing parteciperà al Supercar Roma Auto Show

La Porto Cervo Racing diffonde la sua passione per i motori e mantiene la promessa di una stagione ricca di novità. La scuderia più prestigiosa dell’isola approda al Supercar Roma Auto Show e porta in esposizione, nel salone più importante in Italia, le  rilevanti  vittorie degli equipaggi del team, le auto, i suoi piloti e la sua isola. MAS_9795

La scuderia sarda salita ha stretto un accordo con la Fiera di Roma che ha accolto la partecipazione all’esposizione che si terrà dal 20 al 22 maggio 2016. Il programma prevede la presenza di uno stand per la presentazione delle auto da Rally del Team, della serie SRC trofeo Yokohama, dei video e delle le foto che raccontano la Sardegna e questo sport meraviglioso.

Il salone delle quattro ruote, che andrà in scena alla Fiera di Roma, ospiterà le auto non convenzionali, artigianali e da competizione, le vetture di serie e i fuoristrada, i SUV, le auto preparate per la guida sportiva su fondi sterrati. Un menù particolarmente variegato, con una formula espositiva decisamente apprezzata dal pubblico. Tutti potranno ammirare le ribattezzate “Regine di Supercar”, ovvero i gioielli nati dall’incontro di potenza, design e alta tecnologia. I riflettori saranno puntati sulle creature dai nomi altisonanti quali Ferrari, Viotti, Porsche, McLaren.

La Fiera, giunta alla sua terza edizione, offrirà anche la possibilità di partecipare in prima persona, a esperienze di guida,ed  essere protagonisti di spettacoli di drifting a fianco degli stuntman più famosi, tra cui Franco Medici. Si potranno poi conoscere i pilotie  provare i simulatori professionali. Non solo, si potrà assistere a gare, stunt-show, raduni degli Autoclub più prestigiosi, Car Wrapping in diretta, prove di motorsport e esibizioni, ancora concerti, dj-set, spazi dedicati al modellismo e contest tuning. A firmare le tante novità e le confermatissime iniziative, ci sarà ancora una volta Giancarlo Fisichella: il campione romano sarà, infatti, il Testimonial dell’intera manifestazione, così come avvenuto nelle edizioni precedenti. Una presenza di assoluto valore a impreziosire un evento che prepotentemente si sta affacciando alla ribalta internazionale.

La Scuderia, a stagione appena cominciata, ha recentemente incamerato, nel reparto corse, il buon risultato di Maurizio Diomedi e Mauro Turati, vincitori al 14° Rally del Vermentino, subito seguito dall’altro equipaggio portacolori della PCRT, formato dai cugini Vittorio e Tore  Musselli. La PCRT si prepara all’organizzazione delle prossime gare, in collaborazione con la Mediterranean Team, a partire dal 24 al 26 giugno con il Rally Isola di Sardegna strade del Cannonau, il 16-18 settembre a Porto Cervo con il 5° Rally Terra Sarda – Rally della Gallura, per chiudere il 2-4 dicembre con la 6 edizione del Rally d’Ogliastra.  L’obiettivo del team è di continuare a sostenere gli equipaggi, promuovere le proprie gare che richiedono un impegno importante, con un 2016 a conferma di un programma sportivo ambizioso che vede nella partecipazione alla Fiera di Roma uno dei suoi appuntamenti di prestigio a supporto del lavoro sin ora svolto. La partecipazione a questo evento vuole essere soprattutto un’importante opportunità di visibilità e un riconoscimento che il team dedica ai propri sponsor in particolare un veicolo promozionale per l’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna che sostiene il Team, dei Comuni della Sardegna tutta, in particolare quelli della  Gallura con capofila il Comune di Arzachena, quelli dell’Ogliastra e del Nuorese.

La Porto Cervo Racing presenta così la sua scuderia: “Iniziamo una nuova avventura, – dice  Mauro Atzei, presidente della scuderia – quest’anno  ancora più impegnativa:  una sfida molto complessa che richiede una organizzazione scrupolosa e le giuste  energie. Da sempre ci siamo resi conto di come, mantenendo certi valori importanti, la divulgazione di quello che facciamo sia una cosa vitale in un’isola che ci avvantaggia per la sua bellezza e il fascino dei territori e dei nostri tracciati. Lavoriamo dunque per farci conoscere e per fare conoscere i segreti della Sardegna. Non vediamo l’ora di mostrare al pubblico internazionale della Fiera di Roma tutta la passione che abbiamo per questo sport e per la nostra terra”.

Ad Arzachena giovani e neo patentati a lezione di guida sicura

<< Si può andare veloci ma prima bisogna saper andare piano, bisogna avere le basi della guida sicura>> -  ha detto Paolo Ciuffi, 326 gare all’attivo e 26 anni di attività, che dal 30 marzo al 3 aprile ha avviato,ad Arzachena, le lezioni sulla campagna di sicurezza stradale. “Io per la strada? Sicuro!”, promossa da Porto Cervo Racing e realizzata da Sandra Medda. Ciuffi Guida Sicura pc Anna

La consapevolezza dei rischi al volante è stata al centro dell’intero progetto avviato nel 2015 e che ha portato esperti del settore nelle scuole di Arzachena coinvolgendo migliaia di studenti nelle lezioni sulla sicurezza, sul soccorso medico e lo sport su strada. La campagna, che prosegue anche nel 2016, è nata con la prima edizione del Rally Terra Sarda e in ricordo di Marcello Orecchioni, il navigatore, copilota di rally, scomparso nel 2011.

<< E’ più difficile usare i freni che l’acceleratore – ha detto Paolo Ciuffi nell’Auditorium di via Dettori agli studenti –, nessuno, neppure un pilota esperto, si può permettere di non conoscere le basi della guida. I futuri automobilisti sono un investimento per la sicurezza sulla strada >>.

Le lezioni di ieri si sono concentrate in particolare su Davide, Isabel e Roberta, i tre ragazzi del Liceo Scientifico “Falcone e Borsellino” di Arzachena vincitori del concorso “Io alla guida? Sicuro!” Le prime nozioni sulla posizione di guida, sui sistemi di frenata, la conoscenza delle gomme e della tenuta di strada, sono state affrontate in aula e poi applicate nel parcheggio dell’auditorium. Al pomeriggio, il campione e patron della scuola di guida sicura D6, ha proseguito le lezioni direttamente sulle  strade della Gallura per una sessione teorico pratica.

 <<Non posso mettere a rischio la vita di amici o sconosciuti che incontrerò per la mia strada>> – ha detto Isabel, vincitrice del concorso. << Possiamo disporre dei più efficaci sistemi di sicurezza – ha continuato Davide – ma se mancano,  l’educazione, il buon senso il rispetto di sé stessi e degli altri e il senso di responsabilità, allora non ci è dato neppure di sperare in una strada migliore per tutti>>. <<Io spero che la nostra generazione possa essere ricordata per la sua prudenza> – ha concluso Roberta. 

<<La campagna di sensibilizzazione ha ottenuto uno straordinario successo e ha destato, fin dall’inizio, l’interesse degli studenti – ha detto Sandra Medda –. I ragazzi sono stati in grado di capire il valore del nostro messaggio. Noi adulti sappiamo che gli incidenti sulla strada si possono e si devono combattere e con quest’occasione, abbiamo uno strumento in più per farlo. L’educazione del guidatore è un nostro dovere>>.

Apprezzamento all’iniziativa è venuto dal Comune di Arzachena che con l’assessore alla Viabilità, Gianni Baffigo e il capo dei Vigili urbani, Andrea Becciu, ha accompagnato l’evento.

<<La Scuderia investe da anni sulla sicurezza stradale – ha detto Mauro Atzei, presidente della Porto Cervo Racing – e un’iniziativa come questa, non può che essere accolta con positività. Metà delle vittime sulle nostre strade è dovuta a disattenzione e scorretti comportamenti alla guida, e ci auguriamo che da quest’occasione verrà un grande aiuto a una maggiore consapevolezza per i giovani>>.