Articoli marcati con tag ‘patrizia panico’

Calcio femminile: la Nazionale travolge la Repubblica Ceca, in rete Panico, Domenichetti e la ex rossoblù Manieri

Nel pomeriggio odierno si è giocata, a Novara, la sfida tra Italia e Repubblica Ceca, valida per il girone di qualificazione ai prossimi Campionati del mondo di calcio femminile.domenichetti

Ad imporsi, con l’eloquente risultato di 6 a 9, sono state le ragazze allenate da Antonio Cabrini, le quali riscattano prontamente la sconfitta rimediata nella partita con la Spagna, principale rivale nella corsa per il primo posto nel raggruppamento.

Fin dai primi minuti, le azzurre hanno tenuto in mano il pallino del gioco, costrngendo le ceche sulla difensiva. Al 7′, l’ottima Raffaela Manieri ha centrato il palo su punizione. Al 15′, le ospiti, favorite da un disimpegno errato di Dadda, sono andate alla conclusione con la Martinkova.

Poi, Panico e compagne hanno ripreso il monologo e, al 25′, hanno sbloccato il risultato con una giocata della Gabbiadini, abile a liberarsi della marcatura di un’avversaria e a centrare il bersaglio con un colpo a incrociare.

Al 32′, la stessa Gabbiadini ha realizzato la rete del raddoppio, finalizzando con un tocco sotto misura un’azione promossa sulla fascia sinistra da Raffaella Manieri. Al 44′, inaspettatamente, le ceche hanno accorciato le distanze con un diagonale della Martinkova.

In avvio di ripresa, l’Italia ha prontamente ristabilito le distanze con un tiro cross della Manieri che ha beffato l’estremo difensore ceco.

Al 59′, il ct Cabrini ha dato spazio a Domenichetti e Bonansea, le quali, dopo neanche un minuto, sono state protagoniste, la prima in versione assist man e la seconda come realizzatrice, dell’azione che ha portato alla quarta segnature delle azzurre.

Nella parte finale della contesa sono andate a segno la Domenichetti, ha realizzato la rete del 5 a 1 con un preciso diagonale, e la Panico, la quale ha chiuso i conti con un tocco di esterno.

 

 

 

Giocatrici della Torres femminile convocate in Nazionale

Il commissario tecnico della Nazionale di calcio femminile, Antonio Cabrini, ha convocato tre giocatrici della Torres femminile per uno stage che si terrà a Novarello. Si tratta di Elisa Bartoli, Sandy Iannella e Patrizia Panico. La giovanissima Aurora Galli è stata, invece, selezionata da mister Corradini per un raduno della Nazione under 19.

La Torres femminile vince la Supercoppa

Inizia, nel migliore dei modi, la stagione 2013 – 2014 della Torres femminile che, sul neutro di Bellaria Igea Marina, ha sconfitto per 2 a 1 il Tavagnacco e ha così messo in bacheca la settima Supercoppa della sua storia.thalmanng

Fin dall’avvio di gara, le ragazze di Manuela Tesse, che ha dovuto rinunciare al contributo di Elisabetta Tona e di Veronica Maglia, sono scese in campo con un atteggiamento propositivo, ma, con il passare dei minuti, hanno lasciato campo alle avversarie, le quali si sono rese pericolose al 7′ con un diagonale della Brumana. La conclusione della giocatrice friulana è stata deviata in angolo dalla sempre attenta Gaelle Thalmann.

Ha fatto seguito una fase in cui il gioco ha stazionato a centrocampo. Poi, al 22′, le sassaresi hanno sbloccato il risultato con una punizione di Pamela Conti che, con un tiro non insidioso, ha beffato la Penzo, sorpresa da una finta di un attaccante rossoblu.

Dopo due minuti, il Tavagnacco ha momentaneamente riequilibrato le sorti dell’incontro con la Brumana che ha trafitto l’incolpevole Thalmann con un potente colpo di prima intenzione.

Nel prosieguo della prima frazione di gioco, la Torres ha sofferto il pressing alto della formazione avversaria e ha faticato a imbastire la manovra.

Le cose sono cambiate in avvio di ripresa, quando le rossoblu hanno proposto una manovra più lineare e, al 54′, la Panico ha messo a segno la rete che ha deciso la sfida. La forte attaccante è stata abile ad approfittare di un errore della giovane Pochero e ha depositato in porta dopo aver scavalcato l’estremo difensore friulano.

Da quel momento in poi, complice anche il caldo, è calato il ritmo del gioco, e il Tavagnacco non ha trovato le forze necessarie per impensierire le rossoblu. Inutile, nel finale di gara, la girandola di cambi. Il risultato non è cambiato fino al triplice fischio del direttore e Patrizia Panico e compagne hanno potuto festeggiare l’ennesima vittoria. Una sola nota negativa in una giornata carica di soddisfazioni: l’infortunio occorso, alla fine del primo tempo, alla giovane Aurora Galli.

 Tabellino

Torres femminile: Thalmann, Tucceri Cimini, Motta, Bartoli, Domenichetti, Stracchi, Galli (dal 42′ Maendly), Iannella, Panico, Conti, Fuselli. All. Tesse. A disposizione: Criscione, Piacezzi, Campesi, Marchese.

Tavagnacco: Penzo, Bischi, Rodella (dal 78′ Del Prete), Tuttino, Pochero (dal 67′  Martinelli), Bissoli (dal 78′ Laterza), Bonetti, Parisi (dal 78′ Zandomenichi), Brumana, Zuliani, (dal 67′ Vicchiarello).

Arbitro: signor signor Federico Pragliola della sezione di Terni

Reti: 22′ Conti (To), 25′ Tuttino (T), 54′ Panico (To)

Le giocatrici della Torres femminile protagoniste in Nazionale

Mentre Eleonora Piacezzi continua la sua avventura con la rappresentativa under 19, altre giocatrici della Torres femminile hanno recitato un ruolo da protagoniste con le squadre nazionali.

Patrizia Panico ed Elisabetta Tona sono andate a segno nell’ amichevola giocata e vinta per 3 a 1 contro l’Austria. Gloria anche per Sandy Maendly, la quale ha realizzato una rete nella sfida che ha visto opposte la Svizzera e la Norvegia, terminata sul 3 a 1 per la Nazionale elvetica, la cui porta è stata difesa da Gaelle Thalmann.

La Torres femminile travolge il malcapitato Chiasellis

La Torres femminile ha dato un inequivocabile segnale di forza alle contendenti nella corsa per lo scudetto e ha rifilato sei reti al malcapitato Chiasellis, incapace di trovare, nell’arco dell’intera partita, un argine alle iniziative della scatenate rossoblu.

Puntuale, quindi, è arrivata la risposta di Elisabetta Tona e compagne dopo la sconfitta rimediata una settimana fa contro il Brescia.

La vera mattatrice della giornata è stata la bomber Patrizia Panico, autrice di 4 reti, La forte attaccante, diventata ormai un’icona del calcio in rosa italiano, ha sbloccato il risultato con un calcio di rigore dopo 10 minuti ed è poi andata a rete altre due volte nel prosieguo del primo tempo.

Nella ripresa, il Chiasellis non è riuscito a imbastire una reazione e le ragazze allenate da Manuela Tesse hanno potuto dilagare grazie alla quarta rete personale di Patrizia Panico e alle segnature di Veronica Maglia e Raffaella Manieri.

Le concomitanti vittorie delle inseguitrici hanno lasciato invariata la situazione nella parte alta della classifica.

Tabellino

Chiasellis: Blancuzzi, Cencig, Virgili, Milenkovic, Donghi,Soro, Berardo, Sardu, Zganek, Vicchiarello, Del Prete.

Torres femminile: Thalmann, Piacezzi, Motta, Stracchi, Tona, Fuselli, Domenichetti (dal 70′ Matarazzo), Maendly, Panico, Pinna (dal 46′ Maglia), Iannella (dal 46′ Manieri). All. Tesse.

Arbitro: Perissinotto della sezione di Sandonà di Piave

Reti: 8′ (rig.), 18′, 44′ e 75′ Panico, 50′ Maglia, 82′ Manieri

Inarrestabile la marcia della Torres femminile, Brescia sconfitto 2 a 0

Non conosce ostacoli la marcia della Torres femminile che, questo pomeriggio, si è imposta, con il risultato di 0 a 2 sul campo del Brescia e vola così in testa alla classifica del massimo campionato, pur avendo ancora una partita da recuperare.

Quello odierno, contro le lombarde, era il primo esame difficile proposto dal calendario alle ragazze di Manuela Tesse, le quali hanno risposto con autorità, dando un inequivocabile segnale di forza alle concorrenti nella corsa scudetto.

La partita è stata condizionata dalle pessime condizioni atmosferiche e lo spettacolo ne ha risentito soprattutto nel primo tempo, nel corso del quale il gioco si è sviluppato prevalentemente a centrocampo. L’unica emozione è arrivata da un’iniziativa di Daniela Stracchi, sulla quale si è fatta trovare pronta la Penzo.

Le cose sono cambiate nella ripresa, nella quale le due squadre si sono affrontate con maggiore determinazione. Al 49′, la Boni ha impegnato la Thalmann alla deviazione in angolo. Quattro minuti più tardi, esattamente al 53′, la compagine sassarese ha sbloccato il risultato con la Fuselli che ha  insaccato da distanza ravvicinata.

Le lombarde hanno prontamente provato a riaprire la partita ma, sulla loro strada, hanno trovato una Thalmann eccezionale, che, un minuto più tardi, si è superata sulla conclusione della Bonansea.

Non è stata da meno la Penzo che, al 57′, si è opposta alla Panico. Poi, nel prosieguo della gara, con il Brescia proteso in avanti alla ricerca del pareggio, le rossoblu hanno sfiorato la segnatura in contropiede con Fuselli e Mandly.

Il gol del raddoppio della Torres è arrivato all’86′, quando il direttore di gara ha assegnato un penalty per un fallo di mano in area di rigore della D’Adda, espulsa nell’occasione. Sul dischetto si è portata la Panico, che ha spiazzato la Penzo, spegnendo così le residue speranze della formazione bresciana.

Tabellino

Brescia: Penzo, Gama, Pedretti, Zizioli, Rosucci, D’Adda, Alborghetti, Prost, Sabatino, Boni, Bonansea. All. Bertolini

Torres femminile: Thalmann, Piacezzi, Motta, Stracchi, Tona, Fuselli, Domenichetti, Maendly, Panico, Bartoli, Iannella. All. Tesse.

Reti: 53′ Fuselli, 86′ Panico (rig.)

Arbitro: Roca della sezione di Bari

Goleada della Torres femminile a Torino, tripletta di Elisabetta Tona

Tutto troppo facile per la Torres femminile che ha rifilato sei reti al malcapitato Torino, al termine di una gara a senso unico, che ha visto assoluta protagonista il capitano della squadra rossoblu, Elisabetta Tona, che ha messo a segno una tripletta.

Il pomeriggio torinese è iniziato con la consegna di una targa da parte della società granata a Patrizia Panico, una ex, per le sue 500 reti in serie A.

Poi è iniziato il monologo delle sassaresi, le quali non hanno risentito delle assenze di Manieri, Costi e Piacezzi: questo a conferma della bontà e della profondità dell’organico a disposizione del tecnico, Manuela Tesse.

Le rossoblu hanno sbloccato il risultato al 33′ con un colpo di testa di Elisabetta Tona, che ha ribadito in porta dopo che la palla si era stampata sulla traversa. Prima della fine del primo tempo, lo stesso fifensore centrale ha realizzato il gol del raddoppio con un preciso colpo di testa.

Nella ripresa, con le granata incapaci di rendersi pericolose in fase offensiva, le rossoblu hanno dilagato, realizzando altre quattro reti.

Al 9′, la Panico ha voluto lasciare il segno sulla sfida e ha centrato la porta, sfruttando un preciso passaggio della Fuselli. Al 45′, Elisabetta Tona ha messo a segno il terzo gol personale, insaccando su assist della Stracchi. Al 37′, la Iannella ha trasformato un rigore concesso per un fallo sulla Fuselli, la quale ha chiuso definitivamente i conti, realizzando il sesto e ultimo gol, ottimamente servita dalla giovane Erika Campesi, che era subentrata a Sandy Maendly. Nella parte finale della gara, Manuela Tesse ha dato spazio anche a Casula e Maglia.

Tabellino

Torino: Ozimo, Favole S., Rosso, Vallotto (26′ st Cena), Beghini, Nicco, Ambrosi, Eusebio, Barberis (22′ st Lodola), Favole A. (20′ st Crisantini), Malara. All. Nicco. A disposizione: Ceasae, Capra, Lupo, Grassino.

Torres: Thalmann, Pinna (24′ Casula), Motta, Stracchi, Tona, Fuselli, Domenichetti, Maendly (35′ Campesi), Panico (40′st Maglia), Bartoli, Iannella. All.Tesse. Criscione, Matarazzo.

Reti: 33′ , 44′ e 30′ st Tona, 9′st Panico, 37′ st Iannella (R), 46′st Fuselli.

(foto tratta dal sito www.torrescalciofemminile.it)

La Torres femminile vince 4 a 1 con il Cluj

Questa sera è andata in scena, al Vanni Sanna, la gara di andata degli ottavi di finale della Champions League, tra la Torres femminile e le rumene del Cluj, che si è conclusa con la vittoria per 4 a 1 della compagine sassarese, che mette così una grossa ipoteca sul passaggio del turno: grande protagonista della serata è stata Patrizia Panico, la quale ha messo a segno tre reti, confermando, ancora una volta, di essere un’attaccante dalle qualità straordinarie.

Il forte vento e la pioggia incessante non hanno favorito il compito delle ventidue giocatrici che, comunque, si sono affrontate a viso aperto, offrendo uno spettacolo godibile.

Il primo tempo è stato un monologo delle ragazze allenate da Manuela Tesse, le quali,  dopo venticinque  minuti di gioco, erano già in vantaggio di due reti.

Al 10′ – qualche istante dopo che la Panico non era riuscita ad approfittare di un errore della retroguardia rumena -, la Domenichetti ha sbloccato il risultato, finalizzando, con un tocco preciso, un’azione corale.

Al 24′, la Panico ha approfittato di un’indecisione dell’estremo difensore rumeno, Ganea, e ha depositato in porta la palla del 2 a 0.

Le ospiti, con l’ottima Lunca isolata in avanti, non sono riuscite a creare grattacapi alla retroguardia sassarese, in quanto limitate dal fatto di dover giocare con il vento a sfavore.

Nella ripresa, le giocatrici del Cluj sono scese in campo determinate a cambiare il corso della gara e hanno alzato il baricentro del proprio gioco, mettendo così in difficoltà la formazione sassarese.

Gli sforzi della compagine rumena hanno trovato il loro coronamento al 51′, quando il direttore di gara ha concesso un penalty per un netto fallo della Matarazzo, schierata al posto della squalificata Maendly dal tecnico Manuela Tesse, che ha dovuto rinunciare anche all’apporto di Veronica Maglia.

Sul dischetto si è portata Vatafu, la cui conclusione è stata respinta dalla precisa e attenta Thalmann, ma, sulla ribattuta, la stessa Vatafu ha ribadito in porta, riaprendo così la gara.

Nei minuti successivi, le rossoblu hanno avuto non poche difficoltà nel riproporsi in fase avanzata, ma a risolvere tutti i problemi è stata, al 75′, Patrizia Panico che, servita da un assist della Domenichetti, ha realizzato la rete del 3 a 1, ristabilendo così le distanze.

La stessa giocatrice, da poco entrata nella storia per aver segnato 500 gol nel massimo campionato italiano, ha chiuso i conti, centrando la porta, dieci minuti più tardi, dopo aver stoppato in maniera egregia la palla.

Tabellino

Torres femminile: Thalmann, Manieri, Motta, Stracchi, Tona, Fuselli, Domenichetti, Matarazzo (88′ Piacezzi), Panico, Bartoli, Iannella. All. Tesse. A disposizione: Criscione, Casula, Carboni, Costi, Pinna, Campesi.

Cluj: Ganea, Corduneanu, Ficzay, Borian, Olar, Giurgiu, Vatafu, Voicu, Batea (78′ Sandu), Lunca, Gurz (90′ Prunean). A disposizione: Gaita, Boanda, Szenko, Carneiro.

Reti: 10′Domenichetti, 24′, 75′ e 85′ Panico, 51′ Vatafu (C).

Arbitro: signora Christine Batinger Beck, coaudiuvata dalle assisistenti Inka Muller Schrah e Christina Bieliawhorek.

Patrizia Panico commentatrice su Sky

L’emittente Shy ha deciso di avvalersi di una delle icone del calcio femminile italiano, Patrizia Panico, per il commento tecnico di alcune partite dei Giochi Olimpici di Londra.

L’attaccante della Torres femminile e della Nazionale, da sempre impegnata per cercare di dare maggiore risalto dal punto di vista mediatico al suo sport, sveste così, per un paio di giorni, la divisa da calciatrice prima di iniziare un’altra avventura con la formazione sassarese.

Un’altra stagione in rossoblu per Patrizia Panico

Patrizia Panico, una delle giocatrici simbolo del calcio femminile italiano, vestirà la maglia della Torres femminile anche nella prossima stagione.

La notizia è stata resa nota dalla stessa società rossoblu che dimostra, con questa operazione di mercato, di volere ancora primeggiare, puntando alla conquista del quarto tricolore consecutivo.

L’esperta giocatrice romana, dal canto suo, conferma di aver trovato nella città di Sassari il luogo ideale per vivere al meglio gli ultimi anni della sua straordinaria carriera.

(foto tratta dal sito www.torrescalciofemminile.it)