Articoli marcati con tag ‘pallamano’

La pallamano sassarese festeggia i suoi primi 40 anni

La pallamano sassarese festeggia i suoi primi 40 anni: e lo fa volgendo lo sguardo al suo glorioso passato, a un passato fatto di scudetti e coppe vinte, di confrontiimg_34101 internazionali e di campionesse e campioni, che hanno lasciato un ricordo indelebile nella memoria dei tanti appassionati. I quali, fin dalla mattinata di ieri, hanno potuto rivivere quelle straordinarie emozioni, visitando la mostra allestita al PalaSantoru, da anni tempio consacrato all’handball, dove è possibile, come viaggiatori nel tempo alla ricerca di ricordi e forti di una intramontabile passione,  ammirare i trofei vinti, le vecchie maglie e pagine di giornali, che ricordano antichi fasti, da far rinverdire nel futuro. E questo pomeriggio, sempre al PalaSanturu, con inizio alle 15:30, coloro i quali hanno scritto la storia della pallamano cittadina, dagli anni pionieristici di Piazza d’Italia ai giorni nostri, scenderanno in campo per quella che sarà una vera e propria festa dello sport.

I risultati del secondo turno del girone A della serie A2 di pallamano maschile

Sabato scorso è andata in scena la seconda giornata del girone A della serie A2 di pallamano maschile, che vede, tra le protagoniste, la Verdeazzurro. La quale formazione ha osservato il turno di riposo, in attesa di affrontare il prossimo 12 novembre, dopo la sosta, il primo impegno casalingo contro il Leno.verdeazzurro

Di seguito i risultati del 2° turno:

Crenna – Città Sant’Angelo28 – 26

Povegliano – Parma 25 – 24

Leno – Molteno 19 – 27

Cassano Magnago – Ginnastica Spezia 24 – 20

Iniziata la massima serie di pallamano femminile: il punto sulla prima giornata

Se il buon giorno si vede dal mattino, anche quest’anno ci sarà da divertirsi per l’Amatori Conversano: sabato scorso le campionesse d’Italia in gangacarica hanno infatti bagnato il loro esordio nella stagione 2016 – 2017 dell’handball in rosa, sconfiggendo con un eloquente 41 a 17 la Casalgrande Padana. Un inequivocabile segnale di forza, lanciato dalle pugliesi alle contendenti al tricolore, in particolare alla Pdo Salerno, vittoriosa per 27 a 26 sulla matricola Dossobuono che, nonostante la sconfitta, ha confernato le buone impressioni destate in fase di precampionato.

Eccezion fatta per il Flavioni, sconfitta per 29 a 23 dall’Ariosto Ferrara, il primo turno ha sorriso a tutte le matricole del campionato. il cui organico quest’anno è stato allargato a 14 compagini (il tempo dirà se la quantità si sposerà con la qualità). L”altra compagine ferrarese, l’Estense, si è imposta per 22 a 25 sul campo del Teramo, tra le cui fila milita la sassarese Federica Casu, che ha realizzato due reti. La Leonessa Brescia ha sconfitto sul proprio campo per 28 a 25 il Mestrino. Il Brixen ha letteralmente travolto (31 a 11) il Nuoro, mentre la Messana, nel posticipo domenicale,  ha superato con il punteggio di 25 a 22 il Cassano Maagnago, finalista nella passata stagione.

Al via la massima serie della pallamano femminile: Nuoro difenderà i colori della Sardegna

L’attesa sta per terminare: meno di 24 ore e poi si alzerà il sipario sull’edizione 2016 – 2017 della massima serie della pallamano femminile, che vedrà al via ben 14 formazioni, tra le quali figura anche l’Hac Nuoro che, scampato il pericolo della mancata iscrizione, proverà a giocarsi le proprie chance di salvezza (retrocederanno le ultime due della classifica al termine delle ventisei giornate) con un gruppo di atlete locali under 18, una di esse è la sassarese Giulia Madau, rinforzato dalle “veterane” Silvia Basolu (1997), Maria Murgia (1994) e il portiere Verena conversano-1-e1473924058959Santamaria (1993). E saranno proprie le barbaricine, domani alle 16:30, ad aprire le danze della nuova stagione sul campo della neopromossa Brixen.

Le altre due squadre ammesse alla massima serie dopo essere passate dalla porta principale, cioè dopo aver vinto i play off del Campionato di Seconda DIvisione, sono Flavioni, che appare destinata a lottare per la retrocessione, e Dossobuono, squadra solida e ben amalgamata che potresse essere la rivelazione della stagione: le laziali esordiranno in casa dell’Ariosto Ferrara , mentre le venete saranno impegnate sul campo della Pdo Salerno.

Le campane di mister Cardaci, il cui roster è stato fortemente rinnovato, sembrano essere le candidate più accreditate per recitare il ruolo di anti Conversano nella corsa per lo scudetto. Le campionesse d’Italia in carica, che partono in pole position per profondità e solidità dell’organica, inizieranno il loro cammino davanti al pubblico amico contro la Casalgrande Padana.

Il Teramo, nato dalla fusione delle due realtà cittadine, Team Teramo e Nuova Hf Teramo, esordirà contro l’altra compagine ferrarese, l’Estense. Il Mestrino farà visita alla Leonessa Brescia, formazione ripescata al pari del Messana che, domenica alle ore 16:30 nell’ultimo incontro del primo turno, ospiterà le vice campionesse d’Italia in carica del Cassano Magnago. La società lombarda, negli ultimi giorni, è balzata agli onori della cronaca dei principali media, che di solito snobbano la pallamano femminile, per aver tesserato la figlia del tecnico dell’Inter, De Boer.

 

Domani andrà in scena la terza giornata della serie A di pallamano femminile: Nuoro riceve la visita della Pdo Salerno

Continuerà la corsa di Conversano e Salerno in testa alla classifica della serie A di pallamano femminile? Lo scopriremo domani, quando andrà in scena il terzo atto della stagione 2015 – 2016 dell’handball in rosa italiana.Nuoro

Le pugliesi, campionesse d’Italia in carica, cercheranno il tris di vittorie in casa contro il Casalgrande Padana, mentre le ragazze guidate in panchina da Salvo Cardaci sono attese dalla trasferta sul campo del Nuoro, che punterà sulla vena realizzativa della cubana Gomez, sull’entusiasmo delle giovani e sul sostegno del pubblico amico per portare a casa un risultato di prestigio.

Si preannuncia ricca di spunti di interesse la sfida tra Cassano Magnago e Ferrara, due formazioni che puntano a recitare un ruolo da protagoniste. Partita, quella tra emiliane e lombarde, dal difficile pronostico, visto l’equilibrio che ha caratterizzato i primi due turni stagionali. Pertanto lo stesso discorso vale per gli ultimi due incontri della giornata, che vedranno impegnate le due squadre teramane, il Team Teramo e la Nuova Hf Teramo, che dovranno vedersela rispettivamente  contro Mestrino e Schenna, uniche formazione a secco di punti dopo le prime due giornate.

 

Salerno e Conversano guidano la classifica della serie A di pallamano femminile

Dopo due giornate due sqaudre guidano a punteggio pieno la classifica della serie A di pallamano femminile. Si tratta di due zuintra le maggiori pretendenti alla conquista del tricolore: Conversano e Salerno che, sabato scorso, hanno rispettivamente superato il Mestrino (19 a 28) e lo Schenna (23 a 34).

Prima trasferta stagionale sfortunata per l’HAC Nuoro che, dopo la vittoria all’esordio contro lo Schenna, è stata sconfitta per 29 a 25 dal Team Teramo, nonostante le buone prove della cubana Gomez e della promessa dell’handball isolana, Silvia Basolu.

Successi casalinghi anche per l’Ariosto Ferrara (25 a 17 sulla Nuova HF Teramo) e per il Casalgrande Padana (25 a 23 sul Cassano Magnago).

Dopo tanti anni la città di Sassari non avrà rappresentanti nei massimi campionati di pallamano

Mancava solo l’ufficialità, che è arrivata ieri:  dopo la sofferta retrocessione della passata stagione e la prematura scomparsa del Presidente Marco Ruggieri, la Sinergia ha deciso di non presentare domanda di iscrizione al prossimo campionato di serie A di pallamano maschile.Chicco-Manca

Pertanto, dopo tanti anni, la città di Sassari non avrà rappresentanti nei massimi campionati dell’handball nazionale: una notizia triste, sportivamente parlando, un brutto colpo per un movimento che, in passato, ha saputo regalare grandi soddisfazioni e momenti di gloria allo sport cittadino.

La crisi economica, purtroppo, non sta risparmiando nessuno, ma oggi si pagano soprattutto gli errori del passano, di anni in cui si è vissuto di successi effimeri e non si è lavorato in prospettiva futura, vedendo i settori giovanili come un obbligo o, peggio ancora, come un fastidio.

Tutto finito? No! Però occorre un netto cambiamento di mentalità. Qualcosa si sta muovendo, un piccolo spiraglio di speranza si è aperto, visto che i  giovani si stanno riavvicinando alla disciplina. Ora occorre unità di intenti e bisognerà proseguire su questa strada, si dovrà far prevalere l’interesse di tutti su quello delle singole realtà e solo così potranno ritornare i fasti di un tempo, i risultati e, dulcis in fundo, la passione dei tifosi e l’interesse di media e sponsor.

Per ora, mentre la Sardegna sarà rappresentata dal Nuoro, iscritta al massimo campionato di pallamano femminile, si vivono momenti di attesa per la Verdeazzurro che, dopo aver vinto il campionato di serie B maschile. cerca le risorse necessarie per poter partecipare alla prossima serie A2.

Di seguito l’elenco completo delle squadre iscritte ai prossimi campionati di Serie A di pallamano maschile e femminile.

Serie A maschile

Girone A: Bozen, Brixen, Cassano Magnago, Eppan, Malo, Meran, Mezzocorona, Pressano, Trieste.

Girone B: Ambra, Bologna, Carpi, Casalgrande, Cingoli, Dorica, Estense, Romagna, Rapid Nonantola,

Girone C: Albatro, Benevento, Città Sant’Angelo, Conversano, Fondi, Gaeta, Haenna, Lazio, Junior Fasano.

Serie A femminile

Ariosto Ferrara, Casalgrande, Cassano Magnago, Conversano, Mestrino, Nuoro, Nuova HF Teramo, Salerno, Schenna, Team Teramo.

 

Giocata la prima giornata della serie A1 di pallamano maschile

Nello scorso fine settimana ha preso il via il massimo campionato di pallamano maschile, che vede ai nastri di partenza 27 compagini suddivise in tre raggruppamenti.

Tra le squadre partecipanti figura anche la Sinergia, che ha esordito, ottendendo una vittoria sofferta per 30 a 27 contro il Bologna, formazione imbittita di giovanissimi.

Altri risultati: Carpi – Dossobuono 36 – 17, Estense – Romagna 15 – 19, Nuova Era Casalgrande – Castenaso 35 – 25.

Un rinforzo di lusso per la Sinergia: ingaggiata Carmen Onnis, giocatrice di valore assoluto

 Quando manca poco più di un mese all’inizio del massimo campionato di pallamano femminile, la dirigenza della Sinergia ha piazzato un importante colpo di mercato, rinforzando l’organico con l’ingaggio di Carmen Onnis, uno talenti più cristallini che l’handball in rosa abbia mai espresso nel nostro Paese.

La forte giocatrice sassarese, una delle migliori interpreti in assoluto del ruolo di ala, ha mosso i primi passi nel mondo della pallamano con il Prof. Gusinu, mentore di molte altre atlete che, nel corso degli anni, hanno contribuito a far sì che la città di Sassari entrasse nell’olimpo della disciplina.

Dopo gli esordi con la Montalbano, Carmen Onnis ha maturato alcune importanti esperienze lontano dalla sua città natale e ha vestito le maglie del Nuoro e del Castelliri. In particolar modo, i quattro anni vissuti nel capoluogo barbaricino sono stati fondamentali nel suo percorso di crescita sportiva.

Nel 2004 ha fatto ritorno a Sassari, diventando una delle colonne portanti di una squadra che, anno dopo anno, ha fatto incetta di titoli, mettendo in bacheca scudetti, Coppe Italia, Supercoppe e Handball Trophy.

I successi ottenuti con la squadra di club hanno permesso a Carmen di diventare uno dei perni delle Nazionali maggiori di handball e beach handball. Con quest’ultima rappresentativa ha vinto, nel 2009, Campionati Europei e World Games

E ora, dopo le delusioni patite nelle ultime tre annate, Carmen Onnis, professionista dalle grandi doti tecniche e umane, è pronta a mettere le sue qualità e la sua esperienza al servizio della Sinergia.

Non vedo l’ora di iniziare un’avventura che, per tanti motivi, sarà, per me, nuova e diversa – ha dichiarato Carmen Onnis – . Rispetto alle annate precedenti, cambieranno, almeno inizialmente, gli obiettivi, ma ciò credo possa rappresentare uno stimolo per fare in modo che io possa dare il meglio di me stessa. Sono felice, inoltre, di poter lavorare con Patrizia Canu, un’allenatrice che conosco e che stimo, e con un gruppo formato, quasi esclusivamente, da giocatrici locali. Il mio augurio, infine, è quello di poter ritrovare, alla Sinergia, alcune compagne con le quali ho vissuto momenti straordinari e indimenticabili della mia carriera”.

Definita la formula di svolgimento dei Campionati Nazionali di pallamano

Nella giornata di ieri, sabato 27 luglio, il Consiglio federale della FIGH ha definito l’assetto dei campionati nazionali di pallamano per la stagione 2013 – 2014.

Per quel che concerne la Serie A maschile – Prima Divisione Nazionale, le 28 squadre iscritte sono state sudivvise in tre gironi, uno da 10 e due da 9 formazioni, così composti: Girone A (Bozen, Brixen, Cassano Magnago, Cologne, Ferrara, Merano, Mezzocorona, Oderzo,Pressano e Trieste), Girone B (Ambra, Apuania, Bologna, Carpi, Dorica, Romagna, Sassari, Spallanzani Casalgrande e Teramo), Girone C ( Albatro, Benevento, Chieti, Conversano, Cus Palermo, Fasano, Fondi, Gaeta e Lazio).

La formula del campionato prevede una fase regolare strutturata in gare di andata e ritorno, alla quale faranno seguito una poule alay off per le prime quattro classificate di ogni raggruppamento, le quali partiranno con un bonus di 9, 6, 3 e 0 punti, e una poule retrocessione (ad orologio) per le squadre classificate dalla quinta posizione in giù, le quali avranno un bonus di 5, 4, 3, 2 e 1 punto nel caso dei gironi da 9, e di 5, 4, 3, 2, 1 e 0 punti nel caso del girone composto da dieci compagini.

Al termine della poule play off, si diputerà un concentramento in campo neutro tra le seconde classificate per determinare la quarta formazione ammessa alle semifinali scudetto, che si giocheranno sulle due gare, al pari della finale che assegnerà il tricolore.

La stagione della serie A di pallamano maschile prenderà il via il 21 settembre. La regular season terminerà il 22 febbraio 2014. Le due partite valide per l’assegnazione del titolo sono in programma per il 17 e per il 24 maggio.

La Coppa Italia si giocherà secondo la formula delle Final Eight dal 31 gennaio al 2 febbraio 2014. Alla competizione parteciperanno 8 formazioni (le prime tre del girone A, le prime due dei gironi B e C e la migliore terza tra i gironi B e C), che si affronteranno sulla base della classifica maturata al termine del girone di andata.

Passando alla serie A1 di pallamano femminile, saranno otto, come scritto nei giorni scorsi, le squadre partecipanti: Casalgrande, Cassano Magnago, Conversano, Mestrino, Salerno, Scinà Palermo, Sinergia e Teramo.

La formula del campionato prevede una stagione regolare con partite di andata e ritorno. Le prime quattro classificate accederanno alla poule scudetto con un bonus di punti pari a 4, 3, 2 e 1 sulla base della posizione in classifica al termine della prima fase. Le prime due classificate, al termine della poule, disputeranno la finale scudetto al meglio delle tre gare.

Le ultime quattro classificate disputeranno una poule retrocessione con semifinali e spareggio salvezza ad eliminazione diretta con gare di andata e ritorno.

La prima giornata di campionato è in programma per il 28 settembre. La stagione regolare terminerà il 22 febbraio. Le tre gare di finale sono in programma per il 10, il 17 e il 24 maggio.

La Coppa Italia si disputerà secondo la formula delle Final Eight.La competizione, in programma dal 28 febbraio al 2 marzo 2014, vedrà la partecipazione di tutte le otto squadre iscritte al Campionato, le quali si affronteranno sulla base della posizione in classifica, maturata al termine della stagione regolare. Saranno previste, oltre alla finale per l’assegnazione del Trofeo, anche le gare per i piazzamenti dal 3° all’8° posto.