Articoli marcati con tag ‘judo’

A Sassari la Guido Sieni Judo Cup

Sarà una terza edizione ancora più ricca e partecipata, con atleti che arrivano da numerose società sportive isolane e da diverse regioni della penisola, raddopiando le presenze rispetto allo scorso anno. Domenica 29 ottobre il PalaSantoru di via Rizzedddu, vedrà scendere sui quattro tatami, che saranno allestiti dal sabato sera, circa 250 atleti. Questa, inoltre, sarà anche un’edizione nel segno del ricordo, quello di Franco Sieni, ideatore del trofeo internazionale, scomparso a giugno di quest’anno.sassari_gsjc2016_scontro_sicilia_lombardia_2016

L’appuntamento sportivo è stato presentato a Palazzo Ducale, alla presenza del sindaco di Sassari Nicola Sanna, dell’assessora alle Politiche per lo Sport Alba Canu, del presidente del Centro sportivo Guido Sieni Stefano Urgeghe e del presidente del comitato regionale della Fijlkam Gavino Piredda.

La manifestazione si preannuncia quindi ricca di spettacolo e di agonismo, visto che tra i judoka in gara sono tanti i medagliati oro, argento e bronzo agli ultimi campionati italiani. «L’appuntamento di domenica – ha detto in apertura Stefano Urgeghe – è una conferma per il judo, soprattutto per quello giovanile che dimostra la volontà di tornare protagonista sulla scena nazionale e internazionale». Arriva, inoltre, a breve distanza dai mondiali Master e Kata di judo che, con enorme successo, in particolare per gli atleti italiani – molti i sardi sul podio – si sono svolti a Olbia nella prima settimana di ottobre.

E se la Guido Sieni Judo Cup vuole far ricordare il trofeo internazionale “Guido Sieni”, domenica sarà anche l’occasione per ricordare il patron dell’evento che, per venticinque, anni portò in città judoka da tutto il mondo, Franco Sieni. Scomparso a giugno scorso, Franco Sieni, con la sua grinta e la sua grande passione, attraverso quest’arte marziale portò Sassari e la Sardegna a essere quasi sinonimi di judo.

«La manifestazione è dedicata quest’anno a un uomo a cui la città deve molto, Franco Sieni, recentemente scomparso. Un uomo la cui passione ha reso possibile il trofeo internazionale “Guido Sieni” a cui la Guido Sieni Judo cup, iniziativa sportiva giunta alla terza edizione si ispira apertamente»ha dichiarato il sindaco di Sassari Nicola Sanna.

«Sono coinvolti nel Guido Sieni Judo Cup adolescenti che imparano il rispetto delle regole, il rigore, la sana competitività, tutte virtù necessarie per dedicarsi a una disciplina sportiva»ha aggiunto l’assessora alle Politiche sportive Alba Canu.

Quest’anno la location si sposta al PalaSantoru, per indisponibilità del PalaSerradimigni che, nella stessa giornata, vedrà la partita della Dinamo Sassari. Una situazione che comporterà non pochi sacrifici per gli organizzatori che potranno allestire il campo soltanto nella tarda serata di sabatoper gli impegni sportivi delle società di pallamano. Il palazzetto di via Rizzeddu, però, consentirà la sistemazione di ben quattro materassine e la possibilità di più combattimenti in contemporanea.

La terza “Guido Sieni Judo Cup” metterà a confronto tra loro le nuove leve del judo, i giovani delle categorie esordienti B (13-14 anni) e cadetti (da 15 a 17 anni), maschili e femminili.

La mattina alle 8 sono previste le fasi del peso, mentre le eliminatorie inizieranno alle ore 9. Tra le 14,30 e le 16,30 circa si svolgeranno le finali e le premiazioni.

 

La terza edizione della manifestazione si presenta così in crescita, da una parte perché coinvolge le giovani speranze della disciplina, dall’altra perché ottiene l’adesione di alcune tra le più quotate società sportive della penisola.

Tre anni fa il Centro sportivo Guido Sieni aveva organizzato il campionato regionale assoluto che aveva portato sui tatami del PalaSerradimigni oltre 40 società isolane. La prima edizione della “Guido Sieni Judo Cup” nel 2015, invece, dedicata ai pre-agonisti e agonisti ha visto la partecipazione di circa 500 atleti, dai 4 ai 14 anni, sardi, liguri e romagnoli, che hanno dato vita a uno spettacolo di colori e sport. Quella dello scorso anno, dedicata alle due categorie degli Esordienti, A e B, e ai Cadetti aveva visto esprimersi al meglio circa 200 judoka. L’edizione 2016 era “volata” in Sicilia, con le rappresentative organizzate dai maestri Corrado Bongiorno ed Elios Manzi fare manbassa di medaglie.

L’appuntamento di domenica a Sassari, allora, rappresenta un valido banco di prova per i giovani atleti sardi, che hanno sempre dimostrato doti caratteriali e tecniche di spessore. Per loro sarà una occasione imperdibile di confronto con gli atleti d’oltre Tirreno. Una opportunità da cogliere al volo, senza le spese che comportano le trasferte nella Penisola, per misurarsi con atleti che agli ultimi campionati nazionali hanno conquistato medaglie d’oro, d’argento e di bronzo.

 

 

LA SARDEGNA

Dall’isola è prevista la partecipazione di una rappresentativa regionale e di una ventina di squadre, per la presenza di circa 150 atleti.

Il Centro sportivo “Guido Sieni” è pronto a far scendere sui tatami una folta squadra di judoka.

Tra gli esordienti B la squadra sassarese schiererà Salvatore Boi, Marco Battino e Maria Vittoria Santoni.

Tra i cadetti vestiranno il loro judogi Carlo Fusco, Andrea Spano, Carlo Santoni, Mario Piu, Mattia Saiu, Matteo Virgilio, Lorenzo Piras, Daniele Mele.

 

 

GLI OSPITI

Dalla Sicilia sono in arrivo tre squadre: si tratta di tre rappresentative dell’isola che, anche quest’anno, uniscono più società sportive.

Da Cinisello Balsamo, Lombardia, arriverà il team Asd Isao Okano guidato dal maestro olimpionico Diego Brambilla.

Due le squadre in arrivo dalla Toscana alle quali si aggiunge il Cus Siena del maestro Bruno Nibbi.

Dalla regione Lazio si conferma la presenza di due team: una rappresentativa regionale e un club presente anche lo scorso anno, la “Banzai Cortina” di Roma, la seconda squadra a livello federale dopo la Akiyama di Torino dove si è formato l’oro olimpico Fabio Basile.

Due le squadre che arriveranno dalla Liguria: una rappresentativa regionale formata da ragazzi di società diverse, alle quali si aggiunge il club guidato dal tecnico federale Mirko Mirengo.

Due le squadre da sette atleti in arrivo dall’Emilia Romagna: una rappresentativa regionale e un club.

A Sassari la terza “Guido Sieni Cup”

Sassari sarà ancora una volta la capitale del judo con la terza edizione della “Guido Sieni Judo Cup”. A essere protagoniste saranno le giovani leve delle categorie Esordienti B e Cadetti. Al Palasantoru di via Rizzeddu, domenica 29 ottobre, sono attesi circa 250 atleti, tra judoka isolani e della penisola.untitled

L’evento, che ha ricevuto il patrocinio del Comune di Sassari, della presidenza del Consiglio regionale e dell’assessorato regionale allo Sport, del Coni e della Fijlkam sarà presentato martedì 24 ottobre, alle ore 10, a Palazzo Ducale.

All’incontro con la stampa saranno presenti il sindaco di Sassari Nicola Sanna, l’assessora comunale alle Politiche giovanili e sport Alba Canu, il presidente del Centro sportivo “Guido Sieni” Stefano Urgeghe e il presidente del comitato regionale judo Fijlkam Sardegna, maestro Gavino Piredda.

Judo, da domani il “Guido Sieni training camp”

Hanno fatto il cambio di cintura dopo un anno di allenamenti, gare, sacrificio ma anche tanto divertimento. Sono gli oltre cento atleti del Centro sportivo “Guido Sieni” di Sassari che nei giorni scorsi, sui tatami allestiti al Palaserradimigni, hanno salutato l’anno di attività con i tradizionali esami di fine corso. E già da lunedì per gli esordienti A, B, Cadetti, juniores e seniores inizia il “Guido Sieni training camp”.

Mercoledì scorso il palazzetto dello sport di piazzale Segni ha visto i tanti atleti dello storico “dojo” sassarese esibirsi davanti al numeroso pubblico che, dalle tribune, ha apprezzato le esibizioni dei judoka. Ragazzi, esordienti A e B, Cadetti, juniores e seniores hanno dato dimostrazione delle loro abilità.

Sul campo del palazzetto c’erano i tanti bambini, categoria Fanciulli, che quest’anno hanno frequentato i corsi del maestro Stefano Urgeghe, delle istruttrici Simona Cossu Rocca e Silvia Saba, e che, con entusiasmo e determinazione, hanno partecipato alle numerosissime gare che la Fijlkam Sardegna organizza da Nord a Sud dell’Isola.

Anche per loro, l’appuntamento è stato occasione per il cambio di cintura, sotto l’attenta guida degli istruttori Antonello Taras e Gian Giacomo Forteleoni.sassari_guidosieni_cambiocintura2017_1

Da lunedì 3 luglio, alle ore 9, al via l’importante appuntamento estivo con l’arte del maestro Jigoro Kano. Il Centro sportivo Guido Sieni ha, infatti, organizzato il primo “Guido Sieni training camp”, quattro settimane di intenso lavoro con maestri di caratura nazionale e internazionale. Lo stage, aperto alla partecipazione di atleti delle categorie Ragazzi (ultimo anno) esordienti A e B, Cadetti, Junior e Senior, vedrà protagonisti le tante giovani promesse del judo isolano.

Ad aprire gli appuntamenti, che si svolgeranno al camp allestito in regione La Landrigga, sulla strada statale 291 Sassari-Fertilia, al numero 117, sarà Domenico Paduano, cintura nera sesto dan, bronzo mondiale juniores, bronzo europeo juniores e ancora bronzo e argento alla World cup, nonché pluricampione italiano.

Seguirà la settimana con Josef Csak, cintura nera sesto dan, argento olimpico, oro quindi due volte argento e ancora bronzo agli Europei, bronzo agli Europei juniores, pluricampione nazionale ungherese.

Sarà, poi, la volta di Paolo Natale, cintura nera sesto dan, collaborate tecnico di alcune nazionali nonché direttore sportivo del progetto AtletInRete.

A chiudere il camp sarà Diego Brambilla, cintura nera sesto dan, olimpionico, bronzo ai mondiali e argento ai giochi del Mediterraneo e ancora bronzo ai mondiali universitari, due volte argento agli europei under 21, pluricampione italiano e allenatore della nazionale olimpica croata, consulente delle squadre nazionali italiane e direttore tecnico della Isao Okano club 97.

Il “Guido Sieni” fa tredici ai Regionali di judo ad Arborea

Il “Guido Sieni” fa tredici ad Arborea e porta a casa sei titoli regionali e tredici medaglie su tredici atleti schierati nell’affollata competizione. I campionati regionali, andati in scena nella palestra comunale della cittadella in provincia di Oristano, hanno visto scendere sui tatami 250 atleti di oltre 40 società, per le categorie Cadetti, junior e senior, e per quella Esordienti B. E per il Centro sportivo “Guido Sieni” il risultato ottenuto è di tutto rispetto.judo

Due i campioni regionali nella categoria Esordienti B: Marco Battino (kg 55) e Maria Vittoria Santoni (57) e un terzo posto sul podio per Salvatore Boi (40).

Ricco il carniere nei Cadetti, con quattro titoli regionali: per Mattia Saiu (kg 60) una conferma dopo Isili, quindi Carlo Fusco, già campione regionale Esordiente B nei 60 kg a dicembre a Isili, ora conquista il titolo nei kg 66 della nuova categoria. Santoni Carlo, già campione regionali Esordienti B lo scorso anno, porta a casa quello cadetti nei 73 kg. Il quarto titolo è andato quindi a Lorenzo Piras (+90 kg).

A medaglia, invece, Mario Piu (60) e Daniele Mele (66) con argento, nei kg 60, quindi bronzo per Andrea Spano (50), Martina Piu (63) e Matteo Virgilio (66).

Terzo posto negli Assoluti per Fabio Tala (73).

Sei judoka del “Guido Sieni” ai Campionati italiani cadetti

In sei, dal Centro sportivo Guido Sieni, partiranno a Riccione per le finali dei campionati italiani cadetti di Judo, in programma dal 3 al 4 giugno al Play Hall. I loro nomi sono venuti fuori dalle gare di qualificazione disputate nei giorni scorsi ad Abbasanta, dove si sono affrontati oltre duecento atleti delle scuole regionali.guidosieni_cadetti

A partire per la rinomata località dell’Emilia Romagna saranno Andrea Spano per la categoria 46 kg quindi Mario Piu e Mattia Saiu per la categoria 60 kg. Con loro ci saranno anche Matteo Virgilio e Santoni Carlo (66 kg) e Lorenzo Piras (+90 kg).

Si tratta di un risultato di tutto rispetto per il team sassarese allenato dal maestro Stefano Urgeghe che dimostra la grande volontà e l’impegno dei giovani atleti sassaresi per essere presenti ai più importanti appuntamenti nazionali.

Per la squadra che si allena al PalaSerradimigni, tuttavia, un piccolo rammarico: la mancata qualificazione di altri due atleti, Carlo Fusco (60) e Daniele Mele (66), che non potranno partecipare perché ad Abbasanta non è stato raggiunto il numero minino di iscritti alle gare di qualificazione.

 

Terzo posto per Lorenzo Piras al Torneo “Alpe Adria” di judo

Un terzo posto che vale oro per Lorenzo Piras nella categoria cadetti al torneo internazionale di judo Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro. La terza piazza conquistata dal judoka sassarese del Centro sportivo “Guido Sieni” è, infatti, di assoluto prestigio se si pensa che la manifestazione, organizzata il 28 e 29 gennaio dalla Dlf Yama Arashi di Udine, ha visto scendere milleventisei atleti sui tatami allestiti al Palagetur per la prima prova di Grand Prix cadetti e untitledjuniores. Un numero davvero considerevole di judoka per un evento di due giorni che ha sancito il dominio della squadra dell’Azerbaijan.

A Lignano Sabbiadoro, sotto la guida del maestro Stefano Urgeghe, sono partiti anche gli altri sei cadetti del centro sportivo “Sieni”: Andrea Spano, Mario Piu, Mattia Saiu, Carlo Fusco, Daniele Mele e Matteo Virgilio.

Con la squadra che si allena al Pala-Serradimigni è partita anche Federica Tolu del Judo Club Torres.

Dei giovani sassaresi in gara, ad avere la meglio è stato appunto Lorenzo Piras che ha disputato una gara intensa e di livello nella categoria +90 kg. Unico judoka sardo nella categoria, a fine gara ha condiviso il podio con Gabriele Zilioli del Tamai Judo, mentre sul gradino più alto è salito Borucki Michal del Judo Musashi e al secondo posto Lorenzo Rossi della Sakura Arma di Taggia.

Da segnalare, nella categoria 60 kg, la presenza dei tre sassaresi del “Guido Sieni” nella top 20: undicesimo posto per Mario Piu e due diciannovesimi posti per Mattia Saiu e Carlo Fusco.

Andrea Spano ha trovato la diciottesima piazza nella categoria 46 kg, mentre nei 66 kg 33esima piazza per Matteo Virgilio e in coda, al 65esimo posto, Daniele Mele.

Decima piazza, infine, per Federica Tolu nella categoria 48 kg.

Al torneo erano presenti anche altre società sarde di judo: Teiko Nuoro, Caralis Cagliari e Ceracchini Cagliari.

Sabato prossimo, invece, il Centro sportivo sarà impegnato a Ostia con Fabio Tala (73 kg) in occasione delle finali del campionato italiano assoluti.

Ottimi risultati per i judoka sassaresi al Torneo di Natale

Positiva trasferta a Genova per il Centro sportivo “Guido Sieni”, che porta a casa risultati di tutto rispetto nelle categorie in gara al “Torneo di Natale”, organizzato dalla Judo Marassi del maestro Rosario Valastro.sassari_genova-torneo-di-natale

Nei giorni scorsi, sui sei tatami allestiti al 105 Stadium, si sono messi in evidenza le categorie degli agonisti, cadetti ed esordienti B, quindi quelle dei pre-agonisti, bambini, fanciulli e ragazzi.

Per il sodalizio sassarese guidato da Stefano Urgeghe si è trattato di un risultato di un risultato di tutto rispetto che ha evidenziato lo stato di buona salute del team, in modo particolare tra gli agonisti, che si confermano nella top ten nazionale. Soddisfazioni anche per i pre-agonsti seguiti da Simona Cossu Rocca e Silvia Saba.

Tra i cadetti il primo posto è andato a Lorenzo Piras (kg +90). Nella categoria si è registrata la quinta piazza, ai piedi del podio, per Mattia Saiu (kg 66) mentre due settimi posti per Mario Piu (kg 60) e Matteo Virgilio (kg 66).

Ancora meglio negli esordienti B, dove Carlo Santoni (kg 66) ha portato a casa la medaglia d’oro, bronzo invece per Andrea Spano (kg 45) e Carlo Fusco (kg 60), settima piazza per Marco Battino (kg 50).

Pioggia di medaglie per i pre-agonisti.Tra i bambini hanno conquistato la medaglia d’oro Arianna Cannas Aghedu, Massimo Macciocu, Daniele Solinas e Davide Pintus, argento per Francesca Sechi e Martina Figus.

Tra i fanciulli, sul gradino più alto del podio sono saliti Francesco Lai, Mattia Finiu e Matteo Giagoni, argento per Pietro Deiana, Fabio Figus e Rossella Fusco, bronzo per Federico Lai, Francesco Ortu, Enrico Righi e Costantino Vargiu.

Tra i ragazzi sono saliti sul podio per la medaglia d’oro Vittoria Vargiu e Alice Casu, e per la medaglia di bronzo Raffaele Pala, Aldo Faccion e Davide Bazzoni.

A Isili ottimi risultati per i judoka del “Guido Sieni”

Sei titoli regionali e due medaglie di bronzo: è questo il ricco bottino conquistato dagli atleti del centro sportivo “Guido Sieni” di Sassari ai campionati regionali assoluti di judo, andati in scena a Isili domenica scorsa. I judoka sassaresi hanno portato a casa anche un quinto posto e due settime piazze che collocano i judoka allenati da Stefano Urgeghe nella top ten degli atleti isolani.sassari_gli-atleti-del-guido-sieni

Un risultato di tutto rispetto per il sodalizio sassarese che dimostra il suo valore in campo regionale, frutto di un lavoro costante portato avanti dai judoka e dai loro istruttori.

La competizione di Isili, organizzata dalla Jigoro Kano del maestro Giorgio Garau, ha visto schierati sui tatami le categorie juniores e seniores assieme, i cadetti e gli esordienti B. Le prime soddisfazioni sono arrivate proprio da questa categoria. Il “Guido Sieni” ha schierato quattro atleti che non hanno tradito le aspettative. Andrea Spano nei 45 kg è stato il primo della serie a conquistare il titolo regionale e, a seguire, Marco Battino nei 50, Carlo Fusco nei 60 e Carlo Santoni nei 66 kg.

La categoria cadetti ha consegnato agli atleti sassaresi ben due titoli regionali: il primo è andato a Mattia Saiu nei 60 kg e il secondo a Lorenzo Piras nei +90 kg. Nei 60 kg è arrivata anche la medaglia di bronzo per Mario Piu e una settima piazza per Daniele Mele. Nei 66 kg Matteo Virgilio ha conquistato la quinta piazza e Valerio Lungheu la settima.

Negli assolutiche vedevano combattere juniores e seniores, Fabio Tala nei 73 kg è tornato a casa con una meritata medaglia di bronzo.

L’attività dei sassaresi non si ferma. Domenica 11 dicembre gli atleti scenderanno ancora una volta sui tatami, questa volta a Olbia per il trofeo Baby Ippon, organizzato dal Kan Judo Olbia del maestro Angelo Calvisi. Ad affrontarsi saranno le classi dei pre-agonisti, cioè bambini, fanciulli e ragazzi.

Domenica 18, invece, ultimo appuntamento prima della sosta natalizia. Questa volta sarà una trasferta da non sottovalutare a Genova, per il “Torneo di Natale” organizzato dalla Judo Marassi del maestro Rosario Valastro. Qui, oltre ai pre-agonisti, torneranno di scena anche i cadetti e gli esordienti A e B.

Sarà quindi riposo per affrontare poi un 2017 ricco di impegni e trasferte nell’isola e oltre Tirreno.

La Sicilia sbanca la “Guido Sieni Cup 2016″. Buone prove per i judoka isolani

La “Guido Sieni Judo Cup 2016” vola in Sicilia. Buona la prestazione dei ragazzi del Centro sportivo “Guido Sieni” di Sassari che conquistano una medaglia d’oro, due d’argento e quattro bronzi. Quasi quaranta tra società e rappresentative regionali che con i loro judoka si sono dati battaglia sui tre tatami allestiti nel campo centrale del PalaSerradimigni.index

Gli atleti della rappresentativa siciliana hanno conquistato tutti i primi posti nella categoria cadetti maschili: nei 66 kg, in particolare, hanno fatto loro anche i gradini più bassi del podio. Negli esordienti B maschili, dei sette podi disponibili, i siciliani ne hanno conquistati tre, e di questi, nei 40 e 55 kg, hanno preso anche le posizioni più basse. Due primi posti anche nelle esordienti B femminili nei 40 e 57 kg.

Alla manifestazione hanno partecipato due società da Sassari, tre da Nuoro, tre da Quartu Sant’Elena, quattro da Cagliari, due da Macomer quindi da Sorso, Ortueri, Olbia, Abbasanta, Silanus, Bosa, Isili, Dorgali, La Maddalena, Sedilo, Porto Torres, Alghero, Pirri, Monserrato, Iglesias, Assemini, Serrenti, una rappresentativa Sardegna, una rappresentativa dell’Umbria, della Lombardia, della Liguria, dal Lazio la “Banzai Cortina” e una folta rappresentativa dalla Sicilia.

Buone le prestazioni degli atleti sardi in gara e ai quali sono andati tutti i podi della categoria esordienti A maschili e femminili. Per i ragazzi nei 36 kg primo posto per Federico Canalis del Judo Club Torres, Nicolò Becciu di Serrenti, e terzo posto per Salvatore Boi del Centro sportivo Guido Sieni condiviso con Federico Silanos di Alghero. Nei 40 kg è salito sul gradino più alto del podio Lorenzo Melini di Quartu, nei 45 kg Serafino Lai di Macomer, nei 50 kg Fabio Onida di Macomer e nei 55 kg Francesco Paderi di Cagliari. Per le ragazze la prima piazza per Giuseppina Murru di Ortueri nei 36 kg, Michela Prasciolu di Cagliari nei 40 kg, Rachele Deiana di Olbia nei 44 kg. Nei 52 kg femminili il primo posto invece è andato alla Banzai Cortina di Roma.

Negli esordienti B maschili da segnalare l’ottimo primo posto del sassarese del Guido Sieni Carlo Fusco nei 60 kg che si è imposto su Davide De Berti (Lombardia) arrivato terzo all’internazionale di Bergamo ai primi di novembre. A questo risultato si aggiunge il secondo posto di Marco Battino del Centro sportivo Guido Sieni nei 50 kg conquistato dopo un avvincente combattimento con l’atleta della Okano Lombardia Alexandru Comerzan, già campione italiano negli esordienti B 40 kg nel 2015 e nei 45 kg a giugno scorso. Nei 66 kg la terza piazza è andata a Carlo Santoni del Guido Sieni e a Luca Macis di Cagliari. Nei 36 kg primo posto per Mattia Arzu di Bosa.

Nei 45 kg, invece, il primo posto è andato ad Alessio Casale della Banzai Roma, mentre Davide Bellu di Macomer secondo e Andrea Spano del Guido Sieni ha diviso la terza piazza con Francesco Marras di Bosa.

Nelle esordienti B femminili primo posto per Sara Meloni di Isili nei 48 kg, di Giulia Goddi di Nuoro nei 52 kg, di Bianca Padureanu di Alghero nei 63 kg, quindi nei +63 kg primo posto per Chiara Tarba della Banzai Roma e secondo posto per Chiara Taggiu di Nuoro.

Grande battaglia nella categoria cadetti sia maschile che femminile. Il dominio dei judoka siciliani si è fatto sentire. L’unico primo posto è quello di Ruben Mannazzu di Alghero negli 81 kg. Gara avvincente ma sfortunata per Mattia Saiu del “Guido Sieni” che sul tatami centrale dei 60 kg è arrivato secondo nello scontro diretto con il siciliano Filippo Cicciarella. Sempre nei 60 kg il terzo posto è andato a Mario Piu del Guido Sieni. Terzo posto anche per Lorenzo Piras del Guido Sieni nei +81 kg.

Nella categoria cadetti femminili primo posto per Sara Follesa di Serrenti nei 44 kg, oro per Francesca Cara di Cagliari nei 52 kg. Un primo posto è andato anche alla Liguria nei 63 kg.

 La seconda edizione della manifestazione organizzata dal Centro sportivo “Guido Sieni” va in archivio con un buon successo di partecipazione. Soddisfazione del maestro Stefano Urgeghe che in questi giorni ha speso una grande quantità di energie per organizzare l’evento. «L’evento – commenta Stefano Urgeghe – era organizzato per dare ai nostri giovani l’opportunità di crescere e incontrare avversari quotati, senza doversi spostare dalla Sardegna. Un’occasione cioè per offrire spettacolo e consentire ai nostri ragazzi di fare esperienza. L’idea di fondo è quella di provare a renderlo un grand prix, così da dare, a chi partecipa, l’occasione di accumulare punti per il ranking nazionale. Stiamo lavorando già per il prossimo anno, e pensiamo di portare anche qualche rappresentativa straniera.

Un ringraziamentoconcludeva, oltre che alle istituzioni che ci hanno supportato, agli sponsor e a tutti i genitori dei nostri atleti che con noi si sono adoperati per la buona riuscita di questa edizione».

Le premiazioni, che hanno visto il sindaco di Sassari Nicola Sanna consegnare le medaglie ai giovani atleti, hanno chiuso la “Guido Sieni Judo Cuo 2016”.

Nelle tribune del PalaSerradimigni erano presenti anche il presidente del Comitato regionale Fijlkam Gavino Piredda, il responsabile provinciale del Coni Lucio Masia e il fondatore del trofeo internazionale “Guido Sieni” Franco Sieni.

La manifestazione ha ottenuto i patrocini del Comune di Sassari, della presidenza del Consiglio regionale, dell’assessorato allo Sport della Regione Sardegna, della Fijlkam e del Coni.

Domenica di judo al PalaSerradimigni con la “Guido Sieni Cup”

La Guido Sieni Judo Cup 2016 è pronta a entrare nel vivo. L’appuntamento con i giovani atleti in gara è per domani, domenica 13 novembre, quando, a partire dalle 9,30, al PalaSerradimigni di Sassari prenderanno il via le fasi eliminatorie per le categorie esordienti A, B e cadetti. Alle 15,30, invece, dopo la sfilata delle società in gara, sono in programma le finali.index

La giornata di sport inizierà con le procedure del peso, in programma dalle 8 alle 9 per la categoria esordienti e dalle 9,30 alle 10,30 per i cadetti.

Da venerdì sono iniziati gli arrivi delle rappresentative che scenderanno sui tre tatami, allestiti dal Centro sportivo Guido Sieni, guidato dal maestro Stefano Urgeghe.

Dalla Sicilia sono sbarcate quattro squadre che, grazie all’impegno di Corrado Bongiorno, allenatore di Elios Manzi, costituiranno la rappresentativa dell’isola che unisce più società sportive.

Oggi previsti gli altri arrivi. Dalla regione Lazio giungeranno due team, la “Banzai Cortinadi Roma, la seconda squadra a livello federale dopo la Akiyama di Torino dove si è formato l’oro olimpico Fabio Basile. Dalla capitale arriva anche la Talenti Roma che ha formato invece Odette Giuffrida che da Rio 2016 ha portato a casa la medaglia d’argento.

Due le squadre che arriveranno dalla Liguria e che costituiranno la rappresentativa della regione, formata grazie all’impegno di Rosario Velastro, organizzatore del trofeo Città di Colombo.

Direttamente da Cinisello Balsamo, Lombardia, sbarcherà nell’Isola il team Asd Isao Okano guidato dal maestro olimpionico Diego Brambilla.

Dall’Umbria, grazie all’organizzazione del commissario tecnico regionale umbro Giulio Famà, sarà a Sassari una squadra quale rappresentativa regionale con i migliori atleti.

 Domani, invece, arriveranno a Sassari gli atleti isolani. Dal Guido Sieni sono pronti a scendere in campo per gli esordienti A Salvatore Boi, per gli esordienti B Carlo Fusco, Andrea Spano, Marco Battino, Tommaso Lungheu e Carlo Santoni. Tra i cadettiil maestro Stefano Urgeghe schiererà Mario Piu, Mattia Saiu, Matteo Virgilio, Lorenzo Piras,Valerio Lungheu e Daniele Mele.

La seconda edizione della manifestazione si presenta così in crescita, da una parte perché coinvolge le giovani speranze della disciplina, dall’altra perché ha ottenuto l’adesione di alcune tra le più quotate società sportive della penisola. Non mancherà, infine, lo spettacolovisto che tra i judoka in gara sono tanti i medagliati oro, argento e bronzo agli ultimi campionati italiani.

La manifestazione ha ottenuto i patrocini del Comune di Sassari, della presidenza del Consiglio regionale, dell’assessorato allo Sport della Regione Sardegna, della Fijlkam e del Coni.