Articoli marcati con tag ‘erre sassari 2001’

Pubblicati i calendari, la Erre esordirà in casa contro il Divino Amore

La Fipav ha pubblicato i calendari dei campionati di B1 e B2 di pallavolo maschile e femminile, ai quali parteciperanno tredici squadre isolane, tra le quali due compagini sassaresi: la Erre e la Silvio Pellico, rispettivamente nei tornei di B2 femminile e maschile.

Il campionato di serie B2 prenderà il via il 13 ottobre e la Erre – che, nell’ultima stagione, ha vinto il campionato di serie C – esordirà in casa contro il Divino Amore Roma. La settimana successiva, le sassaresi esordiranno in trasferta contro la 7onesolution Palocco.

Primo derby alla sesta giornata sul campo del Serramanna, che ha acquisito i diritti dal Selargius ’85, mentre, nel turno seguente, la Erre ospiterà la San Paolo Cagliari e chiuderà il suo campionato contro la quarta squadra sarda: la Janas Quartu. L’ultima giornata della stagione regolare è prevista per il 4 maggio.

La formazione sassarese punterà a mantenere la categoria e la societa sta operando sul mercato per cercare di costruire una squadra che sia in grado di centrare l’obiettivo. Si parla di un interessamanto per alcune ragazze giovani e per un elemento di esperienza, ma le trattative non sono ancora state definite.

Esordio in trasferta per la Silvio Pellico, ripescata dopo la retrocessione della scorsa stagione, contro l’Isola Sacra Volley Roma

Pallavolo, la Erre inserita in un girone sardo laziale

Dopo la chiusura delle iscrizioni, la FIPAV  comunicato la composizione dei gironi dei campionati di serie B1 e B2 di pallavolo maschile e femminile.

Nella prossima stagione saranno due le squadre sassaresi impegnate nei campionati nazionali di volley: la Silvio Pellico (ripescata in B2 dopo la retrocessione dello scorso anno) e la Erre che, nella scorsa stagione, ha vinto il torneo di serie C.

Le sassaresi, che tornano dopo un paio d’anni in un campionato nazionale, sono state inserite nel girone G, nel quale sono state inserite, oltre alla Erre, le seguenti squadre: Pol. Cisterna Latina, Volley Terracina, Ostia Volley, Volley Club Frascati, Volley Anguillara, GS Divino Amore Roma, AS Roma Centro, Pol. Roma 7 Volley, 7onesolution Palocco, Comal Privilege Cvec Roma, Nuova V. Serramanna – la formazione campidanese ha acquisito il titolo del Selargius ’85, che aveva vinto i play off di serie C -, San Paolo Cagliari e Janas Quartu. La Sartel Olbia, invece, è stata ripescata in B1.

Giocata l’ultima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile.

Si è giocata, ieri pomeriggio, l’ultima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, che si è chiuso con la vittoria della Erre e con l’ammissione ai play off – che prenderanno il via mercoledì 9 maggio – di Selargius ’85, Ariete Oristano Oristano, Aquilone Css Kolbe e San Giuseppe.

Le ragazze allenate da Alberto Baldereschi hanno subito, nell’ultimo turno, la terza sconfitta stagionale contro il Selargius’85, che si è imposto con un netto 3 a 0  (25 a 14, 25 a 19 e 25 a 21): un insuccesso indolore per le sassaresi che avevano già festeggiato, una settimana fa, il salto di categoria.

Era già sicura del terzo posto l’Ariete Oristano, sconfitta per 3 a 1 dal Sarroch, mentre la San Giuseppe, vittoriosa per 3 a 2 (17 a 25, 25 a 13, 23 a 25, 25 a 12 e 15 a 4)  contro l’Airone Tortolì, ha ceduto in volata la quarta posizione all’Aquilone Css Kolbe: le due squadre hanno totalizzato gli stessi punti, ma il miglior quoziente set ha premiato le cagliaritane che, imponendosi per 0 a 3 sul campo dell’Ambrosio La Corte Olbia, hanno condannato le stesse galluresi alla retrocessione.

Lascia la categoria, dopo una sola stagione, anche l’Airone Settimo San Pietro che ha chiuso con un successo al tie break contro la Castellanese, che ha conquistato la salvezza grazie a un eccezionale rimonta nel girone di ritorno. Si è salvata, invece, la Volley Iglesias che ha vinto al tie break in casa della Tespiense Quartu. La Silvio Pellico, che ha terminato la sua stagione con un ottimo sesto posto, ha perso per 3 a 2 (20 a 25, 25 a 22, 17 a 25, 25 a 23 e 15 a 6) contro l’Alfieri Cagliari.

 Classifica finale al termine della stagione regolare: Erre 69, Selargius ’85 68, Ariete Oristano 51, Aquilone Css Kolbe 47 e San Giuseppe 47, Silvio Pellico 39, Sarroch 37, Alfieri Cagliari 34, Airone Tortolì 30, Tespiense Quartu 29, Castellanese 26, Volley Iglesias 25, Ambrosio La Corte Olbia e Airone Settimo San Pietro 22.

Serie C pallavolo femminile: si gioca l’ultima giornata della stagione regolare

Si giocherà domani l’ultima giornata della stagione regolare del campionato di serie C di pallavolo femminile. Con la Erre già promossa in serie B2 e con Selargius ’85, Ariete Oristano, San Giuseppe e Aquilone Css Kolbe certe di partecipare ai play off, resta da stabilire quale sarà la formazione che retrocedrà, insieme all’Airone Settimo San Pietro, in serie D.

Il discorso riguarda due squadre, Ambrosio La Corte Olbia e Volley Iglesias, separate in classifica da un solo punto ( 22 quelli accumulati dalle galluresi, 23 dalle iglesienti), che giocheranno rispettivamente contro Aquilone Css Kolbe e Tespiense Quartu.

Per quel che riguarda le compagini sassaresi, giocheranno in trasferta sia la Erre che la Silvio Pellico. Le ragazze di Alberto Baldereschi chiuderanno la loro splendida stagione, sul campo del Selargius’ 85; mentre Anna Rizzo e compagne faranno visita all’Alfieri Cagliari. Sarà impegnata tra le mura amiche, invece, la San Giuseppe che ospiterà l’Airone Tortolì, con l’obiettivo di difendere il quarto posto dall’attacco dell’Aquilone Css Kolbe.

Il resto del programma prevede le sfide: Sarroch – Ariete Oristano e Airone Settimo San Pietro – Castellanese.

Serie C pallavolo femminile: ai play off Selargius ’85, Ariete Oristano, San Giuseppe e Aquilone Css Kolbe

Detto già della Erre, che ha centrato l’obiettivo del salto di categoria, il resto della penultima giornata del campionato di serie C femminile ha detto quali saranno le quattro squadre che si contenderanno, nei play off, la seconda promozione. Accedono alla seconda fase: Selargius ’85, Ariete Oristano, San Giuseppe e Aquilone Css Kolbe.

Il Selargius ’85 ha ottenuto un successo - reso vano dalla concomitante vittoria delle errine – per 0 a 3 contro il Volley Iglesias, formazione ancora invischiata nella lotta per non retrocedere, al pari dell’Ambrosio La Corte, sconfitta per 3 a 0 sul campo della volitiva Ariete Oristano, che chiuderà la stagione regolare al terzo posto.

La San Giuseppe è stata sconfitta per 3 a 2 (25 a 20, 25 a 23, 15 a 25, 24 a 26 e 15 a 9) dalla Castellanese: un risultato che non toglie niente all’ottima stagione delle ragazze allenate da Daniele Colombino. L’Aquilone Css Kolbe ha superato, nel derby, l’Alfieri Cagliari con il punteggio di 3 a 0. 

La Silvio Pellico ha salutato il pubblico amico, vincendo per 3 a 1 (25 a 21, 21 a 25, 25 a 20 e 25 a 19) contro la Tespiense quart. Anna Rizzo e compagne, che sono andate oltre ogni più rosea aspettativa,  finiranno il campionato al sesto posto, appena fuori dalla zona play off. Il fanalino di cosa Airone Settimo San Pietro si è imposto per 1 a 3 sul campo dell’Airone Tortolì.

La Erre vola in B2

Quando il Sarroch ha sbagliato l’ultima battuta di una gara senza storia, è iniziata la festa della Erre, vincitrice, con una giornata d’anticipo, del campionato di serie C di pallavolo femminile. Sono ormai incolmabili i quattro punti di svantaggio della seconda della graduatoria, il Selargius ’85.

Le sassaresi - che hanno collezionato ventitre vittorie sulle venticinque partite fin qui disputate -  tornano così in B2, dopo una stagione, vissuta, già dalla prima giornata, da assolute protagoniste.

Un successo che è figlio del quotidiano lavoro in palestra, sotto la guida del coach Alberto Baldereschi, il quale, coadiuvato dai suoi valenti collaboratori – il vice Luca Saba e il preparatore atletico, Emilio Loriga -, ha plasmato un gruppo nel quale tutte le atlete hanno dato il loro contributo per la buona riuscita del progetto: dal capitano Claudia Oppes, vera trascinatrice e una delle migliori palleggiatrici del torneo, a Silvia Figus, giocatrice vincente arrivata a Sassari per bissare il successo di un anno fa con il Serramanna, alle forti centrali Valeria Gagliardi e Giulia Roggero, che , insieme al capitano e ad Arianna Bifulco, formano il nucleo storico della Erre; per continuare con le giovanissime: la schiacciatrice Alessandra Sanna  e i due liberi Laura Merella e Laura Rotelli, senza dimenticare le varie Mariana Bulla, Maria Giovanna Ruda, Claudia Pisanu, Maria Grazia Casu, Laura Ganzedda, Rita Esposito e Ilaria Polisino, che, quando chiamate in causa, hanno dato il loro valido apporto.

Ben poco da dire, infine, sulla partita odierna, che si è rivelata una vera e propria formalità per le errine, che si sono aggiudicate le tre frazioni con gli inequivocabili parziali di 25 a 14, 25 a 8 e 25 a 15.

Serie C di pallavolo femminile: la Erre a un successo dalla promozione

Un’intera stagione vissuta da assoluta protagonista e ora la Erre avrà a disposizione il match ball per chiudere, in maniera definitiva, i conti del campionato di serie C di pallavolo femminile.

Alle ragazze di coach Baldereschi basterà, infatti, sconfiggere il Sarroch per festeggiare il salto di categoria. L’appuntamento per tutti gli appassionati è per le ore 17: 30, si giocherà nella palestra scuola media n°12, via Togliatti.

L’unica squadra alla quale la matematica regala ancora qualche speranza , il Selargius ’85, sarà impegnata sul campo del Volley Iglesias, formazione impegnata nella lotta per non retrocedere.

Cercheranno punti salvezza anche l’Ambrosio La Corte Olbia  e la Castellanese che giocheranno, rispettivamente, contro l’Ariete Oristano e la San Giuseppe, due squadre già ammesse matematicamente ai play off.

Chiudono il programma le gare: Aquilone Css Kolbe – Alfieri Cagliari, Airone Tortolì – Airone Settimo San Pietro e Silvio Pellico – Tespense Quartu (inizio ore 18:30, palestra via dei Mille).

Valeria Gagliardi: una delle stelle della Erre, capolista del campionato di serie C di pallavolo femminile

I quattro punti di vantaggio sulla seconda in classifica sono il “tesoretto” che la Erre si porta in dote quando mancano solo due giornate al termine del campionato di serie C di pallavolo femminile. La formazione sassarese, che guida la classifica dall’inizio del campionato, potrà festeggiare il salto di categoria se sconfiggerà, nella gara in programma sabato prossimo, il Sarroch.

A pochi giorni di distanza dall’appuntamento più importante della stagione, abbiamo intervistato uno degli elementi fondamentali del progetto di squadra creato da Alberto Baldereschi, la forte centrale Valeria Gagliardi.

Allora Valeria, ormai manca poco alla partita che potrebbe decidere le sorti del vostro e dell’intero campionato, almeno per quel che riguarda la lotta per il primo posto, qual è il tuo stato d’animo?

“Al momento prevale la contentezza per quello che abbiamo fatto finora. Se devo essere sincera, non mi aspettavo, a questo punto del campionato, di trovarmi così in alto in classifica, tenuto conto del fatto che, in squadra, ci sono molte ragazze giovani. Sono convinta che, con il passare dei giorni, prenderà il sopravvento la paura e la tensione in vista di  quella che sarà la partita dell’anno. Giocheremo, infatti, contro una squadra (il Sarroch, ndr) che, ormai, non ha più nulla da chiedere a questo campionato, mentre noi abbiamo tutto da perdere”.

Cosa avete avuto in più delle altre squadre?

“Rispetto alle altre squadre abbiamo avuto una maggiore costanza. Basti dire che, in tutto, il campionato, abbiamo perso solo due partite, rispettivamente con la seconda, il Selargius ’85, e con la terza in classifica, l’Ariete Oristano”.

 Qual è stata la vittoria più bella fino a questo momento?

“Senza ombra di dubbio, quella per 3 a o nella gara di andata contro l’Airone Tortolì, che, al tempo, schierava ancora la Sesti ed era una delle formazioni più forti”.

A tuo parere, sono stati rispecchiati i valori reali del campionato?

“Sì, in fin dei conti abbiamo dimostrato, almeno fino a questo momento, di essere il gruppo migliore. Parlano chiaro i risultati che abbiamo ottenuto fino a questo momento. La squadra più forte dopo di noi è l’Ariete Oristano: un gruppo formato da ragazze valide e umili. Lo stesso discorso non può essere fatto per altre squadre che credono di essere più forti solo perchè hanno vinto lo scontro diretto, in realtà la valutazione deve essere fatta guardando il campionato nel suo complesso.

Un’altra squadra che ha fatto vedere buone cose è l’Aquilone Css Kolbe e mi ha fatto piacere che abbiano raggiunto i play off, invece mi aspettavo qualcosa di più dall’Alfieri Cagliari.

Anche in coda penso che siano stati rispettati i valori, con la squadra più debole, l’Airone Settimo San Pietro, che occupa l’ultima posizione, mentre mi auguro che, alla fine, si possa salvare l’Olbia”.

Come giudichi il campionato delle altre due squadre sassaresi?  

“Hanno fatto entrambe ottime cose. La San Giuseppe ha finalmente centrato i play off, a tal proposito credo che abbia giovato molto il cambio di allenatore. La Silvio Pellico, invece, è stata troppo altalenante. La posizione che occupano in classifica rispecchia quanto da loro fatto in questo campionato, comunque anche per loro il bilancio è decisamente positivo. Il fatto che tre squadre sassaresi occupino le prime sei posizioni rappresenta un risultato di prestigio anche se credo che tre formazioni di Sassari in serie C siano troppe”.

Qual è il tuo giudizio sul livello del campionato ?

“Il livello qualitativo del campionato si è abbassato in maniera netta in pochi anni;  solo per fare un esempio, quando, due stagioni fa, abbiamo giocato i play off contro la San Paolo Cagliari, il tasso di spettacolarità era molto più elevato. Quelle due squadre, allo stato attuale delle cose, non avrebbero rivali”.

Quali sono, a tuo parere, le giocatrici che maggiormente si sono messe in mostra nel corso di questa stagione?

 ”Prima voglio citare alcune mie compagne di squadra, su tutte Claudia Oppes, che considero, di gran lunga, la più forte palleggiatrice dell’intero campionato, poi Arianna Bifulco e Giulia Roggero. Con loro formo da anni lo zoccolo duro della Erre. Per il resto non dico niente di nuovo, quando nomino le tre giovani dell’Ariete Oristano: Valentina Soppelsa, Alessia e Sara Orro. La prima potrebbe già adesso giocare in categorie superiori”.

Come squadra, in caso di promozione, cosa vi manca per essere competitive in B2?

“Nel caso di vittoria del campionato, per essere competitive in B2 avremo certamente bisogno di rinforzi, ad esempio di una banda, di un centrale e di un libero”.

Parliamo un pò di te, ci racconti della tua esperienza con la Cagliari Volleyball.

“Quella non è stata propriamente un’esperienza positiva. Sono andata lì per fare qualcosa di importante, invece abbiamo fallito su tutta linea, visto che siamo retrocesse. La stagione a Cagliari mi è servita però a capire alcune cose, innanzi tutto che il lavoro e il giusto atteggiamento sono gli ingredienti fondamentali per raggiungere i traguardi che ciascuno si prefigge e poi che Alberto Baldereschi è il miglior tecnico in circolazione, per tale motivo ho deciso di tornare alla Erre, anche se avevo ricevuto richieste da alcune squadre di B2, come la San Paolo e il Serramanna”.

Per chiudere, quali sono le tue prospettive nel mondo della pallavolo?

“Come giocatrice mi piacerebbe ottenere una salvezza in serie B2, visto che nell’ccasione precedente non ci siamo riuscite. Poi vorrei rimanere in questo mondo come allenatrice. Quest’anno ho iniziato ad allenare l’under 12 e aiuto Alberto con l’under 14″.

La Erre vince a Castelsardo, il Selargius’85 supera la Silvio Pellico, la San Giuseppe accede ai play off

Quando mancano due giornate alla conclusione, rimane invariata la situazione in testa al campionato di serie C di pallavolo femminile, con la Erre che conserva quattro punti di vantaggio sul Selargius ’85.

Il calendario riservava, per le ragazze di Alberto Baldereschi, una sfida ostica contro la Castellanese, una delle squadre che, pur essendo impegnata nella lotta  per evitare la retrocessione, meglio si sono espresse nel girone di ritorno.

La partita si è chiusa con la vittoria per o a 3 (19 a 25 e 22 a 25 e 22 a 25) delle errine, che hanno giocato con buona personalità, mostrando buone giocate in fase offensiva, grazie alla lucida regia di Claudia Oppes.

Il Selargius ’85, invece, ha superato, con il punteggio di 3 a 1, la Silvio Pellico. Nel primo set, le selargine si sono imposte  per 25 a 15, sfruttando alcune indecisioni in ricezione delle ragazze allenate da Camillo Matta. Nella seconda frazione, le sassaresi, che hanno chiuso sul 23 a 25, hanno giocato con maggiore attenzione, mettendo pressione alle avversarie ed esprimendosi al meglio in fase difensiva.

Al’inizio del terzo set, altri errori in ricezione delle pellicane hanno favorito le padrone di casa che hanno prima piazzato un parziale di 6 a 1 e  poi si sono aggiudicate la frazione per 25 a 16.

Nel quarto set, la Silvio Pellico ha battuto in maniera efficace ma ha continuato a commettere errori banali che hanno favorito il Selargius ’85 che ha chiuso sul 25 a 19. 

Rafforza la terza posizione l’Ariete Oristano che ha vinto 1 a 3 sul campo dell’Airone Settimo San Pietro. Risultato storico, invece, per la San Giuseppe che, grazie al successo per 3 a 1 (25 a 17, 25 a 21, 21 a 25 e 25 a 17) sull’Alfieri Cagliari, ha la certezza matematica di partecipare ai play off.

Nelle altre gare di giornata, vittorie per Aquilone Css Kolbe (2 a 3 sulla Tespiense Quartu), Sarroch (3 a 0 sul Volley Iglesias) e Ambrosio La Corte Olbia (3 a 1 sull’Airone Tortolì). (per la parte relativa alla cronaca della partita Selargius ’85 – Silvio Pellico, ha collaborato Beatrce D’Elia)

Sabato prossimo il campionato di serie C di pallavolo femminile vivrà il terzultimo atto

Sabato prossimo, il campionato di serie C di pallavolo femminile vivrà il terzultimo atto. Le attenzioni dei tifosi sono principalmente rivolte alla lotta per il primo posto che garantisce la promozione diretta: una sfida che vede protagoniste la Erre e il Selargius ’85

Le ragazze allenate da Alberto Baldereschi saranno impegnate in trasferta sul campo della Castellanese, formazione impegnata nelle lotta per non retrocedere. Per le due squadre, la situazione si è letteralmente capovolta nell’arco di una sola stagione. Nello scorso campionato, infatti, erano le castellanesi a lottare per il salto di categoria, mentre le errine stavano per conquistare una salvezza straordinaria.

Detto ciò, Claudia Oppes e compagne – che attenderanno buone notizie da Selargius, dove sarà di scena la Silvio Pellico - dovranno affrontare la partita con la giusta concentrazione, visto il buon rendimento delle avversarie nel girone di ritorno.

L’unica squadra sassarese impegnata fra le mura amiche sarà la lanciatissima San Giuseppe che ospiterà l’Alfieri Cagliari (Palestra scuola media n°11, Li Punti, ore 17).

L’Ariete Oristano e l’Aquilone Css Kolbe, che occupano, rispettivamente, la terza e la quinta posizione, giocheranno, in trasferta, contro Airone Settimo San Pietro e Tespense Quartu. Il programma della giornata sarà chiuso dalle sfide: Sarroch – Volley Iglesias e Ambrosio La Corte Olbia – Airone Tortolì.