Articoli marcati con tag ‘cus sassari’

Festa dello sport universitario al Cus Sassari

È un PalaCus tirato a lucido per l’importante occasione a fare da sfondo alla Festa dello Sport Universitario 2017, punto d’arrivo e contemporaneamente punto di partenza della stagione sportiva targata Cus Sassari, momento di incontro e di condivisione, opportunità per fare un bilancio dei traguardi tagliati, di quelli da tagliare, dei risultati raggiunti e della soddisfazione nel raggiungerli.

Sul maxi schermo scorrono le immagini di un’intera stagione di sport – si comincia proprio con la festa del 2016 -. Un intero anno da rivivere e ripercorrere, fra emozioni, volti e numeri che raccontano storie importanti, importanti storie di sport. Il magnifico rettore dell’Università di SassariMassimo Carpinelli, ha salutato i presenti e ringraziato atleti e staff Cus per l’importante messaggio trasmesso. Significativa la citazione di Nelson Mandela: “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare, di unire le persone in una maniera che pochi di noi possono fare. Parla ai giovani in un linguaggio che loro capiscono. Lo sport ha il potere di creare speranza dove c’è disperazione. È più potente dei Governi nel rompere le barriere razziali, è capace di ridere in faccia a tutte le discriminazioni”. Sport che è centrale nella formazione dell’individuo: grande è quindi l’importanza delle attività proposte dal Cus Sassari nella formazione dello studente.

«Cus Sassari è fare sport a 360°. Per divertirsi, per migliorarsi, per stare bene, per partecipare, per vincere, per ritrovarsi a fine gara soddisfatti a condividere momenti importanti. Tanto abbiamo fatto la scorsa stagione, dalle giornate di attività libera allo sviluppo del progetto alternanza scuola lavoro. I

22730262_1933618216912919_1038526781449198808_n

mmancabili gli appuntamenti con il Torneo Universitario di Calcio e la Coppa Rettore di calcio a cinque. Abbiamo collaborato con l’Associazione Studenti di Economia  per l’Olimpiase e con l’Erasmus Student Network per Enjoy Sport Now. Importante la sinergia con l’Università di Sassari e i suoi dipartimenti, come quello di Pol.Com.Ing. e Scienze Biomediche, con tanto di coinvolgimento di alcuni istituti superiori cittadini» afferma il numero uno del Cus Sassari Nicola Giordanelli 

«A livello nazionale, ben 98 dei nostri studenti hanno preso parte a campionati e manifestazioni fra rugby A7, calcio, atletica leggera, taekwondo, tiro a segno e judo. Nostro fiore all’occhiello sono i 600 giovani atleti che  compongono il nostro vivaio: giovani atleti, giovani tennisti, calciatori, cestisti e pallamanisti che trascinano anche le loro famiglie in un viaggio mirato, anche, all’orientamento diffuso – dice Giordanelli -. Comunicare fra noi e con l’esterno è una nostra

prerogativa: per questo abbiamo scelto di potenziare il nostro sito internet attivando sezioni utili al tesseramento online e alla prenotazione dei campi. Abbiamo dato una nuova veste al logo del Cus Sassari, puntiamo a migliorare e aumentare il numero delle collaborazioni con i dipartimenti. Già pensiamo allo Sport Christmas Day, al torneo di calcio a 8, di tennis e di Green Volley. Senza dimenticare il campionato di cross e l’appuntamento con i Campionati sardi universitari».

Dalle parole ai..fatti: al PalaCus Sassari si dà inizio alle premiazioni dei grandi protagonisti del 2016-’17: la medaglia di bronzo ai CNU di Catania 2017, Margherita Chessa, riceve dalle mani del pro rettore vicario professor Luca Deidda il giusto riconoscimento con annessa consegna della medaglia dell’Ateneo sassarese; Michela Loi, neo laureata e già rappresentante degli studenti nel Comitato per lo sport e nel Consiglio di amministrazione dell’università, riceve dal presidente Nicola Giordanelli un riconoscimento al merito per la preziosa collaborazione attivata negli anni.

Spazio quindi alla premiazione delle squadre partecipanti al Torneo di Calcio Cus Sassari: primi classificati i Disagiati, secondi classificati gli A.C. Irrosi, terzi sul podio gli Havana F.C con Giorgio Olzai dei Disagiati a sollevare il trofeo del capocannoniere. Si passa poi alla Coppa Rettore: primo posto per Pol.Com.Ing, secondo per Economia e terzo per Infermieristica, capocannoniere della manifestazione Antonio Fois (Pol.Com.Ing.).

Dal presente al passato, per un significativo momento amarcord: sullo schermo scorre una raccolta di significative immagini storiche relative chiaramente ai trascorsi del Cus Sassari e dei suoi atleti. Vengono quindi chiamati e premiati alcuni dei componenti della squadra universitaria sassarese che negli anni ’70 vinse cinque titoli universitari nazionali. A premiare i “suoi ragazzi” il dottor Gianni Ippolito, attuale vice presidente nazionale Cusi e presidente onorario del Cus Sassari. Assieme agli atleti premiato anche Paolo Cucchiara, storico dirigente Cus Sassari e socio decano del Centro Sportivo Universitario sassarese. Finale in sorrisi, strette di mano, convivialità e brindisi al buffet: arrivederci al prossimo anno, in attesa di vivere una nuova stagione di sport griffata Cus.

Festa dello sport universitario: appuntamento venerdì a San Giovanni

C’è un’intera stagione di sport da ripercorrere, c’è un nuovo anno di attività da celebrare, ci sono traguardi da festeggiare, atleti da premiare e il 2017-’18 da lanciare, nel migliore dei modi: con una festa, in pieno stile Cus Sassari. Così sarà, ancora una volta, venerdì 20 ottobre, a partire dalle ore 19 al PalaCus di San Giovanni. Il Centro Sportivo Universitario e l’Università di Sassari saranno protagonisti e contemporaneamente scenario dell’ormai classico appuntamento annuale, occasione per riunire quanti nella scorsa stagione hanno preso parte alle attività proposte dal Cus Sassari del presidente Nicola Giordanelli, a livello promozionale e a livello federale, con risultati spesso importanti e certamente gratificanti per applicazione e impegno profuso.untitled

«Lo sport è certamente dedizione, è sudore, è fatica e grande impegno. Ma è anche gioco, divertimento, gioia dello stare assieme e condividere i momenti importanti. Il Cus Sassari, l’Università di Sassari e tutti gli atleti protagonisti indifferentemente di piccole e grandi imprese compiute, di storie da raccontare ed emozioni da conservare con cura nei cassetti della memoria, hanno ancora una volta il piacere di stare assieme, ritrovarsi e dedicarsi un’intera serata – afferma il numero uno del Cus Sassari Nicola Giordanelli  -. Questo il nostro spirito, questa la nostra forza, questo ciò che contraddistingue studenti e atleti che ci onorano della loro presenza sui capi da gioco nel corso dell’anno e in occasione della nostra festa annuale, punto di arrivo e di partenza del nostro lavoro, epilogo e introduzione di ogni singola stagione di sport».

Proprio Nicola Giordanelli e il rettore dell’Ateneo turritano Massimo Carpinelli  - alla gradita presenza delle varie autorità accademiche, istituzionali e sportive della città e del  territorio – premieranno tutti i protagonisti dell’annata appena conclusa, in aggiunta alla medaglia d’argento  ai recenti Campionati Nazionali Universitari di Catania, Margherita Chessa e i vincitori dei tornei organizzati dal Centro Universitario Sportivo sassarese. Per l’occasione, il presidente Giordanelli farà  un breve bilancio relativo all’annata appena trascorsa  volgendo lo sguardo ai programmi per l’ attività futura: il modo migliore per inaugurare l’anno Accademico Sportivo 2017-’18 promuovendo tutte le attività dedicate allo sport Universitario e agli studenti universitari.

Nuovo logo per il Cus Sassari

Il Cus Sassari si rifà il look e cambia logo, guardando ad un futuro costruito sulla tradizione dell’Università di Sassari e del Centro Sportivo Universitario sassarese, e ragionando su un presente colorato d’entusiasmo e animato dalle tante iniziative messe in campo dallo staff del presidente Nicola Giordanelli. Un nuovo corso, senza dimenticare quel che è stato ma puntando ad innovare, a migliorare, a coinvolgere sempre più ragazzi nelle attività proposte dal Cus Sassari.untitled

 «Con Enjoy Sport Now abbiamo appena celebrato l’arrivo degli studenti Erasmus incoming. Durante tutto l’anno offriamo agli studenti dell’Università di Sassari l’opportunità di fare sport, di divertirsi e di conoscersi. Partecipiamo per provare a fare il meglio possibile, ma promuoviamo lo sport come positivi momento di aggregazione e socializzazione – afferma il presidente Nicola Giordanelli -. La nostra più preziosa risorsa sono i ragazzi, cerchiamo di parlare il loro linguaggio, di dare loro un servizio adeguato all’esigenza. Il tutto in piena sinergia con l’Ateneo sassarese. Sappiamo chi siamo e da dove veniamo, proviamo a raccontarci e mostrarci in maniera innovativa e accattivante, a partire dal mood nel comunicare per arrivare sino al nuovo logo che ci accompagnerà e rappresenterà ufficialmente in ogni situazione e ambito di pertinenza».

 Il nuovo logo è stato realizzato da Andrea Loi – grafico, web designer e titolare della Web Solutions Internet company – vuole imprimere nuova identità al nuovo corso avviato due anni fa con l’insediamento del presidente Nicola Giordanelli. Evidente la volontà di sottolineare l’appartenenza al territorio, grazie alla presenza di simboli come croce e torre (fregi identificativi della città di Sassari) così come evidente è il legame fra Cus Sassari e Università di Sassari, rappresentato dall’alloro che è emblema del coraggio, rafforza la fiducia in sé stessi e attrae il coraggio. A completare il tutto l’impiego del colore oro, simbolo di luce e vittoria, a voler rimarcare il significato del traguardo raggiunto, del distinguersi dall’avversario nel pieno rispetto dell’avversario stesso.

Enjoy Sport Now al Cus Sassari

«Lo sport come strumento di condivisione e aggregazione, come momento di unione fra ragazzi di cultura e provenienza geografica differente. Sport come divertimento e ricerca del benessere fisico, come opportunità di conoscere e socializzare, occasione per ritrovarsi e fare festa, assieme. Tutto questo è Enjoy Sport Now, appuntamento inserito nel quadro delle attività del programma Welcome week giunto ormai alla sua terza edizione e organizzato in piena e convinta sinergia dal Cus Sassari e dall’Erasmus Student Network sassarese. Una giornata di sport e benvenuto dedicata agli studenti Erasmus incoming che da diverse Università europee si apprestano a vivere la loro esperienza all’Università di Sassari. Come presidente del Centro Sportivo universitario sassarese non posso che essere felice e orgoglioso di ospitare Enjoy Sport Now sui campi e nelle strutture di San Giovanni, spazi a disposizione degli studenti di Sassari, di Sardegna, d’Italia e dell’Europa intera».14470544_1757374044537338_95839730740904483_n

Così Nicola Giordanelli, presidente del Cus Sassari, presenta Enjoy Sport Now, evento in programma giovedì 5 ottobre 2017 a partire dalle ore 15,30 presso gli impianti sportivi di San Giovanni (Sassari). Un lungo, intenso e divertente pomeriggio da vivere nel segno della pratica sportiva e dell’attività fisica, con le attività proposte a fare da viatico in funzione di un incontro fra cultura, storie e esperienze diverse, fra studenti provenienti da Atenei del vecchio continente – fra cui Spagna, Turchia e Francia – che si ritroveranno, assieme, a inseguire un pallone, a tirare a canestro, schiacciare a rete e molto, molto altro. Sono infatti in programma mini tornei di calcio a cinque, basket 3vs3 e green volley, e poi ancora arrampicata, golf, brasilian jiu jitsu, difesa personale, muai thai, functional, zumba e scherma. Il tutto grazie alla preziosa collaborazione con RockMadness, Federgolf comitato regionale Sardegna e provinciale di Sassari, Circolo schermistico sassarese, centro fitness Fit For Life e professor Angelo Sanna.

Grazie all’Atp di Sassari sarà a disposizione un servizio di trasporto ad hoc riservato esclusivamente agli studenti con partenza da via Tavolara (lato giardini pubblici) fissata alle ore 15. A San Giovani, oltre allo staff dirigenziale e tecnico del Cus Sassari, saranno presenti anche le Associazioni degli studenti: tutti gli universitari dell’Ateneo sassarese sono invitati a partecipare: «Più siamo, più socializziamo, più ci divertiamo».

Si solleva il sipario sulla stagione 2017/2018 della sezione basket del Cus Sassari

L’inconfondibile rumore della palla arancio che rimbalza sul parquet. Il suono del basket, quello che si diffonde e avvolge campetti all’aperto e palazzetti, torna ad animare gli spazi e le strutture del Cus Sassari a San Giovanni. Si ricomincia a lavorare, a giocare, a divertirsi, sotto la guida di tecnici qualificati e per la gioia dei nostri ragazzi che della pallacanestro hanno fatto la loro passione. Una passione dilagante, che si spera possa contagiare quanti più giovani possibile: perché più siamo, più ci divertiamo! Questo è il messaggio!22091663_10212934072014270_817267416_n

Si solleva quindi il sipario sulla stagione sportiva 2017-’18 della sezione basket del Cus Sassari. Il Centro sportivo universitario sassarese rinnova la sua sfida alla serie D, opportunità di crescita, confronto e miglioramento per un team che riparte dalla rosa – confermatissima – che lo scorso anno ha raggiunto il traguardo della semifinale playoff.  Squadra che con-vince non si cambia, al limite si rafforza: al gruppo Cus Sassari si aggiungono coach Ciro Pianura (lo scorso campionato head coach al Buk Uri), pronto a dare una mano al confermato coach Gabriele Sassu, e il playmaker classe 1988 Marco Idini, già protagonista in maglia cussina in serie C e D.

Il Cus Sassari è costantemente proiettato sul futuro. Grande l’attenzione dedicata ai giovani, risorsa fondamentale per il movimento e per qualunque società voglia fare basket nel segno della programmazione e della continuità. Si ripartirà ancora una volta dall’under 18 – impegnata nel girone Eccellenza – squadra che nella scorsa stagione ha conquistato l’accesso alla finale regionale di categoria, gruppo che fa da base al team di serie D e sarà completato dall’innesto di validi e promettenti giovani dell’under 16 Cus Sassari.

Il Settore Giovanile del Cus Sassari basket, per la decima stagione, è affidato alla super visione del responsabile tecnico Gianni Sanna e poggia sulla conferma nello staff di Massimiliano Campus e Amedeo Corrias. A supporto delle attività della serie D e del Settore Giovanile, anche nel 2017-’18, le preziose competenze della professionalità di Alessandro Meloni, che svolgerà il ruolo di preparatore fisico. Info Settore Giovanile: Gianni Sanna al 3409978434; segreteria Cus Sassari al 334 6744031.

Di seguito le squadre che il Cus Sassari iscriverà ai diversi campionati giovanili di categoria: under 18 maschile (head coach Gabriele Sassu, assistente Ciro Pianura); under 16 maschile (head coach Gianni Sanna, assistente Amedeo Corrias); under 14 maschile (head coach Gianni Sanna , assistente Massimiliano Campus); under 13 maschile (head coach Gianni Sanna, assistenti Amedeo Corrias e Massimiliano Campus).

Intanto l’Angedras minibasket, società satellite del Cus Sassari, a partire dal prossimo lunedì 2 ottobre 2017, apre ufficialmente i corsi per i bambini e bambine di età compresa fra i 5 e gli 11 anni. Gli allenamenti si svolgeranno presso la palestra di via Onida (Li Punti) e negli impianti Cus Sassari a San Giovanni. Info minibasket: Marilita al 3498627351; Sara al 3482824786.

Atletica leggera: i baby del Cus Sassari protagonisti ai Campionati sardi di categoria

Una due giorni di sport dedicata all’atletica, con la pista di atletica leggera dello “Stadio dei Pini – Tonino Siddi” a fare da scenario ideale ad una kermesse che ha avuto tanti giovani atleti come protagonisti, in primis i baby del Cus Sassari, capaci con le loro prestazioni di onorare al meglio l’impegno ma, soprattutto, di regalare alla città e all’Isola un altro importante messaggio di sport orientato al futuro e alla crescita dell’intero movimento.21984281_10212921712985302_455168141_n

Campionati sardi individuali di categoria: a confrontarsi, sabato e domenica scorsa, sono stati atleti appartenenti alle catgoria Ragazzi/Ragazze e Cadetti/Cadette. Da sottolineare la grande prova di Camillo Delogu (classe 2002) che al suo primo anno di atletica ha regalato agli albi una prestazione da medaglia d’argento nel salto in alto, nuovo record personale da 1,68 metri, e un bronzo conquistato nel lungo, anche in questo caso con il nuovo personale: 5,47 metri.

Una grande soddisfazione per lo staff del Cus Sassari, per il tecnico Giorgio Fenu e per Claudio Conti, che segue Delogu per quanto riguarda la parte tecnica in pedana: «In questi pochi mesi abbiamo lavorato sodo e, conseguentemente, abbiamo avuto la fortuna di assistere ad una importante e progressiva crescita del ragazzo, atleta che senza dubbio avrà modo, già nella prossima stagione, di raggiungere grandi e importanti obiettivi».

Ma la due giorni del “Siddi” ha regalato anche altri sorrisi al Centro Sportivo Universitario sassarese. È arrivata infatti una medaglia di bronzo con annesso nuovo personale anche per il lanciatore Giovanni Giagheddu, allenato da Patrizia Spillo, che con la misura di 22,51 metri ha è arrivato terzo nel lancio del martello categoria Cadetti. Ma fragorosi applausi hanno riscosso anche le giovanissime Evelin Tommasini e Francesca Pianu, rispettivamente argento (4,12 mt) e quinta classificata (3,61 mt) nel salto in lungo.

Senza dimenticare l’esordio di Cora Giacomini  (figlia d’arte) che alla sua prima esperienza di gara e – da sottolineare – al primo anno di categoria è stata in grado di conquistare la medaglia d’argento nel salto in alto (1,25 metri) e il quinto posto nei 60 metri piani: «Il buongiorno già si vede dal mattino, ed è particolarmente radioso. In futuro sentiremo ancora parlare di questa giovane atleta, cui per ora rivolgiamo il grande in bocca al lupo dell’intera famiglia Cus Sassari».

 

Atletica master femminile: A Montecassino grande prova del Cus Sassari

La squadra Master femminile della sezione atletica del Cus Sassari archivia la stagione agonistica 2017 con l’ottima conferma dell’undicesimo posto a livello nazionale ai campionati di società Master: una grande Annalisa Gaspa - 97 punti conquistati al termine dei 1500 mt e un ottimo terzo posto nei 3000 da 98 punti – ha guidato le Master Cus nell’impresa di Montecassino.

La squadra, nel suo insieme, ha risposto presente alla sfida sfoderando anche le ottime prestazioni di Mariangela Piga nei salti con (95 punti), di Dolores Donati (95 punti) e di Patrizia Spillo (92 punti) nei lanci. Positive anche le due staffette composte da Piga-Pinna-Mura-Salis - 93 punti nella 4×100 – e da Salis-Pinna-Mura-Gaspa nella 4×400 (90 punti).

«Ancora una volta la grande famiglia del Cus Sassari si alza in piedi ad applaudire il risultato ottenuto e  le prestazioni messe in campo da atlete che conwhatsapp-image-2017-09-18-at-10-03-34-1 entusiasmo, dedizione e orgoglio rappresentano il Centro Sportivo Universitario sassarese in giro per l’Italia – afferma il presidente del Cus Sassari Nicola Giordanelli -. C’è una forte senso di appartenenza che ci lega, tutti, indistintamente. Un’identità che ci consente di fare squadra e di gioire per i traguardi tagliati dalle nostre squadre. Brave tutte, le nostre atlete Master sezione atletica. E questo non può che essere solo l’inizio».

L’unione fa la forza, detto mai così vero dato che l’undicesima piazza del Cus Sassari Master è indubbiamente figlia del contributo portato alla causa da tutte le 13 atlete presenti, grazie al forte affiatamento che lega le atlete del team universitarie, capaci di incitarsi a vicenda ottenendo il miglior risultato possibile facendo fronte, purtroppo, anche agli infortuni dell’ultimo momento.

In attesa degli atleti impegnati nella finale pentathlon lanci, la squadra Master si prepara a dare il via alla preparazione in vista della stagione agonistica 2018 con primo appuntamento da calendario fissato nel febbraio 2018 ad Ancona in occasione dei Campionati italiani individuali e di società indoor.

MasterPatrizia AngioiLucia CugurraLorena DemartisDolores DonatiMaddalena FrauAnnalisa GaspaValeria MameliGiovanna MuraMariangela PigaElisabetta PinnaAntonella PuggioniLaura Salis e Patrizia Spillo.

 

Cus Sassari: al via le attività della sezione atletica leggera

Con lo scorrere dei giorni, a fine estate, tutto ricomincia a scorrere e a…correre. Il sipario, in casa Cus Sassari, è infatti pronto a sollevarsi ancora una volta sulle attività della sezione Atletica Leggera, uno dei tanti fiori all’occhiello del Centro Sportivo Universitario sassarese che nel tempo ha saputo costruirsi la fama di fucina di talenti, palestra per i giovani e, a prescindere, di occasione per crescere, migliorare e divertirsi.img_2528

«Quello che ci piacerebbe fare, anche quest’anno, è riuscire ad avvicinare alla pratica delle discipline proposte dall’atletica leggera quanti più ragazzi possibile – spiega il presidente del Cus Sassari Nicola Giordanelli -. Abbiamo dalla nostra l’entusiasmo di non vuole mai smettere di insegnare e allo stesso tempo di imparare; abbiamo una struttura come lo Stadio dei Pini che tornata a nuova vita è importante fattore di crescita per gli atleti. E poi abbiamo loro, i nostri giovani protagonisti sulla scena: una risorsa fondamentale per noi e l’intero movimento».

In prospettiva programmazione e organizzazione delle attività della sezione Atletica Leggera, negli spazi del rinnovato Stadio dei Pini di Sassari, a partire dal prossimo mese di settembre, il Cus Sassari mette in pista corsi promozionali rivolti a ragazzi e ragazze di età compresa fra i 6 ai 14 anni che abbiano la voglia di conoscere e cimentarsi nella pratica dell’atletica leggera.

Appuntamenti settimanali fissati per il lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 17, come detto, presso lo Stadio dei Pini. Punto di riferimento per i ragazzi sarà Elisabetta Pinna, allenatrice Cus Sassari. Per informazioni sarà inoltre possibile contattare proprio Elisabetta Pinna al 3493724263 o rivolgersi alla segreteria del Centro Sportivo universitario allo 079397737 in orario di ufficio.

Dal 3 al 7 luglio in programma gli Open Days Cus Sassari

Lavorare per programmare il futuro, impegnarsi per costruire il domani del calcio griffato Cus Sassari e, in generale, per dare linfa all’intero movimento calcistico sassarese e isolano. Il vivaio è priorità che una società sportiva decisa a fare bene e resistere al passare del tempo deve fissare al primo posto nell’agenda stagionale. Un Settore Giovanile organizzato, che metta al primo posto l’esigenza di crescita e divertimento dei ragazzi insegnando loro tecnica e regole del calcio, è risorsa fondamentale per chi fa sport e vuole farlo bene.

Per questo, a campionati ormai conclusi, le attività collegate a gestione e sviluppo del Settore Giovanile non solo non si arrestano ma, paradossalmente entrano nel vivo. Il Cus Sassari ha vissuto un’altra annata ricca di soddisfazioni. I suoi baby calciatori hanno incarnato appieno quelli che sono i principi guida dell’agire cussino: si sono divertiti, si sono impegnati, e a prescindere dai risultati hanno fatto passi importanti in prospettiva maturazione e formazione. I semi hanno germogliato diventando piccoli alberi capaci di regalare i primi succulenti frutti, l’estate è la stagione in cui il procedimento si ripete, con la speranza di raccogliere sempre fi più e sempre meglio.

untitledA tale proposito, da lunedì 3 luglio e sino a venerdì 7 luglio 2017, sono in programma gli Open Days Cus Sassari. Quattro giornate dedicate agli stage Settore Giovanile 2017, appuntamenti fissati sui campi di San Giovanni e suddivisi per categorie:

 

Lunedì 3 luglio 2017  – dalle ore 18 alle ore 19,30  – Allievi 2001-’02 e Giovanissimi 2003-’04

Martedì 4 luglio 2017  – dalle ore 18 alle ore 19,30  – Allievi 2001-’02 e Giovanissimi 2003-’04

Giovedì 6 luglio 2017  – dalle ore 18 alle ore19,15  – Scuola Calcio (Esordienti, Pulcini, Micro e Micro Micr

Venerdì 7 luglio 2017  – dalle ore 18 alle ore 19,15  – Scuola Calcio (Esordienti, Pulcini, Micro e Micro Micro)

 

«I ragazzi sono al centro del progetto. La loro crescita, calcistica e umana, sono obiettivi che ci proponiamo di raggiungere – affermano i responsabili Cus Sassari -. I nostri giovani devono divertirsi, vogliamo che si divertano».

In programma le semifinali del Torneo Universitario di calcio

Disagiati-Havana FC e AC Irrosi-Chiavo Verona: queste le due semifinali dell’edizione 2017 del Torneo Universitario di calcio, uno degli appuntamenti più attesi dell’anno accademico sportivo griffato Cus Sassari e ospitato sui campi degli impianti universitari di San Giovanni, a Sassari. Archiviata con un buon successo di partecipazione e una buona dose di spettacolo calcistico la fase all’ italiana, gli incastri da classifica hanno determinato gli accoppiamenti del successivo turno a eliminazione diretta, al quale hanno avuto accesso le prime quattro classificate nel girone unico.18486099_1864032290538179_438830255698632436_n

«Offrire ai nostri ragazzi, agli studenti dell’università degli studi di Sassari, l’opportunità di fare sport potendo contare sul supporto organizzativo del Cus e sulle sue strutture è per noi motivo di soddisfazione e orgoglio  – spiega il presidente del Cus Sassari Nicola Giordanelli -. Ancora una volta il Torneo Universitario di calcio ha centrato il bersaglio, aggregando, coinvolgendo e raccontando piccole grandi storie di calcio e di entusiasmo. Quattro squadre sono arrivate alla fase finale, il torneo non è finito: grande attesa per l’esito finale e un in bocca al lupo a tutti i partecipanti».

Tornando al campo, il primato in classifica al termine della fase all’italiana è andato agli studenti dello storico team dei Disagiati – squadra che partecipa al Torneo da oltre dieci anni – capaci di vincere tutti gli incontri disputati e di imporsi al primo traguardo sull’A.C.Irrosi: le due formazioni sopra citate saranno teste di serie delle semifinali e incontreranno, incrociandosi, la terza e la quarta classificata nel girone, la matricola terribile F.C. Chiavo Verona e Havana F.C.. Per stabilire secondo, terza e quarta classificata nel girone è stato necessario ricorrere agli scontri diretti e alla differenza reti in considerazione del grande equilibrio visto in campo che fa presagire due semifinali di sicuro interesse.

Le due semifinali sono in programma come di consueto sui campi degli impianti sportivi universitari del Cus Sassari:

 

  • Disagiati Havana F.C. si sfideranno il 25 maggio 2017 alle ore 15:30;
  • A.C.IrrosiChiavo Verona si sfideranno il 25 maggio 2017 alle ore 17:30;

Particolare attenzione va data alla sfida che metterà di fronte Disagiati e Havana F.C., squadre animate da una sana e storica  rivalità che terranno di sicuro col fiato sospeso i rispettivi sostenitori fino all’ ultimo. Appuntamento già fisato anche con la finalissima del torneo: il primo giugno alle 18 a San Giovanni tutto sarà compiuto.