Articoli marcati con tag ‘alfieri cagliari’

Va all’Ariete Oristano il primo round della finale dei play off del Campionato di serie C di pallavolo femminile

Va all’Ariete Oristano il primo round della finale dei play off del campionato di serie C di pallavolo femminile, al termine dei quali la vincente festeggerà la promozione in serie B2: nella serara di ieri, infatti, Valentina Soppelsa e compagne hanno sfruttato al meglio il fattore campo,  sconfiggendo al termine di cinque combattutissimi set l’Alfieri CagliariAriete

Com’era facilmente prevedibile – ha dichiarato il coach oristanese, Marco Locci - è stata autentica battaglia. La gara, senza ombra di dubbio, è stata caratterizzata da diversi errori da entrambe le parti. L’Alfieri è partita subito con maggior ordine e nonostante la nostra reazione ha chiuso il primo set 26-24.

Il prosieguo della gara – ha continuato il coach oristanese -  ha visto aggiudicarsi i vari set la squadra che ha avuto una migliore capacità di gestire il servizio e gli errori”.

Il secondo parziale si è chiuso sul punteggio di 25 a 15 a favore delle oristanesi, che poi hanno portato a casa anche il terzo set, vinto per 25 a 18. A quel punto è arrivata la reazione delle alfierine, che si sono aggiudicate il quarto parziale con l’eloquente punteggio di 14 a 25.

E la gara si è così risolta al tie break, vinto per 15 a 8, dalle oristanesi, che sono state abili a rimanere concentrate, cosa non semplice, come dichiarato dal loro stesso coach, dopo aver perso in maniera così netta il quarto parziale.

La serie, ora, si sposterà, a Cagliari, dove nella serata di mercoledì, alle ore 20:30 (Palestra Coni), l’Ariete Oristano avrà la possibilità di chiudere i conti. Una vittoria delle alfierine, invece, rimanderebbe tutto all’eventuale bella, da giocarsi in casa delle arietine

Ariete Oristano e Alfieri Cagliari volano in finale

Saranno Ariete Oristano e Alfieri Cagliari a sfidarsi nella finale dei play off della serie C di pallavolo femminile, che metterà  in palio un  posto in  serie B2. Il primo atto  andrà in scena domani, sabato 14 maggio, presso il PalaTharros di via Pira. Pallavolo Ariete Oristano

Le due squadre, quella oristanese e quella cagliaritana, hanno rispettivamente superato, in semifinale, Sorso e Selargius ’85.

Particolarmente spettacolare e avvincente la sfida tra arietine e romangine, che si è risolta solo al tie break: nel primo set, dopo un buon avvio delle oristanesi, il Sorso ha preso in mano il comando della situazione, grazie a un gioco ordinato e a un buon rendimento al servizio, conquistando un buon margine di vantaggio e chiudendo così il primo parziale sul 15 a 25.

Nel secondo set, nonostante un inizio positivo (1 a 4), le sorsensi non sono riuscite ad arginare il ritorno delle avversarie, che si sono portate sul 10 a 7. Poi è stato un continuo rincorrersi tra le due squadre fino al 22 a 22, momento in cui alcuni errori in battuta e in difesa del Sorso hanno spianato la strada alle combattive oristanesi, che hanno pareggiato il conto dei set, vincendo ai vantaggi per 27 a 25.

Terzo set da incorniciare per il Sorso, che si è imposto con il netto punteggio di 13 a 25, grazie a a una battuta particolarmente efficace e a un buon rendimento nei fondamentali difensivi. La partita, a quel punto, sembrava  indirizzata dalla parte delle romangine, ma le oristanesi, fino a quel momento particolarmente fallose, hanno avuto il merito di non perdere la calma e, dal quarto set in poi, è cambiata la storia della partita.

Nel quarto set, il Sorso è apparso contratto e stanco, mentre l’Ariete ha trovato nuova linfa dal cambio in regia, iniziando a giocare con grande compattezza e servendo in maniera ottimale la sua attaccante di punta, Valentina Soppelsa, che ha messo a terra ogni pallone, trascinando la sua squadra alla conquista del quarto parziale, vinto per 25 a 23. La sfida si è così risolta al tie break, caratterizzato dal predominio delle oristanesi, le quali, sulle ali dell’entusiasmo, hanno chiuso i conti della sfida, aggiudicandosi il parziale con l’eloquente risultato di 15 a 6 e conquistando così l’accesso alla finalissima, dove, come scritto precedentemente, troveranno l’Alfieri Cagliari, capace di far saltare il fattore campo, imponendosi in quattro set sul campo del Selargius ’85.

Le alfierine hanno approcciato la gara con la necessaria determinazione e hanno letteralmente dominato il primo parziale, vinto per 10 a 25, favorite anche dall’atteggiamento troppo remissivo delle selargine. Le quali, nel secondo parziale, hanno migliorato, in particolare, il loro approccio mentale, ma hanno dovuto fare i conti con un’ottima Valentina Calì, che ha risolto tutte le situazioni calde, permettendo alla sua squadra di aggiudicarsi anche il secondo set con il punteggio di 20 a 25.

Il terzo set, invece, è stato vinto per 25 a 23 dal Selargius ’85, abile a mettere in difficoltà la ricezione delle alfierine. Le quali, nel quarto set, dopo una fase combattuta, hanno piazzato l’allungo decisivo, chiudendo i conti sul 19 a 25 con Valentina Calì ancora sugli scudi.

 

 

 

L’Orion ritrova il sorriso. Vittorie per Selargius ’85, Pallavolo Olbia e Alfieri Cagliari, continua la corsa solitaria della Gymnasium Uta

Mentre la Gymnasium Uta, vittoriosa per 1 a 3 (27 – 25/9 – 25/12 – 25/21 – 25) sul campo del Garibaldi La Maddalena, continua la sua corsa solitaria in testa alla classifica della serie C femminile, diventa incandescente la lotta per conquistare un posto nei play off e per evitare la retrocessione.Barbara Meloini

Da segnalare, per quel che riguarda la zona alta della classifica, i successi dell’Alfieri Cagliari e del Selargius ’85: le alfierine si sono imposte per 3 a 0 (25 – 14/25 – 10/25 – 20) sull’Ariete Oristano, scesa in campo in formazione rimaneggiata per le assenze di Silvia Figus e Valentina Soppelsa; le selargine, invece, hanno vinto per 3 a 1 (25 – 18/25 – 27/25 – 18/25 – 22) il big match del diciottesimo turno con la Tespiense Quartu.

Le due squadre hanno dato vita a una partita senza risparmio di colpi, al termine della quale si è imposta la squadra che ha commesso meno errori ed è stata più presente a livello mentale. A fare la parte del leone, in casa selargina, sono state le centrali, Loredana Longoni e Diletta Esu, mentre le quartesi, troppo fallose in fase di break, hanno palesato notevoli difficoltà in attacco, non riuscendo a mettere palla a terra con le bande e non riuscendo a scardinare il muro delle avversarie.

Rivede la luce, dopo un periodo difficile, l’Orion, che centra il primo successo esterno della stagione, imponendosi per 0 a 3 (22 – 25/16 – 25/18 – 25) sul campo della cenerentola del campionato, la Scuola Volley Solki.

S’interrompe, invece, la serie vincente del Sorso, sconfitto al tie break dalla Pallavolo Olbia, che incamera così due punti importanti in chiave salvezza. Le olbiesi hanno approcciato la gara in maniera ottimale, vincendo il primo set per 25 a 21 e il secondo per 25 a 22, dopo essere state in svantaggio per 10 a 17. Poi è arrivata la reazione delle romangine, le quali, limitati gli errori in battuta e migliorato il rendimento in difesa, hanno pareggiato il conto dei set, aggiudicandosi il terzo e il quarto parziale, con i punteggi, rispettivamente, di 18 a 25 e 22 a 25. Sfida risolta, quindi, al tie break, nel corso del quale qualche errore di troppo e la scarsa efficacia in fase di cambio palla hanno condannato alla sconfitta le ragazze di Melotti, che hanno così dato via libera a Cristina Paone e compagne, che hanno chiuso i conti sul 15 a 12.

Vittoria per 1 a 3 (17 – 25/17 – 25/25 – 23/25 – 27) della San Paolo Cagliari sul campo dell’Antes Ogliastra Volley. Ha riposato la Sant’Andrea Gonnesa.

 

Domani si giocherà la sedicesima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile

Domani, sabato 20 febbraio, si giocherà il sedicesimo turno del campionato di serie C di pallavolo femminile, dominato finora dalla Gymnasium Uta, che cercherà di continuare la sua marcia vincente sul campo del Selargius ’85, formazione che punta a conquistare un posto nei play off. La gara avrà inizio alle ore 20, si giocherà presso la Palestra Scolastica di via Parigi.Uta

Impegno esterno anche per la diretta inseguitrice delle ragazze di Gramignano, l’Ariete Oristano, che dovrà vedersela col Garibaldi  La Maddalena, compagine che lotta per evitare la retrocessione nella categoria inferiore. I favori del pronostico pendono, in maniera netta, dalla parte delle oristanesi, anche se le maddalenine, nelle ultime uscite stagionali, hanno palesato notevoli miglioramenti. I due sestetti scenderanno in campo, alle ore 18:30, presso il Palazzetto di via Lamarmora.

Le due formazioni che occupano la terza piazza, la Tespiense Quartu e l’Alfieri Cagliari,  sono attese dalle sfide con le due squadre del Nord Sardegna. Le quartesi saranno impegnate sul campo dell’Orion (ore 18, Palestra Scuola Media, n°12, via Togliatti), che cercherà il riscatto, dopo le prove non positive delle ultime giornate. Le cagliaritane, dal loro canto, riceveranno la visita del Sorso, che ha rilanciato le proprie quotazioni, dopo la vittoria nello scontro play off con il Selargius ’85. La gara tra alfierine e romangine avrà inizio alle ore 16:30, presso la Palestra della Casa di Riposo Vittorio Emanuele – Terramaini, via Valerio Pisano 10.

In programma anche le sfide: Sant’Andrea Gonnesa – Pallavolo Olbia (ore 17, Palestra Comunale, via Asproni) e Scuola Volley Solki – San Paolo Cagliari (ore 19:30, Palestra Lungomare, Sant’Antioco). Riposa l’Antes Ogliastra Volley.

Serie C pallavolo femminile: il girone di andata si chiude senza sorprese

Tutto secondo copione nell’ultimo turno del girone di andata della serie C di pallavolo femminile: la capolista Gymnasium Uta ha confermato la propria imbattibilità, imponendosi in tre set (18 – 25/12 – 25/15 – 25) sul campo della San Paolo Cagliari.Ariete

Al giro di boa, le ragazze di Matteo Gramignano possono già vantare un margine di vantaggio di sette lunghezze sulla coppia inseguitrice, formata da Tespiense Quartu e Ariete Oristano: le quartesi hanno osservato un turno di riposo, mentre le oristanesi hanno superato con un netto 0 a 3 (14 – 25/18 – 25/16 – 25) la cenerentola del campionato, la Scuola Volley Solki.

Tengono il passo Alfieri Cagliari e Selargius ’85, formazioni che occupano, rispettivamente, il quarto e il quinto posto della graduatoria, posizioni che garantiscono l’accesso alla seconda fase. Le cagliaritane hanno interrotto la serie vincente dell’Antes Ogliastra Volley, superata con il punteggio di 0 a 3 (17 – 25/20 – 25/19 – 25), mentre le selargine hanno regolato, sempre in tre set (25 – 21/25 – 15/25 – 17), la Pallavolo Olbia.

Al termine di una sfida combattuta, come si evince dai parziali (24 – 26/25 – 27/29 – 31), il Sorso, che punta a conquistare un posto nei play off,  ha avuto ragione del Garibaldi La Maddalena, formazione che, pur navigando nei bassifondi della classifica, sta palesando, con il passare delle giornate, notevoli miglioramenti. Nulla da fare, invece, per l’Orion Sassari, che, nonostante una prova coraggiosa, ha dovuto cedere l’intera posta in palio alla Sant’Andrea Gonnesa, vittoriosa con il punteggio di 1 a 3 (14 – 25/25 – 21/22 – 25/24 – 26).

Tutto pronto per le semifinali dei play off della serie C di pallavolo femminile: le due sfide presentate dal tecnico della Castellanese, Antonio Fiori

Tutto pronto per le semifinali dei play off della serie C di pallavolo femminile: ad aprire le danze, nella serata di domani, saranno Tespiense Quartu e Alfieri Cagliari, il giorno successivo toccherà a Janas Quartu e Sant’Andrea Gonnesa, per la seconda di due sfide senza appello, che si preannunciano equilibrate ed avvincenti, in virtù di quanto mostrato dalle quattro compagini nell’arco di tutta la stagione. Le due vincenti si affronteranno nella finalissima, al meglio delle tre gare, che determinerà il nome della squadra che festeggerà il salto di categoria insieme alla Castellanese. Abbiamo chiesto proprio al tecnico della formazione che ha dominato il campionato, Antonio Fiori, di presentare le due partite del primo turno della seconda fase.Tespiense

La stagione regolare è servita solo a delineare le posizioni in classifica con il vantaggio per la seconda e la terza di poter contare sul fattore campo nella prima sfida e nell’eventuale bella di finale. Ma, come tutti ben sanno, i play off sono tutta un’altra storia rispetto al campionato. Partiamo dala sfida tra Janas e Sant’Andrea Gonnesa:  le gonnesine,  che sono state la rivelazione del campionato, hanno dimostrato di poter vincere contro chiunque, forti di un gioco bello, veloce e corale, mentre la Janas presenta un gioco più scontato, che si basa molto sull’estro di giocatrici come Michela Lebiu, M. Elena Farci e Noemi Sanna. Detto ciò, le quartesi restano favorite in virtù della loro maggiore esperienza e della maggire abitudine a questi palcoscenici, a questo genere di partite.

Non vedo, invece, una favorita tra Tespiense e Alfieri:  le biancoverdi  fanno molto affidamento sulla battuta e sul gioco con le bande, mentre le cagliaritane prediligono il gioco con le centrali. Credo che sia partita che si svilupperà sulla base della qualità della  battuta rispetto alla  ricezione. Di sicuro sarà una bella sfida!”

Si giocheranno a Sassari e Oristano le sfide più importanti del penultimo turno della serie C di pallavolo femminile

Saranno la Palestra della Scuola Media n°12 di via Togliatti e la Palestra Tharros di via Pira i campi principali, parafrasando un termine caro ai nostalgici e ai seguaci di “Tutto il calcio minuto per minuto”, per quel che riguarda il penultimo turno della serie C di pallavolo femminile, in programma per domani, sabato 2 maggio.

A Sassari, alle ore 17, si affronteranno la San Giuseppe e la Janas: per le sassaresi, distanti quattro punti dalla quinta piazza (l’ultima utile per accedere alla seconda fase), la sfida con le quartesi ha il sapore dell’ultima spiaggia.Teusolki Castellanese

Le ragazze allenate da Daniele Colombino saranno particolarmente interessate a ciò che accadrà a Oristano, dove, con inizio alle ore 18, l’Ariete riceverà la visita del Sant’Andrea Gonnesa per un incrocio all’ultimo sangue tra corsa per la salvezzas e corsa per un posto nei play off.

Si preannuncia spettacolare la sfida tra Alfieri Cagliari e Tespiense, Quartu (ore 16:30, Palestra Casa di Riposo Vittorio Emanuele – Terramaini – via Valerio Pisano 10), mentre la Castellanese non dovrebbe avere alcuna difficoltà a conservare la propria imbattibilità contro la già retrocessa Gymnos Pirri (ore 19, Pal. Liceo Scientifico, Lu Bagnu). Per coltivare ancora il sogno salvezza,  l’Antes Ogliastra Volley è obbligata a vincere sul campo del Selargius ’85 (ore 20, Palestra Scolatica, via Parigi).  In programma anche la sfida tra Teusolki e Sorso, due formazioni che hanno già già centrato l’obiettivo della permanenza nella categoria, mentre la Smeralda Ossi, che osserverà il turno di riposo, seguirà con attenzione a quanto accadrà a Oristano e Selargius.

La Castellanese continua la sua corsa solitaria in testa alla classifica della serie C di pallavolo femminile

La Castellanese, regina incontrasta della serie C di pallavolo femminile, vince in tre set sul campo della Smeralda Ossi e vede il traguardo sempre più vicino, in virtù di una netta superiorità rispetto al resto delle contendenti.Castellanese Ossi

Essendo un derby, sentivamo molto l’importanza della sfida contro l’Ossi  – ha dichiarato Melissa Speziga -. Abbiamo ottenuto una vittoria di fondamentale importanza, perchè ci siamo trovate di fronte una squadra che non voleva concederci nulla

Nella parte iniziale della gara, e ossesi, trasciante dal lor0 caloroso pubblico, hanno provato a creare qualche grattacapo alle ragazze di Antonio Fiori, le quali sono, comunque, riuscite a chiudere il primo set a proprio favore (23 a 25).

Nella seconda frazione, le battute di Daniela Mallus hanno dato lo slancio alla Castellanese che ha piazzato un parziale iniziale di 11 a 3 per poi chiudere con un eloquente 15 a 25.

Nel terzo set, come era accaduto nel primo, le castellanesi hanno commesso qualche errore di troppo in difesa e in ricezione, non permettendo alla palleggiatrice Simona Fiori di servire le attaccanti in maniera ottimale, ma hanno sopperito con la determinazione e hanno portato a casa l’ultimo parziale con il punteggio di 22 a 25.

Grazie al successo di Ossi, la Castellanese porta a nove i punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, la Tespiense Quartu, vittoriosa al tie break (25 – 21/25 – 27/25 – 2=/21 – 25/11 – 15) contro il Sorso.

Lo scontro diretto tra Alfieri Cagliari e Janas Quartu, una delle sfide più attese del diciannovesimo turno, si è chiuso con la vittoria in quattro set delle cagliaritane.

Dopo un buon avvio dell’Alfieri, che si è portata sul 10 a 5, la Janas, seppur scesa in campo in formazione rimaneggiata e senza Cadoni in panchina( temporaneamente sostituito dall’ex Lilliu), ha cercato con determinazione di ricucire lo strappo. Ne è scaturito un primo set combattuto, che si è chiuso con la vittoria ai vantaggi (26 a 24) dell’Alfieri. Le padrone di casa hanno dominato anche la seconda frazione, vinta per 25 a 20.

Nel terzo set, dopo il solito avvio difficile(18 a 12 per le alfierine), i servizi vincenti di M. Elena Farci hanno rianimato il sestetto quartese che, con Michela Lebiu sugli scudi, ha ritrovato la giusta serenità e ha tenuto viva la partita, aggiudicandosi il parziale per 20 a 25.

Con il clima reso teso da alcune decisioni arbitrali, le due squadre hanno combattuto punto a punto per tutto il quarto set, che si è risolto solo ai vantaggi (27 a 25) a favore dell’Alfieri, che ha così operato il sorpasso sulle rivali, portandosi in terza posizione.

Operazione sorpasso anche per la rivelazione del campionato, il Sant’Andrea Gonnesa, che ha vinto per 3 a 1 (25 – 20/25 – 21/18 – 25/25 – 12) contro la San Giuseppe e ha conquistato la quinta piazza, l’ultima utile per accedere alla seconda fase.

La Teusolki ha sconfitto con un netto 3 a 0  (25 – 20/25 – 19/25 – 23) il Selargius ’85 e compie un passo importante verso la salvezza, mentre lo scontro diretto tra Ariete Oristano e Antes Ogliastra Volley è terminato con la vittoria al tie break (25 – 20/21 – 25/ 24 – 26/ 25 – 23/15 – 9) delle oristanesi. Ha riposato la Gymnos Pirri.

si ringraziano per la collaborazione, Alessandra Fatima Cossu e Mariuccia Oggiano

 

 

 

Si gioca la sedicesima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile: in programma il derby San Giuseppe – Sorso, impegni esterni per Janas e Tespiense

Domani, sabato 21 febbraio, si giocherà la sedicesima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, dominato finora dalla Castellanese, che osserverà il turno di riposo imposto dal calendario.Antes

Tutte le attenzioni degli appassionati del Nord Sardegna saranno rivolte al derby tra la San Giuseppe, formazione in corsa per conquistare un posto nei play off, e la Risacca Sorso (ore 17, Palestra Scuola Media n°12, via Togliatti).

Trasferta agevole, almeno sulla carta, per la seconda della classe, la Janas Quartu, che dovrà vedersela con la Gymnos Pirri (ore 20:30, Palestra Comunale, via degli Stendardi). Impegno esterno anche per l’altra compagine quartese, la Tespiense, attesa dalla sfida sul campo dell’Antes Ogliastra Volley (ore 19, Pal. Itc, via Santa Chiara).

L’Alfieri Cagliari cercherà conto la Teusolki di conquistare i punti necessari per difendere la quinta posizione, l’ultima utile per accedere alla seconda fase (ore 18, Palestra Casa di Riposo Vittorio Emanuele – Terramaini – via Valerio Pisano 10).

Si preannuncia interessante la sfida tra Selargius ’85 e Sant’Andrea Gonnesa, compagini che navigano ai margini della zona play off. La gara avrà inizio alle ore 20, si giocherà presso la Palestra Scolastica di via Parigi.

A Oristano, alle ore 16:30 (Palestra Tharros, via Pira) andrà in scena lo scontro salvezza tra l’Ariete e la Smeralda Ossi.

Serie C pallavolo femminile: il derby del Nord Ovest tra Sorso e Castellanese apre il programma della seconda giornata di ritorno

Andato in archivio il secondo Open Day stagionale, il campionato di serie C di pallavolo femminile proseguirà con la seconda giornata di ritorno, che prenderà il via con un prologo d’eccezione. Nel pomeriggio odierno, alle ore 18:30 presso il Centro Polivalente di via Dessì, si giocherà il derby del Nord Ovest tra La Risacca Sorso e l’imbattuta capolista Castellanese, il cui primato appare inattaccabile dopo i successi negli scontri diretti con Tespiense e Janas.Castellanese 1

Non mancano i motivi di interesse anche nelle restanti gare, che andranno in scena domani, sabato 14 febbraio: la diretta inseguitrice delle castellanesi, la Janas Quartu, riceverà la visita dell’Antes Ogliastra Volley, formazione impegnata nella lotta per evitare la retrocessione. La gara avrà inizio alle ore 18 presso la Palestra della Scuola Media v. Silesu, trav. via S’Arruloni).

Impegno casalingo anche per l’altra compagine quartese, la Tespiense, che affronterà il Selargius ’85 (ore 17:30, Pal. via Malipiero, trav. via Turati) con l’intento di riscattare la sconfitta rimediata la settimana scorsa contro la San Giuseppe.

Le sassaresi, dal canto loro, cercheranno sul campo della Gymnos Pirri i punti necessari per rimanere agganciate alla zona play off (ore 20, Palestra Comunale, via degli Stendardi).

Da non perdere, in chiave qualificazione alla seconda fase, lo scontro diretto tra Sant’Andrea Gonnesa e Alfieri Cagliari, che avrà inizio alle 16:30 presso la Palestra Comunale di via Asproni.

Chiude il programma del quindicesimo turno la sfida salvezza tra Teusolki e Smeralda Ossi ( (ore 16, Palestra Lungomare, Sant’Antioco). Riposa l’Ariete Oristano.