Articoli marcati con tag ‘alessandra spissu’

La Punto Volley è pronta ad iniziare la sua avventura nel campionato di serie D

Mancano pochi giorni al via del girone C della serie D di pallavolo femminile, campionato al quale parteciperà, per il secondo anno consecutivo, la Punto Volley, guidata in panchina da Alessandra Spissu, che vanta una notevole esperienza sia come giocatrice che come allenatrice.Foto Elisa

Rispetto alla passata stagione, il gruppo è stato rinforzato con gli innesti di quattro giocatrici che garantiscono qualità ed esperienza, come Laura Caggiari, Marta Pulzone Sabina Grixoni e Maria Serra.

Partiamo con l’obiettivo iniziale di conquistare la salvezza e di migliorare  il risultato conseguito nell’annata precedente – ha dichiarato il tecnico Alessandra Spissu -. Nelle prime amichevoli, nelle quali abbiano incontrato anche squadre di C, come Stella Maris e Sorso, abbiamo fatto cose buone e questo ci fa ben sperare in vista dell’inizio di un campionato, che si preannuncia difficile. Non ci saranno partite facili e ci sono squadre che schierano individualità di tutto rispetto, come , ad esempio,l’Ossi, che può contare sull’apporto di Alessandra Marongiu, tornata dall’esperienza in Trentino”.

Il clima che si respira nella squadra è ottimo. – ha aggiunto poi la centrale Giusy Piredda – Ci divertiamo durante gli allenamenti. Ciò potrebbe rappresentare la nostra forza“.

A prescindere dai risultati che otterremo - hanno dichiarato all’unisono Alessandra Spissu e Giusy Piredda -, il compito fondamentale della squadra che prenderà parte al prossimo campionato di serie D sarà quello di fare da traino per il nostro settore giovanile, sul quale dovremo continuare a lavorare, nonostante non manchino le difficoltà legate all’atavico problema degli impianti, per garantire un futuro alla società”.

Il primo appuntamento stagionale per la Punto è fissato per il prossimo 9 novembre, quando le sassaresi riceveranno la visita dell’Oschiri, formazione che schiera, tra le altre, una giocatrice di valore, quale è Angela Polo.

Rosa Punto Volley 2013 – 2014: Isabella Ballocco (banda), Laura Caggiari (opposta), Valentina Cossa (palleggiatrice), Roberta Fozzi (centrale), Sabina Grixoni (banda), Marta Pulzone (banda), Giusy Piredda (centrale), Maria Serra (universale),Debora Solinas (palleggiatrice), Monica Solinas (centrale), Francesca Virdis (palleggiatrice). Allenatrice: Alessandta Spissu.

La pallavolo con Alessandra Spissu, un passato da giocatrice e un presente da allenatrice

Come è evoluto il movimento pallavolistico sassarese in questi anni? Lo abbiamo chiesto ad Alessandra Spissu: un passato da giocatrice di buon livello e un presente da allenatrice.

Alessandra, ci parli della tua carriera da giocatrice?

“Ho iniziato a giocare  all’età di 10 anni nella Sunshine, la società che, insieme alla Silvio Pellico, ha dominato, per diverso tempo, la scena pallavolistica sassarese. Quelli non erano solo sodalizi sportivi ma veri e propri circoli, dove si viveva come in una famiglia. Sono rimasta lì fino alla stagione 95 – 96. Poi mi sono trasferita a Sorso, dove ho giocato un solo anno, e ho concluso, nel 1999 nello Sporting Sassari, la mia carriera da giocatrice nella quale ho raggiunto come massimo livello la B2, con la Sunshine. Per quel che riguarda il ruolo,  ero essenzialmente un martello, ma mi adattavo bene anche come centrale, in generale potevo essere considerata un’universale”. 

Come è evoluta la tua carriera di allenatrice?

“Ho iniziato ad allenare  nel 1996 nel settore giovanile dello Sporting – una delle giocatrici che è nata con me è Simona Solinas - per passare successivamente alla San Giuseppe, poi tre anni di purgatorio prima di trasferirmi alla Kolbe dove, in tre anni, sono riuscita a costruire, nonostante non siano mancate le difficoltà, un gruppo splendido, formato da ragazze che sono diventate amiche tra di loro e che sono riuscite a togliersi diverse soddisfazioni, su tutte la vittoria del campionato di serie D nella stagione 2010 – 2011. Alcune di esse credo non sfigurerebbero nemmeno in categorie superiori. Ora alleno anche l’under 16 e la terza divisione della Orion”.

Alcuni parlano di uno scadimento del livello qualitativo del movimento, qual è il tuo pensiero in proposito?

“Inutile nascondersi dietro un dito, il livello qualitatitivo è decismente calato con il passare degli anni, diverse sono le cause che hanno determinato questa situazione: innanzi tutto , le ragazze, rispetto ai tempi in cui giocavo io, hanno meno passione e meno disponibilità a fare sacrifici e la pallavolo, per loro, viene dopo mille altre cose. In passato, inoltre, c’era maggiore attenzione all’aspetto tecnico, potevi giocare solo se avevi determinate capacità”.

E per quel che riguarda la situazione a Sassari?

“A Sassari, allo stato attuale delle cose, ci sono troppe società rispetto al numero degli abitanti, questo porta a una dispersione dei talenti ed è difficile trovare buone giocatrici nei paesi del’hinterland. Sia nel passato che nel presente si sono comunque ottenuti ottimi risultati, per merito soprattutto di due allenatori, Giampaolo Galleri e Alberto Baldereschi, gli unici che, nella storia della pallavolo sassarese, hanno vinto con le loro squadre e hanno creato delle giocatrici che si sono ben comportate a livello nazionale”.

A proposito di giocatrici, quali sono state, a tuo parere, le migliori espressioni del movimento della nostra città?

“Su tutte Rosanna Baiardo, il top dei top, poi Silvia Desole, Anna Maria Murtas, Silvia Matteoni, Stefania Dalerci, Iole Ruzzini, Claudia Pintore e Monia Agri, che continua a fare la differenza in serie C, a dimostrazione di quanto dicevo in precedenza relativamente a una maggiore attenzione, in passato, all’aspetto tecnico”.

Per chiudere, quali sono le prospettive per il futuro?

“Le prospettive future non sono così nebulose. Alcune società stanno lavorando bene, come dimostrano i risultati ottenuti dalle squadre sassaresi di serie C, che schieravano molte giocatrici locali, giovani e futuribili”

Serie D pallavolo femminile: vittoria di prestigio per la Kolbe

Il girone C della serie D di pallavolo femminile sta per giungere al termine. Nello scorso fine settimana si è disputata la penultima giornata, con la Kolbe che ha partecipato alla festa promozione della Capo d’Orso Palau.

Le ragazze allenate da Alessandra Spissu hanno tirato un brutto scherzo alle avversarie, vincendo con il punteggio di 1 a 3 (22 a 25, 18 a 25, 25 a 13 e 15 a 25).

Le sassaresi concluderanno la loro stagione ospitando la Farmacia Sircana Sorso (sabato 28 aprile, Palestra commerciali, via Luna e Sole, ore 18:30).

La Kolbe vince con il Garibaldi La Maddalena

La Kolbe si conferma al terzo posto nel girone C del campionato di serie D di pallavolo femminile, alle spalle della capolista Capo d’Orso Palau e della Chimica Sarda Ossi. Nell’ultimo turno, le ragazze allenate da Alessandra Spissu hanno sconfitto con il risultato di 3 a 0 il Garibaldi La Maddalena.

Nel primo set, le sassaresi sono partite bene, portandosi sul 4 a 2, poi hanno avuto un black out, con il Garibaldi che si è portato in vantaggio con una buona serie di muri della regista Serena Dini. Nelle fasi successive del set, la Kolbe ha  approfittato di una serie di errori in zona 4 delle avversarie , che non hanno schierato, nel sestetto titolare, la promettente Marianna Iannone. e hanno ripreso a macinare gioco, piazzando una serie di pallonetti dalla zona 3, che hanno messo in difficoltà la difesa maddalenina e hanno permesso alla Kolbe di chiudere la frazione sul 25 a 21.

Nel secondo set, le ospiti hanno combattuto fino all’8 a 6 per poi cedere il passo alla squadra sassarese, che ha lavorato bene sia in attacco che in battuta, aggiudicandosi la frazione con un netto 25 a 13.

Partenza sprint, nel terzo set, per la Kolbe, che si è portata avanti 7 a o. Qualche errore di troppo e un calo di concentrazione hanno permesso al Garibaldi di impattare sul 7 a 7. Le sassaresi hanno poi ripreso in mano la partita e hanno chiuso sul 25 a 15.

Nel prossimo turno, la Kolbe giocherà in casa del Centro Storico Castelsardo. (ha collaborato Laura Caggiari)

(nella foto, un’immagine relativa alla stagione 2010 – 2011)

Serie D di pallavolo femminile: la Kolbe in testa alla classifica

Dopo sei giornate, la Kolbe guida, in solitario, la classifica del campionato di serie D di pallavolo femminile, con un punto di vantaggio sulla Chimica Sarda Ossi che, nell’ultimo turno, ha sconfitto al tie break il Garibaldi La Maddalena.

Le ragazze allenate da Alessandra Spissu, nell’ultimo turno, hanno superato, con un netto 0 a 3 (24 a 26, 18 a 25 e 16 a 25).

Questo pomeriggio, alle 18:30 nella palestra delle Commerciali in via Luna e Sole, è previsto proprio lo scontro diretto tra le sassaresi e la formazione ossese.

Continua la marcia della Kolbe in testa alla classifica

Domenica scorsa la Kolbe ha conquistato la quarta vittoria consecutiva, superando in trasferta il Garibaldi La Maddalena con il punteggio di 1 a 3 (25 a 17, 19 a 25, 13 a 25, 18 a 25).

Grazie a questo successo, le ragazze allenate da Alessandra Spissu si confermano in testa alla classifica, insieme a Capo d’Orso Palau e Chimica Sarda Ossi.

Domani pomeriggio, le sassaresi affronteranno il Centro Storico Castelsardo (palestra Commerciali, via Luna e Sole, ore 18:30).

Seconda vittoria consecutiva per la Kolbe Torres

Dopo due giornate dal via del campionato di serie D di pallavolo femminile, a guidare la classifica è un terzetto, formato da Kolbe Torres, Capo d’Orso Palau e Chimica Sarda Ossi,

La formazione sassarese ha conquistato il secondo successo consecutivo, superando in trasferta la Sersar Porto Torres con il punteggio di 1 a 3.

Nel primo set, la Kolbe si è portata subito avanti nel punteggio, mantenendo il vantaggio fino alla fine e chiudendo sul 19 a 25.

Nella seconda frazione, la formazione portotorrese – favorita da un calo di concentrazione delle ospiti, che hanno sbagliato molto sia in attacco che nel fondamentale del servizio –   si è imposta con un netto 25 a 15, grazie ad un buon gioco al centro.

Nel terzo set, le due squadre sono rimaste appaiate fino al 10 a 10, poi la Kolbe ha allungato, aggiudicandosi la frazione con un netto 19 a 25. Nel quarto e decisivo set, l’equilibrio è perdurato fino al 22 pari. Nel finale  sono stati decisivi gli attacchi della centrale Claudia Busu, che hanno permesso alle ragazze allenate da Alessandra Spissu di chiudere sul 23 a 25.

Nel prosssimo turno,  le sassaresi giocheranno contro l’Hermaea Olbia (sabato 19 novembre, ore 18:30, Palestra commerciali, via Luna e Sole). (ha collaborato Laura Caggiari)

(nella foto un’immagine della Kolbe Torres relativa alla passata stagione)

Esordio vincente per la Kolbe Torres

Esordio voncente per la Kolbe Torres nel campionato di serie D di pallavolo femminile. Mercoledì scorso, le ragazze allenate da Alessandra Spissu hanno giocato la prima partita stagionale contro il Fertilia, vincendo 3 a 0 (25 a 13, 25 a 18 e 25 a 19).

Domani pomeriggio, la formazione sassarese affronterà, per la seconda giornata, la Sersar Porto Torres, compagine che, nella prima giornata, ha perso 3 a 1 contro il Capo d’Orso Palau.