La scherma non tradisce: oro, argento e bronzo nel fioretto femminile

Non era mai accaduto! Podio completamente tinto d’azzurro nella prova individuale del fioretto femminile: oro per Elisa Di Francisca , argento per Arianna Errigo e bronzo per Valentina Vezzali, scesa in pedana a meno di 24 ore di distanza dalla cerimonua di apertura, che l’aveva vista impegnata nel delicato di portabandiera. La scherma si conferma, così, fonte inesauribile di medaglie per lo sport italiano.

Rispettati i pronostici della vigilia e, in semifinale, sono arrivate le quattro fiorettiste che avevano dominato nel corso dell’intera stagione: le tre azzurre e la coreana Nam.

Combattutissima la prima semifinale tra la Di Francisca e la Nam, con la jesina che si è imposta per 11 a 10; dall’altra parte la sfida tutta italiana tra la Vezzali e la Errigo si è chiusa con la vittoria per 15 a 12 della giovane monzese.

Nella finale di consolazione, impresa epica della Vezzali che ha rimontato, in pochi secondi, uno svantaggio di quattro stoccate, andando a vincere una medaglia di bronzo che vale, per come è maturata, una medaglia d’oro.

Sono arrivate all’atto decisvo due atlete all’esordio olimpico, che hanno dato vita a una finale carica di emozioni: la Di Francisca è partita meglio, portandosi sul 3 a 7; pronta la reazione della Errigo che ha piazzato un parziale di 6 a 0, andando prima sul 9 a 7 e poi sull’11 a 8.

La Di Francisca - che, per l’intera giornata, si è esaltata nei momenti di difficoltà – è riuscita a impattare sull’11 pari e ad aggiudicarsi la medaglia d’oro grazie a una precisa stoccata dopo pochi secondi del minuto supplementare.

(foto tratta dal sito www.elisadifrancisca.it).

Lascia un Commento