La Lions in palestra per limare gli errori, le ragazze del Sardegna cercano il riscatto contro il Crenna

La prima giornata del girone A della serie A2 di pallamano femminile, andata in scena nello scorso fine settimana, ha sorriso solo al Nuoro, vittorioso per 32 a 15 contro il Ferrarin, mentre è stata avara di soddisfazioni per le due compagini sassaresi, Lions e Sardegna, sconfitte rispettivamente col punteggio di 30 a 21 e 29 a 15 sui campi del Crenna e del Cum Petere Valpellice.22685084_10212689713750667_1919075052_n

Dopo la sconfitta rimediata all’esordio, le ragazze della Lions. che nel prossimo turno osserveranno il turno di riposo, sono tornate a lavorare in palestra con la voglia di lavorare per eliminare gli errori di troppo visti nella gara in quel di Crenna e con la consapevolezza che nulla può arrivare senza l’impegno e il sacrificio.

La partita di sabato ha rappresentato un inizio amaro – ha dichiarato Francesca Tilocca, giovane talento della Lions -, ad esempio sono mancate le collaborazioni con le ali e con i pivot. Non abbiamo espresso al meglio le nostre capacità, ma con la forza di volontà e più sicurezza possiamo fare sicuramente bene“.

Le ragazze del Sardegna invece cercheranno invece di far leva sul sostegno del pubblico amico per riscattare la sconfitta nella giornata inaugurale. Le ragazze di Barbara Tetti riceveranno la visita del forte Crenna. L’appuntamento è fissato per domenica 22 ottobre alle ore 15:30 al PalaSantoru. Il Nuoro invece andrà a caccia di conferme in casa del Leno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento