Salto a ostacoli: a Tanca Regia torna il Sardegna Jumping Tour

Dopo il grande successo dell’edizione 2016 e i complimenti della federazione nazionale per la qualità del concorso, ritorna il Sardegna Jumping Tour, la manifestazione al massimo livello nell’isola per il salto ostacoli. Due i fine settimana in programma presso gli impianti di Tanca Regia, nel comune oristanese di Abbasanta, di untitledproprietà dell’Agris: dal 15 al 17 settembre e dal 22 al 24 settembre, con ben 30 gare in programma. Il montepremi totale (equamente diviso nei due fine settimana) è di 98.200 euro, finanziati dalla Regione Sardegna per il rilancio del comparto ippico. Organizzano il Comitato Regionale Fise Sardegna e l’Agris Sardegna.

Conferma anche per la manifestazione riservata al cavallo nato ed allevato in Sardegna, purché iscritto al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (già UNIRE e poi ASSI), nei libri genealogici del cavallo orientale (registro puledri), anglo-arabo (registro puledri) e sella italiano (registro puledri e registro supplementare). Il Trofeo dei Nuraghi prevede quattro categorie: cavalli giovani di 4, 5 e 6 anni, e cavalli di 7 anni e oltre. Sono 40 i cavalli sardi che si sono qualificati.

Nell’edizione del 2016 le vittorie nelle gare più prestigiose sono state conquistate dal cavaliere italo-colombiano Andres Peñalosa e dal nazionale Roberto Arioldi, mentre tra i cavalieri isolani si sono messi in luce Gianleonardo Murruzzu e Luigi Angius nel concorso per cavalli sardi di 4 anni (in sella rispettivamente a Taissa e Tabor de Paule), Salvatore Barra col 5 anni Bela Sarda, Antonio Depalmas col 6 anni Roio Kito, Enrico Carcangiu con Orowitza nella categoria dei 7 anni e oltre.

Lascia un Commento