All’inferno e ritorno: Florencianez e Mucili tengono vive le speranze della Torres

All’inferno e ritorno in novanta minuti: si può riassumere così il pomeriggio della Torres. Che, al termine del primo tempo della sfida contro l’Albalonga, era virtualmente condannata alla retrocessione in Eccellenza: i laziali, infatti, erano avanti di una rete, mentre il Muravera prevaleva, sempre per 1 a 0, contro il Lanusei. 15338671_10210231580801312_4808392449279199792_n

Nella ripresa, però, i rossoblù, spinti da un grande cuore e un grande carattere, hanno trovato la forza necessaria per ribaltare la situazione e tenere ancora viva la fiammella della speranza in vista dell’ultima giornata. A riequilibrare le sorti dell’incontro è stato il paraguiano Florencianez, abile a trasformare un rigore concesso per un fallo su Sene Pape. Poi, dopo il palo di Succi e l’espulsione di Sene Pape, è arrivato il gol di Mucili: episodi che sembrano voler dire che gli “dei del pallone” abbiano voluto dare un’ultima chance a Tore Pinna e compagni, attesi dalla sfida casalinga contro l’Avezzano, in programma al Vanni Sanna fra una settimana, quando i sassaresi dovranno conquistare i tre punti e sperare nel contemporaneo capitombolo del Muravera, che ha conservato i due punti di vantaggio.

Lascia un Commento